Come Trovare uno Psichiatra

Scritto in collaborazione con: Tasha Rube, LMSW

In questo Articolo:Trovare lo Psichiatra AdattoScegliere uno PsichiatraValutare i propri Bisogni Personali16 Riferimenti

Lo psichiatra (a volte confuso con lo psicologo) è un medico specializzato in psichiatria che diagnostica e tratta disturbi mentali prescrivendo farmaci e utilizzando la psicoterapia.[1] Se hai preoccupazioni per il tuo comportamento, ti senti fuori controllo o stai modificando i tuoi modelli di vita in modi che ti rendono infelice, potrebbe essere utile consultarne uno. Trovare quello che va bene per te richiede tempo e pazienza, ma è essenziale perché il trattamento abbia successo.

Parte 1
Trovare lo Psichiatra Adatto

  1. 1
    Parla con il medico di base per un consulto psichiatrico. Questi sarà in grado di valutare la tua condizione ed eventualmente formulare una diagnosi. Non sempre riuscirai ad averla senza la visita di uno psichiatra, ma il medico ti aiuterà a identificare i problemi mentali specifici che stai affrontando e sarà in grado di suggerirti qualche trattamento.[2] Inoltre, avrà una buona conoscenza degli specialisti di salute mentale che operano in zona e anche un'idea di quelli che potrebbero andare bene per te.
    • Potresti anche parlare con altri dottori se non hai il medico di famiglia.
    • Informati con lui se devi prendere in considerazione una determinata specializzazione nell'ambito della psichiatria. La salute mentale è un campo complesso e potresti avere benefici rivolgendoti a uno psichiatra specializzato in una particolare disciplina. Una panoramica dei diversi tipi di terapia psichiatrica puoi trovarla qui.
  2. 2
    Cerca parenti e amici che possono fornirti dei consigli. Le persone a te più vicine potrebbero essere informate sui professionisti che operano nella tua zona e possono aiutarti durante le fasi iniziali. Inoltre, i disturbi mentali possono essere aggravati dalla solitudine e quindi è importante condividere pensieri ed emozioni con le persone di cui hai fiducia. [3]
  3. 3
    Chiedi consigli a un membro affidabile della tua comunità. Se hai difficoltà a parlare con i parenti o gli amici stretti, potresti rivolgerti anche ad altri membri della tua comunità. Può trattarsi di una guida spirituale, di un'infermiera, di un assistente sociale, di qualche operatore della salute mentale o di qualcun altro di cui ti fidi. Più in generale, informati sui servizi di salute mentale disponibili presso i centri di assistenza sociale, le unità operative ospedaliere o distrettuali o le associazioni. [4]
  4. 4
    Ricerca gli psichiatri nei database online. Diverse associazioni o istituzioni non-profit che operano nella salute mentale e i servizi comunali di assistenza sociale possono aiutarti a trovare quello giusto. Esistono molte risorse online per scegliere il professionista di cui hai bisogno. Puoi trovare un esempio riguardante il Canada e gli Stati Uniti a questo indirizzo.
  5. 5
    Verifica quali professionisti sono convenzionati con il servizio sanitario nazionale o sono disponibili attraverso la tua assicurazione sanitaria. La maggior parte dei disturbi legati alla salute mentale rientra nei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), ma possono esserci dei vincoli relativi alla scelta di un determinato professionista o alla tempistica per problemi dovuti alle liste d'attesa.[5] Le assicurazioni private potrebbero avere un 'elenco approvato' di medici a cui puoi rivolgerti con la tua polizza.
    • Trova le opzioni migliori per te. Verifica la lista degli psichiatri e dei trattamenti coperti dal servizio sanitario nazionale o dall'assicurazione e raccomandati dal medico. Scegli i programmi che promettono le soluzioni più adatte in base alla tua situazione personale.
    • Controlla anche eventuali clausole tra cui autorizzazioni, vantaggi attraverso reti, contributi o ticket per l'assistenza, se necessaria, e per trattamenti di lungo periodo che potrebbero non essere coperti dal servizio sanitario o dall'assicurazione.
  6. 6
    Non scoraggiarti se non hai copertura. Ci sono diverse possibilità per trattamenti alternativi, a costi più bassi, per le persone che richiedono aiuto psichiatrico nell'eventualità che manchi in tutto o in parte la copertura sanitaria. Inoltre, alcune società offrono prescrizioni per farmaci a basso costo e piani di pagamento per aiutare a coprire i costi a carico del paziente.
    • Quando telefoni o visiti una clinica, chiedi se sono previsti pagamenti ridotti per i servizi senza copertura.
    • Informati presso istituti convenzionati con il servizio sanitario nazionale o che beneficiano di contributi pubblici se è prevista un'opzione del tipo paga ciò che puoi.
    • Chiama il reparto di psichiatria o psicologia dell'università e chiedi se sono previsti servizi a basso costo o eventualmente gratuiti nell'ambito dei programmi di ricerca scientifica. [6]

Parte 2
Scegliere uno Psichiatra

  1. 1
    Scegli uno psichiatra. Tenendo conto della valutazione del medico di base, della diagnosi e dei consigli che ti sono stati forniti, scegli uno o più specialisti il cui approccio e i cui metodi sono più adatti alla tua situazione personale.
    • Quando scegli uno psichiatra, considera il tipo dei clienti che si rivolgono a lui, se ti senti a tuo agio, l'ubicazione dell'ambulatorio e tutto quello che potrebbe avere rilievo per la terapia.
    • Fai ricerche approfondite su determinati psichiatri che sembrano idonei. Sono importanti l'istruzione e la formazione, le aree di specializzazione e il numero di anni di esercizio della professione. Inoltre, assicurati di controllare eventuali diplomi e certificazioni ed eventuali regole di condotta e prassi che possono differire significativamente da regione a regione. [7]
  2. 2
    Telefona, spedisci e-mail o visita gli psichiatri che vorresti conoscere e pianifica una visita. Scegli il momento che va bene per te. Potresti sentirti tentato di annullare l'appuntamento all'ultimo minuto, ma evita di farlo.
  3. 3
    Fai domande. La prima visita è importante per capire se lo psichiatra soddisfa le tue esigenze e preferenze. È quindi essenziale chiedere informazioni specifiche riguardo alla formazione, all'esperienza professionale e all'approccio, oltre alla natura e alla durata delle eventuali terapie. Ecco qualche esempio:
    • Qual è l'esperienza formativa e professionale?
    • Che esperienza ha nel trattamento di specifici disturbi mentali?
    • Qual è l'approccio per il trattamento del tuo particolare problema?
    • Quante volte e per quanto tempo lo psichiatra ti visiterà?
    • Ci sono modi per comunicare con lui tra una visita e la successiva?
    • Qual è il costo del trattamento che in definitiva resterà a carico tuo? [8][9]
  4. 4
    Assicurati che tu e lo specialista siate d'accordo sui metodi di trattamento e sugli obiettivi della terapia. La reciproca comprensione e l'accordo tra voi è vitale per il successo delle cure. [10]
    • A volte è necessaria più di una sessione per rendersi conto che uno psichiatra non va bene per te. Se ciò accade, chiedi di cambiare approccio o di essere indirizzato presso un collega che può rispondere meglio alle tue esigenze.

Parte 3
Valutare i propri Bisogni Personali

  1. 1
    Presta attenzione ai cambiamenti. L'umore, l'atteggiamento, i pensieri e le emozioni possono subire cambiamenti importanti e dare segnali della necessità di contattare uno specialista. Diverse forme di ansia, depressione e malattie mentali si manifestano differentemente nelle singole persone, ma ci sono alcuni segni rivelatori che è necessario conoscere. Prendi nota: mentre i cambiamenti nell'umore e nelle emozioni possono indicare che hai bisogno di aiuto psichiatrico, l'autodiagnosi rischia invece di essere davvero aleatoria. I sintomi tipici di un determinato disturbo mentale sono comuni a diverse malattie e, di conseguenza, dovresti sempre discutere con un medico delle tue preoccupazioni. [11]
    • Il timore sproporzionato, irrazionale o prostrante di affrontare le attività quotidiane e i rapporti collegati potrebbe indicare una delle tante condizioni legate all'ansia, tra cui il disturbo d'ansia generalizzato, il disturbo ossessivo-compulsivo e la fobia sociale. [12]
    • Sentimenti continui d'infelicità, inutilità e sensi di colpa, sonno irregolare o insonnia, perdita di interesse nelle normali attività, pensieri suicidari e altri cambiamenti nel modo di pensare e di comportarsi possono essere sintomi di depressione. [13]
    • Il disturbo bipolare, la schizofrenia e altre malattie mentali possono essere accompagnate da uno o più sintomi iniziali, tra cui la difficoltà a concentrarsi, la mancanza di energia e l'apatia, la rinuncia alla vita sociale, il sospettare di continuo o il delirio cronico soprattutto persecutorio, i cambiamenti nel modo di mangiare e di dormire, gli sbalzi importanti nell'umore e altro ancora. [14]
  2. 2
    Non provare vergogna o paura a chiedere aiuto. Gli stigmi palesi e mascherati sulle malattie mentali esistono ancora e possono dissuaderti dal cercare aiuto. I sentimenti personali di inadeguatezza o di debolezza dovuti a problemi mentali possono impedirti inoltre di recarti dallo psichiatra. È importante evitare di isolarti parlando con un parente, un amico molto stretto, un consigliere spirituale o un'altra persona di cui ti fidi. [15]
  3. 3
    Fatti valutare dal tuo medico. Visita il medico di famiglia (o un altro medico, se necessario) per discutere della tua situazione, essere valutato professionalmente e ricevere una diagnosi. Inoltre, potresti incontrare uno psicologo, uno psichiatra, un operatore sociosanitario o sanitario o un esperto di rapporti familiari per una diagnosi. [16]

Consigli

  • Cerca aiuto. Se stai lottando con i sintomi di un disturbo mentale, potrebbe essere difficile essere motivato e organizzato per trovare da solo lo psichiatra giusto. Gli amici e i parenti possono aiutarti a cercare i medici, contattare la società di assicurazione e accompagnarti dallo psichiatra.
  • Dai priorità ai tuoi sentimenti, a sentirti a tuo agio e ai tuoi pensieri quando scegli uno psichiatra. Per quanto le opinioni degli altri siano importanti, in definitiva sei tu il paziente.
  • Controlla sempre le referenze e le raccomandazioni e valuta a fondo tutte le possibilità.
  • Fai domande. I sistemi di assistenza sanitaria sono spesso fonte di confusione per i pazienti e quelli legati alla salute mentale anche di più. Se sei confuso o preoccupato, hai il diritto di chiedere chiarimenti e di avere tutte le informazioni che occorrono sui tuoi problemi e sui tuoi diritti.
  • Sii paziente. Non puoi cominciare e terminare un percorso di guarigione in una settimana; inoltre, trovare uno psichiatra che vada bene e che sia disponibile potrebbe richiedere molto tempo. Non scoraggiarti!

Avvertenze

  • Se hai pensieri suicidari o violenti, chiedi aiuto immediatamente senza aspettare di trovare lo psichiatra, però programma di parlare quanto prima con uno specialista.
  • Controlla sempre che lo psichiatra sia iscritto all'albo professionale e, in caso di dubbio, rivolgiti all'ordine dei medici.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Tasha Rube, LMSW. Tasha Rube è un'Assistente Sociale Registrata nel Missouri. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Assistenza Sociale presso l'Università del Missouri nel 2014.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Find a Psychiatrist, Español: encontrar un psiquiatra, Русский: найти психиатра, Français: choisir un psychiatre, Bahasa Indonesia: Mencari Psikiater yang Tepat

Questa pagina è stata letta 2 165 volte.
Hai trovato utile questo articolo?