Come Trattare la Sindrome dell'Ovaio Policistico

In questo Articolo:Modifiche allo Stile di VitaTrattamento e Intervento Chirurgico8 Riferimenti

La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) è un disturbo ormonale che può colpire le donne fertili. Causa squilibri mestruali e possibili problemi di infertilità. Inoltre, provoca una produzione eccessiva di androgeni (un ormone maschile), determinando una peluria anomala e acne. Come se questo non bastasse, le donne che ne sono affette corrono maggiormente il rischio di contrarre il diabete di tipo 2 e di soffrire di disturbi cardiovascolari. Non esiste una cura definitiva, ma è possibile provare diversi trattamenti per attenuare sensibilmente i sintomi.

Parte 1
Modifiche allo Stile di Vita

  1. 1
    Cerca di dimagrire [1]. Essere in forma è importante per le donne affette dalla sindrome dell'ovaio policistico. Non hai bisogno di perdere peso se il tuo indice di massa corporea viene già considerato normale o sano; tuttavia, se sei in sovrappeso, anche un lieve dimagrimento può aiutarti a bilanciare gli ormoni.
    • Perdere almeno il 5-7% del tuo peso in un arco di tempo pari a 6 mesi può ridurre drasticamente i livelli di androgeni anomalmente alti causati dalla sindrome dell'ovaio policistico. Per oltre il 75% delle donne, l'effetto è abbastanza favorevole da riequilibrare l'ovulazione e la fertilità.
    • La resistenza all'insulina è un altro problema da considerare, e l'obesità può peggiorarlo.
    • Non devi provare le diete del momento né eseguire routine di attività fisica estenuanti se vuoi perdere peso. Spesso basta controllare le calorie che assumi per ottenere buoni risultati. Consumarne non più di 1200-1600 al giorno basta per aiutarti a perdere peso.
  2. 2
    Migliora le tue abitudini alimentari. Segui una dieta più bilanciata, ricca di frutta, verdura, cereali integrali e prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi. Dovresti anche valutare la possibilità di alterare la tua alimentazione, in modo da tenere sotto controllo i livelli degli zuccheri nel sangue.
    • Siccome la sindrome dell'ovaio policistico è collegata alla resistenza all'insulina, mantenere stabile il livello degli zuccheri nel sangue e l'insulina è importante [2]. Segui una dieta a basso contenuto di carboidrati, consumando solo quelli complessi, ricchi di fibre alimentari.
      • Mangia quantità moderate di carboidrati di alta qualità, contenuti nella verdura, nella frutta, nei legumi e nei cereali integrali. Evita quelli di bassa qualità, presenti nei cibi stracolmi di zuccheri semplici, negli alimenti a base di farina raffinata, nei succhi di frutta e nei prodotti da forno.
      • Mangia cibi ricchi di proteine magre: pollame, pesce, carne di manzo o di maiale magra, uova, latticini a basso contenuto di grassi, frutta secca e alimenti a base di soia integrale; questo ti aiuterà a frenare l'aumento degli zuccheri nel sangue, che si manifesta dopo aver consumato carboidrati.
  3. 3
    Cerca di essere attivo. Fare regolarmente attività fisica può aiutarti a mantenerti in forma, ma, oltre a questo, l'esercizio in sé e per sé permette al corpo di abbassare il livello degli zuccheri nel sangue e ad attenuare i sintomi.
    • Basta fare un po' di movimento per stare meglio. Se hai difficoltà a introdurre l'attività fisica nella tua agenda, inizia camminando per 30 minuti al giorno, 4-7 volte alla settimana.
    • Concentrati sull'esercizio cardiovascolare invece che sugli esercizi di forza. Il cardio migliora lo stato di salute del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio in generale. Incrementa anche l'abilità del corpo di perdere peso e di mantenerlo stabile. Tutti gli esercizi che fanno pompare il cuore possono essere considerati cardio. Includiamo sia quelli leggeri, come camminare, sia quelli più vigorosi, come nuotare o andare in bicicletta.
  4. 4
    Smetti di fumare. Se fumi o usi altri prodotti a base di tabacco, smetti il prima possibile. Farlo da un giorno all'altro, tutto in una volta, è ideale se riesci a gestirlo, ma si sa che è difficile. In tal caso, opta per le gomme da masticare alla nicotina o per i cerotti che ti permettono di alleggerire gradatamente la dipendenza.
    • Alcuni studi suggeriscono che le fumatrici producono livelli superiori di androgeni rispetto alle non fumatrici. Siccome i livelli anomalmente elevati di androgeni sono tipici della sindrome dell'ovaio policistico, fumare non fa che esacerbare il problema [3].

Parte 2
Trattamento e Intervento Chirurgico

  1. 1
    Regola il ciclo mestruale. Le mestruazioni abbondanti e irregolari sono un sintomo comune della sindrome dell'ovaio policistico, dunque molti trattamenti mirano a regolarizzarle. Queste cure solitamente prevedono l'assunzione di farmaci che possono alzare i livelli di progesterone, diminuendo la produzione di androgeni [4].
    • Ammesso che tu non stia cercando di rimanere incinta, il ginecologo potrebbe raccomandarti di assumere una pillola contraccettiva a basso dosaggio, specialmente se contiene una combinazione di estrogeni sintetici e di progesterone. Con l'aggiunta degli ormoni femminili, gli androgeni decrementano. Inoltre, il corpo si prende una pausa dalla produzione di estrogeni, minimizzando dunque i sanguinamenti anomali e riducendo il rischio di contrarre il cancro dell'endometrio. La pillola contraccettiva può anche aiutare a liberarsi dell'acne causata dalla sindrome dell'ovaio policistico.
    • Se non puoi prendere la pillola, il medico potrebbe prescriverti dei trattamenti al progesterone, che assumerai per 10-14 giorni al mese. Questa cura può regolare il ciclo mestruale e proteggerti dal cancro dell'endometrio, ma non influirà sui livelli degli androgeni del tuo organismo.
  2. 2
    Favorisci l'ovulazione. La sindrome dell'ovaio policistico spesso riduce la fertilità nelle donne, complicando la ricerca di una gravidanza. Se stai cercando di rimanere incinta ma hai questo disturbo, il ginecologo probabilmente ti prescriverà un trattamento per migliorare l'ovulazione.
    • Il citrato di clomifene è un farmaco antiestrogeno ad assunzione orale. Puoi prenderlo all'inizio del ciclo mestruale per limitare la quantità di estrogeni prodotta dal corpo. Abbassarne i livelli spesso basta a stimolare l'ovulazione.
    • Le gonadotropine sono una famiglia di ormoni (ormone luteinizzante, ormone follicolo-stimolante, gonadotropina corionica) che vengono iniettati nel corpo della paziente. Sono altrettanto efficaci, ma, siccome sono più costosi rispetto al citrato di clomifene, tendono a essere usati meno frequentemente. Inoltre, le iniezioni aumentano le probabilità di gravidanze multiple.
    • Se i trattamenti standard non fanno al caso tuo, il ginecologo potrebbe parlarti della fecondazione in vitro.
  3. 3
    Valuta l'integrazione con il Myo-inositolo. Numerosi studi scientifici sostengono l'utilizzo di myo-inositolo per migliorare l'ovulazione delle donne affette da ovaio policistico e per correggere le alterazioni ormonali associate a questa sindrome, che sono causa di acne, alopecia, sovrappeso e ipertricosi[5].
    • Chiedi al tuo ginecologo maggiori informazioni sull'utilizzo dell'integrazione del myo inositolo per la PCOS
    • Valuta la terapia migliore: donne in sovrappeso necessitano di una terapia combinata di Myo -inositolo + D-chiro - inositolo nel rapporto fisiologico 40:1.
    • Il Myo-inositolo è un ottimo alleato per migliorare la qualità ovocitaria e quindi la fertilità.
  4. 4
    Prendi in considerazione i farmaci per il diabete. La metformina solitamente viene usata per trattare il diabete di tipo 2, ma sono diverse le prove che suggeriscono la sua efficacia anche per quanto riguarda la sindrome dell'ovaio policistico [6].
    • In ogni caso, prima devi informarti accuratamente su questo trattamento e capire se fa per te.
    • Questo farmaco può migliorare il modo in cui il corpo fa uso dell'insulina, regolando dunque il livello degli zuccheri nel sangue.
    • Può anche abbassare la presenza degli ormoni maschili nel corpo. Di conseguenza, le anomalie dovute alla peluria in eccesso e all'acne diminuiscono, il ciclo mestruale può diventare più regolare e potrebbe ristabilirsi una normale ovulazione.
    • Inoltre, secondo alcune ricerche, la metformina, in combinazione con un programma di dimagrimento basato su un mix di dieta e di esercizio fisico, può generare risultati migliori.
  5. 5
    Combatti gli eccessi di ormoni maschili. Se vuoi controllare i sintomi della sindrome dell'ovaio policistico associati agli eccessi degli androgeni che si trovano nel tuo corpo, il ginecologo potrebbe prescriverti un farmaco antiandrogeno. Si tratta di un medicinale solitamente usato per sconfiggere l'acne causata dall'ovaio policistico e la peluria in eccesso.
    • Lo spironolattone, diuretico originariamente usato come trattamento per la pressione del sangue alta, può ridurre i livelli di androgeni. Se lo prendi, dovrai farti spesso delle analisi del sangue per monitorare i livelli di potassio nel sangue e le funzioni renali [7].
    • La finasteride è un medicinale generalmente assunto dagli uomini per combattere la caduta dei capelli, mentre alle donne viene prescritto per abbassare i livelli di androgeni e decrementare la peluria in eccesso.
    • Questi farmaci vengono spesso usati in congiunzione con i contraccettivi, perché possono causare malformazioni al feto.
    • L'eflornitina è una crema per la terapia topica che può bloccare gli effetti degli androgeni sulla pelle, il che può rallentare la crescita della peluria in eccesso nella zona del viso.
  6. 6
    Elimina direttamente i peli superflui. Decrementare i livelli degli androgeni dovrebbe bastare a rallentare o a fermare i problemi di peluria eccessiva; tuttavia, se vuoi rimuovere i peli indesiderati prima che questo trattamento abbia effetto, ecco le azioni mirate [8].
    • Informati sulla rimozione con il laser, i cui raggi vengono puntati in direzione dei follicoli piliferi per distruggerli.
    • Considera l'elettrolisi. La corrente elettrica viene diretta verso le radici dei peli, distruggendo quelli che si desidera eliminare.
    • Informati sulle creme depilatorie, che possono essere su prescrizione o meno. Vengono applicate sulle aree interessate per bruciare i peli.
    • A casa, puoi anche usare la ceretta, il rasoio, la pinzetta e il decolorante per tenere sotto controllo i peli indesiderati.
  7. 7
    Chiedi delucidazioni sulla perforazione ovarica laparoscopica. Se soffri della sindrome dell'ovaio policistico e stai cercando una gravidanza, ma non rispondi ai tradizionali trattamenti per la fertilità, il tuo ginecologo potrebbe raccomandarti invece questo intervento ambulatoriale.
    • Il chirurgo realizzerà una piccola incisione nell'addome, attraverso la quale inserirà un laparoscopio (un tubicino con una microcamera attaccata all'estremità). Questo dispositivo scatta immagini dettagliate che raffigurano le ovaie e gli organi pelvici.
    • Effettuando altre piccole incisioni, il chirurgo introdurrà uno strumento a base di energia elettrica o laser con il fine di perforare i follicoli sulla superficie delle ovaie. Siccome verrà distrutta una piccola parte dell'ovaio, ciò potrebbe determinare la comparsa di cicatrici. In ogni caso, la procedura può abbassare i livelli degli ormoni maschili e indurre l'ovulazione per qualche mese.
  8. 8
    Informati sull'intervento chirurgico bariatrico. Se soffri di una grave obesità e non riesci a perdere peso facendo uso dei mezzi classici, il tuo medico potrebbe consigliarti la chirurgia bariatrica, più comunemente nota come “intervento per dimagrire”.
    • L'obesità viene considerata grave se il BMI è superiore a 40 o a 35 (nel caso in cui si tratti di un'obesità causata da una malattia).
    • Dopo l'intervento chirurgico, dovrai cambiare il tuo stile di vita affinché diventi sano per mantenere o per decrementare ulteriormente il peso. Questo include seguire una dieta e fare attività fisica, insomma, quei tipi di cambiamenti che solitamente vengono messi in atto quando si cerca di perdere peso.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Treat Polycystic Ovary Syndrome (PCOS), Español: tratar el síndrome de ovario poliquístico, Русский: лечить СПКЯ, Français: soigner le syndrome des ovaires polykystiques, Deutsch: PCOS behandeln, Bahasa Indonesia: Merawat PCOS

Questa pagina è stata letta 4 687 volte.
Hai trovato utile questo articolo?