Scarica PDF Scarica PDF

Sebbene sia più comune fra le donne, l'infezione genitale da lieviti può colpire anche gli uomini, di solito a causa di rapporti sessuali non protetti con una partner che già soffre del problema. La candidosi si manifesta in genere sulla pelle esterna del pene e colpisce maggiormente gli individui non circoncisi rispetto a quelli che lo sono; questo perché l'asportazione del prepuzio espone il glande all'aria mantenendolo asciutto e fresco, mentre i lieviti hanno bisogno di un ambiente caldo e umido per sopravvivere.

Parte 1 di 2:
Trattare l'Infezione

  1. 1
    Applica una crema con clotrimazolo. È un antimicotico topico usato contro le infezioni fungine; è utile anche contro altre infezioni dermatologiche, come la candida, la tinea inguinale, il piede d'atleta e la dermatofitosi.
    • Un uomo con un'infezione da candida al pene può spalmare sulla pelle indurita una dose pari a un applicatore pieno di clotrimazolo all'1%, preferibilmente prima di coricarsi; il farmaco va utilizzato una volta al giorno per una settimana.
    • Gli effetti avversi possono includere: prurito, irritazione generalizzata della pelle, desquamazione, vesciche, edema ed eritema.
    • Altre creme antimicotiche usate per trattare questo tipo di infezione includono quelle a base di miconazolo e imidazolo.[1]
  2. 2
    Prendi il fluconazolo (Diflucan). Anche se gli antimicotici topici sono tipicamente la prima scelta, potresti avere bisogno di un farmaco orale in caso di infezioni gravi o persistenti. Il fluconazolo è reperibile solo sotto prescrizione medica ed è il farmaco antimicotico orale a cui si ricorre per questo tipo di trattamento.[2]
    • Comuni effetti avversi sono mal di testa, nausea e dolore addominale. Quelli meno comuni includono anche diarrea, eruzioni cutanee, riduzione dei livelli di potassio nel sangue, convulsioni e la riduzione del numero di globuli bianchi o piastrine nel sangue.[3]
    • Il Nizoral è stato in passato una scelta più popolare per quanto riguarda i farmaci antimicotici orali, ma può causare seri danni al fegato, quindi viene prescritto solo in mancanza di altre alternative o in caso che gli altri farmaci non siano efficaci.[4]
  3. 3
    Prova a usare l'olio biologico di cocco. È un rimedio clinicamente provato contro le infezioni fungine, che agisce sulla pelle indurita distruggendo sia il nucleo sia il plasma delle cellule del lievito, uccidendolo; puoi applicarlo direttamente sulla zona interessata.[5]
    • Si tratta anche di un ottimo lubrificante per i rapporti sessuali e riduce le probabilità che il lievito venga trasmesso da un partner all'altro.
    • Un uomo affetto da tale infezione può anche ingerire un cucchiaino di olio di cocco prima di ogni pasto finché la candidosi non si risolve.
  4. 4
    Fai un tentativo con l'olio biologico di origano. È un rimedio efficace contro le infezioni da lievito al pene, soprattutto quando la pelle diventa dura.[6] Si applica direttamente sulla zona da trattare, in modo che penetri negli strati dell'epidermide e uccida l'agente patogeno.
    • Ricorda che questo prodotto deve essere diluito in olio di cocco o di oliva in rapporto 2:1 per evitare irritazioni della pelle.
  5. 5
    Prepara una pasta con il sorbato di potassio. Questa sostanza viene usata per interrompere l'azione dei lieviti durante la fermentazione della birra e può essere applicata sulla pelle indurita dall'infezione.[7]
    • È molto efficace contro questa candidosi, impedendo e fermando lo sviluppo dei lieviti sul pene.
    • Usa un po' d'acqua per preparare un impasto e applicalo direttamente sulla zona infetta.
  6. 6
    Prepara un trattamento con il succo di limone. Questo agrume è ricco di vitamina C e contribuisce a ripristinare il pH naturale dell'epidermide. Si tratta di un fattore fondamentale nella cura della candidosi al pene, perché il succo crea un ambiente ostile alla proliferazione del lievito.
    • Prepara la soluzione mescolando due cucchiai di succo di limone in un litro di acqua calda; metti quindi in ammollo la zona colpita dalla candida.
    • Dovresti seguire questo rimedio 3 volte al giorno fino alla completa guarigione.
  7. 7
    Bevi il succo di mirtillo rosso. È un rimedio perfetto per sbarazzarsi di questo problema. Agisce impedendo all'agente patogeno di infettare anche la vescica; inoltre è in grado di incrementare la concentrazione di batteri "buoni" acidofili.
    • Dovresti bere il succo 2 volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.
  8. 8
    Mantieni la pelle asciutta. L'umidità favorisce la crescita della candida; assicurati quindi che la zona genitale sia fresca e asciutta il più possibile, tamponandola accuratamente con un panno pulito dopo il bagno.[8]
    • Dovresti anche eliminare i peli in eccesso, perché rendono la zona umida e contribuiscono a renderla un habitat ospitale per la colonia di lieviti.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Comprendere le Infezioni da Lievito al Pene

  1. 1
    Riconosci i sintomi di un'infezione da lieviti. Quelli principali sono:[9]
    • Dolenzia e irritazione: la punta del pene è colpita da un'eruzione cutanea rossastra; lamenti prurito e sensazione di bruciore molto irritanti nella zona del glande e quando urini il bruciore è più intenso.
    • Secrezioni: puoi notare la fuoriuscita dal pene di una sostanza bianca simile alle perdite vaginali causate dalla stessa infezione; la secrezione può essere maleodorante.
    • Disagio durante i rapporti sessuali: potresti provare dolore o fastidio a causa della dolenzia, dell'irritazione e dell'infiammazione del pene.
  2. 2
    Comprendi le cause e i fattori di rischio. I più comuni sono:[10]
    • Contagio per via sessuale: come tutte le infezioni veneree, anche la candida può trasmettersi per contatto sessuale; un uomo può contrarla facendo sesso con una partner infetta senza usare il preservativo.
    • Antibiotici: sebbene sia una causa meno frequente rispetto alla trasmissione sessuale, l'uso prolungato di questi medicinali può innescare l'infezione.
    • Diabete: i lieviti prosperano negli ambienti ricchi di glucosio, i diabetici sono quindi più suscettibili all'infezione, dato che hanno la glicemia alta.
    • Cibi: la tipica alimentazione occidentale aumenta le probabilità che un uomo soffra di candidosi al pene. Frumento, orzo, avena, arachidi, mele rosse e mais favoriscono la proliferazione di una colonia di lieviti nel corpo, perché sono ricchi di glucosio, il "cibo" di questi microrganismi.
    • Uso del nonoxynol-9: questo spermicida viene usato nei lubrificanti dei profilattici ed è stato correlato alla candidosi genitale negli uomini.
  3. 3
    Consulta il tuo medico per una diagnosi. Se sospetti di avere questo tipo di infezione, è importante rivolgersi al medico invece di autodiagnosticarsi e iniziare un trattamento. Sebbene esistano dei rimedi e dei farmaci da banco, il medico è in grado di determinare l'opzione di trattamento migliore per il tuo caso specifico ed escludere la possibilità di altre malattie che manifestano sintomi simili, come nel caso di alcune malattie veneree.[11]
    • Se non trattata propriamente, questa infezione può portare a complicazioni come cicatrizzazione, gonfiore delle ghiandole e bruciore durante la minzione. Le infezioni da lievito possono entrare anche nel sangue se hanno il tempo di diffondersi.[12]
    Pubblicità

Avvertenze

  • Una volta infettata dai lieviti, la pelle del pene diventa dura perché i macrofagi tentano di difenderla dalla malattia; questo strato indurito potrebbe rompersi durante l'erezione, causando parecchio dolore.
  • Se trascurata, la candidosi può diffondersi fino all'uretra; in questo caso, è indispensabile l'intervento di un medico, perché potrebbero subentrare gravi complicazioni, come un'ostruzione del tratto urinario superiore o inferiore.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Sparire un SucchiottoFar Sparire un Succhiotto
Riconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIVRiconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIV
Curare una Bolla di Sangue SottopelleCurare una Bolla di Sangue Sottopelle
Eliminare l'Arrossamento di un BrufoloEliminare l'Arrossamento di un Brufolo
Far Sparire una CrostaFar Sparire una Crosta
Rimuovere un Fibroma Pendulo dal ColloRimuovere un Fibroma Pendulo dal Collo
Sbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il SenoSbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il Seno
Trattare l'Eczema Attorno agli OcchiTrattare l'Eczema Attorno agli Occhi
Sbarazzarti di un Brufolo in una NotteSbarazzarti di un Brufolo in una Notte
Liberarsi Velocemente delle Croste dell'AcneLiberarsi Velocemente delle Croste dell'Acne
Togliere dei Punti di SuturaTogliere dei Punti di Sutura
Sbarazzarsi del Prurito della Pelle con Rimedi CasalinghiSbarazzarsi del Prurito della Pelle con Rimedi Casalinghi
Rimuovere Rapidamente un NeoRimuovere Rapidamente un Neo
Eliminare i Punti Neri dalle OrecchieEliminare i Punti Neri dalle Orecchie
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scott Tobis, MD
Co-redatto da:
Urologo Iscritto all'Albo
Questo articolo è stato co-redatto da Scott Tobis, MD. Il dottor Scott Tobis è un urologo iscritto all'albo con oltre 7 anni di esperienza. Si specializza nel trattamento di pazienti affetti da patologie come tumori urologici, ingrossamento della prostata, vasectomia, calcoli renali, minzione frequente/urgente, disfunzione erettile, incontinenza e sangue nelle urine. Si è laureato in Biologia Cellulare e dello Sviluppo alla University of California, Santa Barbara, e in Medicina alla Dartmouth Medical School. Ha completato il tirocinio in chirurgia generale e la specializzazione in chirurgia urologica alla University of Rochester School of Medicine and Dentistry, inoltre ha ottenuto una fellowship in oncologia urologica e chirurgia robotica al City of Hope National Medical Center. È membro dell'American Board of Urology. Questo articolo è stato visualizzato 11 809 volte
Questa pagina è stata letta 11 809 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità