Le diagnosi per la sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) sono diventate negli ultimi anni sempre più frequenti. Nel 2011, circa l'11% dei bambini statunitensi in età scolare ha ricevuto una diagnosi di ADHD.[1] Questa percentuale corrisponde a 6,4 milioni di ragazzini, di cui i due terzi sono maschi.[2] Senza un trattamento e un supporto adeguato da parte dei servizi scolastici, questi bimbi corrono un grave rischio di rimanere disoccupati, diventare dei senzatetto o finire in carcere, tutti motivi di grave preoccupazione. Molti genitori sono però altrettanto preoccupati degli effetti collaterali dei medicinali e i bambini sono a loro volta poco propensi a prendere i farmaci per controllare il disturbo. Se non ti senti sicuro dei farmaci tradizionali, puoi provare delle alternative naturali.

Parte 1 di 4:
Usare la Dieta per Controllare l'ADHD

  1. 1
    Offri al bambino i carboidrati complessi. I piccoli pazienti che soffrono di ADHD hanno in genere bassi livelli di serotonina e dopamina. Un cambiamento nell'alimentazione può a volte migliorare queste carenze. Una dieta ricca di tali nutrienti aumenta la produzione di serotonina e migliora l'umore, il sonno e l'appetito.[3]
    • Scegli i carboidrati complessi come i cereali integrali, le verdure a foglia verde, quelle amidacee e i fagioli.[4] Tutti questi alimenti rilasciano lentamente l'energia, anziché causare picchi glicemici come fanno invece gli zuccheri semplici.[5]
  2. 2
    Accertati che il bambino mangi molte proteine. In questo modo dovrebbero migliorare le sue capacità di concentrazione. Prepara dei pasti che prevedano parecchie proteine durante tutto l'arco della giornata, per mantenere alti i livelli di dopamina.[6]
    • Le proteine si trovano nella carne, nel pesce e nella frutta secca. Alcuni alimenti proteici, come i legumi e fagioli, soddisfano anche il fabbisogno di carboidrati complessi.[7]
  3. 3
    Dagli dello zinco. Alcune ricerche suggeriscono che questo minerale sia in grado di neutralizzare l'iperattività.[8] Accertati che il piccolo ne assuma in grandi quantità.
    • I frutti di mare, il pollame e i cereali fortificati sono ottime fonti per aumentare l'apporto di zinco; in alternativa, puoi valutare gli integratori.
  4. 4
    Sfrutta le spezie utili. Alcune hanno proprietà benefiche, soprattutto lo zafferano che combatte la depressione, mentre la cannella supporta la capacità di attenzione.[9]
  5. 5
    Evita i cibi pericolosi. Proprio come alcuni alimenti sono in grado di tenere sotto controllo l'ADHD, altri possono aggravare la situazione. Nello specifico, non dare a tuo figlio:
    • Zuccheri semplici. Si trovano nelle caramelle, nelle bibite, forniscono una sferzata di energia e causano un picco di serotonina. Il bambino dovrebbe invece mangiare alimenti che mantengono questi livelli stabili, proprio come i carboidrati complessi.[10]
    • Grassi malsani. Non offrirgli grassi trans, alimenti fritti, hamburger e la pizza troppo elaborata. Opta invece per gli acidi grassi omega 3 che si trovano nel salmone, nella frutta secca e negli avocado.[11] Questi ultimi aiutano in realtà a controllare l'iperattività e migliorano le capacità organizzative.
    • Coloranti alimentari. Alcuni studi hanno rilevato che potrebbe esserci una correlazione fra queste sostanze e i sintomi di ADHD. Quelli rossi in particolare sono fonte di preoccupazione.[12]
    • Frumento, latticini e cibi raffinati. Questi cibi rappresentano un'ampia fetta dell'alimentazione tipica del popolo statunitense, che sta prendendo sempre più piede anche in Italia. Per questa ragione, non è sempre facile evitarli. Tuttavia, alcune ricerche dimostrano che limitandone il consumo i bimbi con ADHD notano dei miglioramenti dei sintomi.[13]
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Usare la Psicoterapia e l'Interazione Sociale

  1. 1
    Trova un analista per il bambino. Un professionista esperto può avere un grande impatto positivo nella sua vita. A prescindere dal fatto che tu abbia o meno provato dei farmaci, lo psicoterapeuta potrà aiutare il piccolo paziente a gestire meglio la sua patologia.
    • Il processo terapeutico inizia in genere con l'analisi e la ristrutturazione di abitudini e organizzazioni familiari. L'obiettivo è quello di creare un ambiente favorevole alle modalità di funzionamento cerebrale del bimbo, per permettergli di avere successo in maniera più semplice.
    • I bambini piccoli che soffrono di ADHD vengono spesso inviati presso un terapista comportamentale.[14] Tale approccio permette loro di modificare il comportamento e controllare meglio gli impulsi.[15]
    • Bimbi e adulti affetti dall'ADHD possono trarre beneficio informandosi meglio sulla propria patologia. La psicoterapia li aiuta a sentirsi meno soli nella loro battaglia per dare un senso al mondo che li circonda.
  2. 2
    Trova uno psicologo per te stesso. Prendersi cura di un figlio con questo disturbo richiede molte energie e impegno; può quindi essere ancora più faticoso, se hai deciso di gestire il suo comportamento senza farmaci. Trova un terapista qualificato per discutere dei tuoi problemi personali e delle tue difficoltà.
    • La psicoterapia rappresenta una valvola di sfogo sicura per te e gli altri membri della famiglia per scaricare le frustrazioni in maniera sana. Offre inoltre una struttura per gestire le altre preoccupazioni sotto la guida di un professionista.
    • Lo psicologo ti aiuta anche a sviluppare una routine strutturata di supporto per il bambino.[16]
  3. 3
    Accertati che socializzi. Una delle maggiori difficoltà che i pazienti con deficit di attenzione e iperattività devono affrontare in età adulta è dovuta al fatto che non hanno imparato a stringere correttamente dei rapporti sociali durante l'infanzia.[17] L'interazione con gli altri bambini è importante per garantire una vita normale sia attuale sia futura.
    • Incoraggia il piccolo a prendere parte alle attività con i coetanei in occasioni strutturate. Ad esempio, può unirsi a un gruppo di scout, a una squadra sportiva, a un club del suo hobby preferito e così via.
    • Trova un'organizzazione che permetta a te e al bambino di fare volontariato insieme, ad esempio nelle mense per i poveri o alle collette alimentari.
    • Presenzia alle feste. Fai in modo di partecipare ai party organizzati dagli altri genitori e a cui il bambino viene invitato.
    • Se viene invitato a una festa di compleanno, parla in maniera schietta con i genitori che la organizzano. Spiega loro che la tua presenza è necessaria, dato che sei un punto di riferimento per il bambino. La maggior parte delle persone apprezzerà la tua onestà e tuo figlio trarrà grande beneficio dalla tua presenza.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Creare un Ambiente Domestico Tranquillizzante

  1. 1
    Riduci al minimo le distrazioni dei dispositivi elettronici. I bimbi con l'ADHD hanno difficoltà a concentrarsi e non riescono a filtrare gli stimoli ambientali. Puoi aiutarlo semplificando al meglio il contesto in cui vive. Evita il più possibile la presenza di dispositivi elettronici.[18]
    • Spegni la TV quando nessuno la sta guardando. Questo è particolarmente importante quando cerchi di comunicare qualcosa di rilevante al bambino.
    • Non accendere la musica quando il piccolo sta cercando di concentrarsi su un compito.
    • Imposta la suoneria del cellulare in modalità silenziosa, per evitare che le notifiche dei messaggi ricevuti possano distrarre il bambino.
  2. 2
    Controlla l'illuminazione. Un livello anomalo di luce può distrarre le persone con la sindrome da deficit di attenzione e iperattività.[19] Cerca di mantenere l'illuminazione di casa a un livello corretto e uniforme.
    • Le ombre e dei modelli luminosi anomali possono causare deconcentrazione, cosi come le lampadine tremolanti.
  3. 3
    Riduci al minimo gli odori forti. Anche le sensazioni olfattive possono diventare un ostacolo alle capacità di concentrazione di un paziente con ADHD.[20] Elimina dalla tua casa tutti gli oggetti che emanano forti odori.
    • Questo significa sbarazzarsi delle candele, dei deodoranti ambientali e perfino dei profumi e acqua di colonia intensi.
  4. 4
    Sviluppa un sistema organizzativo. Le persone che soffrono di questa sindrome cercano costantemente di trovare un senso all'ambiente che le circonda. I genitori possono aiutarle organizzando la casa.
    • I settori che richiedono maggiore attenzione sono la camera da letto e lo spazio giochi del bambino.
    • Stabilisci delle regole per riordinare gli oggetti separandoli in categorie, in modo da ridurre la confusione.
    • Valuta di acquistare dei contenitori, dei ganci da parete e delle mensole colorate per creare un sistema basato sui colori. Usa delle etichette disegnate o scritte per aiutare il bambino a ricordare qual è il posto appropriato per ogni oggetto.[21][22]
    • Prepara delle scatole di plastica diverse per i giocattoli e il materiale scolastico. Etichettale con un'immagine che riporti il tipo di oggetti che devono contenere. Separa gli abiti in modo che i calzini abbiano il loro specifico cassetto identificato con l'immagine di una calza e così via.[23][24]
    • Tieni una scatola o un contenitore in una zona centrale della casa. Usalo per raccogliere i giocattoli, i guanti, i fogli e tutti gli altri oggetti vari sparpagliati per la casa. Per un bambino con sindrome da deficit di attenzione e iperattività è più facile svuotare questa scatola e riordinare il contenuto, piuttosto che raccogliere tutte le sue cose dal soggiorno.[25]
    • Dovresti anche stabilire la regola che, al terzo ritrovamento, un oggetto lasciato in disordine nel salotto verrà confiscato per una settimana. In alternativa, puoi decidere che quando la scatola è piena verrà chiusa e sparirà per un po' con tutti i suoi tesori speciali custoditi all'interno. In questo modo crei degli incentivi affinché il bambino si ricordi di mettere in ordine.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Stabilire delle Routine Quotidiane Utili

  1. 1
    Imposta un programma. La routine è fondamentale per i bambini con ADHD, perché rappresenta un riferimento da seguire. In questo modo sanno in che luogo dovrebbero stare in un determinato momento o cosa dovrebbero fare, semplificando loro la vita.[26]
    • Il programma stabilisce degli impegni e dei compiti specifici in orari determinati, aiutando così il bambino a portarli a termine. Tutto ciò riduce lo stress nel piccolo paziente e gli permette di avere successo nelle sue attività. Come conseguenza, il bambino sviluppa la propria autostima, un problema sempre molto presente nei soggetti affetti da questa sindrome.[27]
    • Una routine ben definita riduce i conflitti in merito ai compiti e alle faccende di casa.
    • Cerca di essere costante il più possibile, gli impegni devono essere eseguiti sempre alla stessa ora, nello stesso luogo ogni giorno.
  2. 2
    Dividi la programmazione in diverse parti. I bambini con ADHD hanno bisogno che i compiti siano suddivisi in passaggi o fasi.[28]
    • Questi passaggi dovrebbero essere spiegati uno alla volta o per iscritto. Imposta una routine che rispetti delle istruzioni sempre uguali. Chiedi al bimbo di ripetere le indicazioni che gli hai fornito.
    • Lodalo quando porta a termine ogni passaggio.[29]
    • Ad esempio: supponi che il bimbo sia responsabile del bucato. Dovresti dargli delle istruzioni chiare, schematiche, ordinandogli di trovare tutti i pantaloni, di riunirli in un mucchio e lodandolo al termine di questa fase; in seguito, dovresti dirgli di fare lo stesso con le camicie e ripetere le parole di apprezzamento. Al termine, chiedigli di piegare tutti i capi di ciascun gruppo e di portarli nella sua camera, un mucchio alla volta.
  3. 3
    Usa dei promemoria. Dai al bambino dei promemoria concreti della propria routine, in modo che resti sempre concentrato. Così facendo, gli impedisci di dimenticare cosa deve fare. Ad esempio:
    • Dagli un'agenda con il programma della giornata.[30] Può usarla anche per annotare i suoi compiti a casa.
    • Procurati un calendario o una lavagna per la casa, su cui annotare tutte le faccende che devono essere portate a termine.
    • Spunta dalla lista i compiti che sono stati portati a termine e loda ogni volta il bambino.
  4. 4
    Premia i successi. I bimbi con l'ADHD hanno la tendenza a credere di fare sempre qualcosa di sbagliato. Puoi accrescere l'autostima di tuo figlio e incoraggiare dei buoni comportamenti ricompensando i suoi successi.[31]
    • Oltre a lodarlo, puoi dargli dei piccoli premi tangibili, come un giocattolo o degli adesivi.
    • Alcuni genitori si sono accorti che un sistema a punteggio è efficace. Si tratta di un metodo in cui il bambino guadagna dei punti per ogni buon comportamento. In seguito, potrà "spendere" i punti per acquisire qualche privilegio, ad esempio andare al cinema.[32] Puoi assegnare dei punti per le attività che fanno parte della routine quotidiana.[33] In questo modo costruisci la sua autostima grazie ai successi ripetuti e allo stesso tempo rinforzi la routine.
  5. 5
    Prevedi dei momenti per l'attività fisica. L'esercizio deve essere una parte integrante della giornata del bambino. Che sia la corsa o uno sport, il movimento e l'attività fisica aiutano a gestire i problemi comportamentali.[34]
    • L'esercizio aumenta l'afflusso di sangue al cervello, migliorando le aree funzionali deputate al controllo del comportamento, dell'organizzazione, del pensiero e delle emozioni.[35]
    • Stimola inoltre la produzione di neurotrasmettitori come la dopamina. Queste sostanze chimiche aiutano il cervello a controllare le azioni impulsive. Molti farmaci per l'ADHD agiscono stimolando la produzione proprio di tali sostanze.[36]
  6. 6
    Accertati che dorma molto. Le ricerche hanno dimostrato che il riposo aiuta a ridurre e trattare i sintomi della sindrome da deficit di attenzione e iperattività nei bambini. Anche solo mezz'ora in più di sonno li aiuta a essere meno irrequieti a scuola e migliora il comportamento. Al contrario, una riduzione delle ore di riposo causa capricci, frustrazione e crisi di pianto.[37].
  7. 7
    Forniscigli maggior supporto a scuola. Quando il bimbo è a scuola, non puoi essere presente per verificare che rispetti la sua routine. Per questo motivo devi accertarti che il personale scolastico sia attento a tuo figlio.
    • Parla con gli insegnanti. È molto importante che gli educatori conoscano la patologia di cui soffre il bambino e dovrebbero collaborare per garantire che venga rispettata anche a scuola una buona programmazione quotidiana.
    • Chiedi che tuo figlio abbia un insegnante di supporto. Una valutazione scritta[38] insieme a una diagnosi formale di ADHD permettono a tuo figlio di avere diritto a servizi particolari, come del tempo addizionale durante gli esami e i compiti in classe oppure di partecipare a lezioni con insegnanti specializzati e aiuti specifici.
    • Collabora con gli educatori per creare un piano di insegnamento individuale. Una volta che la patologia del bambino è stata riconosciuta e certificata, puoi richiedere un piano di istruzione particolare. Gli insegnanti e i genitori devono collaborare per creare questo documento, in cui vanno elencati gli obiettivi accademici, comportamentali e sociali per gli studenti speciali. Questo piano indica come devono essere valutati i risultati e gli interventi concreti per ottenerli.[39] Un piano di insegnamento individuale può definire una routine strutturata che aiuta il bambino durante la giornata scolastica.
  8. 8
    Educa il bambino in maniera corretta. Quando il piccolo interrompe la routine in maniera grave, devi punirlo. Ecco alcuni consigli per educarlo in maniera efficace a rispettare la pianificazione:
    • Sii costante. Fai in modo che a ogni specifica violazione del bambino segua sempre la stessa conseguenza.[40] Non lasciare che la sua persistenza o le sue promesse che il gesto non si ripeterà ti dissuadano.
    • Sii tempestivo. Reagisci immediatamente al comportamento negativo. I bambini con l'ADHD hanno un tempo di attenzione limitato e potrebbero non comprendere la correlazione fra una punizione e un cattivo comportamento avvenuto molto tempo prima.[41]
    • Sii deciso. Accertati che le conseguenze abbiano un impatto significativo, in modo che il bambino se ne preoccupi.[42] Le punizioni deboli non fanno molto per garantire il rispetto della routine.
    • Resta calmo. Non arrabbiarti e non irritarti quando punisci il piccolo, alltrimenti gli fai capire che può manipolarti con il suo comportamento.[43]
    Pubblicità

Consigli

  • Ricorda che la malattia di tuo figlio non è una tua colpa né il risultato di pessime capacità genitoriali.
  • Porta il bambino all'aperto o a fare una passeggiata almeno una volta al giorno, per dargli la possibilità di scaricare l'energia in eccesso.
  • Mantieni la calma e accetta tuo figlio. Non urlare e non reagire sull'onda delle emozioni quando il piccolo ha una crisi o si mette nei guai.
  • Esistono molti gruppi di supporto per aiutare i genitori a prendersi cura dei propri figli con ADHD. Puoi fare qualche ricerca online o chiedere qualche referenza al pediatra. Questi gruppi forniscono informazioni, corsi di preparazione, si battono per i diritti dei piccoli pazienti e delle persone che se ne prendono cura.[44]
  • Il sito dell'associazione AIDAI mette a disposizione materiale informativo, una rivista e molti altri strumenti di supporto, da cui puoi trarre parecchi suggerimenti. Fornisce notizie, strategie, appoggio agli adulti e ai bambini affetti dalla sindrome, oltre che alle loro famiglie.[45]

Pubblicità

Avvertenze

  • Parla con il pediatra prima di apportare cambiamenti importanti all'alimentazione del bambino, in particolare se hai intenzione di fargli assumere degli integratori di qualsiasi tipo.
  • I bambini che soffrono della sindrome da deficit di attenzione e iperattività a cui non vengono prestate le dovute cure affronteranno gravi difficoltà nella loro vita in età adulta. Se il trattamento consigliato non è di aiuto o non è sufficiente, chiama il pediatra per discutere delle opzioni farmacologiche.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi di un'Unghia Incarnita

Come

Liberarsi Velocemente delle Emorroidi

Come

Verificare la Febbre Senza un Termometro

Come

Trattare una Cisti Sebacea infetta

Come

Trattare uno Strappo Inguinale

Come

Alleviare il Dolore delle Unghie Incarnite del Piede

Come

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena

Come

Trattenere la Pipì

Come

Rimuovere una Cisti Sebacea

Come

Controllare i Linfonodi

Come

Capire se Hai una Neuropatia ai Piedi

Come

Migliorare la Postura

Come

Controllare se una Ferita è Infetta

Come

Curare l'Infezione di un'Unghia Incarnita
Pubblicità

Riferimenti

  1. ADHD & You at http://www.adhdandyou.com/
  2. Attention-Deficit / Hyperactivity Disorder (ADHD) Data and Statistics [by Centers for Disease Control] found at http://www.cdc.gov/ncbddd/adhd/data.html
  3. Fight Back With Food by Tana Amen, R.N. in ADDitude Magazine (Winter 2014).
  4. Fight Back With Food by Tana Amen, R.N. in ADDitude Magazine (Winter 2014).
  5. Healthy Diet at http://www.cdc.gov/actagainstaids/campaigns/hivtreatmentworks/livewell/healthydiet.html
  6. Fight Back With Food by Tana Amen, R.N. in ADDitude Magazine (Winter 2014).
  7. Healthy Diet at http://www.cdc.gov/actagainstaids/campaigns/hivtreatmentworks/livewell/healthydiet.html
  8. Vitamins and Supplements for ADHD at http://www.webmd.com/add-adhd/guide/vitamins-supplements-adhd
  9. Fight Back With Food by Tana Amen, R.N. in ADDitude Magazine (Winter 2014).
  1. Making Sense of Foods—Carbohydrates: Simple versus Complex at http://www.nutritionmd.org/nutrition_tips/nutrition_tips_understand_foods/carbs_versus.html
  2. Fight Back With Food by Tana Amen, R.N. in ADDitude Magazine (Winter 2014).
  3. http://www.webmd.com/add-adhd/childhood-adhd/food-dye-adhd
  4. Fight Back With Food by Tana Amen, R.N. in ADDitude Magazine (Winter 2014).
  5. Attention-Deficit / Hyperactivity Disorder (ADHD) Data and Statistics [by Centers for Disease Control] found at http://www.cdc.gov/ncbddd/adhd/data.html
  6. http://psychcentral.com/lib/about-behavior-therapy/
  7. http://www.wholistichealingresearch.com/user_files/documents/ijhc/articles/EdMuse-6-2.pdf
  8. On Their Own: Creating an Independent Future for Your Child With Learning Disabilities and ADHD by Anne Ford (2007).
  9. On Their Own: Creating an Independent Future for Your Child With Learning Disabilities and ADHD by Anne Ford (2007).
  10. On Their Own: Creating an Independent Future for Your Child With Learning Disabilities and ADHD by Anne Ford (2007).
  11. On Their Own: Creating an Independent Future for Your Child With Learning Disabilities and ADHD by Anne Ford (2007).
  12. Putting On The Brakes: Young People’s Guide to Understanding Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD) by Patricia O. Quinn & Judith M. Stern (1991).
  13. Taking Charge of ADHD: The Complete, Authoritative Guide For Parents by Russell A. Barkley (2005).
  14. Putting On The Brakes: Young People’s Guide to Understanding Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD) by Patricia O. Quinn & Judith M. Stern (1991).
  15. Taking Charge of ADHD: The Complete, Authoritative Guide For Parents by Russell A. Barkley (2005).
  16. Putting On The Brakes: Young People’s Guide to Understanding Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD) by Patricia O. Quinn & Judith M. Stern (1991).
  17. http://www.adhdchildcare.com/importance-routine-adhd-children/
  18. Organize Your ADD/ADHD Child: A Practical Guide For Parents by Cheryl R. Carter (2011).
  19. Putting On The Brakes: Young People’s Guide to Understanding Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD) by Patricia O. Quinn & Judith M. Stern (1991).
  20. Taking Charge of ADHD: The Complete, Authoritative Guide For Parents by Russell A. Barkley (2005).
  21. http://www.additudemag.com/adhd/article/9879.html
  22. http://www.apa.org/monitor/2013/02/easing-adhd.aspx
  23. Taking Charge of ADHD: The Complete, Authoritative Guide For Parents by Russell A. Barkley (2005).
  24. Organize Your ADD/ADHD Child: A Practical Guide For Parents by Cheryl R. Carter (2011).
  25. http://www.apa.org/monitor/2013/02/easing-adhd.aspx
  26. http://www.webmd.com/add-adhd/childhood-adhd/exercise-for-children-with-adhd_
  27. http://www.webmd.com/add-adhd/childhood-adhd/exercise-for-children-with-adhd_
  28. http://www.apa.org/monitor/2013/02/easing-adhd.aspx
  29. The Everything Parent’s Guide to Children With ADD/ADHD: A Reassuring Guide to Getting The Right Diagnosis, Understanding Treatments, And Helping Your Child Focus by Linda Sonna (2005).
  30. http://www2.ed.gov/parents/needs/speced/iepguide/index.html
  31. Taking Charge of ADHD: The Complete, Authoritative Guide For Parents by Russell A. Barkley (2005).
  32. ADHD and the Nature of Self-Control by Russell A. Barkley (1997).
  33. Dr. Larry’s Silver’s Advice to Parents on ADHD by Larry N. Silver (1999).
  34. Dr. Larry’s Silver’s Advice to Parents on ADHD by Larry N. Silver (1999).
  35. Children and Adults with Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder (CHADD) at http://www.chadd.org/
  36. http://www.aidaiassociazione.com/

Informazioni su questo wikiHow

Tasha Rube, LMSW
Co-redatto da
Laurea Magistrale in Assistente Sociale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Tasha Rube, LMSW. Tasha Rube è un'Assistente Sociale Registrata nel Missouri. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Assistenza Sociale presso l'Università del Missouri nel 2014. Questo articolo è stato visualizzato 4 778 volte

Esonero di Responsabilità per le Informazioni di natura Medica

Il contenuto di questo articolo non è inteso come sostitutivo di un parere medico professionale, esame, diagnosi o trattamento. Dovresti sempre consultare un dottore o altri professionisti qualificati del settore dell'assistenza sanitaria prima di cominciare, cambiare o interrompere qualsiasi tipo di terapia medica.

Questa pagina è stata letta 4 778 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità