Come Trattare il Crepitio del Ginocchio

In questo Articolo:Trattare il Crepitio del Ginocchio Causato dall'OsteoartriteEvitare il Peggioramento del Crepitio del Ginocchio

Le ginocchia sono articolazioni formate da tre ossa: femore, tibia e rotula. Tra queste c'è una struttura costituita da una sostanza chiamata cartilagine, che agisce un po' come un cuscinetto.[1] In determinate situazioni patologiche, come nel caso di osteoartrite, la cartilagine protettiva si deteriora e le ossa possono quindi strofinare l'una contro l'altra, causando dolore e un rumore simile a uno schiocco o scricchiolio, chiamato "crepitio". Questo articolo descrive alcune soluzioni per prevenire e trattare questa dolorosa patologia.

Parte 1
Trattare il Crepitio del Ginocchio Causato dall'Osteoartrite

  1. 1
    Conosci i sintomi dell'osteoartrite.[2] Diversamente dal "normale" scricchiolio che può verificarsi facendo stretching e che non provoca dolore, il crepitio dovuto all'artrite è spesso doloroso. Fortunatamente, esistono diversi modi per riconoscere questa patologia:[3]
    • Presta attenzione ai segni di dolore, arrossamento, gonfiore e rigidità quando cammini. Il punto più comune in cui si localizza il crepitio da artrite è solitamente nella parte interna del ginocchio.
    • Metti una mano sopra l'articolazione mentre la pieghi e la estendi per percepire la frizione tra le ossa. In genere, il tatto riporta una sensazione di morbidezza, ma allo stesso tempo di qualcosa di "croccante".[4]
  2. 2
    Riduci il gonfiore nell'area. Se provi anche dolore e noti segni di infiammazione, applica un impacco di ghiaccio (avvolto in un asciugamano) sul ginocchio. Le basse temperature riducono il gonfiore dovuto all'infiammazione e alleviano il dolore associato.
    • Puoi anche prendere una dose ridotta di FANS da banco (antinfiammatori non steroidei), come l'ibuprofene (Brufen) o il naprossene (Momendol) per trovare un rapido sollievo. Tuttavia, non fare affidamento su questi farmaci per lenire il disagio per un tempo prolungato, perché un loro abuso può portare a problemi renali e gastrointestinali.
    • Il vantaggio dei FANS (che sono farmaci antinfiammatori) è che, oltre a ridurre il dolore, diminuiscono anche l'infiammazione.
    • Puoi assumere i FANS assieme a un antidolorifico in libera vendita, come il paracetamolo (Tachipirina). Tieni presente, comunque, che questo farmaco non riduce l'infiammazione, ma può aiutare a lenire il dolore; l'assunzione di entrambe le classi di medicinali (FANS e paracetamolo) può essere molto efficace e ti permette di svolgere le normali attività quotidiane senza provare dolore.
  3. 3
    Fatti prescrivere dei farmaci antinfiammatori. L'indometacina, l'oxaprozin e il nabumetone sono alcuni dei FANS più forti che richiedono ricetta medica.[5] Questi medicinali su prescrizione hanno un'azione più incisiva rispetto a quelli in libera vendita, inoltre si dimostrano più efficaci nel trattare il dolore e l'infiammazione associati al crepitio del ginocchio. Tuttavia, si tratta di medicinali che possono essere prescritti solo dal medico, quindi è necessario che sia stato eseguito in precedenza un esame clinico del ginocchio.
    • I FANS su prescrizione possono avere degli effetti collaterali e il più comune è l'irritazione dello stomaco; nei casi più gravi (e in quelli di overdose), però, possono anche verificarsi ulcere gastriche e danni renali.[6] Assumi sempre questi medicinali attenendoti scrupolosamente alle indicazioni e non superare mai la posologia raccomandata dal medico.
  4. 4
    Sottoponiti a un'iniezione di cortisone. Si tratta di un ormone steroideo che viene prodotto naturalmente dall'organismo in risposta allo stress (nota che non si tratta degli steroidi che a volte vengono usati dagli atleti e bodybuilder). Questi steroidi sopprimono il sistema immunitario dell'organismo, riducendo notevolmente l'infiammazione. Nei casi di dolore dovuto al crepitio del ginocchio, il cortisone verrà iniettato direttamente nell'articolazione, per ridurre la sofferenza e l'infiammazione del sito specifico.
    • Esistono prove che l'iniezione di cortisone sia utile per trattare le "crisi acute" di crepitio. Tuttavia, non si deve esagerare, dato che delle iniezioni ripetute e frequenti possono deteriorare la cartilagine con il tempo, aggravando quindi il dolore. Per questo motivo, tale procedura non è adatta come cura nel lungo periodo.[7]
    • Non è consigliato fare l'iniezione di cortisone più di una volta ogni tre mesi, ma può essere fatta per un tempo prolungato, purché sia efficace; in alcuni casi anche per diversi anni.
  5. 5
    Sottoponiti a un trattamento chiamato "viscosupplementazione". Nel ginocchio è presente una sostanza, chiamata fluido sinoviale, che ha lo scopo di lubrificare e stabilizzare il movimento dell'articolazione. In alcuni pazienti che soffrono di osteoartrite questo fluido perde "viscosità"; in altre parole, diventa meno denso. Di conseguenza, può aumentare la frizione tra le strutture articolari con conseguente movimento anomalo. In questi casi, il medico consiglia di sottoporsi a tale procedura, che consiste nell'iniettare un nuovo liquido (spesso acido ialuronico) all'interno del ginocchio per rafforzare e lubrificare l'articolazione.
    • Questo trattamento prevede generalmente una serie di tre o cinque iniezioni da fare nell'arco di diverse settimane.
    • Tieni presente che circa la metà delle persone che si sottopongono alla viscosupplementazione trova sollievo dai sintomi.[8]
  6. 6
    Indossa un tutore. In certi casi si consiglia ai pazienti affetti da artrite al ginocchio di utilizzare un tutore specifico che sostiene parte del carico di lavoro svolto dal ginocchio interno (la zona colpita con maggiore frequenza dal crepitio).[9] Questa ginocchiera, inoltre, può stabilizzare e sostenere il ginocchio, garantendoti di piegarlo in modo sano, di proteggerlo da ulteriori danni e irritazioni.
    • Puoi trovare dei tutori in libera vendita nelle farmacie e ortopedie a prezzi abbordabili; ne esistono però altri, migliori dal punto di vista terapeutico, che devono essere personalizzati per adattarsi al ginocchio, ma sono più costosi. Parla con l'ortopedico per ottenere informazioni circa i prezzi, se sei interessato a questo tipo di ginocchiere.
  7. 7
    Rivolgiti al medico per valutare la possibilità della chirurgia. Nei casi gravi di crepitio al ginocchio associato all'artrite, questa può essere una valida opzione. Se la qualità della vita è stata gravemente compromessa dal dolore e hai già provato dei trattamenti non chirurgici senza risultati, puoi valutare con l'ortopedico questa possibile soluzione.
    • Il medico potrà consigliarti diversi tipi di procedure chirurgiche; tra le più comuni ci sono l'impianto parziale o totale di protesi del ginocchio, l'artroscopia, la riparazione della cartilagine e l'osteotomia.[10]
    • Tieni presente che gli interventi chirurgici possono essere efficaci per alcune persone, ma non per altre. L'artrite è notoriamente difficile da trattare, pertanto assicurati di discutere con il medico tutte le varie opzioni, prima di prendere una decisione.

Parte 2
Evitare il Peggioramento del Crepitio del Ginocchio

  1. 1
    Assicurati di ottenere la diagnosi corretta. Il dolore al ginocchio può essere causato da diverse patologie, tra cui l'osteoartrite (dovuta all'usura provocata nel tempo dal movimento meccanico dell'articolazione), l'artrite reumatoide (causata da problemi autoimmuni), l'artrite settica, precedenti lesioni alle ginocchia o disfunzioni della rotula, solo per citarne alcune.[11] È di estrema importanza rivolgersi a un ortopedico per stabilire la diagnosi esatta, dato che per trovare una cura adeguata e per gestire correttamente il problema è necessario localizzare la causa del disturbo.
    • Per lo stesso motivo, se per esempio ti è stata diagnosticata l'osteoartrite, ma non riscontri miglioramenti con i trattamenti, devi parlare con il medico e valutare l'opportunità di cercare altre possibili cause di fondo.[12]
  2. 2
    Tieni sotto controllo il peso. Ogni chilo in eccesso corrisponde a sei chilogrammi di pressione in più sulle ginocchia. Pertanto, le persone in sovrappeso tendono a sviluppare l'artrite con maggiore frequenza rispetto a chi è normopeso.[13] Per prevenire futuri dolori alle ginocchia (e ridurre i sintomi già presenti) cerca di mantenere un peso sano, prima di tutto attraverso la dieta (l'attività fisica potrebbe essere limitata dal dolore).
    • Le persone che soffrono di artrite dovrebbero evitare i cibi fritti e lavorati, gli zuccheri, i carboidrati raffinati, il sale, i conservanti e l'olio di mais; sono tutti alimenti che aggravano l'infiammazione dell'articolazione in maniera diretta o a seguito dell'aumento di peso.
  3. 3
    Fai attività fisica. I muscoli attorno all'articolazione agiscono come "cuscinetti" che assorbono i traumi, aiutano a sostenere e stabilizzare il ginocchio sia nelle situazioni fisicamente impegnative (come durante uno sport o l'allenamento) sia nelle normali attività quotidiane. Più è forte la muscolatura e meglio può assorbire gli shock. Per cercare di evitare il crepitio (e per ridurlo, se è già presente), dovresti aumentare gradualmente la massa muscolare attorno alle articolazioni attraverso degli esercizi di forza.
    • Un ottimo esercizio per il crepitio al ginocchio è rappresentato dalle contrazioni delle cosce, che rafforzano i muscoli circostanti l'articolazione. Metti un asciugamano arrotolato sotto il ginocchio e contrai i muscoli della coscia. Mantieni la tensione per 5 secondi e poi rilascia; ripeti 10 volte.
    • Gli esercizi isometrici, come il sollevamento della gamba dritta (con il ginocchio bloccato), le contrazioni dei quadricipiti e gli squat a muro, possono rafforzare l'articolazione senza sovraccaricare il ginocchio con movimenti eccessivi. In questo modo si evita di aggravare il dolore e l'infiammazione all'articolazione.
    • Gli esercizi cardio a basso impatto, come la bicicletta o il nuoto (dovresti farli almeno tre volte a settimana) sono perfetti per questo problema, perché aumentano la forza dei muscoli del polpaccio e della coscia. Inoltre, aiutano a perdere peso, riducendo di conseguenza il dolore futuro.
  4. 4
    Prova una combinazione di impacchi caldi e freddi.[14] Entrambi si sono dimostrati utili per ridurre il dolore spesso associato al crepitio del ginocchio. Fai diversi tentativi con il freddo e/o il caldo per vedere quale soluzione è più efficace per te.
  5. 5
    Prendi in considerazione gli integratori alimentari con molta cautela. Alcuni pazienti che soffrono di artrite prendono supplementi nutrivi, come il solfato di glucosamina e il solfato di condroitina, per trattare e/o prevenire il crepitio.[15] Tuttavia, tieni presente che non esistono prove scientifiche a dimostrazione della loro efficacia; ci sono anche poche informazioni per quanto riguarda gli effetti collaterali nel lungo periodo. Sono ancora in corso degli studi clinici per valutare se questi prodotti possono essere usati a scopi medici. Nel frattempo, chiedi maggiori informazioni all'ortopedico o a una persona di fiducia che ha già provato questi integratori, prima di iniziare ad assumerli.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Treat Crepitus in the Knee, Русский: избавиться от крепитации в колене, Deutsch: Krepitation im Knie behandeln, Português: Tratar uma Crepitação no Joelho, Français: soigner les craquements du genou, Español: tratar la crepitación en la rodilla, 中文: 治疗关节捻发音, Bahasa Indonesia: Mengobati Krepitasi di Lutut, Tiếng Việt: Điều trị Đầu gối Kêu Răng rắc, ไทย: รักษาอาการเข่าลั่นเพราะข้อเสื่อม, العربية: علاج طقطقة الركبة, Nederlands: Crepitus in de knie behandelen

Questa pagina è stata letta 40 512 volte.
Hai trovato utile questo articolo?