Come Trattare un Ascesso della Pelle

In questo Articolo:Trattare le BollePrevenire le BolleUsare Rimedi CasalinghiSommario dell'ArticoloRiferimenti

L'ascesso della pelle, detto comunemente bolla o foruncolo, è un doloroso grumo di pus che si sviluppa sulla superficie della pelle. Può essere piccolo come un pisello o grande come una pallina da golf e può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo. Le bolle di solito sono causate dall'infezione di un follicolo pilifero o delle ghiandole sebacee. Anche se dolorose e antiestetiche, le bolle non sono un problema serio e possono essere trattate a casa in modo efficace. Ecco come.

Parte 1
Trattare le Bolle

  1. 1
    Assicurati che si tratti effettivamente di bolle. Prima di iniziare un qualsiasi tipo di trattamento è importante accertarsi che non sia qualcos'altro. Le bolle sono causate dall'infezione di un follicolo pilifero o delle ghiandole sebacee con lo stafilococco aureo. Sono contagiose e possono diffondersi su altre parti del corpo o su qualcun altro che le tocca.
    • Le bolle possono essere confuse con una cisti o avere una cisti sottostante; in questo caso è necessario rivolgersi a un medico.
    • Potresti inoltre confonderle con l'acne, specialmente se spuntano sul viso o nella parte superiore della schiena. Il trattamento per l'acne è completamente diverso rispetto alle bolle, quindi assicurati di capire prima di che cosa si tratta.
    • Se l'area affetta è quella dei genitali, è molto probabile che si tratti piuttosto di una malattia venerea.
    • Se non sei sicuro di riconoscere il problema, consulta un medico per avere una diagnosi.
  2. 2
    Applica degli impacchi caldi sulla bolla. Non appena noti che si comincia a formare un foruncolo, devi iniziare il trattamento con degli impacchi caldi. Prima inizi il trattamento, e meno probabilmente si avranno complicazioni. Fai un impacco mettendo un asciugamano pulito sotto l'acqua calda finché è bagnato e poi strizza l'umidità in eccesso. Premi il panno caldo e umido delicatamente sulla bolla per 5-10 minuti. Ripeti 3-4 volte al giorno.
    • L'impacco caldo agisce in vari modi per accelerare la guarigione della bolla. In primo luogo, il calore aumenta la circolazione del sangue nella zona, contribuendo ad attirare gli anticorpi e i globuli bianchi all'area dell'infezione. Il calore inoltre attira il pus sulla superficie della bolla, e ne favorire un drenaggio rapido. Infine, l'impacco caldo contribuisce ad alleviare il dolore.
    • Invece di un impacco caldo, puoi anche immergere il foruncolo in acqua calda, se si trova in una zona del corpo comoda per farlo. Per le bolle nella parte inferiore del corpo, può essere utile sederti in un bagno caldo.[1]
  3. 3
    Non bucare e non fare scoppiare la bolla a casa. Dato che la superficie è morbida e piena di pus, puoi essere tentato di fare scoppiare la pelle con un ago per drenare il contenuto. Tuttavia, ciò non è raccomandato in quanto può causare l'infezione del foruncolo o la diffusione dei batteri contenuti all'interno, provocando ancora più bolle. Continuando ad applicare impacchi caldi sulla zona, la bolla dovrebbe scoppiare e spurgare da sola nel giro di un paio di settimane.[2]
  4. 4
    Lava la bolla drenata con del sapone antibatterico. Una volta che la bolla comincia a spurgare, è molto importante mantenere la zona pulita. Lava il foruncolo accuratamente con un sapone antibatterico e acqua tiepida, fino a quando tutto il pus è drenato. Una volta pulita, asciuga la bolla con un panno pulito o un tovagliolo di carta, che dovrà essere lavato o gettato via subito dopo l'uso per evitare la diffusione dell'infezione.
  5. 5
    Applica una crema antibatterica e copri la bolla. Successivamente, dovresti applicare una crema antibatterica o una pomata sul foruncolo e coprirlo con una garza. La garza permette alla bolla di continuare a spurgare, quindi devi cambiare spesso la medicazione. Le creme e gli unguenti antibatterici realizzati appositamente per far fronte agli ascessi della pelle sono disponibili come prodotti da banco nelle farmacie.[1]
    • Cambia la medicazione ogni 12 ore. Cambiala più spesso solo se le bende si inzuppano troppo di sangue o pus.
  6. 6
    Continua ad applicare impacchi caldi fino a quando la bolla non è completamente guarita. Una volta drenata, dovresti continuare ad applicare impacchi caldi, pulire la zona e coprire la bolla fino a piena guarigione. Finché ti prendi cura di tenere pulita la zona, non dovrebbero insorgere complicazioni e il foruncolo dovrebbe guarire completamente nel giro di una o due settimane.
    • Assicurati di lavarti le mani con un sapone antibatterico prima e dopo aver toccato la bolla, per evitare la diffusione dell'infezione.
  7. 7
    Consulta un medico se la bolla non spurga entro due settimane, o se si è infettata. In alcuni casi è necessario un trattamento medico per curare l'ascesso della pelle, per le sue dimensioni, la posizione o per l'infezione. Il medico dovrà bucare la bolla, o nel suo studio, o con un intervento chirurgico. Potrebbero essere casi in cui la bolla ha diverse sacche di pus da svuotare, o potrebbe trovarsi in un punto delicato come il naso o il canale auricolare. Se la bolla o la pelle circostante si infettano, potrebbe essere necessaria una iniezione di antibiotici o dovresti farti prescrivere una cura per via orale. Ecco quando dovresti consultare il medico:
    • Se si sviluppa un foruncolo sul viso o sulla colonna vertebrale, nel naso o nel canale uditivo o nella piega tra le natiche. Queste bolle possono essere estremamente dolorose e sono difficili da trattare a casa.
    • Se le bolle sono recidive. In alcuni casi, il trattamento di foruncoli ricorrenti in zone come l'inguine e le ascelle può richiedere la rimozione delle ghiandole sudoripare che si infiammano e causano le bolle.
    • Se le bolle sono accompagnate da febbre, striature rosse che trasudano dal foruncolo, arrossamenti e un'infiammazione della pelle attorno alla bolla. Questi sono tutti segni di infezione.
    • Se soffri di una malattia (come il cancro o il diabete) o se stai assumendo farmaci che indeboliscono il sistema immunitario. In questi casi, il corpo potrebbe non essere in grado di combattere da solo l'infezione della bolla.
    • Se il foruncolo non spurga dopo due settimane di trattamento a casa o se è estremamente doloroso.[3]

Parte 2
Prevenire le Bolle

  1. 1
    Non condividere asciugamani, vestiti o biancheria da letto con chi ha un ascesso della pelle. Anche se le bolle di per sé non sono contagiose, i batteri che le provocano lo sono. Ecco perché è molto importante usare cautela ed evitare di condividere asciugamani, vestiti o biancheria da letto usati da un membro della famiglia con gli ascessi. Questi elementi dovrebbero essere lavati accuratamente dopo l'uso da parte della persona infetta.[2]
  2. 2
    Mantieni una buona igiene. Una buona igiene è probabilmente la cosa più importante che puoi fare per prevenire le bolle. Poiché di solito sono causate da batteri che infettano i follicoli piliferi, dovresti prevenire la formazione di batteri sulla superficie della pelle con una pulizia quotidiana. Il sapone normale va bene, ma se sei incline a sviluppare i foruncoli, può essere più indicato un detergente antibatterico.
    • Puoi anche usare una spazzola o una spugna abrasiva, come una spugna vegetale, per pulire la pelle. Ciò impedisce che il sebo si blocchi intorno ai follicoli piliferi.
  3. 3
    Pulisci eventuali tagli o ferite immediatamente e accuratamente. I batteri possono entrare facilmente nel corpo attraverso tagli e ferite sulla pelle. Possono infatti viaggiare lungo il follicolo pilifero dove c'è l'infezione e sviluppare delle bolle. Per evitare questo problema, assicurati di pulire bene tutti i piccoli tagli e i graffi con un lavaggio antibatterico, di applicare una crema o un unguento, e di coprire con una benda fino alla guarigione.
  4. 4
    Evita di sederti per lunghi periodi di tempo. Le bolle che si formano tra le natiche, note anche come "cisti pilonidali", di solito si sviluppano come conseguenza di una pressione diretta causata da sedute prolungate nel tempo. Queste sono comuni tra i camionisti e tra le persone che recentemente hanno fatto un lungo viaggio aereo. Se puoi, cerca di alleviare la pressione prendendo pause frequenti per allungare le gambe.[3]

Parte 3
Usare Rimedi Casalinghi

  1. 1
     Tieni a mente che i rimedi casalinghi potrebbero non essere efficaci per le bolle. Sebbene vada bene provarci, non sono tuttavia consigliati dai medici. Sebbene non ci sia alcun pericolo, potresti comunque aver bisogno di un parere medico e applicare il trattamento più opportuno.
  2. 2
    Usa l'olio di melaleuca. È un antisettico naturale utilizzato nel trattamento di numerose malattie della pelle, tra cui le bolle. Basta applicare una piccola quantità di olio dell'albero del té direttamente sul foruncolo una volta al giorno, con un cotton fioc.
  3. 3
    Prova il solfato di magnesio, conosciuto anche come sale inglese. È un agente essiccante che può aiutarti a curare la bolla. Per usarlo, fai sciogliere il solfato di magnesio in acqua tiepida e usa quest'acqua per fare un impacco caldo da mettere sulla bolla. Ripeti tre volte al giorno fino a quando la bolla inizia a drenare.[4]
    • Non immergere tutto il corpo nei sali, specialmente se sei una donna. Potrebbe avere degli effetti negativi per la salute della vagina.
  4. 4
    Prova con la curcuma. È una spezia indiana con impressionanti proprietà antinfiammatorie. Agisce anche come purificante del sangue. La curcuma può essere assunta per via orale in capsule, oppure può essere mescolata con poca acqua per formare un impasto da applicare direttamente sulla bolla. L'importante è coprire successivamente la bolla con una benda, perché la curcuma può macchiare i vestiti.[5]
  5. 5
    Applica una crema all'argento colloidale. È un disinfettante naturale usato con successo nel trattamento casalingo delle bolle. Basta strofinare un po' di crema direttamente sull'ascesso due volte al giorno.
  6. 6
    Usa l'aceto di mele. È un disinfettante naturale che può essere utilizzato per pulire l'infezione una volta che la bolla ha iniziato a drenare. Immergi un batuffolo di cotone nell'aceto di mele e premi delicatamente. Se senti che brucia troppo, diluiscilo al 50% con acqua prima del trattamento.
  7. 7
    Prova l'olio di ricino. Viene usato in numerosi trattamenti naturali e medici - tra cui la chemioterapia per i malati di cancro.[6] Si tratta di un efficace antinfiammatorio che può essere utilizzato per ridurre il gonfiore e ammorbidire le bolle. Immergi un batuffolo di cotone in olio di ricino e mettilo sulla bolla. Fissa il batuffolo di cotone con un cerotto o una garza. Cambialo ogni 2 o 3 ore.

Consigli

  • Se sei in imbarazzo per l'aspetto della bolla, prova a coprirla con degli abiti lunghi. Se è assolutamente necessario, puoi usare un po' di correttore per nasconderla, ma fai attenzione perché ciò potrebbe provocare un'infezione.

Avvertenze

  • Evita di schiacciare la bolla perché l'infezione potrebbe diffondersi.

wikiHows Correlati

Sommario dell'ArticoloX

Per liberarti di un ascesso, coprilo con un panno caldo quattro volte al giorno per almeno cinque minuti alla volta. Continua a farlo finché non si rompe naturalmente, poi lava la parte interessata con sapone antibatterico. Per fare in modo che l'infezione non si diffonda, ricopri la ferita con una pomata antibatterica e avvolgila con una garza. Mentre la pelle guarisce, continua i trattamenti con il calore e cambia la garza 1-2 volte al giorno, in base alle necessità. Parla con un medico se la pelle non è guarita dopo due settimane. Per altri consigli dal nostro revisore medico su come prevenire la formazione di ascessi, continua a leggere!

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 14 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi della Pelle

In altre lingue:

English: Treat a Boil, Español: tratar un forúnculo, Deutsch: Ein Furunkel behandeln, Português: Tratar um Furúnculo, 中文: 治疗皮下脓肿, Русский: вылечить нарыв, Français: soigner un furoncle, Bahasa Indonesia: Mengatasi Bisul, Čeština: Jak vyléčit vřed, Nederlands: Steenpuisten behandelen, हिन्दी: फोड़े का इलाज करें, Tiếng Việt: Trị nhọt, العربية: علاج البثور أو الدمل, ไทย: รักษาตุ่มหนอง, 한국어: 종기 치료하는 법, 日本語: おできを治す

Questa pagina è stata letta 209 643 volte.
Hai trovato utile questo articolo?