Come Trattare l'Orticaria da Freddo

Scritto in collaborazione con: Luba Lee, FNP-BC

In questo Articolo:Trattare l'Orticaria da Freddo in CasaCurare l'Orticaria da Freddo con Farmaci con Obbligo di Ricetta13 Riferimenti

L'orticaria da freddo è una reazione allergica della pelle alle basse temperature. Può essere scatenata dall'esposizione a un clima rigido, dal contatto con acqua fredda o ghiaccio, ma anche da bevande o alimenti gelati. I sintomi dell'orticaria da freddo includono arrossamento temporaneo della pelle, eczema pruriginoso, gonfiore che colpisce le mani, la bocca e/o la gola e, nei casi peggiori, anafilassi (una reazione allergica grave dell'organismo che può provocare la morte).[1] Nei casi peggiori, quindi, l'orticaria da freddo può essere fatale. Le cause sono tuttora sconosciute e la gravità varia ampiamente da caso a caso. Generalmente è sufficiente curarsi in casa, evitando le basse temperature, e le bevande e gli alimenti freddi, ma in alcuni casi è necessario un intervento medico.

Parte 1
Trattare l'Orticaria da Freddo in Casa

  1. 1
    Evita di esporti a un clima rigido. Se sulla tua pelle tende a svilupparsi un eczema che provoca prurito quando ti esponi al freddo, la miglior precauzione è quella di rimanere al caldo. Durante l'inverno può non essere facile, ma assicurati perlomeno di indossare degli indumenti adeguati prima di uscire all'aperto. Vestiti a strati per mantenere il corpo caldo e scegli indumenti fatti di fibre naturali traspiranti, come lana e cotone. Usa sempre i guanti e non dimenticare di proteggere anche il collo e il viso con una sciarpa.
    • Generalmente i sintomi dell'orticaria da freddo si presentano subito dopo che la pelle è stata esposta a uno sbalzo improvviso di temperatura. Nella maggior parte dei casi riscontrati la reazione allergica avviene quando la temperatura scende sotto i 4 °C.[2]
    • Sembra che le condizioni di umidità e vento aumentino il rischio e la gravità dell'orticaria da freddo.
    • La soglia di temperatura sotto la quale l'organismo sviluppa una reazione allergica varia da individuo a individuo: alcune persone affette da questa patologia iniziano a manifestare i sintomi anche sopra ai 4 °C.
  2. 2
    Non nuotare nell'acqua fredda. È una delle cause o dei fattori scatenanti più comuni dell'orticaria da freddo, in particolare quando il tempo è anche ventoso.[3] Generalmente le reazioni allergiche peggiori sono dettate proprio dall'aver nuotato nell'acqua fredda perché un'ampia area di pelle è esposta al gelo. L'effetto su buona parte del corpo può provocare un rilascio massiccio di istamina da parte delle cellule cutanee, il che a sua volta può causare un'improvvisa ipotensione (pressione sanguigna bassa), stordimento, perdita di conoscenza e anche l'annegamento se si è nell'acqua.[4] Se soffri di orticaria da freddo, evita di nuotare negli specchi d'acqua naturali o nelle piscine non riscaldate.
    • Come regola generale, se l'acqua è fredda a tal punto da farti venire la pelle d'oca o i brividi, evita di fare il bagno se sai (o sospetti) di soffrire di orticaria da freddo.
    • La stessa informazione resta valida per i bagni e le docce che fai a casa. Evita di lavarti con l'acqua fredda o appena tiepida. Lasciala scorrere per qualche minuto e verifica che sia sufficientemente calda prima di entrare nella doccia o nella vasca.
    • Generalmente i sintomi dell'orticaria da freddo si manifestano da 5 a 30 minuti dopo essere stati esposti a una bassa temperatura e possono durare anche per 48 ore.[5]
  3. 3
    Fai attenzione alle bevande e agli alimenti gelati. Un altro fattore che può scatenare l'orticaria da freddo è tenere in mano o bere una bevanda ghiacciata. Impugnare un contenitore o un bicchiere gelato (in special modo se contiene ghiaccio) può provocare uno sfogo cutaneo altamente pruriginoso e il gonfiore della mano, mentre bere un liquido molto freddo può causare sintomi simili a carico di labbra, lingua, gola ed esofago.[6] Una persona affetta da questi ultimi sintomi può correre gravi rischi perché può fare fatica a respirare e rischiare di soffocare. In quanto reazione allergica, l'orticaria da freddo provoca gli stessi sintomi di una grave allergia alimentare.
    • Evita le bevande gelate o servite con molto ghiaccio e non offrirti di tenerle in mano per aiutare un familiare o un amico, a meno che tu non abbia indosso dei guanti.
    • Dovresti evitare anche gli alimenti molto freddi, come gelati e granite.
    • Fai molta attenzione quando estrai una bevanda o un alimento freddo dal frigorifero o dal congelatore con le mani nude. Sarebbe meglio afferrarli usando un panno, per non correre rischi.
    • Nella maggior parte dei casi non è il freddo in sé che causa direttamente la reazione cutanea: sembra infatti che sia la fase di riscaldamento della pelle successiva a scatenare lo sfogo e il prurito.
  4. 4
    Assumi un antistaminico da banco. Il meccanismo principale che causa le reazioni allergiche, per esempio nelle persone affette dall'orticaria da freddo, è il rilascio di istamina da parte dei mastociti, cellule presenti nella pelle, nei tessuti connettivi e nelle mucose di bocca e gola.[7] L'istamina provoca la dilatazione (rilassamento) dei vasi sanguigni, che sfocia in uno stato di infiammazione e in una riduzione della pressione del sangue. Gli antistaminici sono una classe di farmaci che agiscono bloccando i sintomi che derivano dal rilascio di istamina.
    • Gli antistaminici da banco che non causano sonnolenza includono quelli a base di loratadina (come il Clarityn), cetirizina (come lo Zirtec) e levocetirizina (come lo Xyzal).
    • Per la maggior parte delle persone affette da orticaria da freddo, gli antistaminici da banco non sono abbastanza potenti né in via preventiva né in via curativa.

Parte 2
Curare l'Orticaria da Freddo con Farmaci con Obbligo di Ricetta

  1. 1
    Consulta il medico. Se noti che la tua pelle reagisce alle basse temperature o all'acqua fredda, prendi appuntamento con il tuo medico di base o con un dermatologo, ovvero con uno specialista delle malattie della pelle. La diagnosi dell'orticaria da freddo si effettua tenendo un cubetto di ghiaccio a contatto con la pelle del paziente per 5 minuti.[8] Se è presente questa rara malattia, alcuni minuti dopo che il cubetto di ghiaccio è stato rimosso, sulla cute si formerà un pomfo arrossato (un pomfo è una lesione della pelle, la stessa che compare in seguito a una puntura di zanzara).
    • Questo processo suggerisce che, benché l'esposizione al freddo sia necessaria, generalmente l'orticaria si manifesta quando la temperatura della cute aumenta in seguito alla rimozione del ghiaccio.[9]
    • Coloro che non sono affetti da questa patologia di solito sperimentano solo un arrossamento della cute durante i 5 minuti in cui è a contatto con il ghiaccio, che poi scompare rapidamente non appena viene rimosso, mentre non sviluppano alcun segno di orticaria.
    • In alcuni casi l'orticaria da freddo può essere causata da una patologia sottostante che impatta sul sistema immunitario, come la polmonite, l'epatite o il cancro.
  2. 2
    Chiedi al medico di prescriverti un antistaminico con obbligo di ricetta. Anche se non esiste una vera e propria cura per questo tipo di orticaria, farmaci come gli antistaminici non sedativi per cui serve la prescrizione medica (perché sono più potenti di quelli da banco) possono sicuramente aiutare. In particolare, i nuovi antistaminici antagonisti dei recettori H1 possono rivelarsi notevolmente efficaci.[10] Gli studi effettuati indicano che, a un dosaggio molto elevato (fino a quattro volte quello standard), questi farmaci sono molto più efficaci nel ridurre i sintomi dell'orticaria da freddo rispetto a quando vengono somministrati in dosi normali.[11] In qualunque modo, rivolgiti al tuo medico per sapere qual è il dosaggio più indicato nel tuo caso.
    • Gli antistaminici con obbligo di prescrizione medica usati per curare l'orticaria da freddo includono quelli a base di ciproeptadina (come il Periactin), fexofenadina (come il Telfast), desloratadina (come l'Aerius) e ketotifene (Zaditen).
    • La ciproeptadina influenza anche gli impulsi nervosi che possono provocare i sintomi dell'orticaria da freddo.
    • L'omalizumab è un principio attivo molto potente, su cui si basano alcuni antistaminici (per esempio lo Xolair), usato generalmente per curare l'asma, ma che sembra efficace anche contro l'orticaria da freddo.
  3. 3
    Valuta di usare altri farmaci. Gli antistaminici con obbligo di ricetta sono quelli più utilizzati per trattare l'orticaria da freddo, ma in alcuni casi per trattare questa rara malattia si può ricorrere anche ai farmaci "off label" (farmaci registrati e approvati, ma per indicazioni terapeutiche diverse rispetto a quelle per cui vengono invece prescritti). Per esempio, la doxepina (principio attivo usato generalmente per combattere l'ansia e la depressione) può essere utile anche per ridurre i sintomi dell'orticaria da freddo.[12] Altri farmaci che possono essere indicati per trattare questa malattia includono quelli a base di epinefrina e cetirizina, che provocano effetti simili a quelli indotti dagli antistaminici.
    • La doxepina è un antidepressivo triciclico che può bloccare in modo efficace il rilascio di istamina da parte dei mastociti.
    • L'epinefrina, nota anche con il termine adrenalina, viene usata comunemente nei casi di anafilassi, arresto cardiaco o asma grave. Viene somministrata per endovena o tramite iniezione.
    • Anche i corticosteroidi orali e gli antibiotici possono essere usati come parte della cura.
    • Chiedi informazioni al medico riguardo agli autoiniettori di epinefrina (come l'Epipen), che vanno tenuti a portata di mano e utilizzati nel caso i sintomi dell'orticaria siano gravi.

Consigli

  • L'orticaria da freddo si manifesta con maggior frequenza nei giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni e spesso sparisce completamente entro pochi anni dal primo episodio.
  • Nei casi più gravi, lo sfogo cutaneo pruriginoso tipico dell'orticaria può essere accompagnato da febbre moderata, emicrania, spossatezza e dolori articolari.
  • Non nuotare mai in solitudine, se sei affetto da questo tipo di orticaria. Prima di andare a nuotare con altre persone, valuta di assumere un farmaco antistaminico da banco per ridurre il rischio di una reazione allergica.
  • L'orticaria da freddo colpisce indistintamente uomini e donne.
  • L'orticaria da freddo rappresenta circa l'1-3% di tutti i casi di orticaria.[13]
  • Proteggiti dagli sbalzi improvvisi di temperatura. Utilizza la terapia desensibilizzante esponendo la pelle al freddo in modo lento e graduale.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luba Lee, FNP-BC. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Deal with Cold Urticaria, Español: lidiar con la urticaria por frío, Português: Tratar a Urticária ao Frio

Questa pagina è stata letta 1 696 volte.
Hai trovato utile questo articolo?