Scarica PDF Scarica PDF

Se soffri di sinusite cronica (rinosinusite cronica) potresti avere difficoltà a respirare dal naso; il viso potrebbe essere gonfio e potresti provare mal di testa o dolore alla faccia. Sono tutti sintomi causati dalle cavità che si trovano dietro le guance, la fronte e ai lati del naso, che sono in genere piene d'aria, ma che in caso di malattia si riempiono di muco. Sebbene si tratti di una sostanza necessaria per mantenere idratato il naso ed evitare che i batteri entrino nelle cavità nasali, quando causa una congestione deve essere eliminato. Fortunatamente, ci sono alcuni rimedi casalinghi per alleviare il disagio e aprire i seni nasali, in modo da espellere il muco; puoi combinarli con delle cure farmacologiche prescritte dal medico.

Metodo 1
Metodo 1 di 4:
con l'Acqua e il Vapore

  1. 1
    Bevi dagli otto ai dieci bicchieri d'acqua al giorno. È importante bere questa quantità di liquidi giornalmente, in modo da sciogliere le secrezioni, renderle più fluide ed espellerle più facilmente. Evita di bere gli alcolici e la caffeina, perché provocano disidratazione.[1]
    • Non preoccuparti se il muco scende in gola; le sostanze acide presenti nello stomaco sono in grado di uccidere ogni agente patogeno che potrebbe causare infezione.
  2. 2
    Usa il vapore sul viso. Riempi una pentola con un litro d'acqua e falla bollire per un paio di minuti; togli poi il recipiente dal fuoco. Copri la testa con un ampio asciugamano pulito di cotone e metti il viso sopra il vapore che fuoriesce dalla pentola, avendo l'accortezza di chiudere gli occhi. Inspira attraverso il naso ed espira dalla bocca contando fino a cinque e poi continua a inspirare ed espirare dalla bocca contando fino a due. Ripeti la procedura per dieci minuti o fino a quando continua a esserci vapore; infine, soffiati il naso.
    • Puoi mettere in atto questo rimedio ogni due ore o in base ai tuoi impegni.
    • Tieni il viso ad almeno 30 cm dall'acqua; devi sentire il calore che entra nel naso e nella gola, ma non devi scottarti.
  3. 3
    Valuta di aggiungere degli oli essenziali. Metti una goccia di un olio o mezzo cucchiaino di erbe essiccate per ogni litro d'acqua (proprio come quando fai il trattamento al vapore). Per fare un test di sensibilità alla pianta erbacea o all'olio essenziale esponi il viso al vapore per un minuto e poi allontanati per dieci. Se non manifesti alcuna reazione negativa, riscalda nuovamente l'acqua e continua il trattamento. Gli oli essenziali descritti di seguito hanno tutti proprietà antibatteriche, antimicotiche o antisettiche (vale a dire che possono uccidere i batteri e altri microrganismi responsabili delle infezioni ai seni nasali):
    • Menta romana o piperita: possono essere irritanti per alcune persone; entrambe contengono il mentolo, che ha proprietà antisettiche e rafforza il sistema immunitario;[2]
    • Timo e origano: rafforzano il sistema immunitario e hanno proprietà antibatteriche; aumentano la circolazione del sangue dilatando i vasi sanguigni;[3]
    • Lavanda: sia la pianta essiccata sia l'olio essenziale sono lenitivi e aiutano contro l'ansia e la depressione; possiedono anche proprietà antibatteriche;[4]
    • Olio di noce nera, di melaleuca, di origano e di salvia: sono in grado di trattare le sinusiti micotiche e hanno proprietà antisettiche.[5]
  4. 4
    Aggiungi delle piante aromatiche. Se non vuoi usare gli oli essenziali, questa è una valida alternativa. Porta a bollore un litro d'acqua in una pentola e alla fine spegni la fiamma. Aggiungi due cucchiaini di origano e due di basilico; per aumentare l'effetto riscaldante, puoi anche mettere un pizzico di pepe di Cayenna. Copri la testa con un asciugamano e respira il vapore attraverso il naso (e la bocca, soprattutto se hai la gola infiammata o infetta). Procedi con il trattamento fino a quando non c'è più vapore.
    • Come per qualsiasi trattamento al vapore, puoi riutilizzare la stessa acqua; è sufficiente riscaldarla e ripetere la procedura.
  5. 5
    Fai un bagno. Fai scorrere l'acqua alla temperatura più alta che riesci a sopportare, aggiungi 12-15 gocce di un olio essenziale o di una combinazione di diversi oli; resta immerso nel bagno tutto il tempo che desideri e respira il vapore.
    • Se soffri di sinusite cronica, dovresti riposare molto; rimanere in ammollo nel bagno caldo è un ottimo modo di rilassarti.
  6. 6
    Usa un umidificatore o un vaporizzatore. Procurati uno di questi apparecchi per evitare che i seni nasali si asciughino; è uno strumento particolarmente utile se vivi in un ambiente molto secco o durante l'inverno, quando gli impianti di riscaldamento tendono a disidratare i passaggi nasali.[6]
    • Se hai un umidificatore portatile, devi pulirlo ogni giorno, asciugando tutte le superfici e riempiendo il serbatoio con nuova acqua pulita ogni volta; se non procedi regolarmente con questa manutenzione, possono svilupparsi muffe e batteri che, una volta acceso l'umidificatore, si diffondono nell'aria e vengono inalati.[7]
    • Evita però che il tasso di umidità nella casa superi il 50%;[8] accendi l'apparecchio solo quando è necessario.
    • Per ottenere lo stesso effetto, puoi anche aprire l'acqua calda della doccia, chiudere la porta del bagno e respirare il vapore.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 4:
con i Diffusori e il Neti Lota

  1. 1
    Scegli un olio essenziale. Che tu scelga di usare un diffusore o un neti lota, puoi mettere delle essenze distillate e dei profumi (aromaterapia) di diverse piante erbacee per trattare la sinusite. Gli oli usati con maggiore frequenza in caso di infezioni ai seni nasali sono:
    • Eucalipto;
    • Mentolo;
    • Lavanda;
    • Basilico;
    • Origano;
    • Rosmarino;
    • Menta;
    • Melaleuca;
    • Pelargonium graveolens;
    • Pino;
    • Chiodi di garofano;
    • Limone;
    • Camomilla.
  2. 2
    Prepara una soluzione per il neti lota. Versa in una ciotola 350 ml circa di acqua distillata molto calda (ma non al punto da scottare le mucose nasali), aggiungi 6 cucchiai di sale marino grezzo finemente macinato e 9-10 gocce di olio essenziale, se lo desideri. Mescola bene per sciogliere il sale; versa quindi la miscela così ottenuta nel neti lota e aspetta che si raffreddi prima di procedere.
    • Se desideri usare più di un olio essenziale, versali in parti uguali in modo che il numero totale delle gocce che utilizzi sia sempre 9 o 10.
    • Il sale marino protegge i tessuti nasali.
    • Non usare mai l'acqua del rubinetto che non sia stata preventivamente filtrata, distillata o sterilizzata facendola bollire almeno un minuto.[9]
  3. 3
    Irriga il naso usando il neti lota. Chinati sopra il lavandino e ruota la testa da un lato; respira attraverso la bocca, in modo che la soluzione entri solo nel naso e non in gola. Inserisci il beccuccio del dispositivo nella narice superiore e versa lentamente metà della soluzione facendola scorrere nella cavità per farla poi uscire dalla narice inferiore.[10]
    • Ripeti lo stesso procedimento nell'altra narice usando il resto della miscela.
    • Al termine, soffiati il naso per espellere i residui di fluido presente nel naso.
  4. 4
    Usa una soluzione salina spray. Se non hai il neti lota o non ti senti a tuo agio nell'usarlo, prova una semplice soluzione spray disponibile in farmacia. Puoi anche prepararne una tu stesso, sebbene sia importante prestare attenzione alle giuste proporzioni di sale e acqua, altrimenti potresti rischiare di seccare la pelle (usa circa un cucchiaino di sale per ogni mezzo litro d'acqua). Lo spray salino permette di mantenere idratati i seni nasali quando sei fuori casa.
    • L'irrigazione nasale con il neti lota è più efficace per il trattamento delle sinusiti rispetto allo spray nasale, ma all'inizio potresti sentirti a disagio nell'usarlo;[11] puoi iniziare usando lo spray e poi gradualmente passare a questo dispositivo.
    • Lo spray nasale salino ha però l'ulteriore vantaggio di essere facilmente trasportabile; puoi metterlo in borsa o nella borsetta e portarlo con te al lavoro.
  5. 5
    Usa un diffusore. Se più di un familiare soffre di sinusite, puoi prendere in considerazione questa opzione, che permette di diffondere la fragranza dell'olio essenziale in tutta la stanza. Chiunque soffra di sinusite può sedersi il più vicino possibile al diffusore; scegli un olio essenziale di tuo gusto e segui le indicazioni del produttore per quanto riguarda l'uso del dispositivo.[12]
    • La maggior parte dei diffusori prevede di usare circa 130 ml di acqua con tre o cinque gocce di olio essenziale.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 4:
con il Massaggio

  1. 1
    Massaggia la fronte. Versa una quantità grande come una monetina di olio di ricino, mandorle o per bambini sulle mani e strofinale per scaldare il liquido; appoggia gli indici di entrambe le mani al centro della fronte, tra le sopracciglia e massaggia con movimenti circolari, dal centro verso le tempie. Ripeti il trattamento dieci volte mantenendo una pressione costante e decisa.
    • L'olio aiuta a ridurre l'attrito tra i polpastrelli e la pelle del viso; gli oli profumati hanno anche un'azione lenitiva e rilassante.
    • Massaggiare i seni nasali e i tessuti circostanti allevia la pressione e facilita il drenaggio del muco presente nelle cavità.[13]
  2. 2
    Massaggia l'area circostante il naso. Metti i pollici sulla radice del naso, proprio accanto all'angolo interno degli occhi; applica una pressione costante e decisa sulla zona per un minuto e poi fai dei movimenti circolari con le dita per altri due minuti.[14] Tieni gli occhi chiusi perché, se stai usando un olio, non devono entrarvi in contatto; l'olio non è particolarmente nocivo, ma potrebbe provocare temporaneamente una visione sfocata.
    • Alcune persone possono trovare più confortevole usare gli indici; è consigliato usare i pollici perché solitamente sono un po' più forti rispetto alle altre dita.
  3. 3
    Massaggia gli zigomi per alleviare la congestione e il dolore. Strofina una quantità equivalente a una monetina di olio di ricino, mandorle o per bambini tra le dita; metti i pollici (o gli indici e i medi, se preferisci) su entrambi i lati delle guance, vicino al naso.[15] Applica una pressione costante e decisa sulla zona per un minuto e procedi poi con dei movimenti circolari per altri due minuti, tenendo gli occhi chiusi.
    • Puoi anche iniziare massaggiando i lati esterni degli zigomi, vicino alle orecchie. Procedi sempre con movimenti circolari e muovi le dita lungo gli zigomi verso il naso; ripeti dieci volte.
    • Se stai usando un olio, assicurati che non entri negli occhi, altrimenti potrebbe offuscare la vista per un po'.
  4. 4
    Fai un massaggio ai seni nasali. Strofina un po' di olio tra le dita per scaldarlo; usa gli indici per massaggiare i lati del naso, muovendoti verso il basso; ripeti dieci volte. In seguito, metti le dita sulla radice del naso applicando una pressione costante e decisa; fai movimenti circolari, ripetendo l'azione dieci volte.[16]
    • Il massaggio del naso verso il basso favorisce il drenaggio del muco.
    • Puoi aggiungere degli oli essenziali in base alle necessità. Per esempio, puoi usare quelli dalle proprietà antibatteriche se soffri di sinusite batterica, mentre puoi aggiungere quelli che sciolgono e fluidificano il muco nelle cavità per alleviare la pressione e facilitare il drenaggio.
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 4:
Diagnosticare la Sinusite Cronica e Prendere i Farmaci

  1. 1
    Stabilisci la causa della tua sinusite. Quella cronica può essere causata da infezioni (virali, batteriche o fungine), anomalie strutturali (come dei polipi o una deviazione del setto nasale), traumi, allergie, fumo o disfunzioni del sistema immunitario. Per capire l'origine del disturbo, controlla le secrezioni; in caso di infezione virale e allergie, sono in genere chiare, ma quando la causa della sinusite è batterica, micotica o dovuta a muffa, il muco diventa torbido e dall'aspetto verde-giallastro. Quando la sinusite cronica è dovuta ad altre cause, le secrezioni possono essere chiare o anche verde-giallastre.[17]
    • Il medico può consigliarti una tomografia computerizzata per definire l'origine del malessere.
    • Individuare l'eziologia è utile per scegliere il trattamento più adatto; per esempio, la sinusite batterica deve essere curata con degli antibiotici su prescrizione.
    • Se il medico sospetta che si tratti di una reazione allergica, può raccomandarti dei test allergologici per poter evitare le sostanze che scatenano i sintomi; puoi comunque consultarlo anche per trovare dei farmaci antistaminici su prescrizione o da banco per tenere sotto controllo i sintomi.
  2. 2
    Valuta i sintomi. Possono variare da persona a persona e devi prestarvi attenzione, dato che è possibile gestirne alcuni con dei medicinali da banco. Tra i disagi principali puoi notare:[18]
    • Gonfiore dei seni nasali (dovuto all'infiammazione o all'infezione);
    • Dolore;
    • Pressione al viso;
    • Mal di testa;
    • Perdita del senso dell'olfatto;
    • Tosse;
    • Congestione;
    • Mal di gola (se il muco drena nella gola);
    • Febbre;
    • Alitosi,
    • Mal di denti;
    • Spossatezza.
  3. 3
    Prendi dei decongestionanti. Puoi assumere quelli da banco per trattare la sinusite seguendo le indicazioni riportate sul bugiardino; alcuni di questi medicinali sono disponibili sotto forma di spray nasale e possono ridurre il gonfiore. Evita di usare gli spray nasali per più di tre giorni, altrimenti potresti provocare l'effetto rebound, una ricomparsa della congestione ancora più grave di prima. Tra gli effetti collaterali dei decongestionanti si riscontra:[19]
    • Aumento della frequenza cardiaca;
    • Ipertensione;
    • Insonnia;
    • Ansia;
    • Nervosismo e irritabilità;
    • Secchezza delle fauci;
    • Visione offuscata;
    • Difficoltà di minzione.
  4. 4
    Prova un corticosteroide nasale. Questa classe di farmaci – come il fluticasone, il budesonide e il mometasone – può trattare e prevenire l'infiammazione, facilitando così la respirazione.[20] Molti di questi medicinali sono disponibili solo su prescrizione, ma altri sono in libera vendita;[21] sono particolarmente utili in caso di allergie.
    • Possono essere necessari alcuni giorni fino ad alcune settimane prima che i corticosteroidi nasali facciano effetto.
    • Tra gli effetti avversi puoi notare mal di testa, mal di gola, epistassi o tosse.[22]
  5. 5
    Sappi quando andare dal medico. Se hai provato diversi rimedi casalinghi, ma non hai trovato alcun sollievo dopo quattro o cinque giorni, inizi ad avere febbre, gonfiore in viso, il dolore aumenta o hai un alito cattivo senza apparenti motivi, dovresti fissare un appuntamento dal dottore, in quanto potrebbe trattarsi di un problema più complesso.[23]
    • Il trattamento del vapore, il massaggio, il neti lota e i diffusori possono essere utilizzati anche in combinazione con antidolorifici, antibiotici o farmaci antivirali e antifungini contro le infezioni dei seni nasali.
  6. 6
    Prendi i farmaci antivirali, antimicotici o antibiotici. Se la sinusite è causata dalle rispettive infezioni, il medico potrebbe prescriverti questi medicinali che agiscono riducendo la flogosi, la proliferazione degli agenti patogeni e promuovendo il drenaggio delle cavità sinusali.[24]
    • Uno dei problemi di questi farmaci è che non riescono a raggiungere molto bene i seni nasali e potrebbero quindi non essere molto efficaci; di conseguenza, diventa necessaria una terapia prolungata.
  7. 7
    Valuta la chirurgia. Se la sinusite è causata da polipi, da una deviazione del setto nasale o da una lesione, il medico può consigliarti questa soluzione. La procedura può allargare le cavità sinusali o rimuovere i polipi o le altre neoformazioni; può inoltre migliorare il drenaggio.[25]
    • La chirurgia può correggere i problemi strutturali o anatomici all'interno del naso e delle cavità sinusali.
    Pubblicità

Consigli

  • Se sei un fumatore, rivolgiti al medico affinché ti aiuti a smettere.
  • Nei bambini, i principali fattori di rischio per una sinusite cronica sono la frequentazione della scuola o dell'asilo, l'uso del ciuccio, il fumo ambientale e la posizione supina bevendo dal biberon.
  • Se hai una forma grave di sinusite, il medico può prescriverti delle iniezioni o delle compresse di corticosteroidi per ridurre l'infiammazione e il gonfiore.
  • Assicurati che gli oli essenziali che acquisti provengano da aziende qualificate e rispettabili che ne garantiscano la purezza; dovresti prendere quelli biologici prodotti da coltivazioni sostenibili.
  • Se mescoli gli oli in una ciotola, puoi usarne un po' e massaggiarli sugli zigomi, attorno al naso (soprattutto nel piccolo solco tra le labbra e il naso), attorno agli occhi e sulla fronte.
  • Alcune persone manifestano delle reazioni avverse a determinati oli essenziali. Se quello che hai scelto proviene da una pianta a cui sei sensibile, scegline un altro della lista; sono tutti efficaci contro la sinusite.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Scrocchiarsi la Schiena AltaScrocchiarsi la Schiena Alta
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Sentirsi Meglio Dopo il VomitoSentirsi Meglio Dopo il Vomito
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Trattare il Mal di Gola dopo aver VomitatoTrattare il Mal di Gola dopo aver Vomitato
Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Evitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli AntibioticiEvitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli Antibiotici
Capire Se Hai un'Intolleranza all'AlcoolCapire Se Hai un'Intolleranza all'Alcool
Curare un Dito Insaccato
Riconoscere i Sintomi della LeucemiaRiconoscere i Sintomi della Leucemia
Pubblicità

Riferimenti

  1. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/chronic-sinusitis/basics/lifestyle-home-remedies/con-20022039
  2. Kamatou GP, Vermaak I, Viljoen AM, Lawrence BM., Menthol: a simple monoterpene with remarkable biological properties.Phytochemistry. 2013 Dec;96:15-25.
  3. Fournomiti M, Kimbaris A, Mantzourani I, Plessas S, Theodoridou I, Papaemmanouil V, Kapsiotis I, Panopoulou M, Stavropoulou E, Bezirtzoglou EE, Alexopoulos A. Antimicrobial activity of essential oils of cultivated oregano (Origanum vulgare), sage (Salvia officinalis), and thyme (Thymus vulgaris) against clinical isolates of Escherichia coli, Klebsiella oxytoca, and Klebsiella pneumoniae. Microb Ecol Health Dis. 2015 Apr 15;26:23289.
  4. Sienkiewicz M, Głowacka A, Kowalczyk E, Wiktorowska-Owczarek A, Jóźwiak-Bębenista M, Łysakowska M.The biological activities of cinnamon, geranium and lavender essential oils. Molecules. 2014 Dec 12;19(12):20929-40.
  5. Rathi,P. Ahmad, M., Tomar,A. Study on Antimicrobial and antioxidant properties of WALNUT (Juglans nigra) OIL.Int.J.Curr.Res.Chem.Pharma.Sci.1(7):51-55. 2014.
  6. http://www.everydayhealth.com/ear-nose-throat/humidifier-for-sinusitis.aspx
  7. http://www.everydayhealth.com/ear-nose-throat/humidifier-for-sinusitis.aspx
  8. http://www.everydayhealth.com/ear-nose-throat/humidifier-for-sinusitis.aspx
  9. http://www.cdc.gov/parasites/naegleria/sinus-rinsing.html

Informazioni su questo wikiHow

Laura Marusinec, MD
Co-redatto da:
Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato co-redatto da Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995. Questo articolo è stato visualizzato 3 731 volte
Questa pagina è stata letta 3 731 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità