Come Trovare il Proprio Talento

3 Parti:Scoprire i Tuoi TalentiDiventare CreativoColtivare il Talento

Per tutta la tua vita ti hanno inculcato certe idee, ma è giunta l'ora di fare un passo indietro e ripensare ai tuoi talenti. Una persona può avere un talento artistico, tecnico, mentale, fisico, personale o sociale. Puoi essere un introverso talentuoso, o un estroverso talentuoso. Questa tua dote non deve per forza essere redditizia, utile o convenzionale, ma ti apparterrà sempre e comunque, sarà parte integrante della tua personalità. Imparare a cercare adeguatamente i propri talenti e coltivarli, trasformandoli in competenze e abilità concrete, sono azioni che richiedono più di qualche sforzo. Tuttavia, farlo creativamente ti permetterà di esplorare capacità naturali e scoprire talenti innati.

Parte 1
Scoprire i Tuoi Talenti

  1. 1
    Smetti di aspettare che i talenti compaiano magicamente da soli. Se non provi a suonare la chitarra, come puoi essere sicuro di non esserne capace? Lo stesso vale per didgeridoo, lavoro a maglia, badminton e canto tuvano. Trova un'attività che reputi cool e scopri tutto quello che c'è da sapere al riguardo. Cerca di capire cosa richiede e se hai le caratteristiche giuste per dedicartici. Ricorda che chi non risica non rosica. Puoi riuscire a scoprire per cosa sei portato solo quando superi i tuoi limiti e drizzi le antenne per cercare attivamente nuove esperienze. Affronta gli ostacoli e mettiti alla ricerca di sfide per sapere quali sono le tue abilità e talenti innati nascosti.
    • Provare qualcosa di nuovo una volta alla settimana deve essere un obiettivo di primaria importanza. Probabilmente non scoprirai domani stesso un'attività per la quale sei particolarmente portato. D'altro canto, magari un giorno prendi in mano la chitarra e scopri di sentirti perfettamente a tuo agio con questo strumento, deciso a volerne sapere di più. Magari ti rendi conto che sei bravissimo a comunicare con gli animali che vivono in un rifugio. Come avresti potuto saperlo senza fare esperienza? Magari ti metti davanti al flipper del bar sotto casa e ti accorgi di essere un asso giocando a Star Trek: The Next Generation. È questo il punto di partenza per capire cosa fa al caso tuo [1].
    • Esci di casa e sbucciati letteralmente le ginocchia. Prova avventure ed esperienze nel mondo reale. Fai un tentativo con diversi sport o hobby all'aria aperta, quali pesca, escursionismo e scalate, per capire se hai un talento che finora non hai sfruttato o un istinto naturale.
  2. 2
    Prova qualcosa di facile. Cosa ti viene naturale? Cosa fai senza nemmeno stare lì a pensarci? Cosa ti piace? Considera le tue ossessioni e i tuoi interessi per risalire al tuo talento. Se trascorreresti giornate intere a disegnare, leggere o ballare, è inutile perdere tempo sperando di diventare un cuoco provetto. Concentrati sulle capacità che hai e su quello che ti riesce facile.
    • Se vai a scuola, quali sono i compiti che svolgi senza problemi? Cosa ti preoccupa di meno? Potrebbero essere indizi per scoprire i tuoi talenti naturali.
    • Presta attenzione a quello che gli altri notano di te. Spesso capita che la gente abbia intuizioni perspicaci sulle capacità degli altri, mentre magari i diretti interessati non ne hanno la più pallida idea. Chiedi a parenti, amici e insegnanti di aiutarti a capire cosa ti riesce facile.
  3. 3
    Prova esperienze che ti mettono in difficoltà. Sei terrorizzato alla sola idea di salire su un palcoscenico o parlare davanti a un pubblico? Scrivere una storia e finirla? Prendi il microfono o rimani seduto finché non avrai concluso un racconto. Fai quello che ti spaventa. Qual è il talento che sogni di avere? Cosa ti piacerebbe fare con naturalezza, senza sforzo? Affronta le sfide più ardue e scopri cosa ti manca per diventare bravo.
    • Inizia a imparare tutto quello che puoi riguardo a diversi talenti e abilità per capire se un'attività fa al caso tuo o meno. Non avere pregiudizi. Suonare la chitarra elettrica come Hendrix sembra impossibile. Tuttavia, se non sai distinguere l'accordo di Sol dalla tecnica del flatpicking, come fai a conoscere il vero motivo di tale difficoltà?
    • James Earl Jones, doppiatore di Darth Vader nonché noto attore shakespeariano, ha una voce profonda e che incute rispetto. Molti non sanno che da bambino soffriva di una grave forma di balbuzie. Era terrificato quando doveva parlare di fronte al resto della classe. Ha imparato a esprimersi bene solo affrontando questa paura. Oggi, è ampiamente riconosciuto come una delle voci più belle al mondo.
  4. 4
    Segui la scia delle tue ossessioni. Generalmente, quali sono gli argomenti di cui parli in continuazione, sfinendo gli altri? Da cosa devono tirarti via con la forza? Usa le cose che ti ossessionano per scoprire abilità e talenti nascosti sotto la superficie.
    • Pur essendo ossessionato da un hobby che difficilmente può essere associato a un talento, come guardare la televisione o film, non demordere. Magari sai cogliere intuitivamente le diverse angolazioni di una cinepresa e hai un talento naturale per la regia. Magari sei bravo a raccontare storie o analizzare racconti. Tutti i critici cinematografici iniziano la propria carriera nello stesso modo. Canalizzano la propria ossessione nei confronti della storia del cinema studiandola e facendone un lavoro.
  5. 5
    Tieni traccia dei tuoi piccoli successi. Se pensi di non aver alcun talento, magari succede perché tendi a trascurare quello che ti riesce bene. Prova a prestare particolare attenzione ai successi, piccoli o grandi che siano, per individuare le tue doti naturali. Pensa creativamente: queste esperienze potrebbero relazionarsi a competenze e abilità più significative.
    • Magari hai semplicemente organizzato una festa che per giorni è stata sulla bocca di tutti. Certo, ti sembra tutto fuorché un talento, ma se sai relazionarti agli altri, pianificare e organizzare, allora rallegrati pure di questo successo. Forse hai competenze alla leadership e manageriali che in futuro si dimostreranno utili.
  6. 6
    Ignora la televisione. I talent show danno definizioni molto limitate del talento. Se non sei un giovane avvenente con una storia strappalacrime rigorosamente costruita a tavolino e una voce potente, non sei nessuno. Ed è questo quello che vogliono far credere i programmi del genere. Non è così. Avere talento non vuol dire essere famoso, bello o un artista nato. Significa essere dedito a quello che fai, pensare in maniera creativa e prestare attenzione ai dettagli. Significa avere una curiosità insaziabile e trasformare le capacità innate in competenze solide. Devi solo trovarle.

Parte 2
Diventare Creativo

  1. 1
    Fai un quiz per esaminare la tua personalità. Questi test spesso vengono usati a scuola o presso le agenzie di orientamento al lavoro e aiutano a scoprire le proprie capacità naturali. Possono dare una mano a trovare anche il proprio talento. Saperne di più sulle tue inclinazioni innate nei confronti di certi atteggiamenti, idee e comportamenti può aiutarti a scoprire le tue doti. Questi test non individuano le abilità in sé e per sé, ma possono offrire un tassello per comporre il puzzle.
    • Uno dei test più famosi è il Myers-Briggs, che suddivide le persone in base a 16 tipi di personalità diverse e si fonda sulla teoria dei tipi psicologici di Carl Jung. È possibile ottenere un risultato a seconda delle risposte date a una serie di domande [2].
    • Il Keirsey Temperament Sorter separa le persone in base a vari temperamenti, i quali vengono individuati a seconda delle risposte personali di fronte a diverse situazioni e domande. È disponibile online [3].
  2. 2
    Parla con amici e parenti. Uno dei modi migliori per capire quali sono i tuoi talenti nascosti è discuterne con la gente che ti conosce meglio. Tendiamo a trascurare le nostre capacità e sminuire le nostre doti, quindi spesso non ci rendiamo nemmeno conto del nostro potenziale. Se sei abbastanza fortunato da avere amici e familiari che tengono a te, non avranno problemi a farteli notare.
  3. 3
    Per farti un'idea dei tuoi talenti, esamina sia i tuoi punti di forza sia quelli deboli. Puoi immaginare che un talento sia una sorta di superpotere innato, un qualcosa che ti viene naturale e che fai sembrare facile. D'altra parte, puoi anche pensare al talento come alla capacità di superare un ostacolo. Blind Willie Johnson era un chitarrista particolarmente talentuoso perché era cieco? James Earl Jones è diventato un bravo attore grazie alla balbuzie? Michael Jordan ha iniziato a giocare meglio dopo essere stato escluso dalla squadra del liceo?
    • Non lasciare che i tuoi presunti difetti o le sfide ti impediscano di provare qualcosa di nuovo e maturare talenti. Se gli altri ti hanno fatto notare che certe tue caratteristiche intralciano lo sviluppo della tua personalità o delle tue capacità, prendile in considerazione. Pur essendo timido, potresti diventare un cantante rock acclamato da tutti? Pur essendo particolarmente basso, sapresti giocare bene a pallacanestro?
  4. 4
    Dai una definizione personale al talento. Qualcuno pensa che Hendrix sia il miglior chitarrista di tutti i tempi, eppure non era in grado di suonare pezzi classici perché non sapeva leggere la musica. Se si fosse messo d'impegno, magari ce l'avrebbe pure fatta. A ogni modo, molti musicisti tradizionali credono che Hendrix fosse un dilettante privo di talento. Sai andare in monopattino come un fuoriclasse? Il formaggio grigliato è il piatto che ti riesce meglio? Non lasciare che gli altri ti dicano che non è un “vero” talento.

Parte 3
Coltivare il Talento

  1. 1
    Impegnati per coltivare il talento e trasformarlo in una competenza concreta. Ryan Leaf era destinato ad avere un gran successo. Ottimo quarterback di football americano, finalista per il premio Heisman, secondo assoluto nel Draft NFL 1998. A distanza di anni, viene considerato una delle delusioni più grandi di tutti i tempi, perché non è stato in grado di migliorare e andare oltre. Avere un talento naturale non significa nulla se non sei disposto a lavorare sodo per affinare le tue capacità.
    • Trovato il tuo talento, immagina che sia un seme da piantare. Sei a un buon inizio, ma devi innaffiare la pianta, concimarla, eliminare le erbacce che le crescono intorno per assicurarti che cresca robusta. Ci vuole lavoro.
  2. 2
    Trova altra gente talentuosa. Ricorda il detto “Come il ferro affila il ferro, l'uomo affila l'uomo”. Una persona talentuosa può aiutare un'altra a diventarlo. Se hai una dote o speri solo di svilupparne una in un certo campo, circondati di individui in gamba e prendili come modelli comportamentali. Ispirati alle loro abitudini e al proprio modo di coltivare il talento. Impara tutto quello che puoi da loro.
    • Trova un mentore disposto a insegnarti qualcosa e guidarti nello sviluppo di nuove capacità. I chitarristi in erba hanno bisogno di buoni maestri oltre a YouTube. I cantanti che stanno sbocciando hanno bisogno di professionisti con cui esibirsi.
  3. 3
    Rispetta la complessità del tuo talento. Trasformarlo in una competenza concreta sarà difficoltoso. Più ne sai su un argomento, un compito o una capacità, più difficile diventa. Impegnati per informarti il più possibile sul campo. Accogli le sfide per padroneggiare il talento. Fai in modo che diventi speciale. Rendilo reale.
    • Per Magnus Carlsen, giocare a scacchi non è facile solo perché gli riesce bene per natura. È consapevole di quanto sia complicato il gioco. Più ne sai su un'attività, una capacità o un settore, più avrai da imparare. La strada non è mai in discesa.
  4. 4
    Pratica. Pur non avendo talento per suonare la chitarra, esercitarti due ore al giorno ti garantisce un gran miglioramento. Una persona che si impegna, che si tratti di uno sport, un'arte o un'altra attività, finirà sempre per avere più talento di una che non prende mai in mano uno strumento, un pennello o una penna. Insomma, il segreto è esercitarti. Il duro lavoro supera di gran lunga il talento, in ogni singolo caso.

Consigli

  • Mai arrenderti, anche quando sbagli.
  • Ricorda che nella vita è importante considerare tre “O”: devi approfittare delle opportunità che ti danno l'opzione di ottenere un cambiamento nella tua esistenza.
  • Cerca anche di essere paziente. Potrebbero volerci molti falsi inizi e tanto tempo prima di scoprire in cosa sei bravo.
  • Fai in modo di avere la mente aperta nella ricerca del tuo talento. Può capitare di scoprire doti non sospette.
  • Prova a fare tantissime esperienze e leggere molto. Se un'attività non ti convince affatto, lascia stare; se invece ti colpisce, esplorala in maniera approfondita.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Find a Talent, Español: encontrar un talento, Deutsch: Finde dein Talent, Português: Encontrar seu Talento, Русский: раскрыть в себе талант, Français: se trouver un talent, Nederlands: Je talent vinden, Bahasa Indonesia: Menemukan Bakat, Čeština: Jak objevit svůj talent, العربية: استكشاف مواهبك, ไทย: ค้นหาพรสวรรค์ในตัวคุณ, Tiếng Việt: Tìm kiếm tài năng của bản thân, 中文: 挖掘自己的才能

Questa pagina è stata letta 43 912 volte.

Hai trovato utile questo articolo?