Scarica PDF Scarica PDF

Il caramello è estremamente ostinato e difficile da togliere; se ti ricordi di pulire le superfici prima che si raffreddi, il lavoro è molto più semplice. Mettendo i tegami in ammollo in acqua calda o gassata puoi aumentare il tempo necessario prima che il caramello si solidifichi. Una volta indurito, puoi staccarne uno strato sottile raschiandolo via a frammenti utilizzando uno scalpello da cucina; se invece lo strato è spesso, devi usare acqua bollente, salata o saponata.

Metodo 1
Metodo 1 di 5:
Raschiare e Congelare

  1. 1
    Aspetta che il caramello si raffreddi e si indurisca. Se ne è rimasto solo uno strato sottile e parzialmente trasparente, puoi raschiarlo via senza altri interventi; se invece ce n'è parecchio, devi metterlo in acqua prima di procedere.
  2. 2
    Usa uno scalpello da cucina per rimuovere i frammenti secchi. Appoggialo sull'estremità più vicina della padella o della pentola e muovilo lontano dal corpo con brevi spinte; applica una pressione decisa e costante.
  3. 3
    Risciacqua il tegame per eliminare i residui. Al termine, asciuga la superficie con carta da cucina.
  4. 4
    Ispeziona la padella. Se è rimasto altro caramello sul fondo, ripeti i passaggi appena descritti.
  5. 5
    Se ci sono parecchi residui, metti la pentola nel congelatore. Aspetta un paio d'ore e concedi al caramello incrostato il tempo di congelarsi; in genere è più facile raschiare via il cibo surgelato e il caramello in particolare diventa molto fragile.
  6. 6
    Togli il tegame dal freezer. Raschia nuovamente la superficie per ripulirla dalla sostanza congelata e friabile.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 5:
Usando l'Acqua Frizzante

  1. 1
    Versa l'acqua gassata nella padella o nella pentola prima che questa si raffreddi. Tale metodo è particolarmente efficace per i tegami di ghisa. L'effervescenza del liquido reagisce con il metallo rendendolo liscio e impedendo al caramello di attaccarsi.
  2. 2
    Trascorsi 15 minuti, strofina il contenitore con una spugna per i piatti o un asciugamano. Non buttare via l'acqua frizzante, immergi invece la spugna e strofina la padella mentre è ancora piena di liquido.
  3. 3
    Getta l'acqua. Strofina via le scaglie residue di caramello e asciuga il metallo con qualche foglio di carta da cucina.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 5:
Usando l'Acqua Bollente

  1. 1
    Riempi la padella incrostata di caramello con acqua bollente. Versa una quantità di liquido sufficiente a ricoprire solo il cibo indurito; dovresti procedere non appena hai finito di usare il tegame, prima che la sostanza abbia modo di indurirsi completamente.
  2. 2
    Appoggia la padella nel lavello o sul ripiano della cucina. Coprila e lasciala riposare per un'ora.
  3. 3
    Butta via l'acqua. Se dopo un'attenta ispezione noti che è rimasta una considerevole quantità di caramello sulle pareti della pentola, prova a usare acqua ancora più calda.
  4. 4
    Versa acqua calda nella pentola. Anche in questo caso, ti basta ricoprire lo strato di caramello.
  5. 5
    Metti il tegame sul fornello e scaldalo a fuoco medio-alto. L'acqua dovrebbe sobbollire ma non bollire completamente; aspetta almeno 10 minuti.
  6. 6
    Spegni il fornello e getta l'acqua. Strofina via i residui di caramello usando una spugna per i piatti.
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 5:
Usando l'Acqua Salata

  1. 1
    Riempi con acqua salata una pentola o padella rivestita di smalto. Versa 15 g di sale ogni 250 ml di acqua, assicurandoti che il caramello sia completamente sommerso.
  2. 2
    Lascia riposare la soluzione per una notte. Non buttare via il liquido in anticipo, indipendentemente da quanto possa essere sporco o fangoso.
  3. 3
    Il giorno successivo fai bollire l'acqua salata nel tegame. Nel frattempo il sale dovrebbe aver indebolito il caramello incrostato, facendolo sollevare dalle pareti mano a mano che l'acqua si scalda.
  4. 4
    Getta via la soluzione. Strofina delicatamente il tegame con una spugna per i piatti; i residui di caramello dovrebbero staccarsi senza difficoltà.
  5. 5
    Risciacqua la pentola. Usa l'acqua corrente per sbarazzarti degli ultimi frammenti appiccicosi.
    Pubblicità

Metodo 5
Metodo 5 di 5:
Usando il Sapone per i Piatti o l'Ammorbidente

  1. 1
    Riempi il tegame con acqua sufficiente per sommergere il caramello. Puoi usare questo metodo sia mentre la sostanza è ancora calda sia quando si è raffreddata.
  2. 2
    Aggiungi a tua scelta una dose di detersivo per i piatti o ammorbidente per il bucato. Se il caramello si è già indurito e sembra davvero incrostato, l'ammorbidente potrebbe essere più utile, dato che il sapone è troppo delicato.
  3. 3
    Lascia il caramello in ammollo come minimo per un'ora. Nel frattempo l'acqua dovrebbe sporcarsi diventando marrone.
  4. 4
    Strofina il tegame con la spugna per i piatti. Immergila nell'acqua della pentola e sfrega vigorosamente le superfici: la sostanza dolce dovrebbe staccarsi in frammenti. Trascorsa un'ora, questa operazione dovrebbe essere relativamente semplice.
  5. 5
    Butta via l'acqua. Risciacqua la padella un'ultima volta con acqua corrente.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando metti le pentole in ammollo, aggiungi anche le posate. La maggior parte delle miscele è efficace sia sul metallo dei tegami sia su quello degli utensili; lasciali semplicemente nel recipiente con il liquido.
Pubblicità

Avvertenze

  • Sii consapevole del materiale con cui sono costruiti i tegami; alcuni devono essere trattati in modo speciale. Per esempio, le padelle in ghisa possono arrugginirsi se le lasci in acqua, mentre alcuni rivestimenti antiaderenti si danneggiano quando li raschi o li strofini con sale e lana d'acciaio.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Scalpello da cucina
  • Congelatore
  • Acqua frizzante
  • Acqua
  • Fornello
  • Sale
  • Detersivo per i piatti
  • Ammorbidente
  • Spugna
  • Canovaccio

wikiHow Correlati

Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti
Allargare i Vestiti Ristretti
Togliere la Cera di una Candela da un Vasetto
Caricare la LavastoviglieCaricare la Lavastoviglie
Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul BucatoRimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato
Rimuovere la Muffa dal SoffittoRimuovere la Muffa dal Soffitto
Sturare un WCSturare un WC
Eliminare la Muffa con l'AcetoEliminare la Muffa con l'Aceto
Eliminare l'Elettricità Statica dai Vestiti
Rimuovere i Pelucchi dagli Indumenti
Evitare che le Scarpe Sbattano nell'AsciugatriceEvitare che le Scarpe Sbattano nell'Asciugatrice
Pulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti CostosiPulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti Costosi
Lavare gli Indumenti che Richiedono il Lavaggio a Secco in CasaLavare gli Indumenti che Richiedono il Lavaggio a Secco in Casa
Rimuovere le Macchie di Silicone dai VestitiRimuovere le Macchie di Silicone dai Vestiti
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 32 052 volte
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 32 052 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità