Se la fortuna non ti arride, puoi riprendere in mano il tuo destino, chiunque tu sia, l'importante è impegnarti. Nessuno ha mai detto che sia facile, ma se metti in atto un piano per correggere gli errori passati e fai di tutto per vivere come desideri, sei sulla strada giusta per diventare la persona che hai sempre voluto essere, nonostante le avversità. Non farti buttare a terra da chi non crede in te e non pensare che sia impossibile avere successo, da qualunque situazione tu parta. Se hai dei dubbi, ricorda che per tutti c'è una possibilità di riscatto. Continua a leggere questo articolo per metterti sulla buona strada e dare una svolta alla tua vita.

Parte 1 di 2:
Elaborare un Piano di Ripresa

  1. 1
    Affronta le avversità. Metti nero su bianco tutte le situazioni che sono andate storte in modo da vederle chiaramente con i tuoi occhi. Sii onesto su quanto è accaduto invece di inventare scuse. Per alcune persone è più difficile fronteggiare le cose che sfuggono al proprio controllo rispetto a quelle che vengono a crearsi per il semplice fatto di aver rimandato o preso cattive decisioni. Altre persone trovano invece più complicato accettare il fatto di aver peggiorato o causato un problema. In ogni caso, per riprendere in mano le redini della tua vita, devi capire che è necessario compiere questo passo.
    • Naturalmente, non attribuirti tutte le colpe. Ad esempio, è possibile cadere nel tunnel della tossicodipendenza o maltrattare il proprio partner, ma si può anche crescere in un ambiente sfavorevole o essere una semplice vittima della sfortuna. Non colpevolizzarti di cose di cui non puoi avere controllo, impara ad accettare e affrontare le avversità invece di usarle per giustificare la situazione in cui ti trovi attualmente.
  2. 2
    Fai tesoro delle avversità. Anche se è stata solo sfortuna, esistono dei modi per attutire il colpo nel caso in cui dovessi ritrovarti nella stessa situazione. Se sei stato bocciato a un esame, qual è stato il problema? Ti sei distratto o non hai studiato abbastanza? Hai studiato molto, ma davanti al professore ti sei bloccato e hai dimenticato tutto a causa dell'ansia? Sei stato assorbito da problemi personali, come la fine di una relazione durata anni?
    • Poniti le seguenti domande senza esprimere giudizi sulle risposte. Non accampare scuse per attribuire la responsabilità ad altre persone: lascia perdere. Ammesso che sia effettivamente colpa di qualcun altro, considera questo scenario per ultimo e, in tal caso, rivaluta le tue priorità e il rapporto con tale individuo. Un amico, un genitore o il partner ti distrae in continuazione mentre studi perché pretende la tua attenzione? Come puoi difendere i tuoi spazi per evitare che capiti di nuovo la prossima volta che hai un esame?
  3. 3
    Chiediti se è il caso di riconsiderare i tuoi obiettivi. Sebbene sembri una misura straordinaria, prima di pianificare un rinnovo complessivo della tua vita, forse ti conviene rivedere il percorso da seguire. Ad esempio, l'università ti aiuta a perseguire la carriera che ti renderebbe felice? Non sarebbe meglio fare un corso di formazione più breve e specifico, un apprendistato o una scuola tecnica? Se sei una persona fisicamente attiva e sei contento quando ottieni risultati tangibili, probabilmente un lavoro intellettuale o un impiego dietro una scrivania non è una buona scelta. Piuttosto, opta per qualcosa nel mondo dell'edilizia, dell'elettricità, dell'installazione di impianti, dell'idraulica, dell'automobilistica o della silvicoltura.
    • Cambia il tuo approccio. Per riscattarti dal passato, devi cambiare rotta lasciando perdere le cose che non hanno funzionato.[1] La vita è un continuo banco di prova costellato di successi ed errori (non fallimenti irrimediabili). Questo significa che i tentativi andati male restano solo dei tentativi – ad esempio, la scelta di una facoltà che non faceva al caso tuo. Se studi il diritto perché sei un appassionato di politica, puoi occuparti di attivismo civico, prepararti nel campo della consulenza per campagne elettorali o impegnarti a far passare progetti di legge sulle cause che più hai a cuore. Sono tutte scelte che possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi nel corso del tempo.
  4. 4
    Chiediti quali rimedi puoi trovare. Quali cambiamenti puoi apportare nella tua vita per diminuire il rischio di subire nuovamente gli effetti negativi delle avversità? Se sei stato vittima di una catastrofe naturale, puoi premunirti con scorte di emergenza in caso dovesse capitare una seconda volta. Se hai perso il lavoro o la tua relazione è giunta al capolinea, cerca di capire come comportarti per evitare che succeda di nuovo quando troverai un altro impiego o un'altra fidanzata.
    • Forse è andato tutto male perché qualcuno o qualcosa remava contro di te. Fai un'attenta valutazione delle tue relazioni e cerca di capire se hai amicizie o rapporti tossici che ti impediscono di diventare la persona che vuoi essere. In questo caso, dovresti tagliare i ponti.[2]
  5. 5
    Stabilisci le tue priorità e scegli i tuoi obiettivi. Una volta che hai capito che cosa è andato storto e perché, devi iniziare a delineare un piano per riprendere in mano le redini della tua vita. Tuttavia, non deve essere definitivo. Può cambiare man mano che procedi perché incontrerai ostacoli, ma vivrai anche momenti felici e avrai opportunità che non ti aspettavi, qualunque sia la tua direzione. Se sai quello che vuoi e capisci a grandi linee come ottenerlo, avrai meno difficoltà a stabilire obiettivi a breve termine per raggiungere la tua meta.[3]
    • Non preoccuparti se non hai un piano perfetto suddiviso in dieci passaggi per diventare una persona di successo. È più difficile trovare una direzione partendo da obiettivi vaghi come "scoprire la mia vera vocazione" o "amare di più me stesso". Ti basta cominciare mettendo in atto alcune misure in grado di migliorare la situazione. Man mano che vai avanti, capirai meglio che cosa fare per emergere.
    • La cosa più importante è mettersi all'opera. Anche se il detto secondo cui "i fatti contano più delle parole" sembra un luogo comune, è assolutamente vero. Puoi ripetere come un disco rotto che vuoi riprendere in mano il tuo destino, ma finché non farai il primo passo, quello che dici non avrà nessun significato.[4]
  6. 6
    Confidati con un amico o un familiare in grado di sostenerti. È preferibile scegliere qualcuno che non ha niente a che vedere con la brutta situazione che hai vissuto. Ti conviene rivolgerti a chi ha affrontato un problema simile. Ad esempio, se rischi di essere bocciato a scuola, potresti recuperare confrontandoti con studenti più grandi che hanno incontrato le tue stesse difficoltà e ascoltando le loro strategie. Se hai chiuso una relazione, scopri che cosa pensano gli altri del modo in cui tu e la tua ex vi siete comportati: potrebbero sorprenderti. Magari i tuoi amici avevano notato un problema prima ancora che tu te ne rendessi conto.
    • Parlando con una persona che ti vuole bene, riuscirai a rimetterti in carreggiata e potrai ricevere ottimi consigli.
    • Consultandoti con altre persone, sarai più stimolato a portare a termine il tuo piano di ripresa. Se racconti effettivamente quello che intendi fare, sarai più propenso a impegnarti perché vorrai tenere fede alla parola data. In questo modo, se getti la spugna, penserai di deludere te stesso e chi ti vuole bene.
  7. 7
    Prendi delle decisioni. Dovrebbero giungere in maniera naturale se finora hai seguito i passaggi precedenti. Cerca di rispettare quanto hai stabilito, come studiare la sera al posto di uscire. A volte, basta la buona volontà perché un progetto funzioni. Altre volte, invece, devi ristrutturare tutta la tua esistenza per portare avanti quanto hai deciso. Se chiudi Whatsapp prima di studiare, non verrai assorbito da lunghe conversazioni con gli amici. Modula il tuo piano di ripresa a piccoli passi. Non cambierai da un giorno all'altro, ma piccoli e sostanziali progressi ti porteranno al successo.
    • Uno dei modi migliori per accrescere la forza di volontà è quello di concedersi a ogni successo una piccola ricompensa, anche se poco importante.[5] Segna sul calendario ogni volta che ti siedi alla scrivania e apri i libri per studiare. Monitorare i progressi mediante piccole e frequenti ricompense è uno dei metodi più efficaci per realizzare qualcosa. Pensa a come si struttura un videogioco, ovvero alla cadenza con cui un giocatore ottiene i punti grazie agli sforzi e al tempo che ha speso. Se organizzi le tue ricompense ispirandoti al tuo gioco preferito, questa strategia potrebbe aiutarti a cambiare le tue abitudini!
  8. 8
    Abbandona le cattive abitudini. Ogni pessima abitudine origina da un motivo reale. Capire i bisogni e i desideri su cui si basa è la chiave per trasformarla in una buona abitudine. I videogiochi sono più gratificanti sul piano emotivo rispetto allo studio perché offrono numerose ricompense: punti, premi, eccetera. Una tabella segnapunti da aggiornare ogni volta che studi e che ti aiuti a determinare gratificazioni più facili rispetto a quelle di un videogioco è uno strumento che ti permette di controbilanciare il problema. Se mangi troppo per consolarti e ingrassi, pensa ad altre cose in grado di tranquillizzarti e usale al posto del cibo.
    • Ogni cattiva abitudine soddisfa un bisogno reale, dunque il tuo compito è quello di capire come appagare tale bisogno senza fare del male a te stesso o qualcun altro. Così facendo, potrai raggiungere i tuoi obiettivi invece di rimanere indietro.[6]
  9. 9
    Trova persone in grado di sostenerti durante il cammino. I genitori e gli amici veri sono sempre dalla tua parte. Tuttavia, ricorda di non rivolgerti a chi ti ha messo in questa situazione. Non dare tempo e attenzioni a chi ti mette i bastoni tra le ruote. Se te la prendi con queste persone, non fai altro che sprecare energie. È meglio usarle per dimostrare di cosa sei capace anziché litigare. Quindi, ogni volta che raggiungi qualcosa che ti eri prefissato, spiega a chi ti impediva di andare avanti quanto stai bene all'idea di migliorare sempre.
    • Naturalmente, incontrerai qualche ostacolo lungo il percorso. È normale. Per questo ti conviene avere qualcuno a cui raccontare i tuoi piani, nei momenti belli e brutti.
  10. 10
    Vai a testa alta e non credere alle persone che mettono in dubbio i tuoi sforzi. Puoi farcela. Solo tu sei grado di riprendere in mano il tuo destino. Hai avuto successo finora, quindi sai che puoi farcela di nuovo. Più sei onesto con te stesso, più sarà facile continuare nella giusta direzione, ovvero quella che ti fa stare bene: quando i sacrifici sono sostenuti da una vera passione, il cammino è molto più piacevole anche se non hai nessun obiettivo da realizzare.
    • Cerca di goderti il viaggio mentre cerchi di raggiungere i tuoi obiettivi. Non è una battaglia, ma un'avventura eccitante, piena di alti e bassi. Alla fine, però, ti porta nel posto che ti spetta.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Essere Forte

  1. 1
    Cerca di avere un atteggiamento positivo. Quando vuoi riconquistare il tuo destino, devi conservare l'ottimismo senza mai perdere le energie. Sebbene sembri impossibile – soprattutto quando provieni da un contesto molto difficile – la probabilità di ottenere quello che vuoi è più alta se affronti ogni giorno col sorriso sulle labbra invece di deprimerti o piangerti addosso. Invece di lamentarti, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno e tieni presente tutte le cose che non vedi l'ora di fare. Anche se ogni tanto è sano sfogarsi, pensando solo agli aspetti negativi della vita, farai più fatica a superarli.
    • La compagnia di persone ottimiste e solari ti aiuterà ad avere un atteggiamento positivo. Se invece ti circondi di gente che vede il peggio ovunque, sarai più propenso a comportarti nello stesso modo.
  2. 2
    Alimenta la tua autostima. Naturalmente, è facile perdersi d'animo quando c'è da ristrutturare tutta la propria esistenza, quindi in questi casi non dimenticare i tuoi pregi ed evita di soffermarti solo sugli aspetti da cambiare. Anche se è importante che tu riconosca i tuoi difetti e lavori sui lati che si possono migliorare, non devi perdere di vista i fattori che incentivano la tua autostima e le qualità che ti rendono una persona fantastica. Stila un elenco delle tue migliori caratteristiche, includendo i settori in cui eccelli. Cerca di arricchire continuamente questa lista con parole e azioni.[7]
    • Per alimentare la tua autostima, dovresti applicarti nelle cose che ti riescono bene. Niente ti fa sentire meglio che eccellere nelle attività in cui metti il tuo impegno.
    • Se da una parte il processo che ti porta a maturare una reale fiducia in te stesso può essere molto lungo, dall'altra hai la possibilità di simulare un atteggiamento di sicurezza anche se non ne sei pienamente convinto. Stai dritto con la schiena, tieni la testa alta e guarda di fronte a te invece di abbassare gli occhi. Tieni le mani distese lungo i fianchi, cercando di cogliere le opportunità invece di chiuderti in te stesso e sottrarti alla possibilità di nuove relazioni. Più simuli fiducia in te stesso, più ci crederai.
  3. 3
    Sii responsabile. Devi assumerti la responsabilità delle tue azioni e degli errori passati che ti hanno portato al punto in cui sei oggi. Una volta che avrai riconosciuto e accettato i tuoi sbagli, sarai in grado di voltare pagina. Se continui ad accusare gli altri di tutti i tuoi problemi, vuol dire che non sei consapevole di avere i mezzi necessari per risolverli. Se, invece, ammetti la tua responsabilità nelle cose che caratterizzano negativamente la tua vita, ti sentirai artefice anche dei successi e degli obiettivi più belli che raggiungerai.
  4. 4
    Cerca di non essere troppo severo con te stesso. Sebbene sia importante ammettere le proprie responsabilità, è altrettanto importante trattarsi bene e perdonarsi. Tutti commettono errori, quindi non pensare di essere un fallito o un perdente solo perché hai seguito il percorso sbagliato. Sii indulgente e comprensivo con te stesso e vedrai che sarà molto più facile voltare pagina. Se tendi a giudicarti inflessibilmente, sarà quasi impossibile alimentare la fiducia in te stesso e la positività, e questo approccio ti impedirà di raggiungere i tuoi obiettivi.
    • Mettersi in discussione non vuol dire colpevolizzarsi. Le critiche costruttive sono utili perché ti permettono di capire che cosa fai e vedere come lo fai. Ti aiutano a risolvere i problemi. Colpevolizzarsi, invece, significa torturarsi inutilmente. Già stai soffrendo, e questo atteggiamento non ti spingerà a cambiare direzione. Infondendo sensi di colpa in te stesso o negli altri, alimenti un circolo vizioso in cui lo schema si ripete. Se un problema si presenta più di una volta, chiediti da che cosa origina.[8]
  5. 5
    Chiedi scusa alle persone che hai ferito. È importante rimediare agli errori del passato prima di andare avanti. Ripensa alle persone che hai ferito o che hanno subito un torto da te nei tuoi momenti peggiori. Cerca di scusarti, di persona o scrivendo una lettera. Spiega che sei davvero dispiaciuto per quanto è successo. Forse non ti assolveranno completamente o potrebbero mettere in dubbio un reale cambiamento da parte tua finché non dimostrerai il contrario, ma in ogni caso è un gesto che devi compiere per migliorare.
    • Sarà più difficile voltare pagina se ti lasci opprimere dal senso di colpa per il male inferto agli altri. Sebbene sia duro dimenticare il passato, chiedere scusa alle persone che hai ferito è un passo avanti nella direzione giusta, che ti renderà più forte.
  6. 6
    Offri il tuo aiuto. Potresti pensare che sia l'ultima cosa di cui sei capace perché riesci a malapena a riordinare la tua vita. Se, però, ti senti pronto a rialzarti e riprendere in mano il tuo destino, fermati un momento e aiuta chi è in difficoltà. Potrebbe essere un amico che ha più problemi di te, un vicino che soffre di solitudine o anche una persona che al supermercato non riesce a prendere un barattolo da uno scaffale alto.
    • Aiutare il prossimo non solo è un gesto che potrebbe incidere sulla vita delle persone, ma ti permette anche di capire che hai molto da offrire al mondo.
  7. 7
    Rifletti su quello che hai perso. All'inizio ti servirà un po' di coraggio, ma la libertà che ne consegue è enorme. Riflettendo su quello che hai perso, inizi a dare valore alle cose più importanti nella vita perché tendi a essere sincero con te stesso. È un atteggiamento molto potente che ti spinge anche a occuparti dei tuoi bisogni. Infine, ti permette di ritornare sulla retta via.
    Pubblicità

Consigli

  • Ricorda che tutti possono commettere errori. Per esempio, Einstein fu espulso dalla scuola!
  • Avrai giorni difficili, ma fanne tesoro.
  • Quello che non ti uccide ti rende più forte.
  • Guarda film d'ispirazione. Ad esempio, "Holes - Buchi nel deserto" può farti credere che tutto sia possibile.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 32 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 12 175 volte
Categorie: Sviluppo Personale
Questa pagina è stata letta 12 175 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità