Scarica PDF Scarica PDF

L'incontinenza urinaria post-sterilizzazione, nota anche come incompetenza dello sfintere uretrale, è una delle complicanze che possono insorgere dopo la sterilizzazione dei cani e che comporta la perdita del controllo della vescica.[1] Non esiste un parere unanime sul fatto che un intervento di sterilizzazione precoce causi una maggiore instabilità della vescica rispetto a quando viene effettuato in età avanzata, ma nel complesso la percentuale si alza tra le femmine sterilizzate.[2] Fortunatamente, è possibile trattare i problemi di incontinenza nella maggior parte dei casi. Quindi, intervieni per tempo affinché la tua cagnolina riceva le cure che le occorrono e acquisisci qualche nozione veterinaria per curare questo disturbo.

Metodo 1 di 2:
Trattare l'Incontinenza Urinaria Post-Sterilizzazione

  1. 1
    Porta il cane dal veterinario.[3] Quando insorge una difficoltà nel controllo della vescica, è necessario il parere di un professionista esperto. L'incontinenza può indicare vari problemi di salute, quindi è importante che la causa sia diagnosticata dal veterinario.
    • Molte persone pensano che l'incontinenza urinaria sia legata al processo di invecchiamento dell'animale. Anche se a volte è vero, numerosi casi di incontinenza possono essere facilmente trattati con la somministrazione di farmaci o interventi chirurgici.
  2. 2
    Escludi altre cause all'origine dell'incontinenza. Per diagnosticare l'incontinenza post-sterilizzazione, è necessario escludere altri fattori eziologici. Il primo passo per individuarli consiste nel sottoporre il cane a un esame diagnostico per immagini, come la radiografia e l'ecografia.[4]
    • Se tramite questi esami non viene rilevata nessuna causa, bisogna analizzare la reazione dell'uretra per escludere eventuali anomalie fisiche.
  3. 3
    Somministra i farmaci prescritti dal veterinario. Nella maggior parte dei casi, se viene diagnosticata l'incontinenza urinaria post-sterilizzazione, il veterinario prescrive innanzitutto una cura a basi di estrogeni o fenilpropanolamina, che è un agonista alfa-adrenergico.[5] Se non funzionano singolarmente, potrebbe prescrivere una combinazione dei due trattamenti.[6]
    • Tieni presente che questi farmaci possono procurare effetti collaterali. La fenilpropanolamina comporta irrequietezza e inappetenza, mentre gli estrogeni possono compromettere il ciclo riproduttivo e la produzione di midollo osseo. Tuttavia, è possibile evitare questi effetti indesiderati adeguando la posologia.
  4. 4
    Considera la chirurgia. Se i farmaci non risolvono i problemi di incontinenza della tua cagnolina, esistono procedure chirurgiche che permettono di riposizionare l'uretra mediante iniezioni, con un impianto o punti di sutura.[7]
    • La chirurgia non dimostra risultati efficaci a lungo termine. Infatti, nella maggior parte dei casi l'incontinenza si ripresenta nel giro di un anno.[8]
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Trattare Altre Cause di Incontinenza Urinaria

  1. 1
    Tratta l'uretere ectopico.[9] Se al tuo cane viene diagnosticata questa patologia, le cure a cui dovrà sottoporsi sono diverse da quelle previste per l'incontinenza urinaria post-sterilizzazione. In alcuni soggetti l'uretere ectopico è un'anomalia congenita causata da un mancato o un errato sbocco dell'uretere nella vescica e che, di conseguenza, comporta problemi di incontinenza.[10]
    • L'uretere ectopico viene trattato con un intervento chirurgico finalizzato a riposizionare l'uretere nella giusta sede rispetto alla vescica o rimuoverlo completamente, a seconda del parere del chirurgo.[11]
    • Il classico sintomo di questa patologia è una perdita di urina piccola e costante. Solitamente, puoi individuarla verificando se la tua cagnolina ha la parte posteriore continuamente umida.
  2. 2
    Cura le infezioni a carico della vescica o del tratto urinario. A volte, il cane può soffrire di incontinenza a causa di un'infezione alle vie urinarie. Se trattata rapidamente, si può risolvere facilmente questo problema. Se gli è stata diagnosticata un'infezione alla vescica o all'apparato urinario, il veterinario prescriverà un ciclo di antibiotici per eradicarla.[12]
    • È possibile diagnosticare un'infezione a carico delle vie urinarie tramite l'esame colturale delle urine. In altre parole, bisogna prelevare e analizzare un campione di urine per individuare l'eventuale presenza di batteri.
    • Anche i calcoli ai reni e alla vescica possono procurare infezioni.
  3. 3
    Cura altre malattie che causano incontinenza. Talvolta, la perdita involontaria di urina dipende da patologie che inducono il cane a consumare un'eccessiva quantità di acqua. Pertanto, se la tua cagnolina beve più del solito, è probabile che non riesca a trattenersi. Fai attenzione a quanta acqua ingerisce e informa il veterinario.[13]
    • Consulta il veterinario anche per capire che cosa può produrre un aumento smodato della sete. Una serie di patologie, tra cui il diabete o la displasia renale, sono all'origine di questo problema.[14]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Riconoscere un Cane che Sta per MorireRiconoscere un Cane che Sta per Morire
Rimuovere il Forasacco dal Naso di un CaneRimuovere il Forasacco dal Naso di un Cane
Insegnare al tuo Cucciolo a Smettere di MordereInsegnare al tuo Cucciolo a Smettere di Mordere
Rinfrescare il Tuo Cane
Prendersi Cura di un Cane dopo la SterilizzazionePrendersi Cura di un Cane dopo la Sterilizzazione
Riconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei CaniRiconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei Cani
Capire se il Tuo Cane è DepressoCapire se il Tuo Cane è Depresso
Solidificare le Feci del tuo CaneSolidificare le Feci del tuo Cane
Utilizzare l'Aceto di Mele per il tuo CaneUtilizzare l'Aceto di Mele per il tuo Cane
Insegnare ai Cuccioli a Fare i Bisogni Fuori CasaInsegnare ai Cuccioli a Fare i Bisogni Fuori Casa
Applicare l'Advantix a un CaneApplicare l'Advantix a un Cane
Sapere Se il Tuo Cane sta MaleSapere Se il Tuo Cane sta Male
Far Smettere di Abbaiare il Cane del VicinoFar Smettere di Abbaiare il Cane del Vicino
Insegnare a un Cucciolo a Non MordereInsegnare a un Cucciolo a Non Mordere
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali. Questo articolo è stato visualizzato 5 764 volte
Categorie: Cani
Questa pagina è stata letta 5 764 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità