Scarica PDF Scarica PDF

Il dolore ai reni può essere dovuto a un infortunio, a un'infezione, a dei calcoli o a un'infiammazione in quella zona. Spesso si manifesta come un dolore sordo nella parte alta della schiena o al fianco, di solito da una parte sola del corpo.[1] Il tuo obiettivo deve essere di diagnosticare e trattare la causa latente del dolore, quindi consulta subito il medico. Nel frattempo, puoi alleviare la sofferenza con semplici rimedi o con i farmaci.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Alleviare il Disagio

  1. 1
    Rimani idratato. Se ti fanno male i reni, bevi molti liquidi. Se la causa è un'infezione, l'acqua può aiutare a espellere i batteri. Mantenerti idratato può anche aiutarti a prevenire i calcoli renali.[2] In generale, gli uomini dovrebbero assumere circa 3 litri di fluidi (ad esempio acqua, succhi di frutta e tè) al giorno, mentre le donne 2,2 litri.[3] Bere succo di mirtilli rossi è un rimedio naturale per depurare i reni.
    • Limita il consumo di alcolici e caffeina. Queste bevande non devono rappresentare una porzione abbondante del tuo apporto di liquidi.[4]
  2. 2
    Usa un termoforo. Applica un cuscino termico sulla schiena, sul fianco o sulla pancia per ridurre al minimo il dolore.[5] Questo rimedio non cura la causa alla radice del dolore, ma può farti sentire più a tuo agio. Puoi anche fare un bagno o una doccia calda.
  3. 3
    Prendi antidolorifici da banco con il paracetamolo. Questi farmaci possono aiutare ad alleviare il dolore ai reni. Tuttavia, assumi i prodotti giusti, quelli che contengono paracetamolo, come la Tachipirina. Gli altri antidolorifici possono danneggiare i reni. Se hai dubbi, chiedi al tuo medico o al farmacista se puoi assumere un certo farmaco.[6]
    • Evita l'aspirina e prodotti simili.
    • Quasi tutti gli antidolorifici sono pensati per l'uso a breve termine. Se il dolore è cronico (dura per molto tempo) discuti delle terapie di gestione del dolore con il tuo medico. I farmaci da banco che contengono paracetamolo potrebbero essere appropriati anche in quel caso.
    • Gli antidolorifici da banco possono spesso essere usati per trattare il dolore lieve provocato dalla policistite renale, un problema ereditario che provoca dolore cronico ai reni e ipertensione.[7]
  4. 4
    Bevi del succo di limone. Alcuni sostengono che il succo di limone aiuti ad alleviare il dolore ai reni associato con i calcoli ed è stato dimostrato che questa bevanda svolge persino un'azione di prevenzione. Questo accade perché il limone contiene l'acido citrico, che aiuta a rivestire i calcoli e a impedirne la crescita. Puoi ottenere i benefici dell'acido citrico bevendo 120 ml di succo di limone (diluito con acqua) o un litro di limonata al giorno.[8]
  5. 5
    Prova a bere una tazza di caffè o di tè. Dovresti consultare il medico appena avverti il dolore ai reni, ma bere caffè o tè può aiutare a prevenire il ritorno dei calcoli.[9] Uno studio ha dimostrato che bere bevande che contengono caffeina, come il tè nero o il caffè può ridurre il rischio di calcoli renali.[10]
    • Tuttavia, non aumentare drasticamente l'assunzione di bevande con caffeina. Questa sostanza è un diuretico, quindi può disidratarti se ne assumi troppa. Cerca di limitarti a una tazzina o due di caffè o tè al giorno.[11]
  6. 6
    Prendi la chanca piedra (fillanto) per alleviare i calcoli renali con un rimedio naturale. Puoi utilizzare questa erba per ridurre il dolore provocato dai calcoli e prevenirne il ritorno. Acquista prodotti che contengono questa pianta solo da fonti affidabili. Chiedi consiglio anche al tuo medico, perché non sono ancora stati condotti studi su questo trattamento.[12]
    • Non è stato dimostrato che assumere la chanca piedra possa bastare a eliminare i calcoli renali, ma alcune prove indicano che prendere integratori con questa pianta per tre o quattro mesi dopo aver ricevuto una terapia con onde d'urto può aiutare l'organismo a espellere i calcoli che si trovano nel tratto urinario inferiore.[13]
    • Il litio e i farmaci per il diabete interagiscono con la chanca piedra, quindi non prendere integratori con questa pianta se assumi quei farmaci.
    • Cerca prodotti con la maggiore concentrazione di chanca piedra. Puoi trovarli in farmacia o acquistarli su internet. Assumili seguendo le indicazioni sulla confezione.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Ottenere una Diagnosi

  1. 1
    Fatti visitare dal tuo medico. Consultalo ogni volta che avverti dolore ai reni. Chiedi un appuntamento se senti un dolore sordo, lancinante e costante alla schiena o al fianco.[14]
    • Potresti avere altri sintomi come febbre, fatica, dolori muscolari o sangue nelle urine, oppure soffrire solo di dolore ai reni, in base al motivo del problema. Consulta sempre il medico se hai dolore.
    • Se avverti un dolore lieve ai reni, ma di recente hai sofferto di un'infezione del tratto urinario, consulta il medico; è importante assicurarsi che l'infezione non sia arrivata ai reni.
  2. 2
    Fai attenzione ai problemi della prostata. Gli uomini anziani possono soffrire di dolore ai reni e infezioni del tratto urinario come conseguenza di patologie che colpiscono la prostata, che fortunatamente sono spesso curabili. Ecco alcuni sintomi da considerare:[15]
    • Frequente bisogno di urinare, anche nel cuore della notte
    • Dolore durante l'urinazione o l'eiaculazione
    • Sangue nelle urine o nello sperma
    • Dolore nella parte bassa della schiena, nelle cosce, nei fianchi, al pube o nella zona rettale
    • Urina che viene espulsa gocciolando
  3. 3
    Cerca subito cure mediche se il dolore è improvviso e intenso. Un dolore ai reni che si presenta inaspettatamente può essere un sintomo di un problema di salute grave, come un trombo o un'emorragia renale. Chiama il pronto intervento oppure recati al pronto soccorso dell'ospedale locale, anche se non hai altri sintomi.[16]
  4. 4
    Consulta uno specialista. Spesso, il medico di famiglia può curare il dolore se è dovuto a una banale infezione o a dei calcoli renali. Tuttavia, se le cause sono altre, potresti aver bisogno dell'aiuto di uno specialista, come un urologo, un nefrologo o persino un chirurgo. Chiedi consiglio al tuo medico.
  5. 5
    Sottoponiti a dei test diagnostici. Preparati a sostenere alcuni esami quando ti fai visitare dal medico o vai all'ospedale. I più comuni sono gli esami del sangue e delle urine. In base alla diagnosi preliminare della causa del problema da parte del dottore, potrebbe suggerirti il test a ultrasuoni, una radiografia, una TAC o una risonanza magnetica. Chiedi al medico di sciogliere i tuoi dubbi in merito agli esami.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Curare la Causa Latente

  1. 1
    Liberati dei calcoli renali. I calcoli di solito provocano un dolore intenso, simile a quello delle coliche, cioè crampi intermittenti. Se il medico ti diagnostica questo problema, probabilmente dovrai attendere alcuni giorni, in modo da verificare se riesci a espellerli da solo. Purtroppo può essere molto doloroso! Prova ad alleviare il dolore da solo o chiedi al medico antidolorifici più forti. Se hai bisogno di assistenza medica per espellere i calcoli, esistono alcuni trattamenti a cui puoi sottoporti all'ospedale.[17]
    • Mantieniti idratato, in modo che i calcoli renali non tornino.
  2. 2
    Sottoponiti a una cura di antibiotici se hai un'infezione. Se di recente hai avuto un'infezione del tratto urinario e ora avverti dolore ai reni, l'infezione potrebbe aver raggiunto quegli organi. Le infezioni renali di questo tipo, note come pielonefriti, devono essere curate rapidamente in modo da prevenire danni permanenti. Consulta subito il tuo medico e se non puoi fissare una visita nel giorno stesso, vai all'ospedale, dove ti verranno somministrati degli antibiotici per curare l'infezione. Nel caso delle infezioni più gravi, potresti essere ricoverato e ricevere gli antibiotici per via intravenosa.[18]
    • Anche la salpingite, un'infezione delle tube di Falloppio, può provocare dolore ai reni. Anche questo problema viene curato con antibiotici.[19]
    • Segui sempre le indicazioni del medico quando prendi antibiotici.
  3. 3
    Sottoponiti a un intervento chirurgo. In alcuni casi, il dolore ai reni è provocato da problemi strutturali, che devono essere trattati con un'operazione. La chirurgia può essere necessaria anche per rimuovere uno dei reni, ad esempio se il dolore è provocato da un tumore. La rimozione di parte o dell'intero rene può aiutare ad alleviare il dolore e impedire che il cancro si diffonda ulteriormente.[20]
    • Quasi tutti i problemi strutturali vengono diagnosticati nei bambini. Ad esempio una causa comune di dolore ai reni nei giovani è una patologia nota come "rene a ferro di cavallo" in cui i due organi sono fusi insieme.[21]
    • Se non puoi sottoporti a un intervento chirurgico per qualche ragione, il tuo oncologo può trattare il cancro ai reni con la chemioterapia o le radiazioni. Quando il tumore diventerà più piccolo, il dolore potrebbe ridursi.
  4. 4
    Migliora lo stato delle tue arterie. L'arteriosclerosi e l'aterosclerosi, patologie in cui le arterie si induriscono o vengono ostruite da placche, possono manifestarsi in qualsiasi punto del corpo, provocando attacchi di cuore e infarti. Quando questo accade nei vasi sanguigni dei reni, può provocare ipertensione, insufficienza renale e dolore ai reni. Parla con il tuo medico dei tuoi livelli di colesterolo e chiedi se dovresti tenerli sotto controllo con una terapia farmacologica. Anche il controllo delle patologie croniche, come l'ipertensione e il diabete, è importante per la salute dei reni. Puoi anche migliorare la qualità dei tuoi vasi sanguigni vivendo in modo più sano, ad esempio:[22]
    Pubblicità

Avvertenze

  • Molti problemi di salute diversi, dai calcoli renali alle infezioni, possono provocare l'accumulo di urina nei reni, causando dolore ai reni, dolore durante la minzione e febbre. Consulta il medico per trattare la causa alla base del problema, noto come idronefrosi. Potresti aver bisogno di sottoporti a una procedura per drenare l'urina in eccesso dalla vescica, in modo che non danneggi i reni.[23]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Janice Litza, MD
Co-redatto da:
Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato co-redatto da Janice Litza, MD. La Dottoressa Litza è un Medico di Medicina Generale Iscritta all'Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Esercita la professione di Medico e ha lavorato come Docente Clinica per 13 anni dopo aver conseguito la Laurea in Medicina presso la University of Wisconsin-Madison School of Medicine and Public Health nel 1998. Questo articolo è stato visualizzato 25 575 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 25 575 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità