Scarica PDF Scarica PDF

La psoriasi è una malattia della pelle caratterizzata da una iperproliferazione delle cellule dell'epidermide con conseguente formazione di macchie bianche, rossastre e ricoperte da squame grigio-argentee.[1] Non esiste una cura, ma è possibile gestire i sintomi con l'impiego di rimedi naturali. Ad esempio, i trattamenti contemplati nella medicina alternativa sono in grado di alleviare la gravità delle placche, anche se non hanno la stessa efficacia su tutti i soggetti. Inoltre, puoi provare a modificare l'alimentazione scegliendo cibi che attenuano la flogosi dell'epidermide e nel contempo eliminare eventuali fattori scatenanti. Infine, puoi apportare alcuni cambiamenti nello stile di vita allo scopo di alleviare i sintomi e le fasi più acute. Tuttavia, consulta il medico se non noti alcun miglioramento, se il dolore è insopportabile, se la malattia ti impedisce di svolgere le tue attività quotidiane o se lamenti dolore e infiammazione a carico delle articolazioni.

Parte 1
Parte 1 di 4:
Ricorrere alla Medicina Alternativa

  1. 1
    Esponiti al sole 20 minuti al giorno in modo da stimolare la produzione di vitamina D. La fototerapia contribuisce a migliorare i sintomi della psoriasi e la luce solare è il modo migliore per eseguirla comodamente a casa. Tuttavia, una sovraesposizione può peggiorare la malattia, quindi evita di stare all'esterno per più di 20 minuti.[2]
    • Consulta il medico prima di esporti al sole.
    • Alcuni farmaci e creme per uso topico utilizzati per trattare la psoriasi possono aumentare il rischio di scottature. Si tratta di prodotti contenenti catrame di carbone, tazarotene, pimecrolimus (Elidel) e tacrolimus (Prograf). Se stai seguendo una cura a base di uno di questi farmaci, chiedi al medico se la fototerapia non comporta controindicazioni e fai attenzione quando stai all'aperto.[3]
    • Inizia mettendoti al sole per 5-10 minuti, quindi aumenta lentamente l'esposizione fino a 15. Arriva a 20 minuti solo se noti maggiori benefici da questa pratica.
    • Se non sei sicuro di produrre e/o assumere una quantità sufficiente di vitamina D, chiedi al medico di prescriverti un esame per valutare i livelli nel sangue. Se hai una carenza, potresti prendere un integratore.
  2. 2
    Usa l'aloe vera per diminuire l'arrossamento, il prurito, la desquamazione cutanea e l'infiammazione. Il gel di aloe vera è contenuto all'interno delle foglie. Puoi usare quello estratto direttamente dalla pianta o acquistarlo sotto forma di crema. Applicalo sull'eruzione cutanea due volte al giorno per almeno un mese.[4]
    • Consulta il medico prima di usare la crema. Segui tutte le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo.
    • Quando acquisti la crema di aloe vera, scegline una con la concentrazione più alta. Se la formulazione contiene numerosi ingredienti, non è molto efficace.
    • Se coltivi la pianta, spezza una foglia e versa il gel presente all'interno direttamente sull'eruzione cutanea. Quindi, spalmalo. Tuttavia, se devi applicarlo spesso, non è un metodo molto pratico.[5]
  3. 3
    Applica una crema a base di capsaicina per alleviare i sintomi. La capsaicina, contenuta nel pepe di Cayenna, è in grado di alleviare il prurito, la desquamazione cutanea, l'irritazione e l'arrossamento. Puoi applicarla sotto forma di crema direttamente sulla pelle affetta da psoriasi. Usala una o due volte al giorno.[6]
    • La crema alla capsaicina può provocare bruciore, pizzicore, prurito e arrossamento subito dopo l'applicazione. Tuttavia, questi effetti collaterali scompaiono poco dopo. Smetti di usarla se sono insopportabili.
    • Fai un test iniziale mettendo un pizzico di crema su una piccola area di pelle prima di applicarla su una zona più estesa, ad esempio una placca. Dovrai aspettare 24 ore prima di avvertire qualche reazione negativa.
  4. 4
    Opta per una crema a base di uva dell'Oregon al 100% per ridurre i sintomi. L'uva dell'Oregon, chiamata anche crespino, aiuta a calmare l'infiammazione e altri sintomi della psoriasi. È in grado di rallentare la crescita delle cellule della cute, riducendo lo sviluppo dell'eruzione cutanea. Applicane una piccola quantità direttamente sulle lesioni due volte al giorno.
    • Consulta il medico prima di usare questo tipo di crema.
    • Sebbene l'uva dell'Oregon non sembri comportare controindicazioni per la salute, può causare qualche effetto collaterale. Se avverti prurito, bruciore, irritazione o una reazione allergica, sospendi l'applicazione e chiama il medico.[7]
    • Puoi comprarla in farmacia o su Internet.
  5. 5
    Tratta le fasi acute con l'aceto di mele 2-4 volte a settimana. L'aceto di mele ha un'azione antisettica naturale. È in grado di ridurre il prurito e la desquamazione cutanea, favorendo la remissione delle fasi più acute della malattia. È indicata in caso di psoriasi soprattutto sul cuoio capelluto. Tuttavia, non applicarlo sulla pelle lesionata perché potrebbe provocare dolore e irritazione.[8]
    • Scegli l'aceto di mele biologico non pastorizzato.
    • In caso di irritazione, non usarlo. In alternativa, puoi diluirlo mischiandolo con l'acqua in parti uguali.
  6. 6
    Usa il catrame di carbone per alleviare la desquamazione cutanea, il prurito e la flogosi. Il catrame di carbone è un ingrediente presente nella produzione di creme, shampoo e altri prodotti per la cura del corpo. Scegline uno per trattare la zona soggetta a una riacutizzazione della malattia.[9]
    • Leggi le istruzioni nel foglietto illustrativo in modo da applicarlo correttamente.
    • Tieni presente che i prodotti a base di catrame di carbone possono sporcare, oltre a emanare un odore forte e sgradevole. Se sei sensibile a questa sostanza, la pelle potrebbe irritarsi.
    • Non utilizzare un preparato a base di catrame di carbone con una concentrazione superiore al 5%. Opta per una concentrazione che va da 0,5% a 5%.[10]
  7. 7
    Applica l'olio sulle eruzioni cutanee per ridurre la secchezza, la desquamazione cutanea e il prurito. Gli oli naturali contribuiscono a calmare i sintomi della psoriasi. L'olio di cocco è indicato per trattare le eruzioni cutanee e, se vuoi, puoi unirlo a un olio essenziale. Spalma l'olio di cocco direttamente sulle lesioni 2-3 volte al giorno.
    • Gli oli essenziali che aiutano ad alleviare i sintomi della psoriasi sono l'olio di melaleuca, enotera, camomilla e bergamotto. Usane solo uno alla volta. Mescolane alcune gocce con un olio vettore, come l'olio di cocco.[11] Se non lo diluisci, può irritare la pelle e aggravare la psoriasi.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 4:
Seguire una Sana Alimentazione

  1. 1
    Scegli alimenti antinfiammatori. Alcuni cibi hanno la capacità di inibire i processi flogistici in atto nell'organismo, quindi aiutano ad attenuare le fasi acute della psoriasi alleviandone i sintomi. Opta per alimenti freschi, pesce grasso, fagioli, frutta a guscio e legumi. Cucina con olio sano e condisci i tuoi piatti con spezie e ed erbe aromatiche. Scegli la frutta quando hai voglia di uno spuntino o un dessert.[12]
    • Le verdure da privilegiare sono quelle a foglia verde, i broccoli, le barbabietole, il sedano, i cavoli, le carote, i piselli, i cavolini di Bruxelles, i pomodori e il cavolo cinese (o bok choy).
    • Gli oli sani includono l'olio d'oliva, borragine, girasole, cartamo, vinaccioli e avocado.
    • Le spezie antinfiammatorie comprendono il pepe di Cayenna, lo zenzero, i chiodi di garofano e la curcuma.
  2. 2
    Aumenta il consumo di cibi ricchi di acidi grassi omega-3. Gli acidi grassi omega-3 contribuiscono ad alleviare i processi flogistici presenti nel corpo e, quindi, ridurre il rischio di una riacutizzazione della malattia. Inoltre, aiutano il sistema immunitario! Consuma alimenti ad alto contenuto di omega-3 almeno 3-4 volte alla settimana.[13]
    • Ottime fonti di omega-3 includono pesce grasso (come salmone, merluzzo o halibut), frutta a guscio, oli vegetali, semi di lino, olio di semi di lino e verdure a foglia.[14]
    • Puoi anche prendere un integratore di omega-3 a base di olio di pesce. Tuttavia, consulta il medico prima di ricorrere alla supplementazione alimentare.
  3. 3
    Elimina la carne rossa. Dato che la carne rossa favorisce l'insorgere di processi flogistici a livello sistemico, può scatenare una riacutizzazione della malattia, quindi è meglio evitarla. Piuttosto, opta per l'apporto di proteine magre, come quelle contenute in pollo, pesce, tofu e fagioli.[15]
    • Se ti piace la carne rossa, scegli tagli più magri come controfiletto, girello e lombata. Prima di cuocerla, assicurati di sgrassarla per bene.
  4. 4
    Elimina gli alimenti trasformati. Gli alimenti trasformati ad alto contenuto di sodio, zucchero e grassi trans innescano processi flogistici a livello sistemico, causando una riacutizzazione della psoriasi. Quindi, evita i prodotti dolciari, gli snack confezionati, i piatti surgelati, le zuppe in scatola e i salumi. Piuttosto, scegli cibi freschi e biologici.[16]
    • Sebbene abbiano subito un processo di lavorazione, le carni e le verdure surgelate possono costituire una sana scelta alimentare quanto i cereali integrali.
  5. 5
    Evita lo zucchero raffinato. Anche lo zucchero può causare infiammazioni, quindi è importante mantenere al minimo il suo consumo. Elimina i prodotti di pasticceria, le caramelle, i gelati e altri dolciumi. Inoltre, leggi le tabelle nutrizionali per vedere se sono presenti zuccheri aggiunti.[17]
    • Quando hai voglia di dolce, opta per un frutto al posto di una merendina.
  6. 6
    Evita i latticini se scatenano sintomi. Se sei sensibile ai latticini, passa alle varianti vegane, come il latte di soia o mandorle. Oltre ai sostituti del latte, puoi trovare yogurt e gelati prodotti senza la trasformazione del latte.[18]
    • Non tutti sono sensibili ai latticini. Se non sembrano scatenare effetti avversi, i prodotti lattiero-caseari sono una componente importante dell'alimentazione.
  7. 7
    Consuma probiotici per rafforzare il sistema immunitario. La psoriasi è una malattia autoimmune, quindi se il sistema immunitario è sano, inibisce la riacutizzazione della malattia. I probiotici favoriscono l'equilibrio della flora batterica del corpo umano. Sono presenti nello yogurt e nei cibi fermentati. In alternativa, puoi prenderli sotto forma di integratori.[19]
    • Se lo yogurt non scatena la psoriasi, ti permette comodamente di aumentare l'apporto di probiotici.
    • Gli alimenti fermentati da provare includono crauti, kimchi, kombucha, miso, tempeh e kefir.[20]
  8. 8
    Inserisci la curcuma nel tuo regime alimentare. La curcuma, una spezia ricca di antiossidanti, allevia i processi flogistici in atto nel corpo. Aiuta ad attenuare le fasi acute della psoriasi e favorisce la remissione dei sintomi nel corso di una riacutizzazione. Aumenta il suo consumo usandola per condire i tuoi piatti.[21]
    • Se non ti piace il sapore di questa spezia, puoi prenderla sotto forma di integratore. Consulta il medico prima di ricorrere alla supplementazione alimentare.
  9. 9
    Mantieniti idratato bevendo almeno 2,7 l di acqua al giorno. L'acqua aiuta a purificare e disintossicare il corpo in modo naturale. Il fabbisogno idrico giornaliero dipende dall'età, dal sesso e dal livello di attività fisica. Se hai sete o le urine sono scure, aumenta l'assunzione di liquidi.[22]
    • In linea di massima, le donne hanno bisogno di circa 2,7 l di acqua al giorno, mentre gli uomini ne devono bere circa 3,7.
    • Non limitarti all'acqua! Anche le tisane, i succhi di frutta, il brodo, i frullati, ecc. possono essere inclusi nel consumo giornaliero di liquidi.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 4:
Apportare Cambiamenti nello Stile di Vita

  1. 1
    Evita i fattori scatenanti. Stai lontano da attività, alimenti e sostanze che aggravano la psoriasi. Durante una fase acuta annota quello che hai mangiato e che stavi facendo poco prima che si verificasse. In questo modo riuscirai a individuare di volta in volta i fattori scatenanti. Sebbene possano variare da soggetto a soggetto, alcuni sono abbastanza comuni. Ecco quelli da evitare:[23]
    • Ferite cutanee, ad esempio grattandoti o strofinando energicamente la pelle;
    • Sovraesposizione al sole;
    • Stress;
    • Fumo;
    • Alcune infezioni, come quelle a carico di gola, bronchi e tonsille.[24] Proteggi la tua salute lavando regolarmente le mani ed evitando il più possibile il contatto con persone malate.
  2. 2
    Proteggi la pelle dal sole quando esci. Sebbene a piccole dosi la luce solare aiuti a combattere la psoriasi, quando è eccessiva può causare danni. Le scottature solari rischiano di scatenare una riacutizzazione della malattia, quindi proteggi la tua pelle! Adotta le seguenti precauzioni quando devi uscire:[25]
    • Indossa un cappello ampio per schermare il cuoio capelluto e il viso.
    • Applica una crema protettiva ad ampio spettro, senza profumo, soprattutto sulle zone di pelle non affette da psoriasi.
    • Porta gli occhiali da sole per proteggere gli occhi.
  3. 3
    Idrata la pelle tutti i giorni per prevenire la secchezza cutanea. Usa una crema idratante ad azione forte a base di olio e senza profumo. Applicala su tutto il corpo subito dopo il bagno o la doccia per mantenere la pelle idratata.[26]
    • Applicala due volte al giorno durante l'inverno in caso di secchezza cutanea.
    • Se hai difficoltà a trovare una crema idratante adatta alle tue esigenze, consulta il medico o il dermatologo.
  4. 4
    Fai il bagno al posto della doccia. Un bagno caldo contribuisce ad alleviare la desquamazione connessa alle lesioni cutanee e lenire la pelle. Scegli un sapone senza grassi e oli. Quindi, fai un bagno caldo e aggiungi 120 ml di olio da bagno, 85 g di avena colloidale o 110 g di sali di Epsom o del Mar Morto. Immergiti nella vasca per 10 minuti, dopodiché risciacquati. Asciugati con un asciugamano pulito.[27]
    • Assicurati che i sali o l'olio che usi non contengano profumo.
    • Puoi acquistare in farmacia la farina d'avena colloidale per il bagno oppure prepararla macinando i fiocchi d'avena.
  5. 5
    Fai yoga tutti i giorni per tenere a bada l'infiammazione e lo stress. L'infiammazione e lo stress possono peggiorare la psoriasi o scatenare una recrudescenza della malattia. Oltre ad alleviare lo stress, lo yoga ti permette di tenere sotto controllo la risposta infiammatoria del corpo![28]
    • Impara alcune posizioni di yoga ed eseguile ogni sera per rilassarti.
    • Prova a seguire un video di allenamento yoga per prendere dimestichezza con questa disciplina orientale.
    • Segui un corso di yoga per ricevere consigli da esperti e migliorare la tua pratica.
  6. 6
    Impara a gestire lo stress. Lo stress rischia di aggravare le condizioni fisiche e scatenare una riacutizzazione della psoriasi. Fortunatamente, puoi imparare ad affrontarlo! Ecco qualche modo per tenerlo a bada:[29]
    • Pratica un'attività fisica a bassa intensità per 30 minuti al giorno, come camminare, nuotare o fare yoga.
    • Medita almeno 10 minuti al giorno
    • Fai qualcosa di creativo, come colorare, dipingere o lavorare a maglia
    • Completa un puzzle
    • Coltiva un hobby
    • Parla con un amico
    • Tieni un diario per analizzare quello che provi a livello emotivo.
  7. 7
    Evita gli alcolici. Anche se l'alcol non comporta una recrudescenza della psoriasi, può impedirti di trovare sollievo perché rischia di interferire con le cure, rendendole inefficaci.[30]
    • Se ti piace bere un drink in compagnia, prova i cocktail analcolici! Puoi imparare a prepararli da solo o chiedere consiglio al barista sulla scelta. Ad esempio, assaggia una virgin colada!
  8. 8
    Smetti di fumare. Il fumo può peggiorare la malattia e i sintomi associati, ma se smetti ne trarrai giovamento! Tuttavia, non è un percorso semplice. Consulta il medico per conoscere alcuni metodi di disassuefazione dal fumo, come:[31]
    • Gomme alla nicotina
    • Cerotti alla nicotina
    • Farmaci prescritti dal medico
    • Psicoterapia
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 4:
Sapere quando Consultare il Medico

  1. 1
    Ottieni una diagnosi prima di curarti per la psoriasi. Dato che questa malattia ha un quadro sintomatologico simile a quello di altre condizioni, è importante farsi visitare dal medico. Esaminerà la pelle ed eventualmente ti prescriverà una biopsia per formulare una diagnosi corretta. Dopodiché ti aiuterà a scegliere il trattamento più adatto alle tue esigenze di salute.[32]
    • Poiché con l'autodiagnosi rischi di sbagliare, rischi anche di seguire un trattamento inutile o dannoso.
  2. 2
    Rivolgiti al medico se non noti miglioramenti o se il dolore è insopportabile. I trattamenti naturali possono alleviare la psoriasi, ma la loro efficacia varia da persona a persona. Potrebbe nascere la necessità di cambiare cura, soprattutto in caso di forte dolore. Se la malattia non migliora o addirittura sembra peggiorare, consulta il medico per conoscere ulteriori opzioni di trattamento.[33]
    • Esiste un'ampia varietà di cure per la psoriasi. Il medico potrebbe consigliarti qualche crema per uso topico o la fototerapia. Inoltre, potrebbe proporti farmaci da assumere per via orale o tramite iniezione. Se un trattamento non fa effetto, continua a collaborare con il medico finché non trovi quello adatto alle tue esigenze.
  3. 3
    Consulta il medico se la malattia ti impedisce di svolgere le tue attività quotidiane. Il fatto di doversi curare per la psoriasi può essere frustrante, ma non dovrebbe rovinare la tua vita. Se succede, rivolgiti al il medico per trovare altre opzioni di trattamento. Non arrenderti perché puoi alleviarla.[34]
    • Mettilo al corrente delle cure che hai già provato in modo che possa prescrivertene una più efficace.
  4. 4
    Fatti visitare immediatamente se lamenti dolore e gonfiore alle articolazioni. Anche se non c'è nulla di cui preoccuparsi, a volte la psoriasi può comportare problemi articolari. In questi casi, c'è bisogno di ulteriori cure. Chiama il medico se manifesti sintomi a carico delle articolazioni, soprattutto dolore e gonfiore.[35]
    • Curandoti adeguatamente, puoi invertire i sintomi e sentirti meglio.
    Pubblicità

Consigli

  • Evita saponi e profumi che contengono sostanze irritanti. Alcuni ingredienti, come l'alcol, possono aggravare la flogosi e seccare o irritare la pelle.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Sparire un SucchiottoFar Sparire un Succhiotto
Riconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIVRiconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIV
Curare una Bolla di Sangue SottopelleCurare una Bolla di Sangue Sottopelle
Sbarazzarti di un Brufolo in una NotteSbarazzarti di un Brufolo in una Notte
Sbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il SenoSbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il Seno
Far Sparire una CrostaFar Sparire una Crosta
Trattare l'Eczema Attorno agli OcchiTrattare l'Eczema Attorno agli Occhi
Eliminare l'Arrossamento di un BrufoloEliminare l'Arrossamento di un Brufolo
Rimuovere un Fibroma Pendulo dal ColloRimuovere un Fibroma Pendulo dal Collo
Liberarsi Velocemente delle Croste dell'AcneLiberarsi Velocemente delle Croste dell'Acne
Riconoscere la ScabbiaRiconoscere la Scabbia
Togliere dei Punti di SuturaTogliere dei Punti di Sutura
Curare le Croste sul VisoCurare le Croste sul Viso
Rimuovere Rapidamente un NeoRimuovere Rapidamente un Neo
Pubblicità
  1. https://www.psoriasis.org/about-psoriasis/treatments/topicals/over-the-counter
  2. https://www.medicalnewstoday.com/articles/313501.php
  3. https://www.psoriasis.org/treating-psoriasis/complementary-and-alternative/diet-and-nutrition/anti-inflammatory-diet
  4. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  5. https://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/what-should-you-eat/fats-and-cholesterol/types-of-fat/omega-3-fats/
  6. https://www.psoriasis.org/treating-psoriasis/complementary-and-alternative/diet-and-nutrition/anti-inflammatory-diet
  7. https://www.psoriasis.org/treating-psoriasis/complementary-and-alternative/diet-and-nutrition/anti-inflammatory-diet
  8. https://www.psoriasis.org/treating-psoriasis/complementary-and-alternative/diet-and-nutrition/anti-inflammatory-diet
  9. https://www.psoriasis.org/treating-psoriasis/complementary-and-alternative/diet-and-nutrition/anti-inflammatory-diet
  10. https://www.medicalnewstoday.com/articles/314525.php
  11. http://www.gutmicrobiotaforhealth.com/en/guide-difference-fermented-foods-probiotics/
  12. https://www.psoriasis.org/treating-psoriasis/complementary-and-alternative/herbal-remedies
  13. https://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/nutrition-and-healthy-eating/in-depth/art-20044256
  14. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  15. https://www.psoriasis.org/about-psoriasis/causes
  16. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  17. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  18. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  19. http://www.mayoclinic.org/healthy-living/stress-management/in-depth/yoga/art-20044733
  20. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  21. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  22. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/diagnosis-treatment/drc-20355845
  23. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/symptoms-causes/syc-20355840
  24. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/symptoms-causes/syc-20355840
  25. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/symptoms-causes/syc-20355840
  26. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/psoriasis/symptoms-causes/syc-20355840

Informazioni su questo wikiHow

Lisa Bryant, ND
Co-redatto da:
Medico Naturopata
Questo articolo è stato co-redatto da Lisa Bryant, ND. La Dottoressa Bryant è un Medico Naturopata Matricolato e un’esperta in medicina naturale che vive a Portland, nell’Oregon. Ha completato l’Internato in Medicina Generale Naturopatica al National College of Natural Medicine nel 2014. Questo articolo è stato visualizzato 8 996 volte

Esonero di Responsabilità per le Informazioni di natura Medica

Il contenuto di questo articolo non è inteso come sostitutivo di un parere medico professionale, esame, diagnosi o trattamento. Dovresti sempre consultare un dottore o altri professionisti qualificati del settore dell'assistenza sanitaria prima di cominciare, cambiare o interrompere qualsiasi tipo di terapia medica.

Questa pagina è stata letta 8 996 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità