Come Trattare la Perdita dei Capelli con un Tonico alle Erbe

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 10 Riferimenti

In questo Articolo:Preparare un Tonico alle Erbe per Stimolare la Crescita dei CapelliUsare gli Oli Essenziali

La perdita dei capelli che porta a un diradamento della capigliatura o a una forma di calvizie può essere causata da fattori genetici o cambiamenti ormonali. Sebbene quella maschile sia di solito il tipo più conosciuto, si tratta in realtà di un problema che colpisce entrambi i sessi. Sembra che non esista una soluzione univoca per invertire questa tendenza, ma esistono diverse lozioni alle erbe che possono minimizzare o rallentare la perdita dei capelli.

1
Preparare un Tonico alle Erbe per Stimolare la Crescita dei Capelli

  1. 1
    Procurati le erbe per preparare la lozione. Puoi trovarne molte fresche nel tuo giardino, nei boschi o nel reparto delle verdure nei negozi di prodotti naturali. Puoi anche trovare quelle essiccate tra i prodotti che vengono venduti sfusi nelle drogherie o nei consorzi agricoli. Esistono alcune erbe specifiche che si sono dimostrate efficaci per trattare il diradamento o la perdita dei capelli.
    • Il basilico li rende più forti, in modo che si spezzino con minore facilità, migliora la circolazione ai follicoli piliferi e stimola delle nuove crescite; è stato inoltre dimostrato che ha proprietà antinfiammatorie.[1]
    • Il crescione è ricco di zinco, ferro e biotina, tutti elementi benefici per il cuoio capelluto e i capelli.
    • L'ortica può essere usata per ottenere una tisana ricca di nutrienti preziosi per questa parte del corpo; contiene molto ferro che a sua volta migliora la circolazione del sangue in generale e quindi anche quella del cuoio capelluto. Racchiude inoltre una quantità salutare di minerali e vitamine, oltre che di proteine. È consigliato usare quella fresca appena raccolta, visto che cresce abbondante in natura.[2]
    • Il rosmarino è stato usato da molto tempo per la cura dei capelli, per scurirli e renderli più spessi;[3] è un'erba sana per i follicoli piliferi, le piccole appendici sottili a forma di bulbo presenti nel cuoio capelluto. Eliminando il sebo accumulato, il rosmarino favorisce la crescita di nuove cellule.[4]
    • L'equiseto è una pianta che stimola il cuoio capelluto, dato che agisce come antivirale e antiallergico; contiene inoltre il silicio, che aiuta a rafforzare e ispessire i capelli.[5]
    • Puoi combinare facilmente le diverse piante per creare una lozione personalizzata in base alle tue necessità. Per esempio, un tonico per i capelli diratati può essere ottenuto con una miscela di equiseto e ortica, aggiungendo il gel di aloe vera e degli oli essenziali.[6]
  2. 2
    Prepara una tisana con le erbe fresche. Si tratta di una semplice infusione in acqua. L'acqua bollente estrae le proprietà della pianta in maniera più efficace; al termine del processo, filtra il materiale vegetale. Se ne hai una a disposizione, puoi usare la caffettiera francese o la teiera.
    • In linea generale, una buona proporzione è formata da 30 g di erbe (fresche o essiccate) in 250 ml di acqua bollente; non si tratta però di una regola fissa e puoi adattare le dosi in base alla concentrazione desiderata.
    • Tieni immerse le erbe finché l'acqua non raggiunge la temperatura ambiente o anche per tutta la notte; più a lungo restano a macerare e più forte risulta la tisana.
    • Se lo desideri, puoi anche aggiungere degli oli essenziali, come quello di salvia sclarea, rosmarino o lavanda.
  3. 3
    China la testa sopra una vaschetta e versa la lozione sui capelli. Fai scorrere il liquido lentamente, mentre massaggi il cuoio capelluto con la mano libera; se puoi, tieni la testa a un livello più basso del cuore, in modo da massimizzare la circolazione del sangue al capo.
    • Ripeti il processo usando una tazza piccola o mettendo la mano a coppa e riempiendola con il liquido presente nella vaschetta.
    • Assicurati di bagnare tutta la testa con la lozione, prima di spostarti.
  4. 4
    Massaggia il cuoio capelluto con il tonico per 5-10 minuti. Strofina con delicatezza, avendo cura di non strattonare o strappare i capelli.
    • Il massaggio stimola la pelle e i follicoli piliferi.
    • Fai attenzione che il liquido non entri negli occhi; inclina la testa all'indietro o tieni gli occhi chiusi.
  5. 5
    Risciacqua la chioma con acqua pulita. Continua il delicato massaggio con le dita per accertarti che tutto l'estratto di erbe venga rimosso; risciacqua fino a quando l'acqua non scorre pulita, a dimostrazione del fatto che non ci sono più tracce di tonico.
    • Segui quotidianamente il trattamento integrandolo nella normale routine di cura dei capelli; in base al tipo di lozione che stai applicando, potresti accorgerti di non dover usare lo shampoo con la stessa frequenza di prima.
    • Dato che la tisana non contiene conservanti, devi prepararne un lotto fresco per ciascun utilizzo; se vuoi un prodotto che duri a lungo, devi realizzare un'infusione in olio.

2
Usare gli Oli Essenziali

  1. 1
    Tratta la perdita dei capelli con gli oli essenziali. Vengono distillati da foglie, steli, fiori, corteccia, radici e da altre parti di erbe e piante; in genere, vengono diluiti in un olio neutro, detto "vettore", come quello di jojoba, vinaccioli, oliva o mandorle. Queste sostanze stimolano la circolazione, purificano il cuoio capelluto e incoraggiano la crescita dei follicoli.
    • Diversamente dai tonici a base d'acqua, gli oli vengono assorbiti dalla pelle.
    • I trattamenti erboristici con oli contro la caduta dei capelli sono in vendita in molti negozi di prodotti naturali o in farmacia.
    • Un massaggio del cuoio capelluto con gli oli promuove il rilassamento. Una delle cause del diradamento della chioma è proprio la pressione emotiva che innesca il rilascio di cortisolo attorno ai follicoli piliferi, deteriorandoli;[7] di conseguenza, usare un olio essenziale per prendersi cura dei capelli è doppiamente efficace!
  2. 2
    Prepara un tonico oleoso artigianale. Lascia semplicemente cadere 3-4 gocce di un olio essenziale (o una miscela) in 15 ml di olio vettore leggero, come quello di jojoba, vinaccioli, oliva o mandorle.
    • Quello di menta piperita stimola il cuoio capelluto migliorando la crescita dei capelli e trattando eventuali disturbi cutanei; promuove inoltre la salute dell'epidermide aumentando la capacità dei follicoli di trattenere i capelli.[8]
    • L'olio di senape, mescolato con la tintura di henna, è un antico rimedio contro la calvizie. Fai bollire le foglie della pianta con alcune gocce di olio e filtra la miscela travasandola in un barattolo pulito di vetro. Usala quotidianamente per massaggiare il cuoio capelluto e godere dei massimi benefici.[9]
    • Gli altri oli essenziali che si sono dimostrati efficaci contro questo problema sono quello di salvia sclarea, lavanda, rosmarino, timo bianco e citronella.[10]
  3. 3
    Massaggia il cuoio capelluto con l'olio. Muovi delicatamente le dita sulla pelle per stimolare la circolazione e rilasciare la tensione.
    • Fai attenzione a non strattonare e tirare i capelli.
    • Fai penetrare delicatamente l'olio in tutta la lunghezza dei capelli.
  4. 4
    Lascialo agire per un'ora o più. Maggiore è la durata del trattamento e maggiori sono i benefici di cui puoi godere; per ottenere i risultati migliori, lascia l'olio sul cuoio capelluto per tutta la notte.
    • Puoi valutare di avvolgere la chioma in un asciugamano caldo e asciutto che permetta agli oli di penetrare nella pelle e nei capelli; questo "trucco" evita anche di sporcare le lenzuola e il cuscino con la sostanza oleosa.
    • Durante il giorno indossa una cuffia da doccia per evitare che l'olio goccioli dalla testa macchiando i mobili o gli abiti.
  5. 5
    Elimina quello residuo dai capelli e dal cuoio capelluto utilizzando acqua calda. L'olio che hai usato per il trattamento dovrebbe venire assorbito, quello che rimane è in eccesso.
    • In base al tipo e alla consistenza dei capelli, potrebbe essere piuttosto semplice risciacquarli, ma potrebbe anche essere necessario procedere con diverse applicazioni di shampoo normale.
    • Se i capelli continuano a essere untuosi, lavali ancora con uno shampoo purificante, che è formulato proprio per ripristinare un equilibrio sano della chioma.
    • Dopo ogni lavaggio con lo shampoo applica un balsamo delicato.

Avvertenze

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Cura dei Capelli | Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Care for Hair Loss With Herbal Hair Tonic, Русский: справиться с проблемой выпадения волос с помощью растительного тоника, Português: Tratar a Queda de Cabelo com Ervas, Español: tratar la pérdida de cabello con un tónico capilar herbal, Français: traiter la chute des cheveux grâce aux plantes, Deutsch: Haarausfall mit Kräuterhaarwasser behandeln

Questa pagina è stata letta 612 volte.
Hai trovato utile questo articolo?