Scarica PDF Scarica PDF

Accidenti! Hai toccato qualcosa di rovente e ti sei procurato una vescica sul dito? Le vesciche e la pelle arrossata indicano un'ustione di secondo grado. Possono essere molto dolorose e comportare complicazioni, se non vengono trattate adeguatamente.[1] Tuttavia, puoi curarle intervenendo tempestivamente, pulendo e curando la ferita e promuovendone la guarigione.

Parte 1 di 3:
Ricorrere alle Tecniche di Primo Soccorso

  1. 1
    Metti il dito sotto l'acqua fredda. Una volta liberato il dito, mettilo sotto l'acqua fresca corrente e tienicelo per 10-15 minuti. Se non hai accesso a un rubinetto, puoi anche avvolgerlo in un asciugamano imbevuto di acqua fredda per la stessa quantità di tempo o immergerlo in un recipiente pieno d'acqua.[2] In questo modo sarai in grado di alleviare il dolore, diminuire il gonfiore e prevenire ulteriori danni alla pelle.[3]
    • Non usare l'acqua calda, bollente o il ghiaccio. Rischi di peggiorare l'ustione e le vesciche.[4]
    • L'acqua fredda pulisce la lesione, riduce il gonfiore, accelera la guarigione e scongiura la formazione di cicatrici.
  2. 2
    Togli i gioielli o altri oggetti sotto l'acqua fredda. Il freddo contribuisce a diminuire il gonfiore. Mentre tieni il dito sotto l'acqua corrente o avvolto nell'asciugamano umido, togli gli anelli o altri oggetti che aderiscono alla mano. Intervieni nella maniera più rapida e delicata possibile prima che l'area si gonfi. Così facendo eviterai la difficoltà di rimuoverli con le dita asciutte. Inoltre, potrai curare meglio la vescica sul dito ustionato.[5]
  3. 3
    Non rompere le vesciche. Potresti notare immediatamente delle bollicine non più grandi di un'unghia. Lasciale intatte, in modo da prevenire lo sviluppo di batteri e l'insorgere di un'infezione. Se si rompono da sole, pulisci delicatamente la zona con acqua e sapone delicato, quindi applica unguento antibiotico e fasciale con una garza antiaderente.[6]
    • Recati immediatamente dal medico, se la vescica è piuttosto ampia. Potrebbe romperla per evitare che si laceri da sola o che sviluppi un'infezione.
  4. 4
    Vai al pronto soccorso. In alcuni casi, le vesciche da ustioni vanno esaminate urgentemente. Se manifesti uno dei seguenti sintomi, recati al pronto soccorso più vicino:[7]
    • Vesciche di grosse dimensioni.
    • Dolore forte o assenza di dolore.
    • L'ustione copre tutto il dito o più dita.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Pulire e Fasciare la Lesione

  1. 1
    Lava l'area ustionata. Utilizza l'acqua e un detergente delicato per pulire delicatamente il dito interessato.[8] Strofina dolcemente la zona, facendo attenzione a non rompere le vesciche. In questo modo potrai ridurre il rischio di infezioni.[9]
    • Tratta un dito ustionato alla volta.
  2. 2
    Lasciala asciugare all'aria. Le bruciature continuano a svilupparsi nel giro di 24-48 ore dal contatto con la fonte di calore. Rischi di peggiorare il dolore e il malessere sfregando la zona con un asciugamano.[10] Quindi, lascia asciugare il dito all'aria prima di ricoprirlo con bende e pomate. In questo modo tenderà a disperdere il calore accumulato, il rischio che si formi una vescica sarà inferiore e allevierai il dolore.[11]
  3. 3
    Fasciala con una garza sterile. Prima di applicare qualsiasi tipo di pomata, lascia raffreddare la ferita. Una fasciatura morbida e sterile permetterà alla vescica di raffreddarsi e la proteggerà dai batteri.[12] Cambia la garza se la lesione produce secrezioni purulente o si rompe. Mantenendo la lesione pulita e asciutta potrai anche prevenire un'infezione.
  4. 4
    Applica una pomata, se la pelle è sana. Passate 24-28 ore, usa un unguento curativo e protettivo.[13] Procedi solo se le vesciche sono ancora intatte e la pelle è integra.[14] Scegli una delle seguenti pomate e spalmane uno strato sottile sulla vescica e sulla superficie colpita dall'ustione:[15]
    • Pomata antibiotica.
    • Prodotto idratante senza alcol e profumo.
    • Miele.
    • Crema a base di sulfadiazina argentica.
    • Gel o crema a base di aloe.
  5. 5
    Non usare i rimedi casalinghi. Una vecchia ricetta medicamentosa suggerisce di applicare il burro sulle bruciature. Tuttavia, trattiene il calore e può causare infezioni.[16] Per evitare che il calore resti bloccato e per proteggere la lesione da eventuali infezioni, non coprirla con rimedi casalinghi a base di burro e altre sostanze, tra cui:[17]
    • Dentifricio.
    • Olio.
    • Letame.[18]
    • Cera d'api.
    • Grasso d'orso.
    • Uova.
    • Lardo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Guarire dalle Vesciche e dall'Ustione

  1. 1
    Prendi un antidolorifico. Le vesciche da ustione possono gonfiarsi ed essere molto dolorose. L'aspirina, l'ibuprofene, il naprossene sodico e il paracetamolo contribuiscono a ridurre il disagio provocato dal dolore e dal gonfiore. Informati sulle controindicazioni e segui le istruzioni per la posologia fornite dal medico o riportate nel foglietto illustrativo.[19]
  2. 2
    Cambia la medicazione quotidianamente. Mantieni la fasciatura pulita e asciutta. Cambiala almeno una volta al giorno. Se ti sembra sporca o umida, mettine un'altra. Così facendo, potrai prevenire la formazione di vesciche ed eventuali infezioni.[20]
    • Se la benda si è attaccata alla lesione o alla vescica, bagnala con acqua fresca pulita o una soluzione salina.[21]
  3. 3
    Evita attrito e pressione. Urtando contro gli oggetti, toccandoli o persino esercitando attrito e pressione sul dito, c'è il rischio che le vesciche si lacerino compromettendo il processo di guarigione e favorendo l'insorgere di infezioni. Usa l'altra mano o le altre dita ed evita di indossare capi che aderiscono eccessivamente all'area interessata.[22]
  4. 4
    Considera la vaccinazione antitetanica. Le vesciche da ustione possono essere contaminate dal bacillo del tetano. Se negli ultimi 10 anni non ti sei mai vaccinato contro questa malattia infettiva, chiedi al medico di somministrarti il vaccino. Ti impedirà di sviluppare il tetano a seguito della bruciatura.[23]
  5. 5
    Fai attenzione ai segni di infezione. L'ustione potrebbe impiegare tempo a guarire. In alcuni casi, dal momento che le lesioni da bruciatura possono infettarsi facilmente, è possibile sviluppare un'infezione, ma anche andare incontro a problemi più gravi, come la perdita della mobilità al dito. Rivolgiti immediatamente al medico se manifesti uno dei seguenti sintomi:[24]
    • Secrezioni purulente.
    • Aumento del dolore, arrossamento e/o gonfiore.
    • Febbre.[25]
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Acqua fredda
  • Garza o bende sterili
  • Cerotto adesivo
  • Pomata
  • Antidolorifico da banco

wikiHow Correlati

Riconoscere la Puntura di un RagnoRiconoscere la Puntura di un Ragno
Togliere le Spine dei CactusTogliere le Spine dei Cactus
Trattare una Vescica da UstioneTrattare una Vescica da Ustione
Curare una Ustione da SfregamentoCurare una Ustione da Sfregamento
Trattare una Ustione da Acqua BollenteTrattare una Ustione da Acqua Bollente
Togliere il Pungiglione di un'ApeTogliere il Pungiglione di un'Ape
Trattare il Morso di un GattoTrattare il Morso di un Gatto
Trattare un'Ustione da SigarettaTrattare un'Ustione da Sigaretta
Trattare le Punture delle Cimici da LettoTrattare le Punture delle Cimici da Letto
Alleviare una Scottatura sulla LinguaAlleviare una Scottatura sulla Lingua
Trattare le Punture di OrticaTrattare le Punture di Ortica
Trattare le Vesciche Aperte sul Palmo della ManoTrattare le Vesciche Aperte sul Palmo della Mano
Trattare il Morso della Formica di FuocoTrattare il Morso della Formica di Fuoco
Occuparti di un Graffio di GattoOccuparti di un Graffio di Gatto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Mohiba Tareen, MD
Co-redatto da:
Socia FAAD e Dermatologa Iscritta all'Albo
Questo articolo è stato co-redatto da Mohiba Tareen, MD. Mohiba Tareen è una dermatologa iscritta all'albo e fondatrice del centro Tareen Dermatology, che ha sede a Roseville, Maplewood e Faribault, nel Minnesota. La Dottoressa Tareen si è laureata all'Università del Michigan (situata ad Ann Arbor), dove è stata accolta nella prestigiosa Alpha Omega Alpha, associazione per studenti meritevoli. Durante il suo internato in dermatologia alla Columbia University di New York, ha vinto il premio Conrad Stritzler della New York Dermatologic Society ed è stata pubblicata sul New England Journal of Medicine. Ha poi ottenuto una borsa di studio che le ha permesso di specializzarsi in chirurgia dermatologica, laser e dermatologia estetica. Questo articolo è stato visualizzato 49 948 volte
Questa pagina è stata letta 49 948 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità