Come Trattare con un Capo Lunatico

Un capo lunatico può fare innervosire tutto il team, quando nessuno è in grado di prevedere quale stato d’animo porterà e diffonderà sul posto di lavoro. Anche se non riesci a decifrare le ragioni che portano il tuo capo a essere lunatico e a riversare questa sua attitudine sugli altri, puoi comunque fare qualcosa per metterti più a tuo agio.

Riconoscendo l’impossibilità di cambiare l’atteggiamento di un'altra persona, trattare con un capo lunatico si basa molto su come tu reagisci a questa persona, ma si tratta anche di importi dei limiti che il tuo capo è costretto a rispettare perché li affermi senza vacillare (in maniera educata, ovviamente). Anche se probabilmente senti che trovarti in balia dei capricci del capo sia troppo difficile, vale la pena sforzarsi di imporsi e di proteggersi dalla sua imprevedibilità, in modo da poter continuare a fare il tuo lavoro senza sbagliare per colpa delle azioni del tuo capo.

Passaggi

  1. 1
    Cerca di capire cosa puoi e non puoi cambiare nel contesto dell’ambiente lavorativo. Ogni giorno è necessario relazionarsi con persone che non inviteremmo volentieri a cena o con cui non intratterremmo mai una conversazione intima. Il posto di lavoro è un microcosmo in cui bisogna avere a che fare con persone di ogni tipo, a prescindere dalla loro personalità. E un capo lunatico non è una cosa rara, data tutta la pressione a cui i capi spesso sono sottoposti. Perciò, ciò che non poi cambiare è il tuo capo e la sua attitudine: questa è una cosa che può fare solo lui stesso dopo aver avuto un'illuminazione, e probabilmente quel momento non arriverà mai, quindi smetti di aspettarlo. Quello che puoi cambiare è il modo in cui rispondi all’atteggiamento del capo, e il modo in cui questo influisce su di te. Se pensi che il suo comportamento sia rivolto a te personalmente, ti verrà difficile lavorare in maniera serena col tuo capo; scegli pertanto di vederla in un altro modo, e cioè che il tuo capo ha un certo temperamento, è incline a essere lunatico con chiunque gli si trovi vicino. Realizzando che non puoi cambiare il tuo capo, ma che puoi assumere una prospettiva realistica, potrai affrontare il primo passo per migliorare la tua situazione.
  2. 2
    Cerca di definire esattamente cosa intendi per lunatico. Questo tipo di comportamento viene spesso etichettato con facilità ma non è semplice da descrivere. Prova a descrivere quello che percepisci di lunatico nel tuo capo, per poterlo affrontare in maniera più efficace. Questo comportamento può essere scatenato da una serie di tratti e comportamenti, inclusi depressione, rabbia, manipolazione, insicurezza, paura, cattiveria, malattia, crisi di mezz’età, tristezza, e via dicendo. Naturalmente, non è compito tuo indagare i motivi personali che stanno dietro al carattere lunatico del tuo capo, ma è necessario che tu riesca a distinguere se lo è in maniera variabile come tratto della propria personalità o se lo fa in maniera manipolatoria e prepotente. In caso di comportamento maligno e prepotente, dovrai mettere in pratica delle strategie “di evitamento” per lavorare con il tuo capo.
    • Non pensare che sia un esercizio di assorbimento dei dolori degli altri. Questo è un posto di lavoro, non un santuario di guarigione, e tu non sei responsabile del dolore delle altre persone. Allo stesso modo, sii obiettivo nel valutare ogni comportamento che consideri intimidatorio. Evita di dare del prepotente a qualcuno solo perché le cose non vengono fatte come piacerebbe a te.
  3. 3
    Smettila di invidiare la gerarchia. Uno dei problemi più grandi in molti posti di lavoro è la loro struttura gerarchica, che significa semplicemente che qualcuno è sempre posto sopra ad altri. Questa struttura incorpora spesso delle faziosità contro il capo, perché i lavoratori sottoposti spesso lo guardano e pensano in maniera scortese cose come “è il capo, dovrebbe fare X, Y e Z”, oppure “il capo dovrebbe saperlo meglio”, o “il capo non mi aiuta per nulla, maledetto lunatico”. Cerca di capire da dove nascono le tue aspettative nei confronti del capo, e a meno che tu non sia stato nei suoi panni, è difficile che tu sappia cosa dovrebbe essere fatto anziché ciò che è stato fatto in una prospettiva gestionale (problemi tecnici e creativi a parte). Il capo è spesso un po’ pressato dal basso dal suo staff che si lamenta e dall'alto dalla pressione esercitata a sua volta dai suoi capi. Realizzando che la gerarchia crea delle situazioni in cui un capo può essere stressato, puoi introdurre più comprensione e compassione nella tua valutazione costruttiva della situazione senza tuttavia sminuire le tue preoccupazioni.
  4. 4
    Resta in buona salute e riposa bene. È molto più difficile avere a che fare con le altre persone quando non dormi bene, hai fame, hai degli squilibri nutritivi o non fai esercizio fisico. Puoi facilmente iniziare a vedere il mondo attraverso la lente deformante del piccolo circolo di persone in cui ti muovi, perché spesso diventa “tutto”, anziché una parte della tua vita. L’importanza dell’esercizio fisico quotidiano, del sonno e di una alimentazione corretta vengono fuori quando devi avere a che fare con delle persone difficili, perché riesci a importi meglio, ti senti forte fisicamente e mentalmente e non ti fai cogliere dai timori che ti sorprendono quando ti senti stanco, sconfortato e così così.
  5. 5
    Evita di fare il fifone e il lacchè. Non relazionarti col capo diventando una persona che dice sempre di sì e che è disposta a sottostare al suo umore volubile. Può funzionare, all’inizio, ma non risolverà nulla, ne uscirai arrabbiato e amareggiato, e sarai più predisposto a lamentarti. Sii pronto a importi col tuo capo quando lo richiede la situazione. Riuscire a risolvere i problemi ed esprimere commenti costruttivi può aiutare a creare un migliore ambiente lavorativo, purificandone l’aria. Se pensi che stai opprimendo creatività, abilità, capacità o perfino la tua personalità per compiacere un capo lunatico, allora è tempo di agire!
    • Non fare l’errore di nasconderti dal capo il più possibile per evitare i suoi scatti lunatici. Ti farebbe diventare una persona timorata, nascosta, e ti preoccuperesti ogni qual volta il capo si presenta improvvisamente. Sii sempre pronto a rimanere saldo nelle tue posizioni, discuti la tua situazione in maniera educata, e metti in evidenza i fatti (consulta i consigli sull’annotare, più avanti).
    • Dai al tuo capo un po’ di spazio se esplode improvvisamente e si sfoga. Cercare di recuperare la situazione può peggiorare le cose e chiunque abbia appena perso le staffe ha bisogno di un po' di spazio per contemplare cos’ha appena fatto, soprattutto se è accaduto di fronte al suo staff (ma in realtà di fronte a chiunque).
  6. 6
    Ascolta attentamente. A volte i nemici che cerchiamo di evitare siamo noi stessi, perché non riusciamo ad ascoltare in maniera corretta. Se non ascolti attentamente, inizi a supporre, interrompere, e seguire le tue intenzioni mentre il capo è diretto da tutt’altra parte. Per un capo lunatico, ciò può peggiorare ulteriormente le cose, perché dire al proprio staff qualcosa che non viene registrato per via della mancanza di ascolto attento ed essere poi sommerso da tonnellate di domande inutili può contribuire a peggiorare ancora di più la situazione. No, non sei responsabile del comportamento lunatico del tuo capo, e sì, lui lo dovrebbe controllare. Ma, ugualmente, il tuo compito è quello di non frustrare una persona per colpa delle tue scarse capacità di ascolto che comportano dei risultati altrettanto scarsi.
  7. 7
    Tieni nota di tutto. Essere lunatici significa essere imprevedibili, perciò per sostenere le tue difese è essenziale che tu riesca a rispondere alle affermazioni sul fatto di non aver compiuto un’attività richiesta. Prendendo accuratamente nota di quello che ti chiede il capo, incluso chiedere chiarificazioni, estensioni, cambiamenti, ecc. al tuo programma di lavoro, se il tuo capo lunatico uscisse fuori dai gangheri, potrai fornire le prove in tua difesa per non farti rimproverare. Non tocca a te prevenire i comportamenti lunatici, ma tocca a te provare che avevi una serie di compiti che hai portato a termine come richiesto.
    • Conserva tutte le registrazioni scritte e stampate. Se si tratta di conversazioni orali, scrivi i punti principali sulla tua agenda, in modo da ricordarli chiaramente. Alcune persone decidono persino di scrivere le cose che devono fare su una mail e la spediscono al capo spiegando “questo è ciò che farò dopo aver spedito questa mail”. Il beneficio di questo approccio è che è presente la data, e che vengono spiegate tutte le attività/aspettative. Se il tuo capo non la legge non fa nulla, tu in ogni caso l’hai mandata.
  8. 8
    Interagisci col tuo capo in maniera risoluta. Hai il diritto di sostenere la tua posizione sul posto di lavoro. Ciò significa affermare in maniera educata ma risoluta cosa non è appropriato nell’interazione tra di voi. Per esempio, il tuo capo lunatico sta alzando la voce per commentare un lavoro che hai fatto. Anziché alzare anche tu la voce, afferma semplicemente che tornerai a parlare di quel lavoro quando entrambi avrete avuto la possibilità di calmarvi e di pensarci un altro po’. Oppure, se ti senti oppresso, aspetta che finisca la scenata e in maniera calma e sicura di': “grazie per le sue osservazioni. Le considererò nel dettaglio e le fornirò una risposta scritta”. Il fatto di rimanere tranquillo, e prendere la situazione abbastanza seriamente da scrivere un rapporto, potrebbe far capire al tuo capo la gravità della situazione. Anche se non è così, tu hai comunque affermato cosa intendi fare, incluso stilare un rapporto scritto dell’evento, senza imitare il suo comportamento isterico.
    • Prenditela col problema, non con la persona (il capo, i colleghi, i clienti, ecc.).
    • Usa prove e logica quando il capo decide di rivolgerti delle invettive o sbraita.
    • Evita di accusare, di inveire e di dare ultimatum. Questi comportamenti innervosiscono chiunque, lunatico o meno. E anche se il tuo capo è il primo a usare queste tattiche, tu non farlo.
    • Non discutere col capo se non conosci prima tutti i fatti. Anche se è importante sostenere i propri diritti, sfogarsi senza conoscere tutti i fatti può rendere le tue affermazioni delle semplici invettive lunatiche, tanto quanto quelle del tuo capo!
  9. 9
    Evita di trasformare le insicurezze del tuo capo nelle tue insicurezze. Un capo insicuro (e quindi spesso lunatico) che necessita di approvazione costante può dar fastidio, ma visto che esistono centinaia di persone del genere in ambito lavorativo, dovrai imparare a gestirle. Un capo del genere spesso può prendere di mira una persona da cui ritiene di essere stato offeso o sminuito, anche se quella persona non lo ha fatto per nulla di proposito. Il rischio nell’avere a che fare con questo tipo di capo lunatico è di trasferire su di te le sue insicurezze. Invece, prova a fare delle domande, cerca di farti chiarire alcune cose e afferma chiaramente che hai fatto il tuo lavoro nel miglior modo possibile e che sei ancora disposto a imparare a fare meglio, che non sei il responsabile del lavoro di squadra e che non sei l’ultimo della fila quando rimane del lavoro da revisionare. Non permettere a un capo insicuro di mettere in discussione le tue capacità.
    • Se esagera e calunnia le tue capacità, cerca un corso costoso per migliorare le tue abilità e di' al tuo capo che dopo la vostra “piccola discussione” hai pensato bene di poter trarre dei benefici seguendolo. Potresti davvero coglierlo di sorpresa.
  10. 10
    Sii umile quando analizzi il tuo ruolo nella situazione e ammetti le tue responsabilità nell’aver contribuito a ciò che è successo in ambito lavorativo. Per quanto può sembrarti scioccante, pensa al motivo per cui tu consideri il tuo capo lunatico. Gli altri colleghi sono d’accordo con te o assecondano semplicemente le tue continue lamentele? Rispetti te stesso sapendo di aver fatto un buon lavoro, meglio che potevi? O ti senti inerme e incapace di riuscire a gestire il tuo lavoro e di conseguenza proietti il tuo stato d’animo sugli altri? Sii onesto e considera questa possibilità, prima di escluderla.
  11. 11
    Rafforzati. Ci sono delle cose che non riesci a capire e fare bene? Se è così, aumenta le tue capacità imparando nuovi modi di fare le cose e migliorando il tuo approccio al lavoro. Fai delle ricerche per vedere se il tuo stesso lavoro copre le spese per qualche corso di aggiornamento! Anche se ciò non cambierà l’umore del tuo capo, la volontà di imparare, cambiare e migliorare te stesso di farà guadagnare il suo rispetto, anche se a denti stretti. E potrebbe senza dubbio farti fare strada, se necessario...
  12. 12
    Volta Pagina. Anche se il tuo capo ha bisogno di essere rieducato, non è una cosa che avverrà dall’oggi al domani, e probabilmente non per il periodo in cui lavorerai in quel posto. Puoi fare la scelta di accettarlo passivamente o fare qualcosa che migliori la qualità della tua vita. Se le cose suggerite sopra funzionano, benissimo. Tuttavia, a volte le circostanze in cui ci si ritrova sono talmente debilitanti da non permetterti di ragionare in maniera corretta e le tue abilità lavorative ne risentono particolarmente. In questo caso la soluzione potrebbe essere quella di cercare un altro lavoro, o iniziare a metterti in proprio. Questa decisione non è facile da prendere, anche il semplice pensiero potrebbe intimorirti. Compi dei passi in maniera graduale per cercare di cambiare la situazione, ma cerca almeno di considerare questa possibilità. Cerca sempre di ricordare cosa vuoi dalla vita, anziché quello che il tuo posto di lavoro ti sottrae. Sei tu a decidere, sempre.
  13. 13
    Cerca di avere un po’ di senso dell’umorismo. Anche un capo lunatico ha bisogno di ridere, di tanto in tanto. Può rompere il ghiaccio e alleviare la tensione nell’ufficio, e permette agli altri colleghi di vedere il capo in maniera meno intimidatoria e più piacevole.
    Pubblicità

Consigli

  • La cattiveria e i comportamenti offensivi hanno un effetto contagioso e a cascata sul posto di lavoro. Quando lo fanno i superiori, tutti gli altri seguono l’esempio. Riconoscendo cosa sta succedendo, sei già un passo avanti. Realizzando che puoi rifiutarti di prendere parte a questo genere di comportamento, stai iniziando a fare un cambiamento, seppur piccolo, nel modo in cui questo contagio si diffonde.
  • Un posto di lavoro interattivo e collaborativo è sempre desiderabile, tuttavia è vitale ricordare che per ottenere un equilibro armonioso sul lavoro, certe azioni devono essere limitate. A volte è più semplice tenere la testa bassa e continuare a lavorare, anziché fare continuamente baccano.
  • Potresti sentirti meglio se mentre discuti col tuo capo dei problemi sul posto di lavoro c’è con te qualcun altro. Un testimone potrebbe essere sufficiente per far calmare un capo lunatico. Oppure potrebbe prendersela con entrambi, ma almeno vi confortate a vicenda.
  • Alcuni posti di lavoro sono passati con successo a una struttura orizzontale, dove tutte le persone coinvolte hanno la stessa possibilità di dire la propria opinione. Puoi cercare un posto di lavoro del genere, dove l’interazione tra capo e staff è la stessa, o puoi cercare di portare il cambiamento sul tuo posto di lavoro. A volte concentrarsi su qualcosa del genere può donarti la prospettiva che sentivi di aver perso.

Pubblicità

Avvertenze

  • Alcuni ti suggeriranno di non contestare i comportamenti del capo, ignorandoli per andare d’accordo con lui. Questi consigli non faranno altro che farti sentire incastrato e indifeso. Vai d’accordo col capo solo fin quando ciò non riduce la tua autostima e mantiene un’armonia costruttiva. Non appena questo tipo di comportamenti inizia a influire negativamente sul tuo rendimento lavorativo, ricordati che esistono delle procedure per supportarti e che il posto di lavoro è un ambiente pubblico, quindi il capo non è libero di fare ciò che vuole.
  • Ricordati che arrendersi ai comportamenti sgradevoli di una persona sul posto di lavoro porta a dimettersi presto. Riprendi il controllo di te stesso e non ti arrendere!
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Registri

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Il Mondo del Lavoro
Questa pagina è stata letta 8 265 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità