Negoziare o trattare un prezzo è un'antica tradizione che permette di acquistare un bene a un costo inferiore dopo averne discusso con il venditore. In molti mercati sparsi sul pianeta i venditori negoziano il prezzo di un articolo con lo scopo di ricavare un profitto dalla vendita, pur facendo credere ai compratori di essere in perdita. Se vuoi un oggetto, è importante conoscere le strategie giuste per mercanteggiare come un vero professionista.

Parte 1 di 2:
Prepararsi

  1. 1
    Conosci le situazioni in cui è appropriato negoziare. Non è adeguato farlo in un contesto qualsiasi. Un bazar in Marocco può essere un ottimo posto dove tirare sul prezzo, ma farlo a Londra, da Harrod's, non è il caso. Quello che è accettabile in un luogo denota un comportamento maleducato in un altro.
    • Se vuoi sapere se è accettabile negoziare, inizia dicendo una frase generica, come “È troppo costoso per me”. Se il venditore ti fa un'offerta, sta effettivamente aprendo le porte a una trattativa; in tal caso, tira pure sul prezzo. Se non dice niente o afferma che non può abbassare il prezzo, non puoi mercanteggiare in questo posto.
  2. 2
    Informati sui prezzi pagati dagli abitanti locali. Nella maggior parte dei posti in cui è comune negoziare, esistono due pesi e due misure per quanto riguarda i prezzi. Quelli pagati dagli abitanti locali spesso sono decisamente inferiori rispetto a quelli richiesti ai turisti.
    • Pur scoprendo che una sciarpa di lana d'alpaca costa 60 nuevos soles peruviani per gli abitanti locali, e 100 per i turisti, non devi necessariamente aspettarti di poter tirare sul prezzo per pagare di meno. Molti non vendono al prezzo riservato agli abitanti locali per una questione di principio, ma potresti avvicinartici abbastanza se sei abile.
  3. 3
    Determina il valore che attribuisci al bene. Questa è una regola infallibile e utile per fare shopping e si applica a tutto quello che compri, in particolare quando mercanteggi. Molti negoziatori pensano di poter fare un buon affare dimezzando il prezzo. Tuttavia, sono tanti i venditori che non fanno che triplicare l'offerta iniziale in vista della negoziazione, il che significa che, tecnicamente, non farai un buon affare qualora dovessi comprare questo bene. Tuttavia, se conosci il valore che gli attribuisci, non conta il prezzo che il venditore dà all'oggetto: quel che importa è che tu sia soddisfatto di ciò che ricavi.
  4. 4
    Tieni soldi in contanti a portata di mano. In molti posti in cui comunemente si negozia, i contanti regnano sovrani. I venditori non accettano nemmeno le carte di credito, ti guarderanno contrariato se dovessi tirarne fuori una. I benefici che ne derivano sono diversi:
    • Non cederai alla tentazione di pagare troppo per un articolo perché verrai limitato dai contanti che hai [1]. Fai un budget prima di comprare qualcosa e vedrai che lo rispetterai.
    • Tirare fuori una manciata di contanti ed esclamare “È tutto quello che ho!” è un buon trucco che spesso funziona. I venditori saranno tentati di concludere la transazione e ti cederanno l'oggetto.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Gestire la Negoziazione

  1. 1
    Se un articolo secondo te vale più di quanto tu l'abbia pagato, in fondo non importa che ti sia costato più che a un abitante locale. Sei stato tu ad avergli attribuito un determinato valore. Se il venditore con cui tiri sul prezzo si rifiuta di abbassarlo a quello che ritieni appropriato, dovresti andare via, tutto qui.
  2. 2
    Non proiettare interesse o entusiasmo nei confronti di quello che hai adocchiato. Uno degli errori più grandi commessi dalle persone che vanno in giro per negoziare è quello di trasmettere una certa “disperazione”. Non appena il venditore capisce che ti piace qualcosa, ha il coltello dalla parte del manico. D'altro canto, se crede che tu sia esigente, sei tu ad avere un certo vantaggio, perché puoi sempre andare via o almeno fingere di farlo.
  3. 3
    Comincia chiedendo di scontare il prezzo del 70-75% rispetto a quello indicato. Una buona regola generale è quella di prendere la prima offerta che ti viene fatta, dividerla per quattro e iniziare da lì il processo di mercanteggiamento. In alcuni casi, se proponi la metà del prezzo iniziale, rischi di insultare il venditore. Se proponi il 10% in meno del prezzo originale, non farai un buon affare.
  4. 4
    Collabora con un amico o con tua moglie. Mercanteggiare è più facile di quello che pensi se vieni sostenuto da una persona che non fa che ricordarti che hai altre responsabilità nella vita, spingendoti ad allontanarti dal negozio. Ecco cosa fare:
    • Chiedi a un amico di accompagnarti nel momento in cui vai a tirare sul prezzo. Se finge di essere annoiato, preoccupato dal fatto che spendi tanti soldi o desideroso di andarsene perché ha un appuntamento, il venditore potrebbe andare dritto al sodo e farti un'offerta migliore, pari, o quasi, al prezzo che vuoi effettivamente pagare[2].
  5. 5
    Non aver paura di prendere le distanze da un oggetto, pur adorandolo. Otterrai l'offerta più bassa possibile, o giù di lì, se ti prepari ad andare via. Non appena ti dirigi verso la porta, il venditore vede un affare sfumare – e tutti i commercianti di questo mondo odiano una perdita del genere. Dovrebbe offrirti un prezzo decisamente più basso di quello di partenza.
  6. 6
    Preparati a trascorrere molto tempo a mercanteggiare. Non è poi così raro tirare sul prezzo per ore. I venditori che iniziano a negoziare temporeggiano allungando i tempi della trattativa perché capiscono che molte persone sono semplicemente impazienti e disposte a pagare di più per ragioni di convenienza, ovvero per comprare l'oggetto e andarsene. Possono fingere imbarazzo, delusione e offesa nel corso della discussione, usando queste emozioni per concluderlo. Non abboccare. Sii fermo e dovresti ottenere il prezzo che stavi cercando. Questo scambio potrebbe avvenire più o meno così:
    • Venditore: “Costa 50 euro, signora”.
    • Compratore: “Gliene darò 20”.
    • Venditore: “Cosa ne dice di 45?”.
    • Compratore: “E 20?”.
    • Venditore: “Non posso andare sotto i 35 euro”.
    • Compratore: “E io non ne pagherò più di 25”.
    • Venditore: “30?”.
    • Compratore: “25”.
    • Venditore: “Accetterò 27 euro”.
    • Compratore: “Gliene darò 26 e affare fatto”.
    • Venditore: “27 euro è la mia ultima proposta”.
    • Compratore: “26 e lo porto via subito”.
    • Venditore: “26,50?”.
    • Compratore: "26 euro".
    • Venditore: "E 26 sia".
  7. 7
    Quando il venditore annuncia la sua offerta finale, non abboccare all'amo (facoltativo). Solitamente non lo è. Potrebbe cercare di convincerti del contrario, che non è disposto ad abbassare ulteriormente il prezzo. Comunicagli la tua offerta finale, che dovrebbe essere di 1-10 euro in meno rispetto alla sua, e lavorate di conseguenza. Dopotutto per il venditore, guadagnare 50 euro è meglio di 26€, ma guadagnarne 26€ è meglio di niente.
  8. 8
    Quando il venditore ti propone un prezzo che ti convince, fermati. Non insistere, altrimenti rovinerai l'intera trattativa. Prendi l'oggetto e vai via. Rallegrati del tuo nuovo acquisto, soddisfatto di aver tirato sul prezzo e di aver fatto un buon affare!
    Pubblicità

Consigli

  • Mai proporre un prezzo troppo basso. Il prezzo di partenza dovrebbe comunque essere ragionevole per quel bene. Procedi da lì per andare incontro al venditore.
  • In alcuni casi, il prezzo iniziale dovrebbe essere un po' meno della metà di quello originale.
  • Sii educato e ragionevole nei confronti del venditore, altrimenti rischi di uscire dal negozio a mani vuote.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Capire se Piaci a una Ragazza da un SMS

Come

Imparare l'Alfabeto Morse

Come

Mandare Messaggi Piccanti

Come

Richiamare un Numero Privato

Come

Mandare un'Email all'Attenzione di Qualcuno

Come

Avere una Conversazione Divertente e Interessante Via SMS

Come

Telefonare in Svizzera

Come

Cambiare la Propria Voce

Come

Parlare con Voce Più Profonda

Come

Creare Codici Segreti e Messaggi Cifrati

Come

Smettere di Balbettare

Come

Intestare una Busta in Modo Formale

Come

Indirizzare una Lettera all'Attenzione di Qualcuno

Come

Disfarsi della Zeppola
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 9 552 volte
Questa pagina è stata letta 9 552 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità