Come Unirsi al SAS

Il SAS (Special Air Service) è un corpo operativo speciale ed esclusivo dell'esercito britannico. I componenti principali del SAS vengono reclutati solamente tra i membri delle Forze Armate Britanniche (British Armed Forces) e mai tra i civili. L'addestramento di cinque mesi e il processo di selezione per entrare a far parte del SAS sono assolutamente intensi: solo 10 soldati su 125 che si candidano superano l'addestramento. E solo i candidati più tenaci, più forti e più motivati riescono a farne parte. Se pensi di avere tutti i requisiti per farcela, continua a leggere per scoprire come superare la fase di reclutamento e il processo d'addestramento.

Metodo 1 di 3:
Rispondere ai Requisiti di Base

  1. 1
    Diventa un membro delle Forze Armate di Sua Maestà. Al di fuori delle Riserve del SAS, non vengono reclutati civili. Per essere idoneo ad unirti al SAS, devi essere un membro ufficiale di uno dei servizi in uniforme delle British Armed Forces, come il Naval Service (che comprende la Royal Navy e il Royal Marine Corps), il British Army o la Royal Air Force.
    • Tieni presente che ogni corpo militare ha i propri requisiti di iscrizione e addestramento, che, già di per sé, possono essere impegnativi. Ad esempio, l'addestramento di base del British Army dura 26 settimane e comprende un rigoroso addestramento fisico ed esercizi tattici.
    • Ricorda inoltre che, come per gli altri corpi delle British Armed Forces, il SAS accetta membri provenienti da altri Paesi del Commonwealth Britannico (come Fiji, Australia, Nuova Zelanda, ecc.).
  2. 2
    In alternativa, presta servizio come riserva del SAS per 18 mesi. Un altro modo per risultare idoneo a unirsi al SAS è diventare parte di uno dei reggimenti di riserva del SAS (i reggimenti 21 e 23) e servire come riserva per 18 mesi. Questo perché, a differenza del SAS vero e proprio, i reggimenti di riserva reclutano tra i civili: si tratta quindi di un percorso relativamente diretto per un civile che voglia candidarsi e entrare a far parte del SAS.
  3. 3
    Devi essere un uomo, in buona salute, di età compresa tra i 18 e i 32 anni. Il processo di selezione per entrare a far parte del SAS prevede uno dei più difficili programmi di addestramento militare al mondo. Il suo scopo è quello di testare i candidati fino al limite estremo delle loro capacità fisiche e mentali. Sebbene sia raro, si è sentito parlare di candidati che sono morti durante il processo di selezione. Visti i requisiti estremi richiesti per l'addestramento del SAS, solo giovani uomini in salute e in perfette condizioni fisiche e mentali vengono presi in considerazione.
    • Sebbene le donne siano parte integrante delle British Armed Forces dagli anni '90, esse vengono escluse dalle unità maggiormente orientate al combattimento: ecco perché, ad oggi, le donne non possono fare parte del SAS. Ci sono, tuttavia, segnali che fanno ipotizzare un cambiamento di tendenza per il prossimo futuro.
  4. 4
    Fai 3 mesi di esperienza e i 39 mesi restanti di servizio. Il SAS richiede un impegno serio da parte dei propri candidati. Se completi con successo il processo di selezione, ci si aspetta che tu presti fedele servizio all'interno del SAS per un periodo che duri, almeno, poco più di tre anni. Per questo, i candidati che presentano domanda per entrare nel SAS devono prendere in considerazione almeno i 39 mesi successivi di servizio. E a questi si aggiunge un minimo di 3 mesi di esperienza all'interno del proprio reggimento.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Superare il Processo di Selezione

  1. 1
    Una volta pronto, compila un AGAI. Se pensi di avere tutti i requisiti necessari per unirti al SAS e hai un desiderio ardente di farlo, completa la tua decisione compilando un Army General Administrative Instruction (AGAI), ovvero una procedura disciplinare amministrativa specifica dell'Esercito Britannico. Questo documento dichiara che sei preparato e hai la piena consapevolezza delle sfide impegnative che ti aspettano lungo il percorso.
    • Una volta presa la decisione, dovrai aspettare che inizi il prossimo processo di selezione. Il SAS ne organizza due all'anno: uno in inverno e l'altro in estate. E questo, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche: il processo di selezione proseguirà senza tener conto di quanto faccia caldo o freddo.
  2. 2
    Supera la fase iniziale di selezione. Come prima parte del processo di selezione, le reclute vengono portate a Stirling Lines, il Quartier Generale del SAS, situato vicino a Hereford, per sottoporsi a un esame medico di base e a un Battle Fitness Test (BFT), un test sull'idoneità fisica al combattimento. L'esame medico assicura che la recluta soddisfi gli standard di base in termini di salute e assenza di malattie, mentre il BFT ne analizza l'idoneità fisica. Circa il 10% dei candidati non supera uno di questi esami.
    • Il BFT consiste in una corsa di 2,5 km uniti in un plotone seguita dalla stessa distanza percorsa individualmente in meno di 10 minuti e mezzo. Chi non supera la prova non è fisicamente preparato per diventare membro del SAS.
  3. 3
    Completa il "Special Forces Briefing Course". Nel primo fine settimana di addestramento del SAS, le reclute ricevono informazioni dettagliate su cosa significa sottoporsi al processo di selezione e, in seguito, essere membro del SAS. In questa breve fase, la preparazione fisica e mentale delle reclute non è ancora testata a livelli pesanti come sarà in seguito, sebbene i candidati partecipino ancora a varie corse in collina. Inoltre, le reclute vengono sottoposte a una serie di test generali di idoneità, che comprendono:
    • Test di orientamento, con bussola e mappa;
    • Test di nuoto;
    • Test di primo soccorso;
    • Test di idoneità fisica al combattimento.
  4. 4
    Supera la fase "Fitness and Navigation". Dopo la fase informativa dell'addestramento, ha inizio il vero processo di selezione. La prima parte dura quattro settimane e si concentra sulla capacità e la resistenza del candidato a muoversi nella natura selvaggia. Le attività di questa fase comprendono escursioni e corse a tempo e spostamenti tra i punti di riunione segnati sulla mappa. L'intensità di queste attività cresce con il passare dei giorni di questa fase dal momento che i candidati devono trasportare zaini sempre più pesanti e rispettare tempi sempre più ristretti. Molto spesso i candidati non conoscono il limite di tempo di un certo esercizio prima che questo venga loro assegnato. Le prove principali di questa fase comprendono:
    • La "Fan Dance": un'escursione di 24 km sui Brecon Beacons, una catena montuosa del Galles, che ha luogo alla fine della prima settimana di questa fase e costituisce il principale momento di sbarramento per chi non è idoneo.
    • La "Long Drag": il test conclusivo di questa fase del processo di selezione. I candidati devono completare un'escursione di 64 km sui Brecon Beacons in meno di 20 ore, durante la quale dovranno trasportare uno zaino del peso di 25 kg, un fucile, cibo e acqua. Ai candidati è proibito muoversi su sentieri già segnati e devono spostarsi ricorrendo solo all'aiuto di mappa e bussola.
  5. 5
    Supera la fase "Initial Continuation Training". Dopo aver superato la fase iniziale dell'addestramento del SAS, basata sulle capacità fisiche, le reclute restanti entrano nella fase successiva, che si concentra sulle abilità in combattimento: per quattro settimane, le reclute ricevono indicazioni su come maneggiare le armi (comprese quelle di origine straniera), demolizioni, tattiche di pattugliamento e altre abilità indispensabili per quando ci si trova sul campo di battaglia.
    • Durante questa fase, viene insegnato l'uso del paracadute a ogni recluta che non ne ha ancora ottenuto la qualifica. Inoltre, le reclute imparano gli Standard Reggimentali dell'Esercito Britannico in termini di segnalazione.
  6. 6
    Supera la fase "Jungle Training". Una volta terminata la fase "Initial Continuation Training", le reclute vengono inviate in una località del Borneo dove saranno sottoposte a un difficile addestramento della durata di 6 settimane, immerse nell'ambiente caldo e umido della giungla. I candidati vengono suddivisi in pattuglie di 4 componenti ciascuna, ognuna delle quali è supervisionata da un membro dello Staff di Direzione, composto da ufficiali militari. In questa fase, i soldati imparano a vivere, muoversi e combattere nella giungla. Le attività comprendono escursioni/marce, guida in barca, esercitazioni di combattimento, allestimento di campi, e molto altro.
    • La cura personale e il primo soccorso giocano un ruolo cruciale in questa fase. Visto che un normale taglietto, la puntura di un insetto e le vesciche derivanti dall'addestramento possono facilmente infettarsi nella giungla, è importante che ogni recluta sappia curare le proprie ferite.
  7. 7
    Supera la fase "Escape and Evasion". Come stadio finale del processo di selezione, le reclute partecipano a vari esercizi che hanno lo scopo di sviluppare in loro l'abilità a sopravvivere in scenari di combattimento realistici fuori da qualsiasi schema possibile. Le reclute imparano a muoversi furtivamente, a vivere dei frutti della terra e a evitare di venire catturati dalle forze nemiche. Le attività includono esercizi di evasione, scenari di sopravvivenza e lezioni sulle tecniche di interrogatorio.
    • Il test che conclude questa fase consiste in un esercizio nel quale le reclute devono portare a termine degli obiettivi prefissati mentre sfuggono alla cattura da parte di un Reggimento di Cacciatori composto da soldati nemici. Indipendentemente dal fatto che le reclute vengano catturate o meno durante l'esercizio, esse dovranno comunque partecipare agli esercizi di Interrogatorio Tattico (v. sotto).
  8. 8
    Supera la prova di "Tactical Questioning". Un aspetto unico della fase finale del processo di selezione per entrare a far parte del SAS è rappresentato dall'Interrogatorio Tattico: le reclute vengono sottoposte a un'ampia varietà di condizioni scomode dal punto di vista fisico e mentale per un periodo di 24 ore. In questo arco di tempo lo Staff di Direzione le sottopone a numerosi interrogatori, durante i quali i candidati non devono rivelare alcuna informazione significativa. Le reclute possono solamente rivelare il loro nome, il grado, il numero di serie o la data di nascita. A tutte le altre domande devono rispondere con l'espressione "Mi dispiace, non posso rispondere a questa domanda." Se un soldato dà altre risposte, fallirà il suo intero processo di selezione e dovrà tornare alla propria unità.
    • Nonostante lo Staff di Direzione non abbia il permesso di torturare o ferire seriamente le reclute, la sua condotta è abbastanza rigida. Le reclute possono, infatti, essere bendate, private di cibo e acqua, forzate a stare in "posizioni stressanti" e dolorose, soggette a continui rumori assordanti e imprigionate in piccole gabbie. Le punizioni possono anche avere carattere psicologico e possono includere abusi verbali, insulti, umiliazioni, imbrogli e molto altro.
  9. 9
    Entra nella fase "Continuation Training". Se superi con successo il processo di selezione per far parte del SAS, puoi ritenerti uno dei pochi che possono raccontarlo con orgoglio. Solo il 10% circa dei candidati arriva così lontano. A questo punto le reclute ricevono il caratteristico berretto beige del SAS con lo stemma del pugnale alato ed entrano nell'Addestramento di Prosecuzione, basato sull'insegnamento delle operazioni speciali che saranno necessarie ai nuovi operativi SAS per ottenere la vittoria nelle zone di combattimento del mondo a più alto tasso di tensione.
    • Ricorda che, alla fine del processo di selezione, le reclute perdono qualsiasi grado avevano in precedenza e assumono il titolo di soldato. Nel SAS tutte le reclute devono sempre cominciare il proprio percorso di ascesa dal basso. Tuttavia, se una recluta lascia il SAS, viene immediatamente ricollocata al grado che teneva in precedenza con i meriti per il tempo durante il quale ha prestato servizio. L'unica eccezione alla regola si ha nel caso degli ufficiali, i quali mantengono il proprio grado anche dopo essersi uniti al SAS.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prepararsi all'Addestramento

  1. 1
    Comincia ad esercitarti ogni giorno. L'aspetto che salta subito all'occhio dell'addestramento del SAS è probabilmente il fatto che richiede una preparazione fisica maggiore rispetto a qualsiasi altra esperienza che tu abbia avuto finora. I candidati sono continuamente tenuti a correre o camminare per ore (fino a venti ore durante la "Long Drag") su terreni impervi e a trasportare carichi pesanti, a scalare cime impegnative e a portare a termine molti altri incarichi, ardui dal punto di vista fisico. Per garantirti la miglior possibilità di riuscita nel processo di selezione del SAS, cerca di dedicare molto tempo ed energie per raggiungere una forma eccellente prima di cominciare l'addestramento vero e proprio.
    • Gli esercizi cardio sono un must assoluto. Molte delle sfide più pesanti durante il processo di selezione, come la "Fan Dance" e la "Long Drag", si basano sulla resistenza. Ciò significa che una particolare attenzione agli esercizi cardio, soprattutto la corsa e la camminata, costituisce una delle migliori opzioni per avere un forte vantaggio durante l'addestramento. Inoltre, passare molto tempo a fare queste attività ti abituerà a stare tutto il giorno all'aperto. Vedi Come Fare Attività Fisica.
    • Sebbene l'addestramento cardio sia molto importante, ricordati di non sottovalutare gli esercizi per potenziare la forza. I candidati al corpo del SAS devono avere la forza di trasportare zaini pesanti per lunghi viaggi nella giungla e, allo stesso tempo, essere letali in combattimento, oltre a rispettare molte altre responsabilità. Uno scrupoloso regime di esercizi atti a potenziare la forza, che riguardi i gruppi muscolari di tutto il corpo (dagli arti inferiori, al tronco, fino a quelli superiori) potrà aiutarti a ottenere il livello di forza necessario. Vedi Come Fare Pesi.
  2. 2
    Preparati mentalmente al rigore dell'addestramento. Persino alcune reclute, naturalmente portate a essere degli atleti, si ritirano dal processo di selezione a causa dello stress mentale che esso comporta. La selezione e l'addestramento del SAS richiede una totale concentrazione, anche durante i momenti di enorme sforzo fisico. Ad esempio, le reclute devono essere in grado di muoversi in autonomia in vaste aree di giungla con nulla se non una mappa e una bussola anche quando sono completamente esauste. Se non ti preparerai mentalmente a ciò che, molto probabilmente, rappresenterà i momenti più stressanti della tua vita, potrà sembrarti che tutti i tuoi sforzi siano stati sprecati.
    • Le istruzioni precise su come prepararsi mentalmente possono variare da persona a persona. Alcuni trovano risultato negli esercizi per potenziare la concentrazione, altri invece potrebbero preferire la meditazione. In ogni caso, chiunque potrà trarre beneficio dall'avere delle aspettative molto realistiche legate al processo di selezione: non si tratta di una esibizione da macho fanatico in stile Hollywood, bensì di una esperienza assolutamente impegnativa alla quale pochissimi sono effettivamente preparati.
  3. 3
    Trova una spinta interiore per eccellere. Il SAS non è l'ideale per quei candidati che faticano a trovare una motivazione interiore. L'estenuante processo di selezione risparmia solo quei pochi candidati scelti che hanno l'intenso e bruciante desiderio di diventare alcuni dei più bravi soldati al mondo. Ad esempio, una pratica insolita per la maggior parte dei programmi di addestramento militare consiste nel fatto che lo Staff di Direzione del SAS non urla incoraggiamenti o insulti ai candidati, una volta che questi completano le lunghe marce. Spetta solamente al candidato trovare la forza interiore per riuscirci. Se hai qualsiasi tipo di dubbio sull'idea di unirti al SAS, forse dovresti riconsiderare la tua decisione.
    • Sebbene durante il processo di selezione ad alcuni candidati sia offerta una seconda possibilità dopo un fallimento, questa non rappresenta necessariamente una garanzia. Dopo due fallimenti i candidati sono esclusi a vita dalla possibilità di tentare di nuovo questa strada.
    • Mentre ti prepari all'addestramento, tieni a mente il motto ufficiale del SAS: "Chi Osa Vince". Tentando di unirti al SAS stai rischiando (o "osando") molto: chissà che il tempo e gli sforzi impiegati nella preparazione e nell'addestramento non siano stati vani. Con la giusta spinta interiore, questo rischio diventerà leggermente più piccolo: se vuoi davvero conquistare il premio, sarai in grado di spingerti fino al limite assoluto delle tue capacità pur di raggiungerlo.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Occupazione
Questa pagina è stata letta 17 116 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità