Come Trattare il Dolore alla Spalla negli Atleti

In questo Articolo:Gestire il Dolore alla Spalla a CasaRicevere Cure Professionali

Non è una sorpresa che gli atleti soffrano spesso di dolore alle spalle, dato che sono le articolazioni con la maggiore ampiezza di movimento del corpo e quindi sono piuttosto suscettibili alle lesioni.[1] Nella maggioranza dei casi, il dolore è causato da stiramenti muscolari, sebbene anche le slogature e le lussazioni si verifichino abbastanza spesso. Per gli atleti è particolarmente importante guarire completamente e velocemente, in modo da poter tornare il prima possibile a praticare il proprio sport. L'atleta può contribuire al recupero dell'articolazione con degli esercizi a casa, anche se i consigli e i trattamenti di un medico competente sono sempre positivi e spesso necessari per guarire velocemente.

Parte 1
Gestire il Dolore alla Spalla a Casa

  1. 1
    Tieni a riposo la spalla lesionata. In genere, un atleta prova questo tipo di dolore a causa di sforzi eccessivi, per una caduta goffa o per aver posizionato l'articolazione in modo anomalo. Tale tipologia di incidente si può verificare praticando uno sport (in particolare calcio, hockey, baseball, pallavolo e tennis) o allenandosi in palestra. La cosa migliore da fare quando provi un dolore piuttosto intenso alla spalla (e non un semplice dolore lieve, che è piuttosto comune quando ci si allena) è quella di interrompere per un po' l'attività che ha posto sotto stress la spalla colpita. Dopo qualche giorno di riposo, resterai sorpreso della capacità dell'organismo di guarire dalla lesione.
    • Se il dolore deriva dal sollevamento pesi in palestra, probabilmente ti sei allenato in maniera troppo aggressiva o hai assunto posture sbagliate; in questo caso rivolgiti a un personal trainer.
    • Sebbene sia ottimo far riposare la spalla per alcuni giorni, non è consigliato tenerla completamente immobile in una fasciatura quando si tratta di uno strappo o una slogatura di lieve entità, perché potresti favorire lo sviluppo della capsulite adesiva, comunemente chiamata "spalla congelata". È necessario fare almeno qualche leggero movimento delicato per promuovere la circolazione del sangue e stimolare la guarigione.[2]
    • Un dolore sordo, in genere, indica uno strappo muscolare, mentre le fitte lancinanti che accompagnano il movimento sono causate spesso da una lesione all'articolazione o al legamento. Il dolore articolare di solito peggiora di notte quando sei a letto, diversamente dal dolore causato soprattutto dagli strappi muscolari.
  2. 2
    Applica il ghiaccio se il dolore è acuto. Se si tratta di un dolore acuto (nuovo) ed è accompagnato da gonfiore, puoi applicare un sacchetto di ghiaccio tritato (o qualcosa di freddo) sull'area più dolente, in modo da ridurre l'infiammazione e il dolore.[3] La terapia del freddo è particolarmente indicata per le lesioni acute che provocano infiammazione. Applica del ghiaccio tritato per circa 15 minuti ogni due ore circa finché il disagio non sarà scomparso.
    • Per ridurre il gonfiore in maniera più efficace puoi premere in modo saldo il ghiaccio contro la spalla lesionata usando una fascia compressiva o elastica.
    • Avvolgi sempre i cubetti o il ghiaccio tritato in un telo sottile prima di applicarlo sulla pelle, per prevenire eventuali irritazioni o lesioni da freddo.
    • Se non hai alcun tipo di ghiaccio, puoi usare un impacco freddo in gel o un sacchetto di verdure surgelate; le migliori sono i piselli o il mais.
  3. 3
    Applica del calore umido se il dolore alla spalla è cronico. Se il dolore persiste da molto tempo ed è dovuto all'uso eccessivo o a una vecchia lesione, devi mettere il calore anziché il ghiaccio, soprattutto se provi più una sensazione di rigidità e indolenzimento anziché un vero e proprio dolore lancinante. Il caldo umido ammorbidisce i tessuti (muscoli, tendini e legamenti) e migliora la circolazione del sangue nella zona, che può essere di aiuto quando devi recuperare da una vecchia lesione sportiva o devi gestire i danni dovuti a un tipo di artrite degenerativa (osteoartrosi).[4] Per creare un'ottima fonte di calore umido puoi mettere dei sacchetti pieni di cereali (in genere frumento o riso), erbe e/o oli essenziali nel microonde, scaldarli per qualche minuto e quindi appoggiarli sulla spalla dolorante per 15-20 minuti. Fai questo impacco come prima cosa al mattino, non appena ti alzi e prima di eseguire qualunque tipo di esercizio fisico leggero.
    • Ricorda di coprire il sacchetto con un telo, in maniera da evitare di dissipare il calore troppo velocemente.
    • Puoi anche fare un bagno caldo per fornire calore umido ai tessuti molli dolenti. Aggiungi i sali di Epsom per ottenere risultati migliori, in quanto il magnesio in essi contenuto rilassa i muscoli e lenisce il dolore.
    • Non applicare calore secco usando degli scaldini elettrici, perché può disidratare i muscoli e aumentare il rischio di lesioni.
  4. 4
    Prendi dei farmaci da banco. Se il dolore non migliora in maniera significativa applicando il ghiaccio o il calore umido, puoi provare a prendere degli antinfiammatori o antidolorifici in libera vendita. Gli antinfiammatori sono più indicati quando il dolore è acuto e la spalla è anche parecchio infiammata, come nel caso di distorsioni moderate o gravi, stiramenti, borsiti e tendiniti. Tra gli antinfiammatori più diffusi ci sono l'aspirina, l'ibuprofene (Brufen) e il naprossene (Momendol). Gli antidolorifici sono più indicati per il dolore dovuto a un'infiammazione della quale non si conosce la causa, come un'irritazione ai nervi o un dolore generale dovuto all'usura dell'articolazione. Questi farmaci (analgesici) contengono quasi sempre il paracetamolo (Tachipirina) come principio attivo. Tieni presente che si tratta di soluzioni temporanee per il dolore alla spalla e non devi assumerli regolarmente per più di un paio di settimane consecutive, perché portano a problemi di stomaco, reni e fegato.[5]
    • I miorilassanti (come la ciclobenzaprina) sono un'altra soluzione contro il dolore alla spalla, soprattutto se provi spasmi o rigidità muscolare; ricorda però di non assumerli contestualmente agli antinfiammatori o analgesici.
    • Qualunque sia il farmaco che decidi di prendere, assicurati di assumerlo sempre con i cibi e mai a stomaco vuoto.
    • Sappi che l'ibuprofene e l'aspirina non sono raccomandati per i bambini; in particolare l'aspirina è stata associata alla sindrome di Reye.
    • Attieniti sempre alle istruzioni e alla posologia riportate sulla confezione del farmaco.
  5. 5
    Prova a fare qualche esercizio di stretching leggero alla spalla. Se la lesione non è grave e non provoca un dolore acuto, lancinante o pungente, puoi provare qualche allungamento delicato dopo un giorno o poco più di riposo. Lo stretching non è indicato se hai una lussazione, uno strappo o una slogatura, ma per le lesioni meno gravi spesso è un ottimo esercizio, perché allevia la tensione muscolare, stimola la circolazione sanguigna e migliora la flessibilità.[6] Mantieni l'allungamento alla spalla per circa 30 secondi e ripeti almeno 3 volte al giorno finché il dolore non svanisce.
    • Un movimento moderato e uno stretching leggero riducono le possibilità che possano svilupparsi cicatrici tissutali, rigidità cronica e perdita della mobilità.
    • Mentre ti trovi in piedi o seduto con la schiena ben eretta, porta il braccio sano davanti al corpo per raggiungere e afferrare il gomito opposto. Tira delicatamente la parte posteriore del gomito verso il petto finché non senti l'allungamento nel muscolo della spalla corrispondente. Mantieni la posizione per 30 secondi e ripeti tre volte.
    • Sempre restando in piedi o seduto ben eretto, porta una mano dietro la schiena e fino alla scapola afferrando la mano opposta. Quindi tira lentamente la mano corrispondente alla spalla dolorante finché non senti un piacevole allungamento.
    • Mentre sei seduto su una sedia, raggiungi la spalla affetta portando indietro il dorso di una mano. Inclinati lentamente in maniera che la tua parte posteriore si appoggi contro lo schienale, premendo sulla mano. Ruota lentamente il corpo sullo stesso lato della spalla stirata. Dovresti avvertire un gradevole e leggero stiramento. Tieni la posizione per una trentina di secondi. Riposa, quindi ripeti lo stretch altre quattro volte. Se il dolore aumento o senti fastidio, smetti di eseguire l'esercizio.

Parte 2
Ricevere Cure Professionali

  1. 1
    Consulta il medico di famiglia. Anche se non è uno specialista delle spalle o un fisioterapista abituato a gestire le lesioni sportive, è sicuramente in grado di capire il tipo e la gravità del tuo problema. Come già detto in precedenza, la maggior parte delle lesioni alle spalle consiste in uno strappo o una slogatura lieve o moderata, che in genere richiede una o due settimane per guarire. Le lesioni più gravi possono essere una lussazione articolare, una separazione della spalla (lussazione dell'articolazione acromion-claveare), uno strappo muscolare della cuffia dei rotatori, la borsite e fratture ossee (della parte superiore del braccio, scapola e/o clavicola).[7] Le lesioni gravi possono richiedere fino a 6 mesi per guarire (a seconda delle complicazioni), ma il medico è in grado di fornirti una prognosi piuttosto accurata e indicarti i trattamenti necessari.
    • Se il medico lo ritiene opportuno, può sottoporti a una radiografia, una scintigrafia ossea, una risonanza magnetica o uno studio della conduzione nervosa per diagnosticare il dolore/lesione alla spalla.
    • Le fratture, gli strappi muscolari o ai legamenti e alcune lussazioni devono essere trattati con un intervento chirurgico; in questo caso il medico ti consiglierà di rivolgerti a un chirurgo ortopedico.
    • La borsite (infiammazione della borsa sierosa dell'articolazione), la tendinite, la separazione della spalla e le slogature gravi spesso migliorano con delle iniezioni localizzate di corticosteroidi (prednisolone). Questa classe di farmaci riduce rapidamente l'infiammazione e il dolore, inoltre migliora l'ampiezza del movimento dell'articolazione. Chiedi al medico quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo trattamento.[8]
  2. 2
    Rivolgiti a un fisioterapista. Per gli atleti non è importante solo sbarazzarsi del dolore, ma anche assicurarsi che l'articolazione si stabilizzi e si rafforzi in modo da resistere ai movimenti richiesti dall'attività sportiva che viene svolta. Pertanto, l'intervento di un fisioterapista è un aspetto importante del processo di recupero, perché il professionista ti può mostrare degli esercizi di stretching e di rafforzamento specifici per riabilitare la spalla.[9] Gli esercizi di rafforzamento di solito consistono nel sollevare pesi o tirare le fasce elastiche sotto tensione. Per notare dei miglioramenti significativi alla spalla dovresti sottoporti alla fisioterapia 2-3 volte a settimana per 4-8 settimane. Potrai tornare a svolgere la tua attività sportiva una volta che la spalla non sarà più dolorante e avrà recuperato completamente forza e mobilità.
    • Se necessario, il fisioterapista potrà trattare il muscolo lesionato con la terapia a ultrasuoni o con l'elettrostimolatore muscolare, che agiscono rapidamente contro il dolore.
    • Oltre agli esercizi di resistenza, altre buone attività per rafforzare la spalla sono le flessioni, le trazioni alla sbarra, il nuoto e il canottaggio.
  3. 3
    Prova un massaggio alla spalla. Se il dolore non è molto forte e sei comunque in grado di muovere l'articolazione senza troppa difficoltà, è una buona idea sottoporti a un massaggio dei tessuti profondi da parte di un terapista qualificato. Questo tipo di massaggio allevia la tensione e la rigidità muscolare, migliora la flessibilità e riduce l'infiammazione, tutti fattori che contribuiscono alla sensazione di dolore.[10] Il massaggio è la terapia più indicata per le tensioni muscolari lievi o moderate, ma non è consigliato per le lesioni articolari più gravi (descritte prima). Ottieni una diagnosi ufficiale per il tipo specifico di lesione prima di prendere in considerazione la possibilità di un massaggio terapeutico.
    • Inizia con una sessione di 30 minuti concentrandoti sulla spalla lesionata, ma includi anche il collo e l'area centrale della schiena tra le scapole. Una sessione può ridurre il dolore, ma probabilmente saranno necessarie più sedute.
    • Lascia che il fisioterapista vada in profondità finché riesci a tollerarlo, dato che ci sono diversi strati muscolari che richiedono attenzione.
    • Bevi sempre molta acqua dopo il massaggio, altrimenti potresti provare mal di testa e una sensazione di nausea.
  4. 4
    Prova i trattamenti del punto di attivazione. Alcuni fastidi alla schiena possono essere causati da nodi muscolari, chiamati anche punti di attivazione. Tali nodi muscolari possono spesso causare dolore locale o in altre aree del corpo. Per esempio, un nodo muscolare in mezzo alla schiena, può causare dolore di riflesso sui legamenti della spalla. La terapia del punto di attivazione, o scioglimento miofasciale, può aiutare ad alleviare questo tipo di dolore muscolare.[11]
    • Consulta un terapista esperto in questo tipo di trattamento. Una persona con la dovuta formazione professionale sarà in grado di determinare le cause del tuo fastidio massaggiando i muscoli delle tue spalle e di altre zone del corpo.
  5. 5
    Valuta l'agopuntura. Si tratta di un trattamento nato molte centinaia di anni fa in Cina che aiuta a ridurre il dolore e stimolare la guarigione.[12] Questa pratica consiste nell'inserire degli aghi molto sottili nella pelle in determinati punti specifici (a volte vicini alla lesione, ma spesso anche in aree del corpo più lontane) per circa 15-45 minuti a ogni seduta. Gli aghi stimolano la produzione di sostanze antidolorifiche (come le endorfine) che vengono rilasciate nel corpo e alleviano il dolore velocemente. Sebbene l'efficacia di questa terapia non sia ancora stata analizzata specificatamente per il dolore alla spalla, ci sono comunque prove a dimostrazione del fatto che è molto utile per la maggior parte delle lesioni muscolo-scheletriche. Poiché è molto sicura e relativamente poco costosa, è sicuramente un'ottima opzione per gli atleti che cercano di eliminare il dolore alla spalla.
    • L'agopuntura al giorno d'oggi viene praticata da diversi professionisti della salute, inclusi i medici, i chiropratici, i fisioterapisti e i massaggiatori.
    • A prescindere dal tipo di professionista a cui vuoi rivolgerti, assicurati che sia qualificato e certificato.
    • Un singolo trattamento di agopuntura può avere un impatto significativo sul tuo disagio, ma a volte sono necessarie più sedute, quindi devi essere paziente prima di vedere i risultati.

Consigli

  • Se noti una deformità o una "ammaccatura" del muscolo della spalla e provi un dolore forte, potresti avere l'articolazione lussata. Vai immediatamente al pronto soccorso.
  • L'intervento chirurgico più comune per la spalla è l'artroscopia. Consiste nell'inserire nell'articolazione un artroscopio dotato di una piccola telecamera che può trasmettere immagini su uno schermo.
  • Per ridurre il dolore, prova a dormire sulla schiena. In genere la posizione prona irrita la spalla e le articolazioni della zona cervicale.
  • Se il dolore è cronico e ricorrente, puoi prendere degli integratori a base di glucosamina, condroitina, metilsulfonilmetano (MSM) e/o vari oli di pesce; queste sostanze aiutano a lubrificare l'articolazione e ridurre l'infiammazione, anche se in genere sono necessarie 2 o 3 settimane prima di notare dei risultati significativi.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

Русский: вылечить боль в плече у спортсменов, Español: sanar el dolor de hombros en atletas, Português: Aliviar a Dor nos Ombros de Atletas, Deutsch: Schulterschmerzen als Sportler vermeiden bzw. entgegenwirken, Français: soulager une douleur de l'épaule chez un athlète, Nederlands: Afkomen van schouderpijn voor sporters, Bahasa Indonesia: Menyembuhkan Nyeri Bahu untuk Atlet, العربية: علاج ألم الكتف لدى الرياضيين

Questa pagina è stata letta 22 403 volte.
Hai trovato utile questo articolo?