Scarica PDF Scarica PDF

Tutti conosciamo il disagio di dover urinare quando non c'è un bagno a disposizione. Fortunatamente, esiste qualche soluzione che ti permette di "trattenerla" senza troppe difficoltà. Puoi provare a distrarti concentrandoti su qualcos'altro e adottare determinate strategie col corpo per ridurre il disagio. Nel tempo potresti anche allenare la vescica alla continenza urinaria per periodi più lunghi. Tuttavia, pur allenandola, non trattenerti quando il bisogno è urgente: può essere dannoso per la salute della vescica e dei reni.[1]

Parte 1 di 3:
Usare Alcune Strategie col Corpo

  1. 1
    Resta immobile per evitare di agitarti. Un movimento eccessivo può esercitare pressione sulla vescica e metterti in difficoltà. Questo non è il momento di fare jogging o ballare![2]
    • Resta seduto se lo sei già. Se la posizione è comoda, non cambiarla finché non diventa scomoda e sei costretto a muoverti.
    • Non cambiare posizione all'improvviso e non fare movimenti bruschi o repentini.
    • Muoviti in maniera fluida e armoniosa quando cammini o svolgi altre attività.
  2. 2
    Limita l'apporto di liquidi. Bevi abbastanza per mantenerti idratato, ma evita tutto quello che non è necessario. In caso contrario, sovraccaricherai ulteriormente la vescica![3]
    • In media, la vescica di un adulto può contenere circa 350-470 ml di urina.
    • Non evitare di bere nel tentativo di non riempire la vescica. La disidratazione è un problema reale e pericoloso.
  3. 3
    Muoviti in modo da non esercitare troppa pressione sulla vescica. Probabilmente dovrai farlo diverse volte quando non puoi andare in bagno. Certe posizioni possono alleviare parzialmente la pressione sulla vescica, facilitando la continenza urinaria. Prova nei seguenti modi:[4]
    • Siediti con la schiena dritta o appoggiati allo schienale. Inclinandoti in avanti, soprattutto se i pantaloni sono aderenti, eserciti una pressione maggiore sulla vescica.
    • Incrocia le gambe quando sei in piedi. Può favorire la sensazione di chiudere l'uretra.
    • Accavalla e scavalla le gambe quando stai seduto. Questi cambiamenti di posizione possono alleviare la pressione sulla vescica.
    • Tieni dritta la parte superiore del corpo inarcando la schiena, ma non distendere l'addome, altrimenti rischi di comprimere la vescica.[5]
  4. 4
    Espelli l'aria dalla pancia, se necessario. L'accumulo di gas nell'intestino può esercitare un'ulteriore pressione sulla vescica. Alleviandola mediante l'espulsione dell'aria, potresti sentirti più a tuo agio e trattenere l'urina più a lungo.
    • Tuttavia, tieni conto che nel frattempo potresti perdere temporaneamente il controllo della vescica, quindi non provarci se temi di non riuscire a trattenere l'urina mentre espelli l'aria!
  5. 5
    Riscaldati ed evita di bagnarti. Riscaldati il più possibile coprendoti con una coperta, alzando la temperatura dei termosifoni o accoccolandoti vicino al tuo partner. Sebbene la ragione precisa non sia del tutto chiara, in molte persone l'urgenza di urinare aumenta quando hanno freddo.[6]
    • Questo fenomeno si chiama diuresi da freddo. È molto simile alla diuresi da immersione, caratterizzata dal bisogno urgente di urinare a seguito di esposizione all'acqua fredda.[7]
    • Sebbene l'acqua fredda sia la causa, anche un bagno caldo o la vasca idromassaggio potrebbe innescare la diuresi da immersione, quindi evita del tutto di entrare in acqua!
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Concentrarsi o Distrarsi

  1. 1
    Pratica la meditazione consapevole concentrandoti su altri aspetti della realtà circostante. Invece di metterti a pensare al bisogno di urinare, concentrati sul tuo respiro, sulla sensazione del sole sul viso o del terreno sotto i piedi. Dirigi la mente verso il suono dei bambini che giocano nella stanza accanto o sulla vista e sul suono delle api che ronzano tra i fiori sbocciati in primavera.[8]
    • Medita, ripeti un mantra o prova a eseguire esercizi di respirazione profonda.
    • Alcune persone si sentono meglio se si concentrano sulla sensazione dei muscoli che si contraggono attorno all'uretra, il canale attraverso il quale l'urina esce dal corpo. Per altre, tuttavia, questo tipo di pensiero può essere controproducente!
  2. 2
    Distraiti pensando a qualcos'altro. Fai di tutto per liberare la mente dal pensiero della minzione! Può bastare una banale distrazione. Ad esempio, prova a:[9]
    • Contare alla rovescia partendo da 99;
    • Recitare poesie e testi di canzoni che conosci da quando eri bambino;
    • Pronunciare i nomi completi di tutte le persone che conosci nella stanza e inventarne altri per coloro che non conosci;
    • Dare indicazioni su come si arriva a casa, in ufficio, al supermercato, ecc.
  3. 3
    Evita di pensare all'acqua, alle cascate o alla pioggia. Non sono ottime distrazioni quando devi urinare! A meno che tu non sia completamente padrone della tua mente anche di fronte all'idea insistente di un rubinetto che gocciola, il bisogno di svuotare la vescica prenderà inevitabilmente il sopravvento.[10]
    • I tuoi amici potrebbero divertirsi parlando di cascate, fiumi e sciacquoni del water quando sanno che devi andare in bagno. Prova a dire: "Ok ragazzi, è tutto molto divertente. Ho capito l'antifona", e poi cambia argomento. Se continuano, allontanati con calma.
  4. 4
    Non pensare a cose che possono farti ridere. Ridendo, rischi di contrarre ulteriormente i muscoli e esercitare maggiore pressione sulla vescica. In alternativa, potresti rilasciare la tensione muscolare e finire per urinare.
    • Evita amici e situazioni divertenti. Guarda un film drammatico invece di una sit-com!
    • Se ti capita spesso di espellere un po' di urina quando ridi, anche quando la vescica non è piena, consulta il medico. Potresti soffrire di "incontinenza da risata".[11]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Allenare la Vescica

  1. 1
    Tieni un "diario della minzione" per circa una settimana in modo da tenere traccia delle tue abitudini. Per 3-7 giorni, monitora quando, cosa e quanto bevi, e quando e quanto urini. Dopo alcuni giorni probabilmente inizierai a notare uno schema evidente nello stimolo della minzione.[12]
    • L'ideale sarebbe adoperare un recipiente graduato per registrare quanta urina espelli ogni volta. In alternativa, puoi semplicemente stimare la quantità come "molto", "medio" e "poco".
  2. 2
    Stabilisci orari comodi per urinare. Dopo aver monitorato i momenti in cui solitamente svuoti la vescica, sviluppa un programma sulla base di queste informazioni. Per iniziare, prova a impostarlo in modo da urinare pressappoco ogni 2 ore e mezza durante il giorno.[13]
    • Ad esempio, programma la minzione quando ti svegli (6:30), poi quando arrivi al lavoro (9:00), poi subito prima della pausa pranzo (11:30) e così via.
    • Cerca di rispettare il tuo programma. Aspettando 5-15 minuti, puoi favorire la dilatazione della vescica in modo che, nel tempo, possa trattenere più urina. Tuttavia, se hai urgenza, non esitare.[14]
  3. 3
    Aumenta lentamente la durata tra una minzione e l'altra. Se inizi il tuo programma urinando ogni 2 ore, passa a 2 ore e un quarto la settimana successiva, quindi a 2 ore e mezza quella immediatamente dopo. Il tuo obiettivo finale dovrebbe essere quello di urinare ogni 3-4 ore.[15]
    • Un adulto svuota la vescica mediamente ogni 3-4 ore, ma non è detto che valga anche per te. Aumenta gradualmente il tempo tra una minzione e l'altra e fermati quando pensi di aver raggiunto il limite.[16]
  4. 4
    Fai gli esercizi di Kegel per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico. Per allenarti, inizia a urinare, quindi ferma il flusso di urina contraendo i muscoli. In questo modo individuerai i muscoli del pavimento pelvico.[17] Una volta che hai imparato la sensazione che accompagna la contrazione di questi muscoli, puoi eseguire gli esercizi di Kegel in altri momenti della giornata.[18]
    • Prova a eseguirli durante gli spot pubblicitari mentre guardi la TV, sei seduto alla scrivania, stai sdraiato o fai rifornimento di benzina: puoi farli quasi in qualsiasi momento.
    • Praticali almeno 3 volte al giorno, per 3-4 giorni alla settimana.
  5. 5
    Consulta il medico in caso di incontinenza. Se lo stimolo della minzione è frequente nonostante gli sforzi per tonificare la vescica, recati dal medico per un controllo. Se devi urinare spesso e con urgenza, potresti soffrire della sindrome della vescica iperattiva (OAB), ovvero un disturbo di gravità varia che dovrebbe essere diagnosticato dal medico.[19]
    • La sindrome della vescica iperattiva può essere trattata modificando in modo sano lo stile di vita, ad esempio migliorando l'alimentazione, facendo attività fisica regolarmente, perdendo il peso in eccesso, smettendo di fumare ed eventualmente seguendo una terapia farmacologica.[20]
    • Riferisci al medico qualsiasi problema di incontinenza, come l'espulsione involontaria di urina.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se senti spesso l'urgenza di urinare o soffri di incontinenza, consulta il medico. Esistono farmaci, esercizi e cambiamenti nello stile di vita che ti aiutano a migliorare il controllo della vescica.
  • La continenza urinaria può favorire nel tempo il reflusso vescico-ureterale (l'urina refluisce dalla vescica nell'uretere e, talvolta, nel rene), causando infezioni del tratto urinario e danneggiando i reni.[21]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Curare una Scottatura Solare al Cuoio CapellutoCurare una Scottatura Solare al Cuoio Capelluto
Riconoscere i Sintomi della LeucemiaRiconoscere i Sintomi della Leucemia
Trattare una Cisti Sebacea infettaTrattare una Cisti Sebacea infetta
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Capire Se Hai un'Intolleranza all'AlcoolCapire Se Hai un'Intolleranza all'Alcool
Migliorare la PosturaMigliorare la Postura
Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Capire se Hai una Neuropatia ai PiediCapire se Hai una Neuropatia ai Piedi
Alzare il Livello di Piastrine nel Sangue in Modo NaturaleAlzare il Livello di Piastrine nel Sangue in Modo Naturale
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Liberarsi Velocemente delle EmorroidiLiberarsi Velocemente delle Emorroidi
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Allison Romero, PT, DPT
Co-redatto da:
Specialista Pavimento Pelvico
Questo articolo è stato co-redatto da Allison Romero, PT, DPT. La Dottoressa Allison Romero è una specialista del pavimento pelvico, fisioterapista e titolare del centro Reclaim Pelvic Therapy nella San Francisco Bay Area. Con oltre 10 anni di esperienza, Allison è specializzata in trattamenti completi di fisioterapia per la riabilitazione del pavimento pelvico. Si è laureata in Kinesiologia e Scienze Motorie alla Sonoma State University e si è specializzata in Fisioterapia alla University of Southern California. È una fisioterapista abilitata in California. È inoltre membro dell'American Physical Therapy Association-Section on Women's Health e dell'International Pelvic Pain Society. Questo articolo è stato visualizzato 218 695 volte
Questa pagina è stata letta 218 695 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità