Hai intenzione di trasferirti in Giappone? Essendo un Paese relativamente piccolo e densamente popolato, il mercato immobiliare è competitivo, dunque può essere una vera sfida trovare alloggio, soprattutto per gli stranieri appena arrivati che non sanno bene da dove iniziare. Per fortuna esistono molte soluzioni per chi è in cerca di un appartamento a breve o a lungo termine.

Parte 1 di 3:
Cercare Possibili Alloggi

  1. 1
    Usa un motore di ricerca [1] . Ne esistono di specifici per cercare appartamenti e alloggi disponibili in Giappone. Siti come Tokyo Room Finder e Japan Home Finder permettono di esaminare le case disponibili nella zona in cui si desidera risiedere.
    • Esistono agenzie immobiliari per stranieri che si dedicano specificamente ad aiutare le persone da poco arrivate in Giappone a trovare un alloggio. Per uno straniero è spesso difficile orientarsi nel tradizionale mercato immobiliare [2] .
    • I siti che aiutano a trovare casa e le pagine web delle agenzie immobiliari pubblicano numerosi annunci interessanti [3] .
  2. 2
    Comprendi la terminologia [4] . Molti siti usano delle abbreviazioni per descrivere le case. Ecco alcuni termini chiave da sapere:
    • La dicitura 1K indica un bilocale (camera da letto e cucina).
    • La dicitura 1DK indica un appartamento provvisto di una camera da letto, sala da pranzo e cucina.
    • La dicitura 2LDK indica un appartamento composto da due camere da letto, un soggiorno, una sala da pranzo e una cucina.
  3. 3
    Cerca un agente immobiliare [5] . Proprio come succede in altri Paesi, gli agenti immobiliari sono degli intermediari fra la domanda dei potenziali inquilini e l'offerta delle case disponibili. Le agenzie posseggono tutti i contatti necessari per aiutare un possibile affittuario a trovare l'alloggio che fa al caso suo. Se ancora non parli bene giapponese, ti sarà di aiuto farti accompagnare da un amico madrelingua per interpretare quello che ti viene detto [6] .
    • Solo gli appartamenti vuoti possono essere visitati dai potenziali affittuari [7] .
    • Le agenzie immobiliari solitamente si dedicano a quartieri specifici, quindi prima di scegliere un agente bisogna decidere in quale zona vivere.
    • Able è una nota agenzia immobiliare [8] .
  4. 4
    Paragona i canoni. Pur avendo intenzione di vivere in una zona specifica, prima bisogna esaminare bene le varie opzioni disponibili. Dal momento che le zone urbane giapponesi sono densamente popolate, è possibile trovare molteplici posti interessanti separati da distanze perfettamente percorribili a piedi.
    • I canoni di affitto variano parecchio a seconda della vicinanza al centro urbano. In centro variano fra i 100.000 e i 200.000 ¥ al mese. Fuori dal centro fra i 50.000 e i 150.000 ¥ al mese, in base alle dimensioni e al numero di stanze che possiede l'appartamento. Queste somme equivalgono rispettivamente a 850-1700 euro e a 400-850 euro.
    • Se devi osservare un budget, potresti provare ad affittare una camera nelle cosiddette jiko bukken, proprietà considerate contaminate in quanto precedentemente abitate da affittuari deceduti per cause non naturali. Dal momento che una casa potenzialmente infestata è più difficile da vendere, è possibile fare un buon affare [9] .
  5. 5
    Considera le soluzioni abitative a breve termine [10] . Se non ti fermerai per due anni interi (è questa la durata della maggior parte dei contratti di affitto), cerca delle sistemazioni a breve termine. Comprendendo le difficoltà comportate dalla ricerca di un alloggio in Giappone, agenzie come Leopalace21 e UR offrono affitti rinnovabili di settimana in settimana.
    • Leopalace21 assume persone in grado di parlare un inglese fluente, quindi è l'ideale per gli stranieri [11] .
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Firmare un Contratto

  1. 1
    Prepara i documenti di identità [12] . Il mercato immobiliare giapponese richiede diversi documenti per stipulare un contratto di affitto. Ecco che cosa ti servirà:
    • Una copia del passaporto (per gli stranieri).
    • Una copia della tessera di residenza.
    • Buste paghe recenti o estratto conto per dimostrare di avere la possibilità di pagare l'affitto [13] .
    • Un contatto di emergenza in Giappone, da chiamare qualora dovessero esserci dei problemi. Dovrebbe essere una persona giapponese in grado di garantire per te.
    • Verifica di impiego. Molte agenzie accettano un potenziale inquilino solo se può dimostrare di guadagnare una somma pari ad almeno il 300% del costo dell'affitto [14] .
    • Una lettera di referenze, un breve documento che conferma l'affidabilità di una persona. In questo modo il proprietario potrà assicurarsi ulteriormente della tua capacità di assumerti delle responsabilità.
  2. 2
    Cerca un garante. Per firmare qualsiasi contratto di affitto viene richiesto un garante, ovvero un soggetto che garantisca per te e che corra ai ripari qualora non potessi rispettare i termini dell'accordo. Il garante deve essere di nazionalità giapponese. Se non riesci a trovarne uno, ci sono agenzie che svolgono questa funzione in cambio di una cifra simbolica [15] .
  3. 3
    Considera tutte le spese [16] . Il mercato immobiliare giapponese è noto per i suoi numerosi costi. Se sei alla ricerca di un alloggio, potrebbe servirti una somma pari a sei mesi di affitto al solo scopo di riservarlo. Ecco alcuni dei costi da considerare:
    • Chukai Tesuryo, una somma non rimborsabile solitamente pari a un mese d'affitto da versare all'agente immobiliare.
    • Shikikin, una caparra che generalmente ammonta a due o tre mesi d'affitto [17] .
    • Reikin, ovvero una commissione da versare al proprietario. Contrariamente alla caparra, non è rimborsabile. È di solito pari a uno-due mesi d'affitto.
    • Tetsukeikin, una quota di prenotazione rimborsata non appena viene firmato il contratto. Permette di garantire all'agenzia che prendi sul serio l'accordo.
  4. 4
    Quando incontri il proprietario, cerca di avere un aspetto professionale. I giapponesi danno estrema importanza all'educazione, alla puntualità e alla cortesia. Se hai un appuntamento con il proprietario per discutere dell'accordo, devi sembrare un professionista rispettabile. Dovresti dunque, fra le altre cose, arrivare puntuale (o prima, se possibile) e vestirti come se si trattasse di un colloquio di lavoro.
    • Alcuni proprietari non affittano a stranieri o a persone che non siano di nazionalità giapponese perché credono che ciò possa causare incomprensioni. Se sei arrivato da poco, potrebbe essere particolarmente difficile trovare una sistemazione [18] . Purtroppo oggigiorno i casi di discriminazione passano inosservati in Giappone. Tuttavia, se pensi di esserne vittima per questioni razziali, dovresti comunque presentare un reclamo [19] .
    • Se hai difficoltà a trovare un proprietario disposto ad accettare stranieri, ti conviene rivolgerti a un'agenzia immobiliare specifica per cittadini di altre nazionalità.
  5. 5
    Firma il contratto di affitto. Trovato il posto giusto e un proprietario disposto ad affittarti la sua proprietà, firma il contratto. Leggilo a fondo e, se ancora non parli bene giapponese, chiedi a un amico di interpretarne il contenuto.
    • Prima di firmare il contratto, assicurati di avere tutti i soldi necessari per pagare le spese previste.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Abituarsi al Nuovo Appartamento

  1. 1
    Preparati alle differenze che esistono fra gli alloggi giapponesi e quelli occidentali [20] . Se vivi da poco nel Paese del Sol Levante, dovrai abituarti a diverse cose. Tanto per iniziare, gli appartamenti giapponesi tendono a essere molto più piccoli rispetto a quelli occidentali. Essendo i muri più sottili, i suoni e i rumori si diffondono con facilità. Inoltre, la maggior parte delle strutture più antiche non presenta i classici gabinetti occidentali, vi troverai toilette alla turca. Per chi si è trasferito da poco non è semplice abituarsi.
  2. 2
    Compra i mobili [21] . Molti appartamenti giapponesi non sono provvisti di mobili. Come succede in occidente, punti vendita come IKEA e siti come Craigslist sono perfetti per trovarne a basso costo. Inoltre, dal momento che diversi stranieri si fermano in Giappone per un periodo limitato, alcune agenzie immobiliari noleggiano i mobili per determinati intervalli di tempo, in questo modo non è necessario fare alcun acquisto.
  3. 3
    Impara le regole. I regolamenti e la disciplina svolgono un ruolo preponderante nella cultura giapponese. Ogni contratto di affitto dovrebbe indicare tutte le norme da rispettare. Se hai dei dubbi, parlane con il proprietario.
  4. 4
    Limita i suoni e i rumori. La società giapponese apprezza la pace e la serenità. È dunque impensabile ascoltare della musica ad alto volume o fare rumore durante il giorno o la notte. Se vuoi sfogarti e divertirti, puoi farlo in un posto pubblico. Una casa è un luogo per riposare piuttosto che per trascorrere il tempo libero.
  5. 5
    Sii gentile nei confronti degli altri inquilini. Per vivere senza problemi in un appartamento giapponese è di vitale importanza andare d'accordo con i vicini. Fai il possibile per trattarli con rispetto e vai incontro alle loro esigenze. Probabilmente ti riserveranno lo stesso riguardo.
    • Se hai intenzione di vivere in Giappone, ricorda che i giapponesi possono avere degli stereotipi sugli occidentali. Alcuni pensano che gli stranieri siano inutilmente volgari e rumorosi. Se ti dimostri il più educato possibile, li obbligherai a tornare sui propri passi.
    Pubblicità

Consigli

  • I contratti di affitto durano solitamente almeno due anni [22] .
  • Parlare bene giapponese è un grande vantaggio.

Pubblicità

Avvertenze

  • In ben pochi appartamenti è possibile tenere animali domestici. Se hai intenzione di portare con te il tuo amico a quattro zampe, trovare un alloggio sarà un po' più difficile [23] .
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 317 volte
Categorie: Destinazioni
Questa pagina è stata letta 2 317 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità