Come Trovare un Mentore

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Un mentore di solito è un counselor o un insegnante volontario che ti guida sul lavoro, a scuola o in altre aree della tua vita. A volte la mentorship (detta anche mentoraggio) è una relazione formale tra un professionista ed un novizio, e a volte è informale, come l’amicizia con modello di riferimento. Mentre la relazione di mentoraggio dipenderà strettamente da te, questo articolo è pensato per aiutarti a trovare potenziali mentori, e definire la vostra relazione. Continua a leggere per iniziare.

Metodo 1 di 3:
Parte Uno: Scegliere il Tipo di Mentore

  1. 1
    Cerca di capire il ruolo del mentore. Un buon mentore ti insegnerà a fare le cose, non le farà per te. Il mentore ti guida attraverso l’esempio. Per esempio, un mentore accademico potrebbe offrire trucchi, consigli ed esempi per mostrarti delle alternative valide per avere successo, ma non ti aiuterà a finire il tuo saggio di storia nei momenti di scarsa ispirazione vicini alla data di consegna. Questa è la differenza fra un tutor e un mentore. Un buon mentore farà queste cose:
    • Valuterà i tuoi punti di forza e quelli di debolezza
    • Ti aiuterà a capire la struttura e l’organizzazione del soggetto
    • Introdurrà nuove prospettive e correggerà gli schemi di pensiero sbagliati
    • Rafforzerà la tua abilità di prendere decisioni.
    • Ti aiuterà a familiarizzare con i trucchi del mestiere
    • Ti introdurrà importanti risorse e referenze utili.
    Consiglio dell'Esperto
    Archana Ramamoorthy, MS
    Archana Ramamoorthy, MS
    Direttrice Product Management

    Cerca qualcuno che può darti dei consigli a distanza. Archana Ramamoorthy, la Direttrice del Product Management nel Settore della Tecnologia presso la società Workday, dice: "Il tutoraggio è un modo per ottenere una prospettiva esterna su chi sei e sulle abilità su cui stai lavorando, ma non è necessario che il tuo mentore sia coinvolto giornalmente in ogni dettaglio."

  2. 2
    Il mentore accademico. Questo tipo di mentoring di solito consiste in sessioni a due con qualcuno che eccelle nella materia che stai studiando, ha tempo di offrirti i suoi consigli e si interessa al tuo successo accademico. Considera: Prendi in considerazione:
    • Professori, assistenti responsabili di facoltà
    • Studenti più anziani
    • Fratelli o altri familiari.
  3. 3
    Il mentore sportivo e ricreativo. Pensa a un mentore che eccelle nello sport che vuoi praticare. Mentre l’abilità atletica è fondamentale per un mentore sportivo, va preso in considerazione anche il lato umano della relazione in un contesto del genere. Un buon mentore calcistico sarà uno sportivo, un atleta intelligente e una persona completa, oltre ad essere un calciatore fenomenale. Prendi in considerazione:
    • Allenatori e assistenti
    • Giocatori esperti della tua squadra o di altre
    • Atleti professionali o in pensione.
    • Insegnanti
  4. 4
    Il mentore aziendale. Il mentore aziendale o professionale di solito è una figura di successo nel campo in cui vorresti sfondare, che sarà in grado di insegnarti i trucchi del mestiere, che si tratti di mercato azionario o della vendita di chitarre acustiche. Pensa a qualcuno che sa fare meglio di te quello che vorresti fare. Prendi in considerazione:
    • Colleghi e conoscenti
    • Un vecchio datore di lavoro, ma non quello attuale
    • Dipendenti con un’ottima reputazione
    Consiglio dell'Esperto
    Ken Koster, MS
    Ken Koster, MS
    Professionista Informatico

    Potrebbe essere più semplice trovare un mentore in un'azienda consolidata. Ken Foster, un software engineer, dice: "Una delle cose più ardue dell'avviare una compagnia quando sei agli inizi è che è importante ottenere un valido tutor per crescere davvero professionalmente. In base al tipo di startup a cui ti unisci, quella risorsa potrebbe non essere presente. Le aziende più vecchie e consolidate hanno tipicamente più opportunità in materia di tutoraggio e crescita professionale."

  5. 5
    Il mentore personale. Sviluppa una relazione con qualcuno che ammiri, non per quello che fa, ma per chi è e come lo fa. Pensa a delle persone a cui vorresti somigliare, senza una ragione precisa. Un mentore personale potrebbe essere:
    • Un vicino
    • Il barista del tuo locale preferito
    • La tua icona di stile
    • Qualcuno che viene in chiesa con te
    • Il ragazzo o la ragazza del negozio di dischi
    • Un membro di un’associazione di cui fai parte.
  6. 6
    Pensa a diversi modi di comunicare. Un mentore potrebbe essere un vicino o un compagno di classe che ammiri, ma anche qualcuno che non hai mai incontrato. Il famoso libro di Rainer Maria Rilke, Lettere ad un Giovane Poeta racconta la corrispondenza fra il famoso poeta (Rilke) e uno studente che gli spedì alcune poesie chiedendogli consiglio. Prendi in considerazione:
    • Persone di successo di cui hai letto e con i quali ti sei sentito in qualche modo collegato
    • Persone piuttosto popolari e avvicinabili sul web
    • Chiunque abbia alcuni dei requisiti del mentore, ma che non hai ancora incontrato di persona.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Parte Due: Trovare un Mentore

  1. 1
    Decidi quale sarà il ruolo specifico del tuo mentore. Scrivi i problemi o i requisiti che devi possedere in un campo o in una materia particolare. Potrebbe essere utile rispondere a queste domande:
    • Cosa vorresti imparare?
    • Cosa cerchi in un mentore?
    • Come sarà strutturata la mentorship?
    • Quanto spesso vi incontrerete? Dove?
    Consiglio dell'Esperto
    Ken Koster, MS
    Ken Koster, MS
    Professionista Informatico

    "Avere un mentore ti aiuterà a crescere. Queste persone hanno già affrontato molti degli ostacoli che incontrerai nel tuo percorso e possono consigliarti in maniera che tu possa prendere le decisioni più adeguate."

  2. 2
    Fai una lista di possibilità. Stila una lista di potenziali mentori secondo i tuoi criteri e desideri personali. Ordina la lista, partendo dalle scelte primarie.
    • Cerca il pacchetto completo. Se ammiri il lavoro di qualcuno, ma non lo sopporti a livello umano, non sarà un buon mentore.
    • Punta in alto. Le persone ricche e famose hanno degli assistenti personali che imparano da loro e si creano una rete di contatti basandosi su quella relazione. Perché non tu? Se Flavio Briatore è il tuo mentore aziendale ideale, va in cima alla lista. Scrivi una lettera al suo ufficio, cerca di ottenere un appuntamento, oppure fai il provino per The Apprentice.
    • Controlla se la tua azienda o la scuola hanno un programma ufficiale di mentoring che possa aiutarti a trovare un mentore adatto alle tue esigenze. Se c’è, vedi se può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi e iscriviti.
  3. 3
    Pensa a quello che dirai. Andare da un professore dopo la lezione e dire, Stavo pensando… vorrebbe diventare il mio mentore? potrebbe spaventare se non spieghi che cosa intendi. È un ruolo importante e un grosso impegno per una persona, e se tutto quello che cerchi è Possiamo incontrarci per un caffè ogni tanto e parlare di fisica? . Sii specifico e spiega cosa stai cercando.
    • Usa il termine mentoring piuttosto che la parola mentore. Dire Avrei bisogno di un percorso di mentoring per capire come aumentare le vendite nel prossimo trimestre. Sembra che tu sappia davvero come si fa, Bob. Che ne dici se ogni tanto andiamo a berci qualcosa e ne parliamo? suona meglio al tuo potenziale mentore rispetto a, Ho bisogno che tu sia il mio mentore. Devo migliorare le vendite. Aiuto. .
    • Assicurati di non dare l’impressione sbagliata. Se il venditore che ammiri è del sesso opposto, potrebbe sembrare che tu le stia chiedendo di uscire. Restate in ufficio o all’università se sei preoccupato che possa fraintendere.
  4. 4
    Avvicinati ai tuoi potenziali mentori. Spunta la tua lista fino a quando qualcuno non accetta di iniziare la relazione che hai ideato.
    • Se non trovi nessuno al primo giro, non preoccuparti. Non è qualcosa di personale, più che altro dipende dall’agenda della persona in questione o da altri fattori. Ricomincia e prendi in considerazione possibili mentori con più tempo a disposizione o che vogliano lavorare con te.
  5. 5
    Organizza gli incontri. Non lasciare tutto in sospeso quando hai trovato qualcuno. Organizza gli incontri, magari per una partita di golf che migliori il tuo swing o per preparare un esame un giorno preciso ad una data ora.
    • Se il primo incontro va bene, pianificane altri. Ad un certo punto potresti anche chiedere, È un problema se fissiamo degli incontri regolari? .
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Parte Tre: Mantenere la Mentorship Attiva

  1. 1
    Fai un programma e rispettalo. Anche se la mentorship è essenzialmente via mail o online non iniziare a bombardare il mentore di domande o consigli dell’ultimo minuto se non rientra nella relazione strutturata che avete definito all’inizio.
    • Se la relazione si chiude in modo naturale, va bene così. Se ti senti sicuro, e hai migliorato abbastanza l’abilità che speravi di imparare dal tuo mentore da poter andare avanti senza il caffè settimanale, allora fai pure.
  2. 2
    Fai in modo che la relazione serva ad entrambi. Pensa a cosa potresti offrire in cambio al tuo mentore. Se stai ricevendo tantissimi consigli per i tuoi racconti da un professore, chiedi se in facoltà serve un aiuto come ricercatore o tecnico. Installare un router Wi-Fi potrebbe essere un buon modo per ottenere dei favori.
    • Mentre fai carriera, ricordati chi e cosa ti ha fatto arrivare fin lì. Quando c’è l’opportunità, non dimenticare il mentore che ti ha aiutato nel tuo percorso.
  3. 3
    Dimostra la tua gratitudine. Scrivi al tuo mentore per tenerlo aggiornato sui tuoi progressi e ricorda di ringraziarlo per il suo aiuto. Questo lo farà sentire utile, necessario e bravo in quello che fa.
    • Sii preciso. Dire solo, Grazie, sei stato di grande aiuto! non è rassicurante come, Ho completamente sbaragliato la concorrenza grazie ai tuoi consigli! Grazie!
    • La gratitudine potrebbe includere anche un piccolo regalo di ringraziamento. Piccole cose, come un libro, una bottiglia di vino o una cena occasionale sono più che appropriate.
  4. 4
    Mantieni una relazione strettamente professionale con il tuo mentore. Un coinvolgimento sentimentale non è nel miglior interesse del processo di mentoring, soprattutto se si tratta di qualcuno con cui lavori.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Interazioni Sociali
Questa pagina è stata letta 7 667 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità