Scarica PDF Scarica PDF

I dolori muscolari sono dovuti a svariati fattori, fra cui influenza, febbre, postumi della sbornia, oppure disturbi più gravi come dolori cronici o artrite. Per alleviare il fastidio, devi innanzitutto idratarti bene e metterti comodo. Se il dolore dovesse persistere, prova altri rimedi, come applicare del ghiaccio sulle zone interessate dal disturbo, eseguire massaggi del tessuto profondo o usare degli oli essenziali. Se necessario, puoi anche prendere degli analgesici da banco.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Mitigare il Dolore con un Rimedio Casalingo

  1. 1
    Bevi un bicchiere d'acqua. La disidratazione può causare vari effetti collaterali, fra cui dolori muscolari e al corpo in generale. Per evitarlo, cerca di bere a sufficienza. Mantenersi ben idratati aiuta ad avere una muscolatura flessibile, evitando in questo modo crampi o dolori [1] .
    • Purtroppo è solo un luogo comune pensare che l'acqua sia efficace per lenire il mal di testa e i fastidi causati dai postumi della sbornia [2] .
  2. 2
    Fai un bagno caldo. Se alla fine di un duro allenamento ti vengono i crampi, oppure ti senti indolenzito a causa dell'influenza, prova a fare un bagno caldo. L'elevata temperatura dell'acqua aiuta a rilassare e a calmare i muscoli. In questo modo combatterai il dolore e ti sentirai meglio in generale [3] .
    • Se non noti particolari miglioramenti, prova a versare 2 tazze di sali di Epsom nella vasca da bagno. Immergiti per almeno 12 minuti. I sali consentono di assorbire magnesio, un minerale che aiuta a mitigare il dolore [4] .
  3. 3
    Sdraiati sotto una coperta termica o un termoforo. Se il dolore interessa una buona parte del corpo (come succede per esempio con i dolori dovuti all'influenza), sdraiati e copriti con una coperta termica. Il calore rilasserà i muscoli, aiutando a combattere il dolore. La terapia termica può essere particolarmente efficace per trattare i fastidi dovuti all'artrite o ai dolori muscolari cronici [5] .
    • Se hai la febbre o i brividi, non rannicchiarti in una coperta e non usare il termoforo. Invece, fai in modo che la temperatura della stanza sia piacevole [6] .
    • Se il dolore è concentrato (per esempio ti fa male solo una spalla), applica un termoforo direttamente sulla zona interessata dal fastidio.
    • La temperatura della coperta termica o del termoforo dovrebbe essere tiepida anziché calda, in modo da evitare di bruciarsi. Calcola sessioni di 15 o 30 minuti alla volta [7] .
  4. 4
    Massaggia una miscela di oli essenziali sui muscoli che ti fanno male. Alcuni oli sono un ottimo rimedio naturale per i dolori muscolari. Mescola 3 o 4 gocce di olio di menta piperita o lavanda con 3 o 4 gocce di olio di cocco, quindi massaggia la miscela sulla zona interessata [8] .
    • Gli oli essenziali sono reperibili in erboristeria e nei negozi che vendono prodotti naturali.
    • Anche gli oli di pepe nero e arnica sono efficaci per lenire il fastidio.
  5. 5
    Applica del ghiaccio sulla zona interessata dal dolore. Se ti fa male un muscolo o una zona del corpo in particolare, fai un impacco di ghiaccio. Il ghiaccio attenua le infiammazioni muscolari e intorpidisce le terminazioni nervose che mandano i segnali del dolore al cervello [9] .
    • Questo rimedio è utile anche nel caso in cui i dolori siano dovuti a un allenamento intenso. Applicare del ghiaccio sui muscoli che hai esercitato di più mitigherà il dolore e accelererà il processo di guarigione.
    • Calcola sessioni di circa 20 o 30 minuti alla volta [10] . Se esponi la pelle al ghiaccio per più tempo, rischi di causare delle piccole lesioni cutanee o, nel peggiore dei casi, geloni.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Assumere Analgesici e Consultare un Medico

  1. 1
    Prendi un analgesico da banco. Principi attivi come paracetamolo e ibuprofene sono efficaci per mitigare mal di testa e dolori muscolari di minore portata [11] . Se il dolore non va via pur avendo assunto le dosi consigliate di un certo farmaco, considera che alcuni principi attivi possono essere combinati fra loro. Per esempio, puoi prendere simultaneamente una dose intera di paracetamolo e ibuprofene.
    • In farmacia puoi reperire diversi tipi di analgesici da banco.
  2. 2
    In caso di dolori persistenti, rivolgiti a un medico per diagnosticarli. Se accusi dolori muscolari o al corpo più di 2 volte al mese, oppure avverti dolori intensi, è possibile che siano dovuti a una patologia da analizzare. Descrivi i sintomi al tuo medico per consentirgli di elaborare una diagnosi. Per confermarla ti chiederà probabilmente un emocromo completo o altri tipi di esami specifici. I dolori persistenti possono essere sintomatici di:
    • Fibromialgia;
    • Sindrome da fatica cronica;
    • Malattia di Lyme;
    • Sclerosi multipla.
  3. 3
    Rivolgiti al tuo medico per sapere se è il caso di prendere un analgesico su prescrizione. Se i dolori dovessero persistere o peggiorare anche in seguito all'assunzione di un antidolorifico da banco, parlane con il tuo medico. Potrebbe prescriverti dosi limitate di medicinali come codeina, morfina, fentanyl o ossicodone [12] .
    • Tieni a mente che molti analgesici su prescrizione (come l'ossicodone) possono causare dipendenza. Non superare le dosi indicate dal medico.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Massaggi e Allenamento

  1. 1
    Esegui un massaggio del tessuto profondo. I massaggi del tessuto profondo permettono di espellere le tossine e le sostanze chimiche infiammatorie che si trovano nei muscoli, in quanto è possibile che siano questi i responsabili del problema. Il massaggio aumenta anche l'afflusso di sangue diretto ai muscoli doloranti, mitigando il fastidio [13] .
    • La maggior parte dei centri benessere offre massaggi del tessuto profondo. Prima della seduta, spiega al massaggiatore che desideri ricevere questo tipo di trattamento.
  2. 2
    Massaggia i nodi muscolari. Se nella zona indolenzita percepisci la presenza di nodi duri dalle dimensioni di una biglia, prova a esercitare una pressione diretta su di essi. In questo modo è possibile alleviare la tensione e mitigare il dolore. Usa il pollice o l'indice per esercitare una pressione costante e diretta sul nodo per circa 45 secondi [14] .
    • Se hai difficoltà a raggiungere un nodo sulla schiena, chiedi a qualcuno di aiutarti.
    • In alternativa, massaggia i nodi sulla schiena sdraiandoti su una pallina da tennis. Appoggia una pallina da tennis sul pavimento e sistemati su di essa, in modo da collocarla direttamente sotto il nodo. Sdraiati e lascia che la pallina eserciti pressione sulla zona indolenzita.
  3. 3
    Allena i muscoli indolenziti. Sebbene possa sembrare controproducente, l'attività fisica aiuta a combattere i dolori muscolari o che interessano il corpo in generale. Esercizi come yoga, jogging (o camminata) e tai chi alleviano lo stress muscolare. Aumentano anche l'afflusso di sangue diretto ai muscoli, inoltre permettono di allungarli e farli rilassare. Potrai in questo modo combattere i dolori e i fastidi che accusi [15] .
    • Evita di fare allenamenti troppo faticosi, come per esempio gli esercizi di pesistica più intensi, in quanto possono acuire i dolori muscolari.
    Pubblicità

Consigli

  • Sia la terapia del calore sia quella del freddo possono mitigare i dolori muscolari o che interessano il corpo in generale. Fai un impacco di ghiaccio in caso di dolori fisici, gonfiore o fastidi localizzati (per esempio, ti fa male una sola spalla). Se il dolore è più esteso (come nel caso di un'influenza), fai un bagno caldo o usa un termoforo. Prova anche ad alternare sessioni di caldo e freddo (ogni sessione dovrebbe durare circa 10 minuti) [16] .
  • Se tendi a soffrire spesso di dolori muscolari o che interessano il corpo in generale, evita di esagerare con l'alcol o la caffeina. Queste sostanze possono causare disidratazione, acuire il dolore e provocare crampi muscolari [17] .
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Scrocchiarsi la Schiena AltaScrocchiarsi la Schiena Alta
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Sentirsi Meglio Dopo il VomitoSentirsi Meglio Dopo il Vomito
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Trattare il Mal di Gola dopo aver VomitatoTrattare il Mal di Gola dopo aver Vomitato
Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Capire Se Hai un'Intolleranza all'AlcoolCapire Se Hai un'Intolleranza all'Alcool
Curare un Dito Insaccato
Evitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli AntibioticiEvitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli Antibiotici
Riconoscere i Sintomi della LeucemiaRiconoscere i Sintomi della Leucemia
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Sarah Gehrke, RN, MS
Co-redatto da:
Infermiera Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Sarah Gehrke, RN, MS. Sarah Gehrke lavora come Infermiera Registrata in Texas. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Phoenix nel 2013.
Questa pagina è stata letta 836 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità