Non è divertente avere un'infezione nasale. Di solito è accompagnata da dolore, pressione ai seni nasali e paranasali, fastidio e spossatezza, favorendo un senso di malessere generalizzato. Sicuramente, quando hai questi sintomi, vorresti qualcosa per alleviarla in fretta. Fortunatamente, è possibile curare le infezioni nasali affidandosi ad alcune indicazioni di automedicazione da seguire in casa. Quindi, prova a effettuare irrigazioni nasali, rafforzare il sistema immunitario e adottare altre misure per ridurre il dolore: sono tutti trattamenti suggeriti dai medici per combattere questo genere di infezioni. Se l'automedicazione non dovesse dimostrarsi efficace nell'arco di 10 giorni, consulta il medico. Potrebbe essere necessaria una terapia antibiotica per eradicare completamente l'infezione.[1]

Parte 1 di 4:
Liberare le Cavità Nasali

In genere le infezioni nasali si sviluppano perché muco e batteri rimangono intrappolati nei seni paranasali. Questo è il motivo per cui le irrigazioni nasali costituiscono uno dei trattamenti più comuni ed efficaci per diminuire la pressione in questi punti e combattere le infezioni. Un lavaggio quotidiano è in grado di eliminare muco e batteri, alleviare il dolore e permettere che l'infezione si risolva. È facile effettuare le irrigazioni anche se esistono metodi diversi. Provane alcuni per capire quali sono quelli più adatti alle tue esigenze.

  1. 1
    Inspira il vapore per sciogliere il muco. Se vuoi un semplice trattamento col vapore, riempi una ciotola o una pentola d'acqua calda. Quindi, avvicina il viso mettendo un asciugamano sopra la testa. Inspira profondamente per favorire l'ingresso del vapore all'interno delle cavità nasali.[2]
    • Puoi ripetere il trattamento 2-4 volte al giorno finché la gravità dei sintomi non regredisce.
    • Per beneficiare di un simile effetto, puoi anche fare una doccia o un bagno caldo e inspirare profondamente.
  2. 2
    Adopera una soluzione salina. Acquista in farmacia una soluzione fisiologica in spray. Quindi, piega la testa sopra il lavandino e nebulizzala nella narice posizionata più in alto, lasciando che scorra verso la narice opposta. Applicala fino a 3-4 volte al giorno.[3]
    • Puoi anche preparare in casa la soluzione salina mescolando 1/2 cucchiaino (2300 mg) di sale, 1/2 cucchiaino (2300 mg) di bicarbonato di sodio e 500 ml di acqua tiepida.[4]
  3. 3
    Effettua le irrigazioni con il neti lota. Il neti lota è un dispositivo che somiglia a una piccola teiera e permette di eliminare completamente le secrezioni nasali. Inclina la testa lateralmente sopra il lavandino e versa la soluzione salina nella narice posizionata più in alto. Fai in modo che la soluzione fuoriesca da quella sottostante.[5]
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Eradicare l'Infezione

Anche se il lavaggio dei seni paranasali è il trattamento principale contro questo genere di infezioni, non è l'unico. Altri rimedi possono aiutare l'organismo a combatterle in modo naturale. In effetti, anche il medico potrebbe consigliarti i seguenti metodi per favorire la guarigione dall'infezione. Provali tutti per riprenderti fisicamente e rafforzare le difese immunitarie.

  1. 1
    Riposa in modo da permettere al corpo di combattere l'infezione. Il corpo è in grado di sconfiggere da solo l'infezione, ma ha bisogno di riposarsi in maniera adeguata. Cerca di dormire 7-8 ore ogni notte e non stressarti durante il giorno finché i sintomi perdurano.[6]
    • Se puoi, prenditi uno o due giorni di pausa dal lavoro o dallo studio per riposarti.
  2. 2
    Bevi molta acqua per mantenerti idratato. Quando il corpo è ben idratato, il muco è più fluido e si espelle più facilmente. Bevi almeno 8-10 bicchieri d'acqua al giorno per favorire l'idratazione fisica.[7]
  3. 3
    Dormi con la testa sollevata per evitare il ristagno di muco. Se avviene lo scolo retronasale con accumulo di muco, l'infezione potrebbe peggiorare. Aggiungi un altro cuscino sotto la testa per mantenerla inclinata in avanti mentre dormi.[8]
  4. 4
    Mangia frutta e verdura fresca per fortificare il sistema immunitario. Le vitamine e i minerali contenuti in questi alimenti aiutano il corpo a combattere l'infezione.[9]
    • Un'alimentazione corretta contribuisce anche a prevenire ulteriori infezioni, quindi valuta la possibilità di apportare modifiche permanenti se non sei abituato a mangiare in modo sano.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Alleviare Dolore e Fastidio

Quando i seni paranasali sono ostruiti, creano un forte disagio. Finché l'infezione non si risolve, potresti avvertire pressione e dolore alla testa e al viso. Fortunatamente, esistono alcuni rimedi casalinghi naturali che ti permettono di sentirti meglio man mano che guarisci. Se non si dimostrano efficaci, il modo migliore per gestire il dolore è quello di assumere tutti i giorni un analgesico, come il paracetamolo o l'ibuprofene.

  1. 1
    Applica un impacco caldo sul viso per alleviare il dolore. Immergi un panno nell'acqua tiepida o usa un termoforo elettrico. Tienilo sul viso per 15-20 minuti alla volta per lenire il gonfiore della mucosa nasale.[10]
    • Il dolore causato dall'infiammazione dei seni paranasali si verifica comunemente tra le sopracciglia e talvolta sulle guance. Applica l'impacco ovunque lo senti.
  2. 2
    Usa un umidificatore per mantenere il livello di umidità corretto nell'aria. L'aria secca può irritare le cavità nasali e aumentare il dolore, quindi con un umidificatore puoi sentirti meglio finché l'infezione non si risolve.[11]
    • Se soffri regolarmente di infezioni ai seni paranasali, l'uso costante di un umidificatore può aiutarti a prevenire questo problema.
  3. 3
    Soffia delicatamente il naso. Anche se il naso chiuso è sicuramente fastidioso, non sforzarti quando devi espellere il muco. Soffialo delicatamente per prevenire dolore ed epistassi.[12]
  4. 4
    Evita di abbassare la testa quando ti pieghi. In questo modo aumenterai la pressione sui seni paranasali. Piuttosto, piegati arrivando all'altezza del ginocchio e tieni la testa alta se devi prendere qualcosa da terra.[13]
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Rimedi a Base di Erbe Non Verificati

Quelli che seguono sono comuni rimedi casalinghi contro le infezioni nasali, ma non esistono molte evidenze scientifiche a sostegno della loro efficacia. Possono farti sentirti meglio o dimostrarsi assolutamente inefficaci. Se vuoi provarli, non dovrebbero comportare controindicazioni. Consulta il medico prima di assumere integratori fitoterapici per assicurarti che siano adatti alle tue esigenze di salute.

  1. 1
    Bevi tè e tisane per ridurre l'infiammazione. Secondo alcune ricerche, il tè verde, il tè nero, la camomilla e lo zenzero hanno proprietà antinfiammatorie. È possibile calmare l'infiammazione dei seni paranasali consumandone 3-5 tazze al giorno.[14]
    • Se hai anche mal di gola, aggiungi un po' di miele e limone per alleviare il dolore.
  2. 2
    Mangia l'ananas fresco. L'ananas contiene un enzima chiamato bromelina, in grado di combattere infiammazione e dolore. Uno spuntino a base di ananas fresco potrebbe aiutarti a sentirti meglio.[15]
    • Anche se non cura direttamente l'infezione, l'ananas ha molte vitamine e sostanze nutritive che aiutano il sistema immunitario.
  3. 3
    Prova l'estratto di sambuco. Il sambuco è stato un rimedio casalingo contro il raffreddore e l'influenza per centinaia di anni. È venduto sotto forma di compresse, ma anche polvere e tisane.[16]
    • Non somministrare il sambuco ai bambini di età inferiore ai 12 anni a meno che il pediatra non escluda eventuali controindicazioni per la salute.
  4. 4
    Prendi la radice di genziana. Secondo alcune evidenze scientifiche, questa pianta è in grado di alleviare le infezioni a carico dei seni paranasali. Di solito si vende sotto forma di olio, da prendere per via orale o aggiungere nelle tisane.[17]
    Pubblicità

Promemoria per la Salute

Se vuoi curare le infezioni nasali senza l'impiego di farmaci, sei fortunato. La maggior parte dei trattamenti consigliati dai medici sono del tutto naturali e facili da eseguire in casa. Con i metodi giusti, l'infezione può risolversi nel giro di una settimana. Tuttavia, l'efficacia di queste cure non è garantita, quindi consulta il medico se la situazione non migliora dopo 10 giorni. In questo caso, potrebbe prescriverti una terapia antibiotica. Comunque, dovresti riprenderti completamente una volta guarito dall'infezione.

wikiHow Correlati

Come

Eliminare il Catarro dalla Gola senza Medicinali

Come

Liberare la Gola dal Muco

Come

Capire se Hai un'Infezione da Streptococco alla Gola

Come

Indossare una Mascherina Medica

Come

Far Passare il Raffreddore in 2 Giorni

Come

Far Passare Velocemente la Tosse

Come

Curare Velocemente un Mal di Gola

Come

Far Scendere la Febbre

Come

Liberare il Naso Chiuso

Come

Smettere di Tossire in 5 Minuti

Come

Alleviare il Prurito alla Gola

Come

Liberarsi del Muco

Come

Forzare uno Starnuto

Come

Bloccare un Raffreddore sul Nascere
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lisa Bryant, ND
Co-redatto da
Medico Naturopata
Questo articolo è stato co-redatto da Lisa Bryant, ND. La Dottoressa Bryant è un Medico Naturopata Matricolato e un’esperta in medicina naturale che vive a Portland, nell’Oregon. Ha completato l’Internato in Medicina Generale Naturopatica al National College of Natural Medicine nel 2014. Questo articolo è stato visualizzato 15 867 volte
Categorie: Vie Respiratorie

Esonero di Responsabilità per le Informazioni di natura Medica

Il contenuto di questo articolo non è inteso come sostitutivo di un parere medico professionale, esame, diagnosi o trattamento. Dovresti sempre consultare un dottore o altri professionisti qualificati del settore dell'assistenza sanitaria prima di cominciare, cambiare o interrompere qualsiasi tipo di terapia medica.

Questa pagina è stata letta 15 867 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità