Come Trovare l'Equilibrio tra la Vita Professionale e Quella Privata

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

In questo Articolo:Gestire il Proprio TempoStabilire dei LimitiGestire i Social NetworkLavorare da CasaTrovare l'Equilibrio tra la Cura dei Bambini e il Lavoro27 Riferimenti

In alcuni casi, mantenere in perfetto equilibrio la tua carriera professionale o accademica e la tua vita privata può diventare una vera sfida. Moltissimi adulti probabilmente devono ammettere che il lavoro o la scuola hanno un impatto sulle loro relazioni, sulla propria famiglia e viceversa. Trovare l'equilibrio tra vita professionale e privata può aiutarti a diventare più produttivo ed evitare di finire le energie. Per avere successo in questo esercizio di equilibrismo servono attenta pianificazione e preparazione, ma puoi farcela anche tu.

1
Gestire il Proprio Tempo

  1. 1
    Cerca di separare il lavoro e lo svago. Nell'era dell'apprendimento online e del lavoro da casa, è facile passare il tempo nella propria abitazione e occuparsi di tutto. Frequentare la scuola o lavorare da remoto può aggiungere persino maggiore flessibilità alla tua vita domestica. Tuttavia, il rovescio della medaglia è che il lavoro o la scuola possono introdursi nelle attività casalinghe e familiari. Non è facile dire di no al lavoro quando è sempre a portata di mano. Inoltre, senza una netta separazione tra casa e ufficio, non è semplice passare dalla vita professionale a quella privata.[1] Per contrastare questo problema, hai bisogno di un'area specificamente dedicata al lavoro.
    • Se lavori da casa o partecipi a un corso online, può esserti utile recarti in biblioteca, in un bar o in un centro per studenti e lavoratori da remoto. Al termine del tuo lavoro, puoi fisicamente lasciare quell'ambiente e favorire la transizione alla vita privata.
    • Se devi lavorare da casa, fai il possibile per dedicare un'area al lavoro. Puoi adibire una stanza a uso ufficio, o semplicemente un punto specifico, come il tavolo della cucina. Non preoccuparti se di tanto in tanto lavori anche da altre posizioni.
    • Se lavori in un ufficio tradizionale, assicurati di trovare un modo rilassante per passare dalla vita professionale a quella privata quando finisci la tua giornata lavorativa. Ad esempio, puoi passare il tempo necessario per tornare a casa ascoltando musica o un audiolibro, fermarti in palestra per un allenamento veloce o chiamare un amico per chiacchierare un po'.
  2. 2
    Fissa le tue priorità. Per restare in equilibrio sulla linea sottile che separa vita professionale e privata devi capire quali sono le tue priorità. In questo modo, nelle situazioni difficili o di emergenza, non avrai dubbi su che cosa è più importante per te.
    • Crea un elenco degli aspetti più importanti della tua vita. Naturalmente puoi includere elementi come famiglia, relazioni sentimentali, lavoro e spiritualità. Puoi anche inserire volontariato, attività fisica, mantenere una cerchia sociale e altre passioni.
    • Rileggi la lista e ordina le voci per importanza, partendo da quella più imprescindibile. Questa classifica è la rappresentazione delle tue priorità. Grazie a essa, puoi essere sicuro di impegnarti per rispettare queste priorità nei tuoi programmi quotidiani e settimanali.[2]
  3. 3
    Crea un programma e rispettalo. Se la tua settimana finisce in un attimo e non sei in grado di ricordare di quali attività ti sei occupato nei vari giorni, può esserti utile prendere appunti su tutto quello che fai per sette giorni.[3][4] Al termine della settimana, avrai un'idea più chiara di come organizzare i vari impegni scolastici/professionali e le attività personali nel tuo programma.
    • Può esserti particolarmente utile sviluppare un programma settimanale che prevede tutte le attività che svolgi regolarmente, come lavoro, lezioni, andare in chiesa e attività sociali oltre agli eventi occasionali. A quel punto, ogni sera prima di andare a dormire potrai stilare una lista di cose da fare per il giorno dopo, in base alle tue priorità.[5]
    • Per il programma giornaliero, dai la priorità alle tre attività più importanti che devi portare a termine (oltre a lavorare o andare a scuola).[6] Può trattarsi di impegni professionali, come lavorare a una presentazione, o personali, come andare dal dentista o alla recita di tua figlia.
    • Potresti persino creare due liste separate se una ti va stretta; una con tre attività importanti per il lavoro/la scuola e una con tre impegni per la vita di casa. Potrai considerare produttivi tutti i giorni in cui avrai portato a termine queste 3 o 6 attività.
  4. 4
    Smetti di rimandare gli impegni. Questa cattiva abitudine è un grande ostacolo che può impedirti di trovare il giusto equilibrio. Potresti notare che inizi a confondere vita professionale e privata perché ti trovi sempre costretto a fare le cose all'ultimo minuto. Questo ti porta a finire di lavorare tardi o a essere distratto al lavoro dai tuoi impegni personali.
    • Un metodo per evitare di procrastinare è scrivere i motivi per cui ti sei iscritto a una certa scuola o per cui hai scelto una determinata carriera e via dicendo. Ad esempio, se desideri aiutare le persone, puoi completare le tue mansioni con la motivazione intrinseca di raggiungere il tuo obiettivo. Tieni la lista a portata di mano nel tuo ufficio e leggila nei momenti in cui ti senti poco motivato.
    • Un altro modo per evitare la procrastinazione è suddividere i grandi progetti in attività più piccole. Così gli impegni più difficili sembreranno meno spaventosi e troverai sempre maggiore motivazione man mano che completerai le parti più piccole.
  5. 5
    Elimina le distrazioni. Saresti sorpreso da quanto tempo e produttività ti fanno sprecare le distrazioni. Delle ricerche stimano che le persone perdono circa 20 minuti ogni ora per gestire distrazioni non pianificate. Come risultato, sprechiamo circa due ore tutti i giorni a cercare di ritrovare la concentrazione dopo esserci distratti.[7] Se riesci a ridurre al minimo le distrazioni nella vita professionale, puoi evitare che questa interferisca costantemente con quella privata. Prova i consigli seguenti per eliminare le distrazioni:[8]
    • Concentrati sulle attività importanti invece che su quelle urgenti; non adottare più un approccio reattivo, ma uno proattivo.
    • Disattiva le notifiche del cellulare e del computer.
    • Crea un ambiente di lavoro pulito e ordinato.
    • Metti via il telefono.
    • Chiudi tutti i programmi che non usi attivamente.
    • Prendi dell'acqua, qualcosa da mangiare o vai in bagno durante le soste prestabilite, in modo da ridurre al minimo le pause fisiologiche.
  6. 6
    Usa l'inventiva. A prescindere dal tuo impegno, ci saranno alcune situazioni in cui una delle parti della tua vita richiederà maggiore attenzione. Impara a essere creativo e a trovare modi per occuparti della priorità più urgente senza trascurare le altre.
    • Ad esempio, magari è un periodo in cui sei sempre costretto a fare straordinari e non esci mai con la tua compagna. Una sera puoi impegnarti ad accendere le candele durante la cena o a scegliere un film da guardare sul divano. Queste attenzioni non ti portano via troppo tempo e possono aiutare la tua partner a non sentirsi trascurata.
    • Potresti avere la possibilità di rinunciare ai progetti più grandi o di dividere il tempo con un collega per alleggerire il tuo carico di lavoro e trovare più tempo per la tua relazione sentimentale e per la famiglia. Se non puoi permetterti di lavorare meno, organizzati in modo da passare la pausa pranzo al parco con la famiglia o portala ai pranzi aziendali.

2
Stabilire dei Limiti

  1. 1
    Valuta la tua situazione. Per quanto tu possa impegnarti a trovare un equilibrio, in alcune situazioni la commistione di vita privata e professionale è necessaria, specie se hai dei figli. Considera le due parti della tua vita per individuare le situazioni in cui si incroceranno. Pensa alla tua famiglia e alle tue responsabilità personali. Quanto spesso quelle persone e quelle responsabilità richiedono la tua attenzione mentre stai lavorando?
    • Ad esempio, se hai bambini piccoli, spesso diventa necessario tenere conto delle loro esigenze quando pianifichi i tuoi impegni di lavoro. Allo stesso modo, se ti occupi in prima persona dei figli e lavori da casa, ci saranno occasioni in cui sarai costretto a fare una pausa perché uno dei bambini ha bisogno di qualcosa.
    • In alcuni casi può accadere che sia il lavoro ad avere la precedenza sulla tua vita privata. Ad esempio, se lavori come medico e sei reperibile, ti capiterà di dover annullare impegni personali per emergenze professionali.
  2. 2
    Proteggi la tua salute. Le esigenze delle altre persone al lavoro, a scuola o a casa possono rapidamente soffocare i tuoi bisogni fisici. Purtroppo, trascurare la propria salute può avere conseguenze gravi, ad esempio perdere giorni di lavoro o lezioni, oppure non poter partecipare a eventi familiari e sociali. Avere l'ansia di dover portare a termine tutto crea stress, che se non viene gestito bene, può avere effetti debilitanti sulla tua salute mentale e fisica.[9]
    • Per contrastare lo stress e dare benessere al tuo corpo svolgi attività fisica alcune volte a settimana. Puoi entrare nella squadra aziendale di calcetto, correre al parco con la tua compagna o iscriverti a una palestra.
    • Oltre all'esercizio fisico, puoi combattere lo stress facendo diversi pasti equilibrati tutti i giorni, dormendo abbastanza e dedicandoti agli interessi personali.[10]
  3. 3
    Difendi le tue passioni. Quando il lavoro, la scuola o i rapporti personali diventano troppo ingombranti, può capitarci di abbandonare hobby e interessi per accomodarli. Il problema è che rinunciare a quelle attività ci nega la possibilità di scaricare lo stress della vita professionale e di quella privata. Impegnati a proteggere il tempo che dedichi allo svago e continua a dare spazio alle attività sociali e ai passatempi che ti piacciono.[11]
    • Cerca di premiarti con una breve pausa per dedicarti a un hobby dopo aver portato a termine un obiettivo importante di lavoro.
    • Un altro modo per difendere le tue passioni è individuare dei momenti a esse dedicati nel tuo programma. Scrivi sulla tua agenda la lezione di chitarra o la riunione del club del libro come faresti per gli impegni professionali e familiari.
  4. 4
    Impara a dire "no". In principio questo può sembrarti scortese o egoista, ma con la pratica, ti accorgerai che rinunciare in modo selettivo a vari progetti e opportunità è davvero liberatorio. Accetta solo le richieste che soddisfano le tue priorità e che non limitano la tua vita già piena di impegni. Ecco come dire "no":[12]
    • Dimostra di aver capito l'importanza della richiesta dicendo "Sembra un'ottima opportunità, ma...".
    • Spiegati brevemente, ad esempio "In tutta onestà, si tratta di qualcosa che va oltre le mie competenze" oppure "Ho troppe scadenze incombenti".
    • Consiglia un'alternativa. Ad esempio, puoi dire "Non posso, ma conosco una persona perfetta per questo incarico".
  5. 5
    Rinuncia a qualcosa. Se il lavoro e gli impegni di casa si rubano costantemente tempo a vicenda, devi prendere la decisione di lasciare meno spazio a un ambito o all'altro. Se non lo farai, continuerai a sentirti stressato e infelice. Considera con attenzione la tua vita per capire quale lato ha bisogno dei limiti più netti.
    • Ricevi regolarmente chiamate che ti costringono a tornare al lavoro quando sei a casa? Il tuo capo ti sorprende sempre con attività da svolgere all'ultimo minuto? Puoi permetterti di lavorare di meno dal punto di vista economico? Se la risposta alla maggior parte di queste domande è "Sì", il lavoro sta invadendo la tua vita privata, ma potresti avere la possibilità di parlare con il tuo capo per ridurre le tue ore o il tuo carico di lavoro.[13]
    • Se sei una mamma in carriera, limitare le ore di lavoro può essere la chiave per sentirti più felice. Degli studi hanno dimostrato che in media le donne sono più felici quando limitano il lavoro per andare incontro alle esigenze della propria famiglia.[14]
    • La tua partner o tua moglie interrompono spesso la tua giornata di lavoro per problemi domestici o familiari non gravi? Le tue prestazioni professionali risentono del fatto che resti alzato fino a tardi per divertirti con gli amici e la tua compagna? Devi lasciare il lavoro per occuparti di commissioni o faccende di casa? Se la risposta a una di queste domande è "Sì", la tua vita privata probabilmente incide negativamente sulle tue capacità al lavoro. Devi decidere se hai bisogno di imporre dei limiti alle persone che troppo spesso interferiscono con la tua carriera.

3
Gestire i Social Network

  1. 1
    Crea profili professionali e privati separati. I social media sono diventati una parte integrante della vita domestica e lavorativa di molte persone e questo rende ancora più difficile separare le due sfere. Se sei attivo su internet in entrambi i campi della tua vita, è importante creare una distinzione tra i due, in modo da controllare meglio che cosa condividi con il mondo da una parte e dall'altra.
    • Molte persone usano LinkedIn per i rapporti di lavoro o accademici e Facebook o Instagram per restare in contatto con amici e parenti.[15]
  2. 2
    Decidi con chiarezza come gestire le informazioni professionali e quelle personali.[16] Se lavori da casa, devi conoscere le politiche aziendali sulla separazione dei dati personali e di lavoro. Alcune società offrono ai loro dipendenti dispositivi (ad esempio telefoni o computer) completamente separati da usare per lavoro. Altre consentono l'utilizzo dei dispositivi personali.
    • Scopri quali sono le linee guida della tua azienda a questo proposito. Inoltre, assicurati di avere copie di backup di tutti i dati personali, come contatti, foto e brani musicali.
  3. 3
    Stabilisci momenti specifici in cui essere attivo su internet.[17] Se i social fanno parte della tua vita professionale, potresti trovarti a passare più tempo online di quanto è necessario per il tuo lavoro. Accedere molte volte al giorno o tutte le volte che vedi una notifica è un'abitudine che interferisce negativamente sia con la tua vita professionale che con quella privata.
    • Prendi la decisione di isolarti per un paio d'ore tutti i giorni. In alternativa, dedica un breve periodo ai contatti con gli amici e con chi ti segue su internet, poi non accedere più per tutto il giorno.

4
Lavorare da Casa

  1. 1
    Cerca di rispettare un orario fisso. Non è facile mantenere lo stesso orario di lavoro tutti i giorni quando lavori da casa, ma seguire un programma regolare può aiutarti a mantenere separati vita professionale e privata.[18][19] Scegli un orario realistico e rispettalo. Ad esempio, potresti decidere di lavorare dalle 8:00 alle 16:30 da lunedì a venerdì.
    • Non lasciare che le ore di lavoro invadano il tuo tempo personale. Quando è l'ora di smettere, spegni il computer e alzati dalla poltrona del tuo "ufficio".
    • Scegli un programma che si adatta bene alla tua vita privata. Ad esempio, evita di lavorare durante i fine settimana se ci sono altre attività a cui vuoi dedicarti.
  2. 2
    Vestiti per andare a lavorare anche quando sei a casa. Cambiati e mettiti vestiti professionali di giorno e informali di sera. Se ti alzi da letto e ti siedi davanti al computer in pigiama, diventa più difficile iniziare la giornata di lavoro. Lo stesso si può dire di chi continua a stare vestito in giacca e cravatta di sera.[20]
    • Cerca di alzarti circa 30-60 minuti prima di iniziare a lavorare, in modo che tu abbia il tempo di prepararti.
    • Assicurati di levarti gli abiti da lavoro quando è il momento di rilassarti. Ad esempio, puoi metterti il pigiama o dei jeans e la tua maglietta preferita.
  3. 3
    Fai la pausa pranzo. Quando lavori in ufficio, una pausa per il pranzo è necessaria e potrebbe persino esserci qualcuno che ti ricorda quando devi prenderla. Al contrario, se lavori da casa, può essere difficile ricordare di fermarsi per mangiare e potresti essere tentato di non interrompere il lavoro o di mangiare alla scrivania. Evita di prendere questa cattiva abitudine e fissa delle pause pranzo obbligatorie nelle tue giornate.[21]
    • Fissa l'inizio e la fine della pausa pranzo per tutti i giorni. Ad esempio, potresti decidere di fermarti tutti i giorni dalle 13:00 alle 13:30.
    • Chiedi a un parente o alla tua partner di ricordarti quando devi fermarti per il pranzo. Se hai paura di dimenticarti di mangiare, fatti aiutare da qualcuno che ti venga a prendere nel momento delle pause.
  4. 4
    Imponiti di non occuparti dei lavori di casa. Potresti essere tentato di sistemare qualcosa per la casa durante le pause o le telefonate di lavoro, ma questo può rendere meno netta la separazione tra vita professionale e quella privata.[22][23]
    • Cerca di evitare di occuparti dei lavori di casa o di qualsiasi altra cosa non legata alla tua vita professionale fino al termine della giornata di lavoro. Se noti che c'è qualcosa da fare in casa, scrivilo su un blocco note e pensaci quando avrai finito di lavorare.
    • Ricorda che tutti siamo diversi. Ad esempio, se per te piegare il bucato è un'attività rilassante, fallo pure durante le pause!
  5. 5
    Premiati alla fine della giornata. È importante trovare metodi semplici per ricompensarti per una dura giornata di lavoro. Puoi fare una passeggiata all'aperto, bere una tazza di tè, parlare con un amico o svolgere qualsiasi altra attività gradevole che segna la fine del lavoro.[24]
    • Prendi in considerazione l'idea di svolgere attività sociali alla fine del giorno. Lavorare da casa può essere alienante, quindi è importante trovare dei modi per interagire con altre persone. Puoi farlo parlando con la tua compagna, incontrando degli amici per prendere un caffè o seguendo un corso serale di aerobica.

5
Trovare l'Equilibrio tra la Cura dei Bambini e il Lavoro

  1. 1
    Considera di seguire un programma più flessibile. Non tutti possono permettersi di avere orari fissi, specie chi ha bambini piccoli. In alcuni casi dovrai abituarti a svolgere il tuo lavoro 5-10 minuti alla volta, in modo da poter rispondere alle esigenze dei tuoi figli oppure a lavorare di sera per portare a termine quello che non sei riuscito a fare di giorno.
    • Potresti anche essere costretto a orari insoliti per trovare l'equilibrio tra vita professionale e privata anche se lavori da casa. Ad esempio, se devi prenderti cura di bambini piccoli mentre lavori, potresti dover proseguire un'ora o due dopo che sono andati a letto o dopo che la tua compagna è tornata a casa di sera.[25]
    • Assicurati di chiedere al tuo datore di lavoro o al tuo cliente se sei autorizzato a seguire orari più flessibili per gestire le esigenze dei tuoi figli. Potresti non avere il lusso della flessibilità se il tuo datore di lavoro si aspetta di trovarti sempre disponibile in alcune ore del giorno. Se invece sei un libero professionista, potresti essere in grado di lavorare quando ne hai la possibilità, di giorno o di notte.
  2. 2
    Sfrutta le possibilità di assistenza all'infanzia. Chiedere a qualcuno di guardare i tuoi figli per un paio d'ore tutti i giorni può essere un ottimo modo per portare a termine le tue mansioni. Se hai dei nonni disponibili o altri parenti in grado di prendersi cura dei tuoi bambini per un po' di tempo tutti i giorni, sfrutta questo vantaggio.
    • Considera la soluzione migliore per te e per chi si occupa dei bambini. Ad esempio, i tuoi genitori potrebbero venire a casa tua, oppure potresti lasciare i tuoi figli a giocare con la nonna per un paio di giorni a settimana.
    • Anche un babysitter affidabile è un'ottima scelta se puoi permetterti di pagare qualcuno che si prenda cura dei tuoi figli. Se non conosci un babysitter di cui ti fidi, chiedi una raccomandazione ad amici e parenti.
  3. 3
    Usa delle scatole piene di giocattoli per far divertire i tuoi figli mentre lavori. Se non c'è nessuno che può occuparsi dei tuoi bambini mentre lavori durante il giorno, spesso dovrai trovare altri metodi per tenerli impegnati.[26] Un modo per farlo è riempire una scatola di oggetti divertenti in modo che non si annoino mai anche se non puoi dar loro attenzioni.
    • Riempi una scatola con giocattoli e strumenti che facciano divertire tuo figlio mentre lavori. Ad esempio, puoi includere pastelli, argilla, un libro da colorare, adesivi, puzzle e altri giochi.
    • Prepara la scatola la sera precedente e tienila vicino alla tua zona di lavoro. Puoi usare una vecchia scatola di scarpe o un altro contenitore di dimensioni simili e riempirlo con i giocattoli del bambino. Aggiungi anche qualche sorpresa di tanto in tanto, come un nuovo libro da colorare o un nuovo pacchetto di adesivi.
    • Puoi persino creare delle scatole a tema. Ad esempio, se vuoi insegnare a tuo figlio i colori, puoi creare scatole con soli oggetti rossi, blu, eccetera. In alternativa, puoi scegliere come tema il film, il libro, il programma televisivo o il personaggio preferito di tuo figlio.
  4. 4
    Lavora nella stessa stanza con i tuoi figli. Si tratta di una buona idea, perché ti permette di tenerli sempre sotto controllo e farli divertire quando è necessario. Ad esempio, se lavori da casa, puoi creare una zona dedicata ai tuoi bambini mettendo un tappetino speciale per terra insieme ad alcuni dei loro giocattoli.
    • Potresti anche imparare a parlare e giocare con i tuoi figli mentre lavori. Non è facile riuscire a concentrarti sulle tue mansioni e considerare i tuoi bambini allo stesso tempo, ma con la pratica puoi sviluppare questa capacità.
    • Se hai un giardino con una zona in cui i bambini possono giocare o se vicino a casa tua c'è un parco giochi, puoi persino prendere in considerazione l'idea di lavorare all'aperto per un pomeriggio.[27]

Riferimenti

  1. https://www.bc.edu/content/dam/files/centers/cwf/research/publications/pdf/BCCWF_Telecommuting_Paper.pdf
  2. http://www.success.com/article/setting-priorities
  3. http://www.unco.edu/ASA/academic_tip_pdfs/Creating_Your_Ideal_Schedule.pdf
  4. http://sas.calpoly.edu/asc/ssl/timemgmt-schedules.html
  5. http://zenhabits.net/optimize-your-productivity-with-daily-weekly-routines/
  6. http://www.lifehack.org/articles/featured/back-to-basics-setting-priorities.html
  7. https://blog.asana.com/2015/07/workstyle-eliminatingdistractions/
  8. http://blog.highperformancelifestyle.net/eliminate-distractions/
  9. http://www.mentalhealthamerica.net/work-life-balance
Mostra altro ... (18)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.

Categorie: Il Mondo del Lavoro | Famiglia

In altre lingue:

English: Balance Your Professional and Personal Life, Español: equilibrar tu vida profesional y personal, Bahasa Indonesia: Menyeimbangkan Dunia Kerja dan Kehidupan Pribadi, Français: trouver un équilibre entre sa vie personnelle et professionnelle, Русский: сбалансировать профессиональную и личную жизнь, العربية: الموازنة بين حياتك المهنية والشخصية, Tiếng Việt: Cân bằng giữa sự nghiệp và gia đình, 한국어: 직장 생활과 사생활 사이의 균형을 찾는 방법, Nederlands: Je werk en privéleven met elkaar in balans brengen, ไทย: จัดสมดุลชีวิตและการทำงาน, 中文: 平衡工作和个人生活, Deutsch: Ein Gleichgewicht im Berufs und Privatleben finden, Português: Equilibrar a Vida Profissional e Pessoal

Questa pagina è stata letta 504 volte.
Hai trovato utile questo articolo?