Scarica PDF Scarica PDF

I muscoli obliqui sono localizzati ai lati dell'addome, tra le anche e le costole. Ci sono due serie di muscoli obliqui: esterni e interni; insieme permettono al busto di ruotare e piegarsi, supportando nel contempo la colonna vertebrale.[1] La maggior parte delle lesioni ai muscoli obliqui è causata dalla tensione derivante da continui movimenti ripetitivi o troppo intensi e forzati.[2] Lo stiramento o lo strappo a carico dei muscoli può creare dolore e compromettere la capacità di svolgere normalmente le funzioni fisiche; a volte sono necessarie anche 4-6 settimane prima di guarire completamente.[3] Dato che questi muscoli vengono usati molto spesso nelle attività quotidiane, è importante iniziare a trattare lo stiramento il più presto possibile. Se impari a prendertene cura, puoi accelerare il processo di recupero e tornare quanto prima a riprendere le tue normali occupazioni.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Trattare la Lesione a Casa

  1. 1
    Prendi gli antidolorifici. Uno strappo muscolare può richiedere diverse settimane per guarire e durante la convalescenza può essere piuttosto doloroso. Uno dei modi migliori per alleviare tale disagio con rimedi casalinghi è quello di prendere dei FANS, antinfiammatori non steroidei, come l'aspirina e l'ibuprofene.[4]
    • Questa classe di farmaci può ridurre il dolore e l'infiammazione; è importante eliminare la flogosi dei muscoli del tronco, come quelli obliqui, dato che sono fondamentali per ogni tipo di movimento.[5]
    • Non dare l'aspirina a bambini o adolescenti, in quanto è stata correlata a una malattia rara ma potenzialmente mortale, la sindrome di Reye, che colpisce le persone in questa fascia di età.[6]
  2. 2
    Applica il ghiaccio durante le prime 48 ore. La terapia del freddo è utile per il dolore muscolare, dato che il ghiaccio rallenta il flusso sanguigno, riducendo così il gonfiore e l'infiammazione. Se non hai un impacco in gel a disposizione, puoi avvolgere dei cubetti di ghiaccio in un canovaccio pulito oppure usare un elemento freddo e flessibile, come un sacchetto di verdure congelate.
    • Non applicare il ghiaccio per più di 20 minuti, quindi toglilo per almeno altri 20, prima di appoggiarlo nuovamente sulla zona interessata.[7]
    • Se la pelle diventa rossa o rosa brillante, togli l'impacco freddo.
    • Non applicare il ghiaccio direttamente sulla cute, perché potresti causare delle lesioni da freddo.[8]
    • La terapia del freddo va utilizzata solo per le prime 48 ore dalla lesione. Trascorso questo tempo, devi passare a un trattamento con il calore.
  3. 3
    Applica il calore dopo le prime 48 ore. Il ghiaccio è efficace solo nei primi due giorni dopo la lesione, perché riduce il gonfiore e l'infiammazione. Dopo questo periodo devi cambiare approccio terapeutico. Il calore aiuta a rilassare i muscoli e stimola nuovamente la circolazione del sangue, facilitando così la guarigione dei tessuti.[9]
    • Il calore umido, come quello rilasciato dalla borsa dell'acqua calda o da un bagno caldo, penetra meglio nel muscolo rispetto al caldo secco.[10]
    • Non appoggiare la fonte di calore per più di 20 minuti alla volta, a meno che non sia il medico o il fisioterapista a darti indicazioni diverse. Se provi dolore o disagio cutaneo, togli immediatamente la fonte di calore.[11]
    • Non andare mai a letto con uno scaldino elettrico, perché potresti addormentarti. Non devi applicare il calore se vuoi dormire, perché il contatto prolungato con l'impacco caldo può provocare gravi ustioni.[12]
    • Non appoggiare la fonte di calore direttamente sulla pelle, perché potresti ustionarla. Avvolgila sempre in un canovaccio prima di metterla sulla zona infortunata.[13]
    • Non seguire la terapia del calore se hai una cattiva circolazione del sangue o soffri di diabete.[14]
  4. 4
    Tieni a riposo la zona lesa. La cosa migliore da fare per qualunque tipo di lesione è quella di lasciare a riposo il muscolo. Durante il processo di guarigione, evita di fare movimenti o attività che potrebbero creare ulteriori danni al muscolo obliquo.[15]
    • Prova a sollevare leggermente la zona lesionata quando riposi. In questa maniera aiuti a ridurre il gonfiore e puoi accelerare i tempi della convalescenza.[16]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Cercare Cure Mediche

  1. 1
    Sappi quando è il caso di rivolgersi a un medico. Lo strappo al muscolo obliquo può essere piuttosto doloroso e può richiedere diverse settimane per guarire. Tuttavia, alcune lesioni possono richiedere tempi più lunghi per risolversi, rispetto ad altre, e provocare un dolore maggiore. Contatta immediatamente il medico se si presenta uno qualunque dei seguenti fattori:
    • Le cure casalinghe non hanno fornito alcun sollievo dopo 24 ore;[17]
    • Hai sentito uno "schiocco" durante il movimento che ha portato all'infortunio;[18]
    • Non sei in grado di camminare o muoverti;[19]
    • La lesione è molto gonfia, dolorosa oppure gli altri sintomi sono accompagnati da febbre.[20]
  2. 2
    Prendi dei farmaci su prescrizione. Se la lesione è particolarmente grave, il medico potrà prescriverti degli antidolorifici più forti rispetto a quelli da banco per gestire il dolore. Attieniti sempre alle indicazioni del medico per quanto riguarda la posologia ed evita di guidare o operare con macchinari pesanti mentre stai assumendo tali farmaci.[21]
    • I medicinali utilizzati più spesso per questo tipo di lesioni sono i FANS su prescrizione (più forti rispetto a quelli da banco), gli analgesici oppiacei e i miorilassanti, sebbene gli antidolorifici più forti in genere vengano riservati solo per le lesioni gravi o debilitanti.[22]
  3. 3
    Valuta di seguire un programma di riabilitazione. Quando la lesione è particolarmente grave, si rende necessaria della terapia fisica o di riabilitazione. I muscoli obliqui svolgono un ruolo fondamentale per alcuni movimenti e per garantirne l'ampiezza; inoltre questi muscoli sono suscettibili a recidive. Il medico spesso consiglia ad alcune persone, soprattutto agli atleti che corrono rischi maggiori di lesionare con più frequenza questi muscoli, di sottoporsi a delle sessioni di riabilitazione con un fisioterapista.[23]
  4. 4
    Valuta con il tuo medico l'opportunità di un intervento chirurgico. La chirurgia viene consigliata raramente per gli strappi/stiramenti muscolari. Tuttavia, se la lesione è piuttosto grave, soprattutto se ha provocato la lacerazione completa del muscolo, può essere necessaria una procedura chirurgica per assicurarsi una guarigione corretta.[24]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Riprendere l'Attività Fisica

  1. 1
    Rafforza e allena i muscoli. Se hai subito un lungo infortunio, prima di tornare ai precedenti livelli di attività fisica devi recuperare la forza muscolare.[25] È importante sviluppare un programma di allenamento di forza, sia che tu scelga di farlo da solo, sia con un fisioterapista.
    • Fai sempre un po' di stretching prima di impegnarti in uno sport o in un qualunque tipo di attività fisica.[26]
    • Non fare allungamenti fino al punto da provare dolore e continua la terapia riabilitativa finché sarà necessario.
  2. 2
    Fai gli allungamenti con la posizione del "cane a faccia in su". Questo esercizio lavora sugli addominali retti, il gruppo muscolare vicino agli obliqui. L'allungamento di questi muscoli addominali fa parte del piano di riabilitazione generale.[27]
    • Sdraiati a terra in posizione prona e metti le mani sotto le spalle. Tieni i piedi alla stessa larghezza dei fianchi, contrai i glutei, mentre la spina dorsale e il collo devono essere dritti e alla stessa altezza.[28]
    • Tenendo ben aderente al pavimento la parte inferiore del corpo, spingiti leggermente con le braccia per sollevare il tronco.[29]
    • Mantieni la posizione per 5 secondi e poi torna disteso sul pavimento. Completa 10 ripetizioni, fintanto che l'esercizio non ti provoca dolore.[30]
  3. 3
    Fai gli allungamenti in piedi. Anche questo è un ottimo esercizio di routine per allungare i muscoli retti dell'addome. Se eseguito insieme agli esercizi di stretching descritti prima e ad altre tecniche riabilitative, può ripristinare la normale gamma di movimenti precedente la lesione.[31]
    • Resta in posizione eretta con i piedi alla stessa larghezza delle spalle.
    • Tieni la schiena ben dritta e solleva le mani sopra la testa.[32]
    • Lentamente e delicatamente, piegati su un lato finché non inizi a sentire un certo allungamento lungo tutto l'addome.[33]
    • Mantieni la posizione per 5 secondi e poi piegati sull'altro lato. Completa 10 ripetizioni per ogni lato, fintanto che l'allungamento non ti provoca dolore.[34]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Scrocchiarsi la Schiena AltaScrocchiarsi la Schiena Alta
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Sentirsi Meglio Dopo il VomitoSentirsi Meglio Dopo il Vomito
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Trattare il Mal di Gola dopo aver VomitatoTrattare il Mal di Gola dopo aver Vomitato
Curare un Dito Insaccato
Capire Se Hai un'Intolleranza all'AlcoolCapire Se Hai un'Intolleranza all'Alcool
Evitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli AntibioticiEvitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli Antibiotici
Riconoscere i Sintomi della LeucemiaRiconoscere i Sintomi della Leucemia
Pubblicità
  1. https://www.urmc.rochester.edu/encyclopedia/content.aspx?ContentTypeID=1&ContentID=4483
  2. https://www.urmc.rochester.edu/encyclopedia/content.aspx?ContentTypeID=1&ContentID=4483
  3. https://www.urmc.rochester.edu/encyclopedia/content.aspx?ContentTypeID=1&ContentID=4483
  4. http://www.emedicinehealth.com/muscle_strain/page6_em.htm#muscle_strain_home_remedies
  5. https://www.urmc.rochester.edu/encyclopedia/content.aspx?ContentTypeID=1&ContentID=4483
  6. http://www.emedicinehealth.com/muscle_strain/page6_em.htm# muscle_strain_home_remedies
  7. http://www.emedicinehealth.com/muscle_strain/page6_em.htm#muscle_strain_home_remedies
  8. http://www.emedicinehealth.com/muscle_strain/page4_em.htm#when_to_seek_medical_care_for_a_muscle_strain
  9. http://www.emedicinehealth.com/muscle_strain/page4_em.htm#when_to_seek_medical_care_for_a_muscle_strain
  10. http://www.emedicinehealth.com/muscle_strain/page4_em.htm#when_to_seek_medical_care_for_a_muscle_strain
  11. http://www.emedicinehealth.com/muscle_strain/page4_em.htm#when_to_seek_medical_care_for_a_muscle_strain
  12. http://www.mountsinai.org/patient-care/health-library/diseases-and-conditions/muscle-strain
  13. http://www.rxlist.com/pain_medications-page2/drugs-condition.htm#for_what_conditions_are_pain_medications_used
  14. http://www.mountsinai.org/patient-care/health-library/diseases-and-conditions/muscle-strain
  15. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/sprains-and-strains/basics/treatment/con-20020958
  16. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/sprains-and-strains/basics/prevention/con-20020958
  17. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/sprains-and-strains/basics/prevention/con-20020958
  18. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm
  19. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm
  20. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm
  21. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm
  22. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm
  23. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm
  24. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm
  25. https://www.physioadvisor.com.au/14485850/abdominal-stretches-physioadvisor.htm

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 41 847 volte
Questa pagina è stata letta 41 847 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità