Come Trattare una Cisti Sebacea infetta

4 Parti:Trattamenti ConservativiRimedi Casalinghi non VerificatiTrattamenti FarmacologiciCapire le Cause e le Complicanze

Una cisti sebacea è una sacca benigna, chiusa e soda che si trova nella pelle e spesso forma un grumo a forma di cupola collegato all'epidermide che si può spostare nei tessuti sottostanti. Si forma soprattutto su viso, collo, spalle o torace (zone del corpo generalmente coperte di peli). È estremamente comune e può svilupparsi a qualsiasi età. Non è contagiosa e non c'è il rischio che muti in tumore (in altre parole, è benigna). Tuttavia, potrebbe infettarsi ed essere un po' sgradevole alla vista. Per iniziare il processo di guarigione, continua a leggere.

Parte 1
Trattamenti Conservativi

  1. 1
    Applica un impacco caldo sopra la cisti. Puoi mettere un asciugamano che è stato riscaldato a 37-40 °C per 3-4 volte al giorno e per non più di 10-30 minuti finché la cisti non si asciuga. Questo trattamento dilata i vasi sanguigni e migliora la perfusione tissutale dell'area che permette la diffusione di sostanze nutritive necessarie per la guarigione. L'aumento del flusso sanguigno elimina anche l'eventuale essudato infiammatorio e il gonfiore dalla zona.
    • Inoltre, la sensazione di calore riduce il dolore agendo come un controirritante che maschera il dolore causato dall'infiammazione.
    • Se non causano disagio, le cisti sebacee possono essere ignorate; per la maggior parte non sono pericolose, ma solo esteticamente fastidiose. Tuttavia, se sono infette, è opportuno rivolgersi a un medico.
  2. 2
    Tieni pulita la cisti. Assicurati di lavare regolarmente e accuratamente la pelle con sapone antisettico non irritante e acqua corrente. Asciuga la pelle con un panno pulito o un asciugamano e coprila con una garza sterile; tieni sempre asciutta la garza.
    • Puoi anche applicare degli antisettici da banco (ad es: iodiopovidone), ma non sono necessari. Ripeti questo trattamento una volta al giorno e ogni volta che la garza si bagna e/o si sporca finché la pelle non forma una crosta, segno che sta guarendo.
    • Evita di mettere cosmetici e prodotti per la cura della pelle sulla cisti. Potresti causare ulteriore irritazione e infezione.
  3. 3
    Non schiacciare mai la cisti. Questo tipo di cisti si asciuga naturalmente; se cerchi di schiacciarla corri il rischio di provocare ulteriori infezioni e puoi creare cicatrici permanenti. Resisti alla tentazione; se ti dà fastidio, falla rimuovere da un medico.
    • Se la cisti scoppia durante la fase di guarigione o accidentalmente, provoca una rottura nella pelle; in questo caso lava accuratamente la zona con acqua corrente e sapone antimicrobico non irritante.
  4. 4
    Rivolgiti a un medico se c'è un'infezione evidente. Se noti dolore, gonfiore, rossore e una sensazione di calore, informa immediatamente il medico per trovare un trattamento appropriato. È una normale procedura di routine e non c'è nulla di cui preoccuparsi; tuttavia, se trascurata, la cisti può infettarsi peggiorando molto[1].
    • Puoi farti visitare dal medico anche se la cisti non appare infetta. Ti potrà fare una semplice incisione e toglierla in pochi minuti. Finirai col chiederti perché hai aspettato così a lungo!

Parte 2
Rimedi Casalinghi non Verificati

  1. 1
    Prova l'olio di melaleuca. È un ottimo rimedio antibatterico e antinfiammatorio, potrebbe uccidere i batteri che causano l'infezione. Tuttavia, ci sono pochi riscontri scientifici a sostegno di questa teoria ed è difficile determinare la correlazione tra olio di melaleuca e cisti.
    • Per usare questo rimedio, è sufficiente applicare una o due gocce di olio sulla lesione e coprirla con un cerotto. Mettilo una volta al giorno, al mattino, mentre di notte puoi lasciare la cisti scoperta.
  2. 2
    Usa l'olio di ricino. Contiene la ricina, una sostanza chimica molto efficace contro i batteri. Immergi un panno nell'olio di ricino e appoggialo sulla cisti. Sopra questo aggiungi un impacco caldo e tienilo premuto per 30 minuti. Il calore aiuterà l'olio a diffondersi sulla pelle molto più facilmente. La ricina distrugge i batteri che causano l'infezione.
    • Come già detto, le prove scientifiche a sostegno dell'argomento sono carenti. L'olio di ricino combatte i batteri, ma la sua efficacia sulle cisti è dubbia. Probabilmente non è dannoso, ma può anche non essere efficace.
  3. 3
    Usa l'aloe vera. Contiene composti fenolici dalle proprietà antibiotiche. Applica il gel di aloe vera direttamente sulla cisti e strofinalo delicatamente finché non penetra la cute. Ripeti il trattamento ogni giorno, finché l'infezione non è guarita.
    • L'aloe vera è stata usata per secoli. Si tratta di una delle piante con caratteristiche medicamentose più efficaci che madre natura ci regala. Anche in questo caso, non ci sono riscontri scientifici per poter giudicare l'aloe vera una panacea per tutti i mali, il che vale anche per le cisti.
  4. 4
    Prova l'amamelide. Questa pianta contiene tannini, che eliminano l'eccesso di sebo sulla pelle e aumentano la circolazione sanguigna. Il sangue in più che arriva nell'area lesa contribuisce a guarire l'infezione più velocemente, perché invia più anticorpi.
    • Applica una piccola quantità di gel di amamelide (ne basta mezzo centimetro) direttamente sulla lesione e strofina delicatamente. Ripeti la procedura ogni giorno per circa una settimana.
    • Anche in questo caso non esiste alcuna teoria a supporto della sua efficacia, si tratta di un trattamento utile in linea teorica.
  5. 5
    Prova l'aceto di mele. Il composto principale presente nell'aceto di mele è l'acido acetico. Ha proprietà antisettiche che uccidono i batteri responsabili dell'infezione. Questo, tuttavia, è un prodotto generico e non è indicato specificamente per le cisti. In altre parole, non basarti solo su questo rimedio.
    • Applica l'aceto sulla zona interessata e coprila con una benda. Togli la fasciatura dopo 3 o 4 giorni. Noterai che si è formato uno strato duro sulla sommità della lesione.
    • Quando la crosta si stacca, esce il pus assieme ai batteri. Pulisci l'area e applica un nuovo bendaggio senza aceto. Dopo 2 o 3 giorni, la cisti sarà guarita.
  6. 6
    Usa il tarassaco. Fai bollire un sacchetto di tarassaco essiccato in un litro di acqua. Fai sobbollire per altri 45 minuti e bevi l'infuso 3 o 4 volte al giorno. Continua il trattamento per circa una settimana.
    • Questa erba contiene tarassacina, un antibiotico naturale. Tuttavia, la scienza non ha svolto ulteriori ricerche a riguardo. I trattamenti medici sono molto più efficaci per rimuovere le cisti rispetto a qualsiasi rimedio a base di erbe.

Parte 3
Trattamenti Farmacologici

  1. 1
    Prendi un antibiotico. Per combattere l'infezione il medico ti prescriverà un antibiotico il prima possibile. Assicurati di completare il ciclo di farmaci, in modo che l'infezione si affievolisca e non torni. In appena una settimana la cisti sarà scomparsa.
    • La flucloxacillina è uno dei più comuni antibiotici usati nel caso di una cisti sebacea infetta. Prendi una compressa da 500 mg ogni 8 ore, per una settimana, per curare l'infezione.
  2. 2
    Valuta la chirurgia. L'intervento chirurgico è un'operazione semplice che prevede la rimozione completa della cisti. Non temere, l'area intorno alla lesione viene intorpidita con un anestetico locale. Ecco ciò che devi sapere:
    • Una volta eseguita l'anestesia, il chirurgo effettua un'incisione curva su entrambi i lati della cisti oppure una singola incisione nel centro. Se la cisti è piccola, il medico può trafiggerla per drenarla invece di tagliarla.
    • La cheratina che circonda la cisti viene spremuta fuori. Con un divaricatore vengono tenuti aperti i bordi dell'incisione, mentre con una pinza il medico toglie la cisti.
    • Se la cisti è intera, viene estratta tutta facilmente e l'operazione ha un tasso di successo con completa guarigione del 100%.
    • Se, invece, la lesione è frammentata, si dovrà fare un raschiamento e i tessuti rimanenti verranno cauterizzati. Una volta completata la procedura, la ferita viene suturata[2].
    • Se la cisti è infetta, viene prescritto lo stesso trattamento antibiotico per una settimana dopo l'intervento.
  3. 3
    Prenditi cura della zona dopo l'intervento chirurgico. Tutte le indicazioni riportate nella prima sezione sono valide anche dopo l'operazione. La cosa più importante è mantenere l'area pulita e non stuzzicarla. Finché te ne prenderai cura, non ci sarà alcuna complicazione.
    • Verifica se sono stati messi punti di sutura sulla ferita. In questo caso, segnati la data in cui dovranno essere tolti (dopo 1-2 settimane al massimo). Nota: alcuni tipi di punti si sciolgono facilmente da soli e non devono essere rimossi.
  4. 4
    Usa un antisettico a base di erbe per pulire la cisti, se vuoi. Puoi prendere uno dei seguenti:
    • Foglie di Guava. Metti le foglie di guava intere in una pentola di terracotta piena di acqua bollente per 15 minuti. Lasciale raffreddare fino a raggiungere una temperatura tollerabile, tiepida. Usa questa soluzione per lavare la ferita.
    • Aloe vera. Dopo avere lavato la zona accuratamente e asciugato tamponando, applica una generosa quantità di linfa della pianta sulla ferita e lasciala asciugare. Puoi farlo più volte al giorno, se lo desideri.
    • Per precauzione, dovresti sempre testare una piccola quantità di uno qualsiasi di questi trattamenti casalinghi per verificare una reazione allergica. Un buon sito per fare questa prova è la parte interna degli avambracci: la carnagione chiara e la pelle relativamente sottile rendono più facile capire e osservare se si verifica qualche prurito e arrossamento.

Parte 4
Capire le Cause e le Complicanze

  1. 1
    Sappi che una causa delle cisti è la proliferazione cellulare anomala. La superficie della pelle è fatta di cheratina, un sottile strato di cellule che protegge la pelle. Lo strato di cheratina si disperde continuamente e viene sostituito con nuove cellule. Invece di un'esfoliazione normale, a volte le cellule possono entrare più in profondità nella pelle continuando a proliferare. In questo caso la cheratina tende a prodursi verso l'interno del corpo, creando una cisti.
    • Questo, di per sé, non è dannoso o pericoloso, ma non è esteticamente piacevole. Solo se si sviluppa un tumore o un'infezione questa proliferazione anormale diventa qualcosa di cui preoccuparsi.
  2. 2
    Lo sviluppo della cisti può essere innescato da un follicolo pilifero danneggiato. Sembrerebbe abbastanza innocuo, vero? Invece, anche solo un follicolo pilifero può creare una cisti sebacea. Se temevi che si trattasse di qualche problema di salute serio, sappi che in realtà può originarsi da un semplice pelo.
    • Un follicolo pilifero è una sacca di pelle modificata all'interno del derma (secondo strato della cute). Ogni pelo cresce da una di queste tasche. I follicoli che sono danneggiati da un fattore irritante costante o da una ferita chirurgica subiscono danni e cicatrici finendo con l'ostruirsi.
  3. 3
    Tieni presente che potrebbe essere un difetto di sviluppo. Durante il processo di sviluppo del feto, le cellule staminali che vengono inizialmente assegnate a pelle, unghie o capelli possono restare intrappolate all'interno di altre cellule. Continueranno a formare cheratina all'interno di quelle cellule e, nel tempo, creeranno le cisti.
    • Se hai delle cisti ricorrenti, rivolgiti al medico per trovare delle soluzioni. In ogni caso sono più fastidiose che preoccupanti.
  4. 4
    Un'infezione può trasformare una cisti in un problema serio. Se si rompe, i batteri la possono contaminare, infettandola. La cisti diventa dolorosa e inizia ad assomigliare a un brufolo, trasuda pus e depositi umidi di cheratina. L'area circostante diventa rossa e leggermente gonfia. Se si verifica ciò, è necessario rivolgersi al medico.
    • Se l'infezione non viene curata, peggiora sempre più e alla fine può interessare tutto il corpo. Anche se la cisti in sé non è nulla di grave, quando si infetta richiede un trattamento medico.[3]
  5. 5
    Sappi che l'infiammazione può verificarsi abbastanza facilmente. Anche se la cisti non è infetta, può però infiammarsi. Se è costantemente esposta a un fattore irritante, come uno sfregamento contro un tessuto spesso, si infiamma.
    • Fortunatamente, di solito è abbastanza facile ridurre l'infiammazione, sia con i FANS, sia eliminando il fattore irritante.
    • Una cisti infiammata è difficile da rimuovere, perché l'area è vulnerabile alle infezioni. Se è necessario un intervento chirurgico, sarà rinviato finché l'infiammazione non scompare.
  6. 6
    La cisti può anche rompersi. Quando si rompe, innesca una reazione delle difese immunitarie se del materiale estraneo penetra nella pelle. Questo causa una raccolta di pus chiamata ascesso. È più probabile però che ciò si verifichi per le cisti grandi. Quando la cisti si rompe è opportuno che venga vista da un medico[4]<.
    • Una cisti rotta deve essere tenuta pulita e disinfettata il più possibile. Rivolgiti al medico per sapere come prendertene cura e quale trattamento medico dovresti seguire.

Consigli

  • Le cisti sebacee non sono contagiose né maligne. Quando non sono infette, c'è poco di cui preoccuparsi.
  • Le prognosi per le cisti sebacee sono eccellenti; in genere non richiedono alcun trattamento e l'asportazione di solito è curativa.
  • Il loro contenuto in genere ha la consistenza di un dentifricio e sostanzialmente si tratta di cheratina umida (il composto di base dei capelli, unghie e dello strato interno delle pelle).
  • Una cisti nella zona genitale può provocare grave disagio durante la minzione o durante un rapporto sessuale. Questo è dovuto al fatto che la cisti è infiammata e dolorosa. Consulta il medico se hai complicazioni evitabili.

Fonti e Citazioni

Mostra altro ... (5)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Treat an Infected Sebaceous Cyst, Русский: лечить инфицированную кисту сальной железы, Português: Tratar um Cisto Sebáceo Infeccionado, Français: soigner un kyste sébacé enflammé, Español: curar un quiste sebáceo infectado, Deutsch: Eine infizierte Sebaceouszyste behandeln, Bahasa Indonesia: Mengobati Kista Sebasea yang Terinfeksi, Nederlands: Een ontstoken talgkliercyste behandelen, 中文: 治疗受感染的皮脂囊肿, العربية: علاج كيس دهني مصاب بعدوى, Čeština: Jak léčit infikovanou cystu mazové žlázy, हिन्दी: संक्रमित सेबेसियस सिस्ट (sebaceous cyst) का इलाज़ करें, Tiếng Việt: Điều trị nhiễm trùng u nang bã, 한국어: 감염된 피지낭종 치료하는 법

Questa pagina è stata letta 220 661 volte.

Hai trovato utile questo articolo?