Come Traslocare

4 Parti:Prepararsi a TraslocareEffettuare il Trasloco da SoliTraslocare con una Ditta di TraslochiGoderti la Tua Nuova Casa

Traslocare può essere sia una delle più eccitanti avventure, sia una delle più stressanti esperienze della tua vita. Il segreto per un trasloco indolore è preparare con largo anticipo un piano strategico a prova di bomba e seguirlo fedelmente quando arriva il momento di cominciare. Organizzazione, efficienza e lungimiranza ti aiuteranno ad allontanare qualsiasi timore e prevenire ogni disagio che potrebbe derivare dal trasloco. Se vuoi sapere come traslocare senza troppo stress, e magari divertendoti pure nel farlo, segui questi semplici passaggi.

Parte 1
Prepararsi a Traslocare

  1. 1
    Liberati degli oggetti che non ti servono. Come prima cosa, passa in rassegna tutte le cose che possiedi per farti un'idea di cosa intendi portare con te nel trasloco e cosa lasciare indietro. Ci possono essere molti validi motivi per rinunciare a portare con te alcune cose. Per esempio, la tua nuova casa potrebbe essere più piccola, o magari stai andando a vivere con qualcuno che possiede una versione migliore delle tue cose, oppure potresti essere finalmente pronto a liberarti della robaccia che non usi e che non ti serve. Ecco come fare:
    • Prendi le misure degli spazi disponibili nella tua nuova casa. Misura le dimensioni di ogni stanza della tua nuova casa e poi prendi le misure dei tuoi mobili per farti un'idea più approfondita di cosa può entrare in ogni ambiente.
    • Vendi le tue cose su Craigslist o eBay. Dovresti cominciare a mettere in vendita la tua roba qualche settimana - o meglio qualche mese - prima di traslocare per dare modo a chi sarà interessato di acquistare (ed eventualmente venire a ritirare) gli oggetti. Se hai dei bei poster o quadri e un po' di oggetti utili da vendere, sarà abbastanza facile trovare qualcuno interessato, e potresti rimanere stupito dalla velocità con cui le tue cose verranno comprate. Per questa ragione, è meglio non mettere in vendita le cose che ti servono di più con troppo anticipo, o altrimenti potresti ritrovarti senza un tavolo in cucina per un mese intero, anche se una soluzione potrebbe essere quella di specificare nell'annuncio che l'oggetto sarebbe disponibile solo da una certa data in poi.
    • Ricorda che i materassi sono difficili da vendere. Potresti avere un bel materasso in lattice o a molle in condizioni perfette da mettere sul mercato, ma devi comprendere che in genere le persone non si fidano molto a comprare un materasso da un perfetto sconosciuto. Preparati quindi a doverlo dare via per un prezzo molto basso, o altrimenti fai sapere che ne hai uno da vendere ai tuoi amici e parenti e alle persone che ti conoscono abbastanza bene.
    • Partecipa a un mercatino dell'usato o organizzane uno privato in giardino. Questo può essere un ottimo modo per liberarsi di molte delle tue cose in un colpo solo.
    • Regala le tue cose. Forse a te le tue vecchie scarpe e i tuoi vestiti smessi non piaceranno più, ma a molte persone potrebbero essere utili.
    • Organizza una festa prima del trasloco, metti in un angolo le cose che non intendi portare con te e invita i tuoi ospiti a prendere quelle che gli piacciono. Rimarrai sorpreso dalla velocità con cui gli invitati le faranno sparire.
    • Vendi i tuoi vecchi libri in un negozio di libri usati.
    • Nelle settimane che precedono il trasloco, cerca di consumare la maggior quantità possibile del cibo che si trova nel frigo, nel freezer e nella dispensa, in modo da non dover traslocare portandoti dietro pentole, scatole e barattoli pieni di alimenti che potrebbero essere difficili da spostare senza fare pasticci o che potrebbero deteriorarsi o liquefarsi.
  2. 2
    Prepara gli scatoloni per il trasloco. Sebbene mettere via negli scatoloni tutte le tue cose richiederà molto tempo, non consumerà interamente le tue giornate se sei organizzato e hai pianificato il tutto sufficientemente in anticipo. Dovresti cominciare a riempire gli scatoloni almeno qualche settimana prima del trasloco, in modo da riuscire a mettere via tutto con calma, ma non così in anticipo da ritrovarti a vivere in mezzo a un mucchio di scatoloni e spostare continuamente dentro e fuori dalle scatole le cose che ti servono tutti i giorni. Ecco cosa devi fare:
    • Prepara i tuoi scatoloni. Ti serviranno probabilmente più scatoloni di quelli di cui credi di aver bisogno. Potresti riuscire a procurartene un po' gratuitamente chiedendo in piccoli supermercati, negozi e bar o rivolgendoti a qualche amico che ha traslocato da poco o possiede una piccola attività commerciale, o altrimenti puoi comprarli a pochi soldi per risparmiare tempo.
    • Contrassegna con cura tutti gli scatoloni utilizzando delle etichette. È meglio scrivere la stanza della tua nuova casa in cui andrà portata ogni scatola sia sui lati, sia sulla parte superiore di ogni scatolone, in modo da sapere sempre dove devono andare anche se sono impilati l'uno sull'altro.
    • Tieni da parte uno scatolone da riempire con gli oggetti necessari per la vita di tutti i giorni. Questo andrebbe riempito la mattina o la notte che precede il trasloco. Nella scatola dovresti mettere prodotti per l'igiene personale, come dentifricio, shampoo e sapone, ma anche asciugamani, asta e tendina per la doccia, e tutto quello che ti serve per dormire, come coperte, copriletto, lenzuola, pigiama e cuscini. Se non riesci a vivere senza caffeina, infilaci dentro anche la tua moka e il barattolo del caffè, oppure delle bustine di tè e un bollitore.
    • Metti in un unico scatolone tutti gli oggetti che vanno nella stessa stanza. Non metterti a separare i libri dai documenti e dai block-notes se poi li metterai comunque tutti insieme nello studio o in ufficio. Metti semplicemente tutto quello che va nella stessa area di una certa stanza in un singolo scatolone, in maniera da poter svuotare facilmente le scatole e in modo più rapido.
    • Scegli una zona della tua casa e adibiscila a deposito degli scatoloni. Invece di mettere in disordine ogni stanza lasciando scatoloni sparpagliati qua e là, scegli una stanza in cui mettere da parte tutte le scatole pronte per il trasloco.
    • Tieni i tuoi attrezzi a portata di mano. Assicurati che la tua cassetta degli attrezzi sia a portata di mano quando traslochi, così da poter cominciare a rimontare insieme i tuoi mobili senza problemi. Puoi scegliere se metterla nello scatolone degli oggetti di uso quotidiano, cioè insieme alle coperte, alla tenda da doccia e al resto, o tenerla con te sul sedile della tua auto o del furgone che userai per traslocare.
    • Tieni sotto mano i documenti importanti per il trasloco. Tieni da parte i documenti relativi alla tua vecchia casa, alla tua nuova abitazione e alle operazioni del trasloco. Non metterli via insieme alle altre carte che andranno nella tua scrivania, o non riuscirai a trovarli se ne hai bisogno velocemente e sei di fretta.
  3. 3
    Chiedi a qualche amico fidato di aiutarti con sufficiente anticipo. Sia che i tuoi amici si mettano eroicamente a disposizione per darti una mano a spostare tutti i tuoi scatoloni, sia che decidano di venire a darti supporto morale, informali che stai per traslocare con qualche mese o settimana di anticipo. Telefona o manda loro una e-mail chiedendo se avessero piacere di aiutarti quando arriverà il gran giorno della partenza.
    • Non dimenticare di ricompensarli per il loro aiuto. Sebbene si stiano offrendo di aiutarti per pura gentilezza e in amicizia, sarebbe sgarbato non portarli fuori al ristorante o offrirgli delle birre e una buona pizza, a lavoro finito.
  4. 4
    Richiedi l'allacciamento e l'attivazione dei servizi per la tua nuova casa sufficientemente in anticipo. Se non è già stato tutto predisposto dal padrone di casa o dall'inquilino precedente, fai un po' di telefonate agli uffici del Comune e dei fornitori dei principali servizi con qualche mese di anticipo per assicurarti di avere acqua, elettricità e riscaldamento nella tua nuova casa, o la tua esperienza di trasloco potrebbe iniziare in una maniera assai spiacevole.
    • Tra gli allacciamenti e i servizi da richiedere sono inclusi gas, elettricità, acqua, telefono, televisione, Internet, raccolta dei rifiuti ed eventualmente vigilanza privata.
    • Dovrai comunicare la variazione di residenza alla tua banca, alla tua compagnia assicurativa, al Comune e alla Motorizzazione Civile.
    • Cerca informazioni sulla zona in cui andrai a vivere e scopri dove si trovano l'ospedale più vicino, la stazione di polizia del luogo, il municipio, la caserma dei pompieri, l'ufficio delle Poste, gli uffici del Comune, la biblioteca, il parco ed eventualmente la clinica veterinaria e le scuole.

Parte 2
Effettuare il Trasloco da Soli

  1. 1
    Noleggia un furgone per il trasloco. Se intendi effettuare il trasloco da solo, allora dovrai organizzarti per prenotare e andare a prendere un furgone la mattina del giorno stabilito per il trasloco. Effettua la prenotazione in largo anticipo, o potrebbe diventare difficile trovare un furgone disponibile nella data esatta prevista per la partenza a un prezzo ragionevole, magari pure durante un periodo in cui tutti i furgoni sono spesso impegnati.
    • Confronta le tariffe delle diverse aziende di noleggio di furgoni presenti nella tua zona prima di prendere una decisione.
  2. 2
    Raggiungi la sede dell'azienda per prendere il tuo furgone la mattina del giorno della partenza. Cerca di arrivare in anticipo per evitare di dover aspettare in coda nel caso che ci siano molte persone che hanno noleggiato un furgone quel giorno.
  3. 3
    Carica gli scatoloni e i mobili sul furgone. Caricare le tue cose sul furgone non sarà un gran problema se hai pianificato tutto in anticipo e puoi contare sull'aiuto di qualche amico fidato per farlo. Ecco un paio di cose da tenere a mente mentre carichi la tua roba sul furgone:
    • Ricorda che ti serviranno almeno due persone per gestire al meglio il tutto, oltre che per sollevare e trasportare gli oggetti più pesanti e ingombranti. Queste persone dovranno mettere in ordine le cose che vanno caricate, tenendo gli scatoloni pieni pronti per il carico vicini alla porta e a portata di mano.
    • Smonta i tuoi mobili. Smonta tutte le lampade, i tavoli con gambe removibili, le librerie e gli impianti audio e video.
    • Proteggi i tuoi mobili. Avvolgi tutti i tuoi oggetti e suppellettili nella carta da imballaggio e fissala con il nastro adesivo mentre li carichi sul furgone.
    • Carica le cose più pesanti per prime, mettendole in fondo al vano di carico, vicino alla cabina. Queste includono il frigorifero, la lavastoviglie, la lavatrice e altri elettrodomestici voluminosi, oltre agli scatoloni più pesanti.
    • Carica le scatole più pesanti. Impilale come mattoni per formare degli strati di “muro” che riempiranno il fondo del vano di carico. Usa uno schema a T per aumentare la stabilità della struttura: fai in modo che il centro di ogni scatola dello strato superiore sia allineato con il bordo delle scatole dello strato orizzontale inferiore, proprio come i mattoni di una casa. Evita di impilare molte casse della stessa forma e dimensione in colonna. Per ottimizzare lo spazio, è necessario impilare fin dall'inizio gli scatoloni in modo da formare dei “muri” alti e molto stabili.
    • A questo punto, carica gli oggetti più lunghi sul furgone. Tra questi ci saranno probabilmente il tuo letto e le mensole. Appoggiali alle pareti del furgone.
    • Carica le rimanenti scatole sul furgone. Crea tre strati orizzontali di scatole, mettendo quelle più pesanti sul fondo, quelle di medie dimensioni in mezzo e quelle più leggere in cima. Una volta completato ogni strato, lega insieme gli scatoloni con il nastro da imballaggio.
    • Carica tutto il resto. Il segreto per far entrare tutto nel furgone è cercare di utilizzare tutto lo spazio e incastrare insieme le cose, come nel tetris. Ricorda comunque di non ammassare tutto insieme in maniera così forzata da far sembrare che il furgone stia per esplodere.
    • Se il tuo furgone è dotato di una rampa e usi un carrello come quello in figura, assicurati che la rampa sia messa bene al suo posto: una volta che la rampa è stata tirata fuori dal furgone ed è completamente estesa, troverai due ganci o denti che vanno infilati in due fori che si trovano sulla parte posteriore del furgone, sul bordo del vano di carico. Agganciando la rampa, farai in modo che il bordo e la rampa siano in contatto e che tutto sia stabile, così potrai usare il carrello senza alcun problema. Questa è spesso una cosa di cui non si tiene conto.
    • Assicurati che il carrello sia una delle ultime cose che vengono caricate, in modo da poterlo utilizzare immediatamente quando arrivi a destinazione.
  4. 4
    Guida il furgone e raggiungi la tua nuova abitazione. Guida con molta calma e facendo attenzione, dalla tua vecchia casa fino a destinazione. Per spostarti con il furgone dovrai guidare più lentamente e facendo più attenzione rispetto a come guideresti un'automobile. Guidare un furgone per traslochi richiede una mentalità alla guida molto più prudente.
    • Ricorda di andare piano e rimanere calmo, perché il viaggio può essere stressante.
  5. 5
    Scarica le tue cose dal furgone. Se possibile, vai in retromarcia con il furgone finché non riesci a raggiungere il portico o la porta di casa con la rampa. Chiedi a tutti gli amici che sono con te di controllare che tu non vada addosso ad alcun ostacolo mentre fai manovra. Quando sei sufficientemente vicino al portico o alla porta, tira fuori la rampa e agganciala al bordo del furgone mentre qualcun altro la solleva dal lato opposto. Controlla che sia stabile, perché molte rampe non si agganciano bene se non sono abbastanza inclinate e l'altra estremità non è abbastanza vicina al terreno. Una volta che la rampa è a posto, ecco come puoi scaricare la tua roba dal furgone:
    • Decidi dove mettere esattamente nelle stanze gli oggetti e i mobili più grandi. Fai un giro nella tua nuova casa insieme ai tuoi amici e mostragli dove intendi mettere i mobili più grandi, come il divano, i tavoli, gli armadi, i letti, i comò, i comodini, ecc.
    • Scegli i punti delle stanze in cui mettere gli scatoloni e gli oggetti più piccoli basandoti sulla disposizione dei mobili più grandi. In questo modo puoi mettere gli scatoloni in maniera che non siano in mezzo quando porterai dentro i mobili più ingombranti. Inoltre non dovrai spostarli di nuovo quando avrete finito. Puoi incollare dei post-it sul muro per ricordarti la disposizione dei mobili, se necessario.
  6. 6
    Restituisci il furgone per traslochi. A seconda degli accordi presi con l'azienda di noleggio, dovrai farlo il giorno stesso o la mattina del giorno successivo.

Parte 3
Traslocare con una Ditta di Traslochi

  1. 1
    Fai delle ricerche per trovare la ditta più adatta a te. Se decidi di affidarti a una ditta di traslochi per effettuare il trasloco, dovrai spendere molti più soldi, ma ti risparmierai lo stress di caricare le tue cose sul furgone, guidarlo fino a destinazione, scaricare la tua roba e portarla in casa. Trovare la giusta ditta di traslochi non è affatto uno scherzo, quindi fai delle ricerche molto approfondite prima di prendere una decisione.
    • Evita di cercare in Internet, almeno all'inizio. Qualche offerta può essere molto allettante ma ingannevole, e in alcune possono perfino celarsi dei tentativi di truffa. Trova piuttosto la ditta che fa al caso tuo sulle Pagine Gialle, oppure chiedendo informazioni a un'agenzia immobiliare o agli amici che hanno traslocato di recente.
    • Scegli una ditta che sia disposta a mandare un dipendente a casa tua per capire come organizzare il trasloco e per fare un preventivo. Se ti rispondono che non fanno questo tipo di visite, saluta e chiudi la conversazione.
    • Assicurati che sia la ditta stessa a effettuare il trasloco e che non faccia subcontratti per farlo fare ad altre imprese.
    • Assicurati che la ditta che hai scelto ti fornisca un documento in cui sia spiegato quali sono i tuoi diritti e le tue responsabilità per quanto riguarda il trasloco.
    • Cerca di trovare più informazioni possibile sulla ditta che hai scelto. Cerca di scegliere una ditta che sia in affari da almeno 10 anni. Domanda quali servizi sono inclusi e richiedi una lista di contatti di riferimento.
  2. 2
    Una volta che hai ristretto la rosa delle alternative a due o tre ditte, cercale in Internet per capire se siano valide. Se hanno un sito web, ti sarà più facile trovare molte informazioni, tra cui ad esempio le tariffe e i termini della copertura assicurativa. In questo modo potrai verificare se e fino a che punto sei protetto in caso di problemi.
    • Un'ottima fonte di informazioni sono le recensioni di chi ha avuto un'esperienza diretta con la ditta in questione. Oltre a consentirti di decidere se la ditta è quella che fa al caso tuo, le recensioni possono anche permetterti di prendere delle precauzioni e prevenire alcuni problemi.
  3. 3
    Richiedi una visita gratuita e un preventivo. La ditta manderà un suo dipendente a fare un sopralluogo e controllare quante e quali cose si devono trasportare, e ti farà un preventivo del costo totale del trasloco. Il dipendente ti potrà dare una stima più accurata del costo basandosi su quello che vedrà durante il sopralluogo. Le visite e i preventivi sono generalmente gratuiti e senza impegno.
    • Non affidarti a una ditta che calcola il tuo preventivo basandosi solo sulla cubatura.
    • Se vuoi davvero trovare la ditta migliore, puoi richiedere una visita e un preventivo a due o tre ditte e poi scegliere quella che offre il servizio migliore al prezzo più conveniente. Questo però potrebbe portare via un bel po' tempo.
  4. 4
    Mettiti d'accordo con la ditta che preferisci e fissa la data del trasloco. Scegli il servizio e la tariffa che fa più al caso tuo e firma un contratto dettagliato che soddisfi le tue richieste e necessità. Non firmare mai un contratto a scatola chiusa. Con questo accordo, potrai decidere la data del trasloco.
  5. 5
    Parti insieme agli operai. Ora che hai scelto la ditta di traslochi e avete concordato una data, è ora di prepararsi per la grande partenza. Sebbene non ti sarà ovviamente richiesto di spostare nulla di pesante, sarebbe bene essere presente quando i manovali trasporteranno e scaricheranno le tue cose. Questo chiaramente non conta se gli accordi presi con la ditta prevedono che il trasloco e lo scarico vengano effettuati autonomamente senza che tu sia presente.
    • Cerca di non stare troppo in mezzo mentre i manovali scaricano la tua roba. Dare loro un piccolo aiuto può essere cortese, ma non offrirti di trasportare più di qualche oggetto o dare consigli, se non ne hanno bisogno.
    • Ricompensa gli operai. Una volta che hanno finito il loro duro lavoro - o anche mentre lo stanno facendo, se è ora di mangiare - offrigli il pranzo se vuoi essere gentile. Se hanno fatto davvero un buon lavoro, puoi anche lasciar loro una buona mancia.

Parte 4
Goderti la Tua Nuova Casa

  1. 1
    Svuota gli scatoloni e togli il materiale di imballaggio dai mobili. Dopo aver scaricato e portato le tue cose nella tua nuova casa, è probabile che proverai un po' di sconforto alla vista di tutta quella roba da sistemare. Armati di pazienza e non costringerti a mettere immediatamente tutto a posto, concentrati piuttosto su quello che ha la priorità. Se ti organizzi e sistemi tutto un po' per volta, riordinerai la tua nuova casa in men che non si dica e senza stressarti. Ecco cosa puoi fare:
    • Come prima cosa, tira fuori dagli scatoloni gli oggetti che ti servono maggiormente. Apri lo scatolone degli oggetti necessari per la vita di tutti i giorni che avevi messo da parte. Sistema la doccia e appendi la tenda in caso tu abbia bisogno di darti una lavata e rilassarti un po', e metti a posto il letto se vuoi farti una dormita.
    • Cerca di non aspettare troppo per tirare fuori dagli scatoloni i tuoi utensili da cucina. Anche se, all'arrivo nella tua nuova casa, ti dovresti rilassare andando a mangiare fuori o ordinando qualcosa a domicilio, non puoi continuare a farlo per sempre. Prima sistemi la tua cucina, prima potrai preparare da mangiare e avere più controllo sulla tua dieta.
    • Rimonta i mobili più grandi. Assicurati di riassemblarli nelle stanze in cui devono stare.
    • Sistema ogni giorno solo la quantità di roba che sia ragionevole sistemare in una giornata. Sebbene sarebbe meglio non aspettare mesi interi per finire di svuotare gli scatoloni, sarai probabilmente un po' sotto pressione dopo il trasloco, quindi svuota tutti gli scatoloni che riesci a svuotare fino a che non hai bisogno di una pausa. Riposati un po', e poi, se te la senti, ricomincia. Ricorda di ritagliarti un po' di tempo per goderti la tua nuova casa e il nuovo posto in cui vivi.
  2. 2
    Vai a fare compere. Una volta che hai iniziato a sistemare la tua casa, sarà il momento di andare fuori e comprare tutto quello che potrebbe servirti. Tra le cose di cui potresti aver bisogno, ci possono essere frutta, verdura, carne e qualsiasi tipo di cibo tu voglia mettere in frigo o in dispensa, qualunque mobile ti manchi o ti possa servire e qualche oggetto che magari è andato perduto nel trasloco.
    • Fai compere un po' per volta. Se davvero ti serve un sacco di roba nuova, puoi prenderti una giornata da dedicare solo allo shopping, ma se hai bisogno solo di un po' di cose, non è necessario comprarle tutte in una volta.
  3. 3
    Fai conoscenza coi tuoi vicini e guardati un po' intorno. Una volta che ti sei portato abbastanza avanti con lo svuotamento degli scatoloni, o hai semplicemente voglia di fare un pausa, è tempo di andare a conoscere i vicini e fare una passeggiata nei dintorni. Questo è un ottimo modo per sentirti più a tuo agio nel tuo nuovo ambiente e per rassicurarti del fatto che tutta la fatica e lo stress derivanti dal trasloco alla fine saranno ricompensati. Ecco cosa puoi fare:
    • Fai una passeggiata. Questo ti servirà non solo ad alleviare lo stress e fare un po' di esercizio, ma anche a farti un'idea della zona, conoscere i vicini e scoprire dove si trovano i parchi e i negozi più vicini.
    • Controlla in Internet o sui giornali locali quali bar, ristoranti, attrazioni ed eventi culturali ci sono nella zona. Scopri cosa ha da offrire la tua nuova città.
    • Fai sapere ai tuoi amici su Facebook che ti sei trasferito. Chiedi se qualcuno ha qualche posto o evento, o anche qualche negozio, da consigliare. Anche i contatti che conosci poco saranno felici di aiutarti e darti dei suggerimenti al riguardo.
    • Fai amicizia con i tuoi nuovi vicini. Sii aperto e gentile con le persone che vivono nel tuo quartiere. Questo ti aiuterà a farti altri amici nella zona e ottenere qualche dritta o notizia sulla comunità locale.

Consigli

  • Fai un respiro profondo. Non importa quanto ti impegnerai, traslocare sarà comunque una delle esperienze più stressanti della tua vita. Sebbene essere ben organizzati e poter contare sul supporto di qualche amico aiuti molto, preparati a incontrare qualche difficoltà e versare qualche lacrima. Molte persone si buttano a capofitto in un trasloco e restano sorprese da quanto pesante e complicato sia trasferirsi, quindi ridimensiona le tue aspettative per essere pronto ad affrontare gli imprevisti e proteggere la tua sanità mentale. Tieni semplicemente a mente che le cose miglioreranno velocemente. All'inizio, il trasloco sarà stressante, ma immagina che meraviglia sarà sistemare una casa esattamente come la vorrai tu e pensa a tutte le fantastiche esperienze che potrai fare nella tua nuova città!
  • Se hai dei bambini piccoli, ricorda che durante la prima notte in una nuova casa potrebbero avere paura. Un nuovo ambiente, suoni strani, un sacco di confusione. Assicurati di mettere una luce notturna o la loro coperta preferita in valigia, in modo da sapere dove trovarla. Questa è una cosa importante.
  • Svuota il frigo nella tua vecchia casa mettendo tutto il cibo in una borsa termica. Se necessario, infilaci dentro anche un sacchetto di ghiaccio o delle piastre eutettiche (conosciute anche come “siberini”) per mantenere tutto congelato abbastanza a lungo da riuscire ad arrivare nella tua nuova casa e accendere il frigorifero prima che il cibo si rovini.
  • Se possibile, controlla o chiedi se sia consentito trasportare a mano gli oggetti più delicati che si rompono molto facilmente. Le vibrazioni in un furgone per traslochi sono un pericolo per gli oggetti più fragili, non importa quanto piano tu vada. Anche avvolgerli nella carta da giornali o nell'imballaggio, purtroppo, aiuta solo fino a un certo punto.
  • Se hai un gatto o un altro animale domestico, e se ti è possibile fare ritorno alla tua vecchia casa dopo il trasloco e non ti sei trasferito troppo lontano, è meglio lasciarlo fino all'ultimo momento nella tua vecchia abitazione. Portare con te il tuo gatto, nel mezzo della confusione e dei rumori di un viaggio movimentato, gli causerebbe un grosso spavento, e il micio potrebbe finire per nascondersi impaurito sotto ai tuoi mobili per giorni interi!
  • Ricorda che più sono le persone che ti possono aiutare, meglio è. Se necessario, per gestire meglio lo spazio e l'accesso alle stanze, puoi chiedere ad alcuni amici di occuparsi delle cose che si trovano nello scantinato o in garage, mentre gli altri pensano a ciò che si trova in casa. Ricorda però di fare in modo che a caricare la tua roba sul furgone siano le persone più attente e affidabili.

Avvertenze

  • Fai sempre una ricerca approfondita sulla ditta di traslochi che hai scelto per evitare spiacevoli sorprese.
  • I materassi ad acqua sono ingombranti, si rompono molto facilmente e sono difficili da trasportare. Fai molta attenzione se ne porti uno con te durante un trasloco! Vale decisamente la pena, in caso, noleggiare una piccola pompa aspirante per assicurarsi che venga svuotato il più possibile.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Move, Español: mudarse, Português: Se Mudar, Français: déménager, Deutsch: Einen Umzug meistern (umziehen), Русский: переехать, 中文: 搬家, Bahasa Indonesia: Pindah Rumah, Nederlands: Verhuizen

Questa pagina è stata letta 29 465 volte.

Hai trovato utile questo articolo?