Come Trattare il Gonfiore

3 Parti:Trattare il Gonfiore Causato da un InfortunioTrattare il Gonfiore GeneraleSapere Quando è Necessario Consultare il Medico

Un arto può gonfiarsi a causa di una gravidanza, un incidente o altri problemi di salute. Se non viene curato, può generare sconforto e procurare persino un forte dolore. Puoi trovare sollievo tenendo sollevata l'area gonfia, bevendo molti liquidi e applicando un impacco fresco. Continua a leggere l'articolo per imparare a trattare il gonfiore.

Parte 1
Trattare il Gonfiore Causato da un Infortunio

  1. 1
    Tieni a riposo la parte interessata. Se un arto si è gonfiato a seguito di una lesione o a causa di una cattiva circolazione, dovresti tenerlo a riposo per un po' di tempo. Se si tratta di un piede, evita di sottoporlo a movimenti impegnativi almeno per qualche giorno finché il gonfiore non si sarà alleviato.
    • Se ti sei ferito agli arti inferiori, considera di usare le stampelle o un bastone per non esercitare troppa pressione sull'area interessata.
    • Se il braccio si è gonfiato dopo un incidente, usa l'altro per portare a termine le faccende o chiedi aiuto a qualcuno.
  2. 2
    Solleva la zona interessata. Ogni volta che ti siedi o ti sdrai, poggia l'arto gonfio su un cuscino, cercando di alzarlo sopra il livello del cuore.[1] In questo modo eviterai che il sangue vada ad accumularsi nel sito interessato dal gonfiore e favorirai la circolazione.
    • Se necessario, adopera un tutore a tracolla per tenere il braccio sollevato.
    • Se è grave, cerca di stare seduto e sollevare la parte gonfia per qualche ora.
  3. 3
    Applica un impacco freddo. Le alte temperature aggravano il gonfiore, quindi un impacco freddo sarà un toccasana. Evita di applicare il ghiaccio direttamente sulla pelle, ma avvolgilo in un asciugamano e mettilo sull'area interessata. Lascialo 15 minuti alla volta, più volte al giorno.[2]
  4. 4
    Assumi farmaci. Gli antinfiammatori non steroidei (FANS) sono farmaci che riducono il dolore e il gonfiore. Tra quelli più comuni considera l'ibuprofene (i nomi commerciali sono Brufen, Nurofen, Moment, Cibalgina, Antalgil) e il naprossene (Momendol, Synflex, Aleve). Tieni conto che il paracetamolo (Tachipirina) non è un FANS e non riduce il gonfiore. Consulta il tuo medico per sapere quale potrebbe essere il farmaco più adatto alle tue esigenze di salute.

Parte 2
Trattare il Gonfiore Generale

  1. 1
    Scegli un'attività fisica a basso impatto. Anche se dovresti tenere a riposo l'area gonfia, la mancanza totale di movimento per lunghi periodi di tempo compromette la circolazione sanguigna e, a lungo andare, accresce il gonfiore. Alzati e gironzola di tanto in tanto mentre sei al lavoro, ed esegui qualche esercizio a basso impatto durante la settimana. Considera lo yoga, il nuoto e le passeggiate con un amico.
    • Se devi stare seduto alla scrivania tutto il giorno, prova ad alternarti a uno scrittoio verticale. Se non ne hai la possibilità, cerca di alzarti e camminare in ufficio all'incirca ogni ora.
    • Quando sei seduto, cambia spesso posizione e, se possibile, tieni i piedi leggermente sollevati.
  2. 2
    Riduci l'assunzione di sodio. Un apporto elevato di sodio favorisce il gonfiore, quindi evita di consumare cibi che ne sono ricchi. Inoltre, bevi molta acqua per eliminare il sale dall'organismo.[3]
    • Per migliorare le proprietà depurative dell'acqua, prova ad aggiungere qualche fetta di cetriolo e limone. Sono entrambi antinfiammatori naturali.
    • Se puoi, scegli l'acqua rispetto alle bevande che contengono sodio. Spesso anche quelle zuccherate ne sono ricche.
  3. 3
    Aggiusta i vestiti. Se stringono sulle zone gonfie possono compromettere ulteriormente la circolazione del sangue, peggiorando il problema. Quindi, evita gli indumenti attillati (soprattutto le calze di nylon o i reggicalze) e prova a indossare calze contenitive o a compressione graduata.[4]
  4. 4
    Assumi integratori di magnesio. Il gonfiore potrebbe peggiorare, se soffri di una carenza di magnesio. Acquista un integratore in farmacia o presso un negozio di alimenti biologici e prendine 250 mg al giorno.
  5. 5
    Immergi la zona interessata nell'acqua tonica. Le bollicine e il chinino contenuti in questa bevanda contribuiscono ad alleviare il gonfiore. Versala fredda (o tiepida, se non sopporti la bassa temperatura) in un recipiente e immergi l'area gonfia per 15-20 minuti una volta al giorno.
  6. 6
    Fai un bagno con i sali di Epsom. Se sciolti nell'acqua, i sali di Epsom hanno proprietà antinfiammatorie naturali. Aggiungine due cucchiai nella vasca e mescolali con l'acqua calda. Per ottenere risultati migliori, ripeti l'operazione ogni giorno.
  7. 7
    Fai un massaggio. Frizionando l'area affetta, potrai ridurre il gonfiore e aumentare l'afflusso di sangue. Puoi rivolgerti a un massaggiatore o farti un massaggio da solo sulla zona gonfia. Utilizza l'olio essenziale di pompelmo per ottenere maggiori benefici. Se preferisci procedere da solo, cerca di spingere sulla parte infiammata verso l'alto anziché verso il basso.[5]

Parte 3
Sapere Quando è Necessario Consultare il Medico

  1. 1
    Fatti visitare se il gonfiore è cronico. Se i metodi finora descritti non ti hanno aiutato ad alleviare l'infiammazione nel giro di qualche giorno, consulta il medico per capire se all'origine c'è un problema più grave.
    • Una grave forma di gonfiore in gravidanza potrebbe essere sintomo di preeclampsia, una sindrome caratterizzata dalla presenza di edema e ipertensione.[6]
    • Alcune terapie farmacologiche possono provocare gonfiore diffuso, tra cui antidepressivi, trattamenti ormonali e farmaci per l'ipertensione.[7]
    • L'insufficienza cardiaca, renale o epatica favorisce l'accumulo di liquidi nel corpo e causa gonfiore.[8]
  2. 2
    Chiama immediatamente il medico se manifesti altri sintomi gravi. Se accompagnato da altri segni, il gonfiore potrebbe indicare un problema cardiaco, ai reni o al fegato. In questo caso, dovresti consultare immediatamente il medico. Contattalo se presenti uno dei seguenti sintomi:
    • Dolore al torace.[9]
    • Dispnea.
    • Improvviso aumento del gonfiore in gravidanza.
    • Febbre.
    • Diagnosi di cardiopatia o patologia al fegato associata a gonfiore.
    • Calore al tatto nella zona gonfia.

Consigli

  • Prova vari metodi alla volta per alleviare il gonfiore perché possono essere efficaci soprattutto se combinati insieme.
  • Il sovrappeso può contribuire in modo significativo al peggioramento del gonfiore. Se sei in sovrappeso, soffri di cattiva circolazione e gonfiore, cerca di dimagrire e mantenerti in salute.

Avvertenze

  • È necessario consultare il medico in caso di gonfiore immotivato in qualsiasi parte del corpo.
  • Rivolgiti immediatamente al medico se il gonfiore è localizzato sul viso (bocca, occhi, ecc.).
  • Se il gonfiore è grave o credi di esserti fratturato un arto, cerca assistenza medica il prima possibile.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Treat Swelling, Español: tratar la inflamación, Português: Tratar Inchaço, Deutsch: Eine Schwellung behandeln, Français: traiter un gonflement, 中文: 治疗浮肿, Nederlands: Een zwelling behandelen, Русский: избавиться от отека, Čeština: Jak léčit otoky, Bahasa Indonesia: Merawat Pembengkakan, 日本語: むくみを取る方法, हिन्दी: सूजन का इलाज करें, العربية: علاج الالتهاب, 한국어: 부기 빼는 법, ไทย: รักษาอาการบวม, Tiếng Việt: Điều trị Sưng tấy

Questa pagina è stata letta 7 944 volte.

Hai trovato utile questo articolo?