Scarica PDF Scarica PDF

Se cerchi di orientarti nella natura e non hai una bussola, non preoccuparti! Esistono dei modi per scoprire in quale direzione si trova il vero nord durante il giorno e la notte. Utilizzando come punti di riferimento il sole, le ombre e le stelle, non avrai problemi a trovare il nord e dirigerti sulla strada giusta.

Metodo 1 di 4:
Utilizzare il Metodo dell'Ombra e del Bastoncino di Giorno

  1. 1
    Cerca un bastoncino dritto lungo almeno 60 cm. Se ti trovi in mezzo alla natura, probabilmente avrai a disposizione molti rami. Un bastoncino dritto lungo almeno 60 cm proietterà un'ombra netta e visibile, che ti permetterà di trovare la giusta direzione. In generale, più il legno sarà lungo, più lo sarà anche l'ombra, il che ti aiuterà a renderla più visibile.[1]
    • Lo spessore del legno può variare, ma un bastoncino di circa 1 cm di diametro andrà bene nella maggior parte delle situazioni. Se il cielo è coperto, con un bastone più spesso otterrai un'ombra più visibile.

    Nota: questo metodo richiede un bastoncino dritto. Se ne userai uno curvo o storto, non troverai la direzione giusta perché l'ombra non sarà dritta.

  2. 2
    Infila il bastoncino in un punto piatto e sgombro del terreno. Inseriscilo in modo che sia perfettamente dritto. Se la superficie è dura, scava un buco con un coltello o un altro strumento che hai a disposizione. Nota l'ombra del legno, che userai per orientarti.[2]
    • Usa rocce o terra per tenere il bastoncino dritto.
    • È importante che l'ombra venga proiettata su una superficie piana, priva di erba e altra vegetazione. Se il terreno è irregolare o erboso, l'ombra sarà distorta. Se necessario, libera una zona del terreno.
  3. 3
    Metti una pietra all'estremità dell'ombra. Questa roccia segna la posizione originale dell'ombra. Ti servirà quando il sole si sposterà nel cielo, perché farà lo stesso anche l'ombra.[3]
    • Dato che il sole si muove nel cielo da est a ovest, l'ombra viene proiettata nella direzione opposta. Questo significa che la posizione originale dell'ombra è il punto di riferimento più a ovest.
  4. 4
    Attendi 20 minuti. In questo modo, il sole si sarà spostato nel cielo. Se l'ombra non si è ancora mossa visibilmente dopo 20 minuti, aspettane altri 10.[4]
    • Se non hai modo di calcolare il tempo che passa, ti basta tenere d'occhio l'ombra. Quando noti che si è spostata, segna la nuova posizione e continua.
  5. 5
    Segna la nuova posizione dell'ombra. Mentre il sole si muove, l'ombra procederà verso est. Piazza un sasso o un bastoncino all'estremità dell'ombra nella nuova posizione, in modo da segnarla.[5]
    • Ricorda: usa qualcosa che non venga soffiato via dal vento. Se perderai i riferimenti di entrambe le posizioni dell'ombra, dovrai ricominciare.
  6. 6
    Traccia una linea retta tra i sassi. Dato che il sole si sposta a ovest nel cielo, la nuova posizione dell'ombra sarà più a est. Collegando le due pietre crei una linea in direzione est-ovest, il primo passo per trovare il nord.[6]
    • Per collegare i due sassi, puoi tracciare una linea retta nella terra o disporre un bastoncino dritto tra i due.
  7. 7
    Segna una "O" nella posizione iniziale ed "E" in quella nuova. In questo modo, creerai una bussola e non dimenticherai i punti cardinali.[7]
    • Ricorda che le direzioni della bussola sono nord, est, sud e ovest, in senso orario. Se ti capita di dimenticarle, memorizza la frase "Nessuno È Sempre Orientato", uno strumento mnemonico che ti aiuterà a ricordare i punti cardinali.
  8. 8
    Metti il piede sinistro sulla "O" e quello destro sulla "E" per trovare il nord. Una volta assunta questa posizione, dritto davanti a te avrai il nord e alle tue spalle il sud. In questo modo, hai completato la bussola. Il nord verso cui guardi è quello vero, perché hai usato il sole invece del campo magnetico della Terra.[8]
    • Se vuoi avere dei punti di riferimento per queste direzioni, segna una "N" davanti a te e una "S" dietro di te.
    • Questo metodo funziona nell'emisfero nord e in quello sud allo stesso modo. L'unica differenza è che nell'emisfero settentrionale il sole si troverà dietro di te, mentre in quello meridionale lo vedrai davanti.[9]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Usare un Orologio Analogico e il Sole

  1. 1
    Togliti l'orologio e tienilo davanti a te. Osserva bene il quadrante e dove puntano le lancette delle ore e dei minuti.[10]
    • Per questo metodo, devi usare un orologio analogico, cioè deve avere una lancetta delle ore e una dei minuti; uno digitale non funzionerà.
  2. 2
    Punta le ore verso il sole se ti trovi nell'emisfero nord. In questo emisfero, il sole punta a sud. Per cominciare a trovare la linea nord-sud, allinea la lancetta delle ore dell'orologio verso il sole.[11]
  3. 3
    Trova il punto medio tra la lancetta delle ore e le 12. Nell'emisfero nord, questo punto segna la linea nord-sud. Il vero nord è il lato opposto al sole.[12]
    • Alcuni orologi analogici hanno una corona regolabile per trovare la direzione. Se il tuo modello ha questa caratteristica, puoi girare la corona in modo da portare una freccia su questo punto medio.
    • Nota che questo metodo non è perfetto, perché i fusi orari del mondo non sono sempre costanti. Potresti non riuscire a trovare il punto preciso del vero nord, ma conoscerai la sua direzione generale.
  4. 4
    Punta il simbolo delle ore 12 verso il sole se ti trovi nell'emisfero sud. Dopodiché, trova il punto medio tra la lancetta delle ore e le 12 per individuare la linea nord-sud.[13]
    • Nell'emisfero sud, il vero nord è dalla parte del sole.
  5. 5
    Usa come riferimento l'1 invece delle 12 se è in vigore l'ora legale. In base al periodo dell'anno e alla nazione in cui ti trovi, potrebbe essere in vigore l'ora legale. Il metodo funziona allo stesso modo, ma dato che esiste una differenza di un'ora, dovrai usare l'1 invece delle 12.[14]
    • Ricorda che l'ora legale va da marzo a novembre nelle nazioni che la adottano.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Trova la Stella Polare nell'Emisfero Nord

  1. 1
    Trova la costellazione del Grande Carro. Nota anche come Orsa Maggiore, questa costellazione è fondamentale per trovare la Stella Polare, che mostra la direzione del vero nord nell'emisfero settentrionale. Si tratta di una costellazione molto grande, facile da individuare nelle notti terse.[15]
    • Il Grande Carro somiglia a un carro di grandi dimensioni ed è composto da alcune delle stelle più luminose del cielo. Cerca il gruppo di stelle che ha questo aspetto.
    • Contrariamente a quanto si crede, la Stella Polare non è la più luminosa del cielo. Sfrutta queste costellazioni per individuarla.
  2. 2
    Trova il bordo esterno del Grande Carro. La parte finale della costellazione, che somiglia alla parte posteriore di un carro, è composta da due stelle note come "Puntatori" perché puntano letteralmente verso la Stella Polare.[16]
  3. 3
    Traccia una linea immaginaria verso l'esterno, partendo dalle stelle indicate in precedenza. Questa linea dovrebbe estendersi dalla punta del carro. La Stella Polare si trova alla fine di questa linea.[17]
    • La Stella Polare forma la fine della parte lineare del Piccolo Carro ed è la stella più luminosa della costellazione. Quando pensi di aver individuato la stella che cerchi, guardati intorno e nota se appartiene di una piccola costellazione a forma di carro. In quel caso, l'hai trovata.
  4. 4
    Osserva direttamente la Stella Polare. Quando sei rivolto verso questa stella, stai guardando verso il vero nord. Puoi sfruttare questa informazione per trovare gli altri punti cardinali.[18]
    • Ricorda che se sei rivolto a nord, le altre direzioni da destra a sinistra sono est, sud e ovest.
  5. 5
    Stima la distanza se il cielo è coperto. In alcuni casi, il clima non ti permette di usare questo metodo. In una situazione simile, puoi comunque trovare il Grande Carro e stimare la distanza verso la Stella Polare.[19]
    • La Stella Polare è all'incirca a una distanza pari a sei volte quella tra le due stelle puntatrici. Osserva lo spazio che le divide, poi moltiplicalo per sei. In questo modo, conoscerai la posizione approssimata della Stella Polare.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Orientarsi con le Stelle nell'Emisfero Sud

  1. 1
    Trova la costellazione della Croce del Sud. Se ti trovi nell'emisfero meridionale, la Stella Polare non ti aiuterà a orientarti. Al contrario, devi cercare il vero sud usando la Croce del Sud che è sempre visibile nell'emisfero australe.[20]
    • Questa costellazione è composta da 4 stelle luminose che formano un aquilone.
  2. 2
    Trova le stelle di riferimento. All'esterno della Croce del Sud esistono altre due stelle, estremamente luminose, che puoi usare come guida: sono quasi parallele alle due stelle più vicine della costellazione.[21]
    • Le stelle di riferimento sono alcune delle più luminose dell'emisfero sud. Se non riesci a trovare la Croce del Sud, puoi iniziare da quelle stelle.
  3. 3
    Traccia una linea immaginaria verso il basso dall'asse più lungo della Croce del Sud. Due delle stelle della costellazione, Gacrux e Acrux, sono le più distanti tra loro. Partendo dall'alto, immagina una linea che si estende tra queste due stelle e continua verso il basso con la stessa inclinazione.[22]
    • Tieni un bastoncino dritto davanti a te per visualizzare più facilmente una retta.
    • In base al periodo dell'anno, questa linea può arrivare a terra, perché le costellazioni ruotano insieme alla Terra.
  4. 4
    Traccia una linea immaginaria dal punto medio tra le stelle di riferimento. Proprio come hai individuato una linea che parte dalla Croce del Sud, adesso immagina una linea dal punto medio tra le due stelle di riferimento verso l'esterno. Questa linea dovrebbe intersecare quella che hai individuato in precedenza. Il punto di intersezione è il vero sud.[23]
    • Usa un elemento naturale facile da riconoscere come punto di riferimento. Per esempio, un albero di grandi dimensioni lontano da te può trovarsi in corrispondenza delle 2 linee, indicando dove si trova il vero sud.
  5. 5
    Girati di 180°, portando la schiena verso sud per trovare il vero nord. Una volta trovato il vero sud, ti basta rivolgerti nella direzione opposta per individuare il vero nord. Assicurati di ruotare esattamente di 180°, altrimenti non guarderai verso il vero nord.[24]
    Pubblicità

Consigli

  • Ricorda: se ti sei perso nella natura, il miglior consiglio per sopravvivere è restare dove sei. Questo permette ai soccorritori di trovare più facilmente la tua posizione e di condurti in salvo. Se continuerai a muoverti, i soccorritori dovranno inseguirti, ritardando le operazioni di salvataggio.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Accendere un Fuoco senza Accendino o FiammiferiAccendere un Fuoco senza Accendino o Fiammiferi
Usare la Bussola
Sopravvivere all'Attacco di uno SqualoSopravvivere all'Attacco di uno Squalo
Montare una Tenda da Campeggio
Fare il Bagno NudiFare il Bagno Nudi
Preparare la Borsa per la SpiaggiaPreparare la Borsa per la Spiaggia
Costruire una MeridianaCostruire una Meridiana
Defecare all'ApertoDefecare all'Aperto
Tuffarsi da una ScoglieraTuffarsi da una Scogliera
Creare un Buon Fuoco di Carbonella senza Usare del Liquido InfiammabileCreare un Buon Fuoco di Carbonella senza Usare del Liquido Infiammabile
Costruire una Tenda Indiana TepeeCostruire una Tenda Indiana Tepee
Evitare Punture d'Insetti durante il SonnoEvitare Punture d'Insetti durante il Sonno
Costruire un Bastone da PasseggioCostruire un Bastone da Passeggio
Costruire un'AmacaCostruire un'Amaca
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 87 560 volte
Questa pagina è stata letta 87 560 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità