Come Trattare un Cane Dominante

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Migliorare il Comportamento del CaneMigliorare l’Addestramento del CaneComprendere il Comportamento Canino

Non è affatto facile possedere e gestire un cane dominante. Un esemplare con questo carattere ha la tendenza a imporre la propria autorità. Le vecchie teorie di addestramento esorterebbero i proprietari di tali cani a mostrare un atteggiamento ancora più dominante; tuttavia, gli studi più approfonditi sulla struttura del branco e sul comportamento canino hanno portato allo sviluppo di nuove linee di pensiero. Attualmente si ritiene che i cani con un atteggiamento dominante abbiano solo bisogno di un addestramento comportamentale.

Parte 1
Migliorare il Comportamento del Cane

  1. 1
    Forniscigli delle adeguate distrazioni. Un cane annoiato è spesso distruttivo e disubbidiente. È portato ad andare alla scoperta del suo ambiente e a cercare un po’ di divertimento, spesso rosicchiando e distruggendo i mobili. Un atteggiamento distruttivo generato dalla noia non è un gesto di sfida.
    • Riempi dei giocattoli di gomma dura (come i Kong) con delle prelibatezze per intrattenere l’animale. Prova a intingere diverse delizie nel burro di noccioline e poi inseriscile nel giocattolo.
    • Durante i mesi caldi, puoi anche provare a mettere dei bocconcini congelati all’interno dei giochi, così sarà più difficile farli uscire.
  2. 2
    Fagli seguire una dieta corretta. Gli alimenti ricchi di proteine (come quelli formulati specificatamente per i cuccioli o i cani molto attivi) forniscono un sacco di energie all’animale. Chiedi al tuo veterinario se è opportuno passare a una dieta più ricca di fibre o più indicata per un esemplare adulto.
  3. 3
    Consentigli di fare molto esercizio. Accertati che l’animale si muova molto, secondo la razza e la taglia. La maggior parte dei cani si comporta in maniera appropriata quando viene condotta a fare una camminata a passo rapido due volte al giorno.
    • I cani che sono particolarmente vivaci o le razze che sono state selezionate per il lavoro hanno bisogno di una maggiore attività fisica.
    • Alcune attività che incoraggiano l’animale a muoversi sono il gioco a riporto, le escursioni, la corsa (sii molto cauto quando cerchi di abituare il cane a lunghe corse) e il nuoto. Lascia che il tuo amico peloso ti riporti il frisbee o una palla giocando in uno spazio aperto (meglio se recintato) dove possa correre – farà bene al suo corpo e al suo cervello.
    • Parla con il veterinario per conoscere come inserire in modo sicuro dei nuovi esercizi nella routine quotidiana del cane, soprattutto se non è abituato a molta attività.

Parte 2
Migliorare l’Addestramento del Cane

  1. 1
    Non tiranneggiare il cane. Le vecchie teorie sull’addestramento canino incoraggiavano il proprietario a stabilire il proprio ruolo di capo branco usando la forza fisica e i rimproveri. In verità, ciò di cui un cane ha bisogno è la disciplina ottenuta attraverso un addestramento efficace.
  2. 2
    Affidati all’addestramento con il clicker. Si tratta di un metodo basato sulla ricompensa che insegna all’animale ad associare il rumore dello strumento (“clic-clac”) a un premio. Il suono indica l’esatto momento in cui si è verificato un buon comportamento, così che il cane sappia perfettamente che ciò che ha fatto è corretto e che verrà premiato con una prelibatezza.
    • Inizia con comandi semplici come “seduto”, “fermo” e “vieni qui”; successivamente puoi passare a qualcosa di più complesso come “riporta” oppure “dammi”.
    • Con il tempo, l’animale si abituerà a guardarti per ricevere un comando e un’indicazione anche senza l’uso del clicker.
  3. 3
    Sii molto vigile nelle situazioni in cui siete in pubblico. Un cane con tendenze dominanti, spesso, le mostra in pubblico; questo perché in tali occasioni l’animale si trova sotto pressione, viene sfidato dalla presenza di altri cani oppure sente la necessità di proteggere te o se stesso. Puoi mantenere il controllo del cane ricordandogli il suo addestramento di obbedienza, così potrai evitare comportamenti indesiderati.
  4. 4
    Insegnagli a smettere di comportarsi in maniera aggressiva nei confronti degli altri cani. Se esibisce troppa aggressività o un comportamento inappropriato quando incrocia un altro cane in pubblico, non dovresti punirlo né premiarlo. Se lo accarezzi nel tentativo di calmarlo, in realtà lo stai premiando, mentre una punizione lo getta nell’ansia e gli crea confusione. Dovresti invece “riprogrammare” le sue reazioni grazie all’aiuto di un amico che possegga un cane tranquillo.
    • Chiedi al tuo amico, per iniziare, di rimanere con il suo cane all’inizio del vialetto e, gradatamente, inizia a portare il tuo animale verso di loro.
    • Quando il tuo amico a quattro zampe vede l’altro cane a distanza, fallo sedere e premialo per aver eseguito il comando.
    • Fai un cenno affinché l’altra persona si avvicini con il cane. Continua a premiare il tuo cane, se resta seduto come gli hai chiesto. Ripeti il segnale all’amico in modo che si avvicini ancora di più mentre il tuo cane resta fermo e seduto. Prosegui questo tipo di esercizio per 5-10 minuti e poi concedigli di riposarsi per il resto della giornata.
    • Il giorno successivo, riprendi con una sessione da 5-10 minuti, ricominciando dalla distanza a cui vi siete interrotti in precedenza. Con il tempo, il cane sarà sempre meno sensibile alla presenza di altri esemplari.
    • Se reagisce in maniera inappropriata alla presenza del cane del tuo amico (abbandonando la posizione seduta e iniziando ad abbaiare e ringhiare, per esempio), portalo a una distanza leggermente superiore e ricomincia da capo.

Parte 3
Comprendere il Comportamento Canino

  1. 1
    Smetti di pensare ai cani come ad “animali da branco”. Sarebbe molto più preciso indicarli come animali che vivono in gruppi o famiglie. Ciascun membro di una famiglia umana occupa un ruolo; allo stesso modo, un cane deve conoscere la propria posizione all’interno del gruppo.
  2. 2
    Sii consapevole delle personalità individuali. Esattamente come gli esseri umani, i cani hanno la propria personalità che può variare ampiamente in base all’esemplare. Alcuni sono, per natura, facili da gestire, felici e disponibili: vengono chiamati spesso “sottomessi”. Altri, invece, richiedono più impegno e spesso cercano di capire fino a che punto possono osare; questi sono chiamati “dominanti”, ma sarebbe più preciso definirli “dal cattivo comportamento” e bisognosi di addestramento.
    • I cani che sembrano dominanti vogliono capire fino a che punto possono spingersi con il proprio comportamento, ma non sfidano l’autorità del padrone o del capo branco.
  3. 3
    Riconosci le tecniche di addestramento efficaci. Le vecchie teorie sull’addestramento canino consigliavano ai padroni di punire o dominare fisicamente l’animale per insegnargli il suo posto nel “branco”. Le linee di pensiero moderne, invece, preferiscono un metodo basato sulle ricompense e sul rinforzo dei comportamenti positivi. Nella maggioranza dei casi, lodare un buon comportamento si dimostra più efficace della punizione per un atteggiamento sbagliato.
  4. 4
    Sappi quando castigare il cane. Il tuo atteggiamento standard dovrebbe essere quello di lodare un buon comportamento, non di punirne uno sbagliato. Tuttavia, se il cane sta per fare del male a se stesso o a un’altra creatura e lo cogli sul fatto, allora puoi punirlo.
    • Per esempio: se sta per aggredire il gatto, allora puoi fermarlo con un deciso “no!” accompagnato da un forte battito di mani per spaventarlo.
    • Sappi quali sono i limiti di questo approccio; il cane potrebbe imparare che gli è consentito attaccare il gatto solo quando tu non ci sei.
    • I cani non comprendono le punizioni per i propri comportamenti del passato, anche se sono passati solo pochi minuti. Castigare l’animale è efficace solo se lo cogli in flagrante.

Consigli

  • Non è necessario che tu consumi i tuoi pasti prima di dar da mangiare al cane solo per dimostrare che sei il capo branco. Tuttavia, insegnare al cane ad aspettare seduto pazientemente la sua cena è un ottimo addestramento.
  • Non devi necessariamente varcare la soglia per primo per dimostrare la tua dominanza. Anche in questo caso, però, potresti approfittare dell’occasione per insegnare al cane a rimanere seduto e ad aspettare il tuo ordine per poter uscire.


Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.

Categorie: Cani

In altre lingue:

English: Work With Dominant Dogs, Español: trabajar con perros dominantes, Русский: обращаться с доминантной собакой, Français: s'occuper d'un chien dominant ou agressif, Bahasa Indonesia: Mengatasi Anjing Dominan

Questa pagina è stata letta 24 078 volte.
Hai trovato utile questo articolo?