Come Trattenere la Pipì

Scritto in collaborazione con: Chris M. Matsko, MD

In questo Articolo:Trattenere la PipìAllenare la Vescica in Anticipo

Non è facile né piacevole trattenere l'urina. Se ti trovi in una situazione in cui non hai dei bagni accettabili, la privacy, il tempo o l'opportunità di fare pipì, allora ci sono delle tecniche che puoi provare per trattenerti. Segui le istruzioni della prima sezione di questo tutorial, anche se si tratta di suggerimenti senza prove scientifiche a loro supporto. Alcune potrebbero funzionare, per alcune persone anche tutte, ma per altre potrebbero essere completamente inutili. Nella seconda sezione, invece, potrai leggere delle tecniche supportate dalla scienza che ti aiutano in questa difficile situazione, nel caso tu possa prevederla e prepararti a essa.

Parte 1
Trattenere la Pipì

  1. 1
    Visualizza la tua uretra che si chiude (il condotto che porta l'urina dal corpo verso l'esterno). Immagina di contrarre i muscoli che la circondano mentre consenti al resto di rilassarsi. Questi sono gli stessi muscoli che azioni quando cerchi di interrompere il flusso di urina. Rilassa l'addome e i muscoli pelvici evitando di comprimere ancora di più la vescica. Se contrai inutilmente dei muscoli, sprechi energie e peggiori il problema.
  2. 2
    Cambia posizione. Dovrai farlo diverse volte mentre cerchi di trattenere l'urina. Questo movimento allevia la pressione sulla vescica facilitandoti il compito. Valuta questi suggerimenti:
    • Non premere la parte bassa dell'addome, perché trasferisci la pressione sulla vescica.
    • Incrocia le gambe quando sei in piedi. Questo ti permette di trattenere la pipì comprimendo l'uretra, la zona circostante e, allo stesso tempo, ti dona la sensazione di "chiusura" dell'uretra stessa.
    • Quando sei seduto, accavalla le gambe e poi riportale parallele più volte. Questi cambi continui alleviano un po' di pressione sulla vescica.
    • Siediti con la schiena ben dritta, ma in maniera rilassata. Solleva la parte superiore del corpo, ma lascia che la colonna vertebrale assuma la sua naturale curvatura; in questo modo limiti la pressione sulla vescica. Allo stesso tempo, però, non contrarre i muscoli addominali, perché otterresti l'effetto opposto, cerca di rilassare la pancia.
    • Non piegarti in avanti, non spingere il bacino verso l'alto e non contrarre l'addome verso l'interno.
  3. 3
    Se hai bisogno di rilasciare del gas, fallo. L'accumulo di gas intestinale non fa altro che aumentare la pressione della regione addominale e pelvica. Se lo espelli, ti sentirai meglio e sarai in grado di trattenere la pipì più a lungo.
  4. 4
    Resta al caldo. Copriti con delle coperte, accendi il riscaldamento o rannicchiati per mantenere il tuo corpo al caldo. Esiste un fenomeno, che possiamo chiamare "diuresi da ipotermia", che consiste in un aumento della produzione di urina quando il corpo è esposto a basse temperature.
  5. 5
    Evita di ondeggiare o agitarti. Tutto ciò non fa altro che aumentare la pressione sulla vescica e peggiorare il disagio.
    • Se sei seduto, non alzarti. Se ti muovi troppo, stimoli la vescica e stai ancora peggio. Se hai trovato una posizione comoda, cerca di mantenerla finché non provi disagio e senti la necessità di cambiarla.
    • Non muoverti in maniera improvvisa, rapida o con troppo vigore.
    • Fai in modo che, mentre cammini o esegui altre attività, i movimenti siano fluidi e aggraziati, per quanto possibile.
  6. 6
    Non pensare all'acqua, alle cascate o alla pioggia. Gli amici credono che sia divertente descriverti delle cascate, dei fiumi o altri specchi d'acqua in movimento (anche lo sciacquone del WC) non appena comunichi loro la tua necessità. Parla in modo calmo e deciso, non mostrare segni che le loro parole abbiano effetto su di te. Se continuano in questo gioco, vattene con tranquillità. Se non è possibile, tappati le orecchie, canticchia qualcosa rumorosamente e chiudi gli occhi. Se non puoi chiudere gli occhi o tapparti le orecchie, allora canta ad alta voce. Dimostra ai tuoi amici che non parlerai con loro finché non smetteranno.
  7. 7
    Riduci al minimo la quantità di liquidi che bevi quando senti lo stimolo della pipì. Bevi quanto basta per mantenerti idratato, ma non esagerare.
  8. 8
    Distraiti. Evita di pensare all'urina, all'acqua e al bagno.
    • Non continuare a rimuginare sulla tua necessità e sul fatto che devi trattenerti.
    • Non pensare a usare un bagno, a meno che ti non trovi in una toilette.
    • Non appena raggiungi un WC, non pensare immediatamente a fare pipì, altrimenti comincerai a urinare ben prima di avere il tempo di abbassare i pantaloni e le mutande.
  9. 9
    Risolvi la situazione quanto prima. Trova un bagno, accovacciati in un prato o in un posto simile.
  10. 10
    Non pensare che sia d'aiuto espellere un po' di urina. Non funziona, perché è quasi impossibile farne solo un po'. Nella maggioranza dei casi non sarai in grado di fermare la tua vescica e finirai per bagnare i pantaloni.
  11. 11
    Non ridere e non pensare a nulla di divertente. La risata fa contrarre i muscoli addominali che a loro volta premono sulla vescica.
    • Evita gli amici e le situazioni che potrebbero farti ridere.
  12. 12
    Non andare a nuotare (a meno che tu non abbia pensato di fare pipì in acqua). Se sei un nuotatore, potresti aver già provato la sensazione di dover urinare urgentemente non appena entrato nell'acqua fredda. Questo fenomeno è chiamato "diuresi da immersione".

Parte 2
Allenare la Vescica in Anticipo

  1. 1
    Informati sulle tecniche per rafforzare la vescica. Se ti trovi spesso in situazioni in cui non c'è il tempo o un posto adatto per urinare, allora dovresti pensare di "allenare" la vescica a trattenere la pipì. In questo modo puoi far trascorrere più tempo fra una corsa al bagno e l'altra. Molte persone che soffrono di incontinenza urinaria mettono in pratica questi esercizi.
  2. 2
    Esegui gli esercizi di Kegel. Possono farli sia gli uomini che le donne e consistono nel contrarre i muscoli del pavimento pelvico mentre si urina, per fermare il flusso di pipì. Una volta che hai percepito come si contraggono questi muscoli, puoi allenarli durante la giornata.
    • Prova a eseguire gli esercizi di Kegel durante le pause pubblicitarie, mentre guardi il tuo programma televisivo preferito;
    • Prova questi esercizi tre volte al giorno per tre/quattro giorni alla settimana;
  3. 3
    Prova ad aspettare più tempo fra una minzione e l'altra. Cerca di organizzare un piano di "visite al bagno" e di rispettarlo. Se ti accorgi che devi fare pipì ogni due ore, esercitati per arrivare a due ore e mezza nella settimana seguente.
  4. 4
    Non cedere a ogni minimo stimolo della minzione. Secondo gli esperti, resistere un po' allo stimolo ti permette di dilatare leggermente la vescica. Prova ad aspettare 5-15 minuti, per capire se l'urgenza passa prima di andare in bagno.

Avvertenze

  • Se hai spesso bisogno di andare in bagno con urgenza o hai problemi di incontinenza, vai dal tuo medico di famiglia. Ci sono farmaci, esercizi e cambiamenti dello stile di vita che ti aiutano a controllare la vescica.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Hold in Pee when You Can't Use the Bathroom, Français: vous retenir de faire pipi si vous ne pouvez pas aller aux toilettes, Español: aguantar las ganas de ir al baño, Português: Controlar a Vontade de Fazer Xixi Quando Não Puder Ir ao Banheiro, Deutsch: Den Harndrang zurückhalten wenn du nicht auf Toilette gehen kannst, Русский: сдержать позыв к мочеиспусканию, если вы не можете воспользоваться туалетом, 中文: 在不能上厕所时憋住尿, Bahasa Indonesia: Menahan Rasa Ingin Berkemih saat Tidak Dapat Menggunakan Toilet, Nederlands: Je plas ophouden als je niet naar het toilet kunt, 한국어: 화장실에 갈 수 없는 상황에서 소변 참는 법, Tiếng Việt: Nhịn tiểu khi bạn không thể sử dụng nhà vệ sinh, العربية: احتباس البول عند عدم توفر الحمام, ไทย: อั้นปัสสาวะยามไม่มีห้องน้ำให้ใช้, Türkçe: Tuvalete Gidemeyince İdrar Nasıl Tutulur, 日本語: トイレが使えない時に尿を我慢する

Questa pagina è stata letta 125 687 volte.
Hai trovato utile questo articolo?