Come Usare gli Antibiotici in Modo Efficace

Scritto in collaborazione con: Laura Marusinec, MD

In questo Articolo:Pianificare l'Assunzione di un Antibiotico per Via OraleAssumere un Antibiotico per Via OraleGestire l'Eventuale Comparsa degli Effetti CollateraliUtilizzare una Pomata Antibiotica46 Riferimenti

Gli antibiotici vengono farmaci usati per curare o prevenire le infezioni, inibendo la proliferazione dei batteri (microrganismi unicellulari) oppure distruggendoli.[1] Tra le infezioni batteriche più comuni vi sono la "diarrea del viaggiatore" (spesso causata dal batterio dell'escherichia coli), quelle da stafilococco (di solito lo stafilocco aureo) e la "faringite" (procurata da un gruppo di streptococchi).[2] Mentre è possibile acquistare le pomate antibiotiche da banco per uso topico presso la maggior parte delle farmacie, per gli antibiotici per via orale è necessaria la prescrizione del medico. Segui le istruzioni riportate nella confezione per conoscere i metodi di assunzione e la posologia in modo da curarti correttamente ed evitare l'insorgere di eventuali effetti collaterali.

Parte 1
Pianificare l'Assunzione di un Antibiotico per Via Orale

  1. 1
    Prendi solo gli antibiotici che ti vengono prescritti personalmente. Il medico sceglie un antibiotico e il dosaggio in base alle tue condizioni di salute, a quanto pesi e a quali microrganismi causano l'infezione. In questo modo, andrà a ridurre il rischio degli effetti collaterali. Non assumere farmaci se non prescritti appositamente per te e la tua patologia.[3]
    • Lascia che sia il medico a stabilire qual è il miglior piano di cure farmacologiche. Le infezioni possono essere prodotte da vari microrganismi, come batteri, virus, parassiti e funghi, tra cui micosi. Non è detto che un antibiotico prescritto per una infezione batterica sia efficace contro altri tipi di infezione.[4]
    • Non usare un antibiotico prescritto per un'altra persona.
  2. 2
    Informa il medico e il farmacista su altri farmaci e integratori che eventualmente stai assumendo. Qualsiasi tipo di sostanza, farmaco prescrivibile, medicinale da banco o alcolico può interagire con gli antibiotici. Vale anche per integratori, rimedi naturali, erbe e multivitaminici. L'efficacia degli antibiotici o di altri principi attivi può essere compromessa se il medico non è al corrente delle medicine che già stai prendendo.[5]
    • Inoltre, dovresti informarlo se soffri di allergie a qualche principio attivo o se hai manifestato problemi con altri farmaci, compresi gli antibiotici.
    • Alcuni antibiotici possono alterare il processo di assimilazione di altri medicinali, rallentandone o accelerandone la metabolizzazione da parte dell'organismo oppure causandone addirittura uno scarso assorbimento. Inoltre, potrebbe verificarsi che uno dei farmaci che prendi abitualmente vada a modificare l'assimilazione dell'antibiotico. Pertanto, il medico dovrà tenere conto dei medicinali che già stai assumendo quando deve prescriverti l'antibiotico.[6]
    • Alcuni antibiotici alterano il modo in cui le sostanze alcoliche vengono scomposte o metabolizzate dal corpo. Questa interazione può causare sintomi spiacevoli quali nausea, vomito e mal di testa. È preferibile non consumare alcol durante l'assunzione di antibiotici.[7]
  3. 3
    Leggi prima il foglietto illustrativo che accompagna l'antibiotico. Contiene informazioni importanti sul farmaco, compreso il modo in cui funziona, quali sono i possibili effetti collaterali e come può interagire con altri medicinali. Il farmacista te lo venderà previa presentazione della ricetta medica.
    • Rivolgiti al medico o al farmacista se hai domande su quello che hai letto. Saranno lieti di chiarire tutti i tuoi dubbi. Quando non sei sicuro, è sempre meglio chiedere!
  4. 4
    Leggi il foglietto illustrativo presente nella confezione del medicinale. Comincia a informarti sulla posologia raccomandata (la quantità di antibiotico da prendere ogni volta) e sui tempi di somministrazione (quante volte al giorno devi prendere la dose prescritta).
    • Gli antibiotici vengono venduti sotto forma di capsule, pillole, compresse masticabili o sciroppo.[8] Normalmente questi ultimi sono prescritti in ambito pediatrico a bambini e neonati.
    • La posologia potrebbe equivalere a una o due compresse/capsule alla volta oppure essere irregolare. Ad esempio, lo zithromax è un antibiotico che comporta una dose doppia il primo giorno e una singola nei restanti giorni.[9]
    • I tempi di somministrazione vanno calcolati nell'arco di 24 ore. Ogni 12 ore equivale a due volte al giorno, mentre 4 volte al giorno vuol dire ogni sei ore.

Parte 2
Assumere un Antibiotico per Via Orale

  1. 1
    Non dimenticare di prendere l'antibiotico all'ora stabilita. Carica la sveglia oppure scrivilo sull'agenda o sul calendario. Pianifica l'assunzione in relazione alle tue abitudini quotidiane, come lavare i denti o andare a dormire.[10]
  2. 2
    Programma i tempi di somministrazione in base all'orario dei pasti e degli spuntini. Il foglietto illustrativo ti informerà se devi prendere l'antibiotico dopo i pasti o a stomaco vuoto.[11]
    • Il cibo altera l'assimilazione di determinati antibiotici. In altri casi, tuttavia, può aiutare a prevenire il mal di stomaco causato da alcuni medicinali. Il foglietto illustrativo preciserà le modalità di assunzione del farmaco.[12]
  3. 3
    Metti al corrente il medico se hai difficoltà a prendere l'antibiotico. Non evitare volutamente l'assunzione se non riesci a ingoiare una compressa di grosse dimensioni o se il sapore dello sciroppo è troppo sgradevole. L'antibiotico svolge un ruolo essenziale nel processo di guarigione.
    • Il medico potrebbe prescriverti lo stesso principio attivo sotto un'altra forma o cercare un antibiotico totalmente diverso.
  4. 4
    Non dimenticare di assumere regolarmente il tuo antibiotico. Se hai dimenticato di prenderlo, provvedi non appena te ne ricordi. Se manca poco alla dose successiva, ti conviene aspettare. Continua a seguire i tempi di somministrazione come al solito.[13][14]
    • Chiama il medico se ti sei dimenticato di prenderlo più volte o per più di un giorno. Ti consiglierà come procedere.[15]
    • Se non lo assumi regolarmente, ostacolerai gli effetti terapeutici sull'organismo: non riuscirà a inibire o eliminare correttamente i microrganismi.[16]
  5. 5
    Non aumentare le dosi. Il rischio di andare incontro agli effetti collaterali è più alto quando l’antibiotico raggiunge nel giro di poco tempo livelli troppo elevati all'interno corpo.[17] Chiama il medico se accidentalmente lo hai assunto in dosi eccessive, perché potrebbe essere necessario il suo intervento.
    • Non rimediare a una mancata assunzione prendendo una dose più alta rispetto a quella prescritta.
    • Nella maggior parte dei casi, il sovradosaggio degli antibiotici non provoca sintomi gravi, anche se può causare disturbi allo stomaco e diarrea.[18]
  6. 6
    Termina tutta la cura farmacologica. Anche se inizi a sentirti meglio, sospendendo l'assunzione del medicinale, potresti sviluppare una resistenza agli antibiotici e/o una ricaduta dei sintomi.[19][20] Inoltre, potresti aver bisogno di sottoporti a un secondo ciclo di antibiotici.
    • Se segui tutta la cura antibiotica, darai all'organismo il tempo sufficiente di sradicare dal suo interno i batteri nocivi.[21] Quando sospendi prematuramente l'assunzione di un antibiotico, c'è il rischio che non tutti i batteri siano stati eliminati completamente. Quelli che sopravvivono sono più forti e, pertanto, i più difficili da debellare. Possono modificarsi o mutare, depotenziando l'efficacia dell'antibiotico contro il nuovo ceppo. La resistenza agli antibiotici è un problema serio, ma un saggio uso degli antibiotici, come prescritto dal medico, può aiutare a prevenirla.[22][23][24]

Parte 3
Gestire l'Eventuale Comparsa degli Effetti Collaterali

  1. 1
    Informa il medico se manifesti nuovi sintomi durante la cura antibiotica. Gli effetti indesiderati più comuni causati da questo tipo di farmaci sono mal di stomaco, vomito, diarrea e infezioni vaginali.[25] Leggi il foglietto illustrativo per conoscere nello specifico quali effetti collaterali potrebbe innescare l'antibiotico che devi prendere. Consulta il medico sulla gravità dei sintomi. Potrebbe decidere di prescriverti un altro farmaco.
    • Si manifestano disturbi allo stomaco, diarrea, infezioni vaginali e mughetto (formazione di macchie bianche a causa di una micosi a carico della mucosa orale) perché l'antibiotico agisce contro i batteri buoni e quelli nocivi.[26] Probabilmente sarà necessario curare questo genere di problemi con altri tipi di antibiotici o farmaci. Quindi, il medico potrebbe suggerirti di consumare probiotici, come quelli presenti nello yogurt o negli integratori alimentari, per poter ricostituire la flora batterica.
    • Gli antibiotici possono alterare il funzionamento dei reni, delle orecchie, del fegato o dei nervi periferici (non quelli cranici o spinali). Metti al corrente il medico se hai dolori addominali, senti un ronzio nelle orecchie o hai una sensazione di formicolio.[27]
  2. 2
    Rivolgiti al medico se manifesti una certa sensibilità alla luce solare. Se l'antibiotico che stai assumendo ti rende più sensibile alla luce naturale, cerca di limitare l'esposizione al sole oppure, quando sei all'aperto, applica una crema solare che contenga, come minimo, un fattore di protezione 30 per ridurre il rischio di scottature. Alcuni antibiotici, in particolare quelli che appartengono alle tetracicline, possono causare reazioni fototossiche, ovvero la pelle diventa intollerante alla luce del sole. Consulta il medico se riscontri uno dei seguenti sintomi durante l'assunzione di un antibiotico:[28][29]
    • Gravi scottature solari;
    • Sensazione di bruciore o prurito cutaneo;
    • Eritema solare dopo l'esposizione al sole;
    • Alterazione della pigmentazione della pelle;
    • Desquamazione della pelle.
  3. 3
    Chiama immediatamente il medico se manifesti sintomi allergici. Fai attenzione a determinati sintomi, quali prurito, eruzioni cutanee, orticaria o difficoltà respiratorie.[30] Chiama il 118 se sospetti una reazione anafilattica, una grave forma di allergia che può causare la morte. I sintomi dell'anafilassi comprendono:
    • Stordimento;
    • Perdita di conoscenza;
    • Affanno;
    • Gonfiore alla lingua e alle vie respiratorie;
    • Cianosi.
    • Questa reazione può aggravarsi sotto forma di shock anafilattico e provocare persino la morte, allorché dovessero manifestarsi un calo della pressione arteriosa e un'insufficienza cardiaca.[31]
  4. 4
    Informa il medico se i sintomi restano invariati o peggiorano. A volte può capitare che un antibiotico non sia indicato a debellare determinati agenti patogeni presenti nell'organismo.
    • Se i sintomi che l'antibiotico è destinato a trattare non migliorano, rivolgiti al medico.
    • Se un'infezione non viene curata adeguatamente, i sintomi che produce includono febbre, brividi o malessere (sensazione di debolezza diffusa). La ferita può essere dolorante, gonfia, calda, arrossata o purulenta.[32]

Parte 4
Utilizzare una Pomata Antibiotica

  1. 1
    Pulisci le ferite poco gravi prima di applicare la pomata. Se ti sei tagliato superficialmente, sbucciato o leggermente ustionato, pulisci sempre la ferita prima di ricorrere a qualsiasi farmaco per uso topico. Applica la pomata antibiotica sulla pelle pulita e asciutta.[33]
    • In caso di tagli e graffi, lava accuratamente le mani. Sciacqua la ferita sotto l'acqua corrente. Puoi lavare la zona intorno alla lesione con acqua e sapone, ma evita di insaponare la ferita, altrimenti potrebbe irritarsi. Utilizza un paio di pinzette a punta sottile per rimuovere eventuali corpi estranei.[34]
    • In caso di bruciature superficiali, fai scorrere l'acqua fredda sulla zona ustionata per 10-15 minuti. Tamponala delicatamente con un asciugamano pulito, senza frizionare o strofinare, altrimenti rischi di spaccare o irritare la pelle.[35]
  2. 2
    Applica una pomata antibiotica da banco o un unguento indicato per tagli e graffi superficiali. Non esistono prove certe a sostegno del fatto che le creme antibiotiche accelerino il processo di guarigione delle ferite di lieve entità (nonostante si ritenga il contrario). Tuttavia, possono aiutare a tenere a bada l'infezione, in quanto creano una barriera difensiva tra la lesione e l'ambiente esterno, impedendo ai germi di penetrare nella ferita, che si tratti di un taglio o una sbucciatura.[36]
    • Applica solo uno strato sottile. La pomata o l'unguento aiutano anche a evitare che la benda non aderisca alla lesione.[37]
    • Tra i principi attivi più comuni presenti nelle pomate antibiotiche da banco vi sono la polimixina B solfato, la bacitracina e la formula antibiotica tripla, composta da bacitracina, neomicina e polimixina B.
    • Se si manifesta un'eruzione cutanea durante l'uso di una crema antibiotica da banco, sospendi l'applicazione.
    • Non spalmare le pomate antibiotiche da banco su tagli, punture, morsi di animali molto profondi o estesi o sulle ustioni gravi. Cerca subito assistenza medica.[38]
  3. 3
    Applica le creme antibiotiche sulle ustioni superficiali. Le ustioni lievi di primo grado possono essere curate con una pomata antibiotica, in quanto contribuisce a mantenere la ferita idratata e crea una barriera difensiva contro eventuali infezioni.[39]
    • La sulfadiazina argentica è il principio attivo di una pomata antibiotica comunemente prescritta in caso di ustioni.[40] Tuttavia, il medico potrebbe prescriverti un'altra crema, soprattutto in caso di gravidanza o durante l'allattamento.[41]
  4. 4
    Segui le indicazioni del medico o le istruzioni riportate nella confezione. Non applicare la pomata antibiotica in quantità superiori rispetto a quelle indicate dal medico o nel foglietto illustrativo. Evita di usarla più di tre volte al giorno.[42]
  5. 5
    Evita l'uso di antibiotici per uso topico sulle ferite chirurgiche. Se non disposto diversamente dal medico, non applicare antibiotici per uso locale sulle ferite prodottesi a seguito di una procedura chirurgica. In alcuni casi possono ostacolare il processo di guarigione, ma causare anche una dermatite da contatto, una reazione infiammatoria che arrossa, indolenzisce e irrita la pelle.[43]
    • Se il medico ti prescrive di applicare un antibiotico per uso topico su una ferita chirurgica, segui sempre le sue istruzioni.

Consigli

  • Informa il medico se soffri di malattie epatiche o renali. Il rene e il fegato sono gli organi che si occupano di eliminare o filtrare gli antibiotici assunti dal corpo. In questi casi, è necessario regolare la posologia in modo da controbilanciare eventuali disfunzioni organiche.[44]
  • Metti al corrente il medico se sei incinta o stai allattando. In questi casi, alcuni antibiotici vanno evitati assolutamente. Altri possono essere assunti in certe dosi, durante particolari fasi della gestazione o per un determinato periodo di tempo.[45] Pressappoco quasi tutte le molecole dei farmaci passano nel latte materno tramite il torrente ematico, ma alcuni antibiotici vanno a concentrarsi all'interno del latte prodotto dalle ghiandole mammarie. Il medico saprà prescriverti un medicinale che non comporti rischi. Potrebbe consigliarti di tirare il latte e buttarlo in determinati momenti della giornata, a seconda della posologia prevista per l'antibiotico che devi prendere.[46]

Riferimenti

  1. http://www.nhs.uk/conditions/Antibiotics-penicillins/Pages/Introduction.aspx
  2. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/bacterialinfections.html
  3. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3031442/
  4. http://www.nhs.uk/conditions/Antibiotics-penicillins/Pages/Introduction.aspx
  5. http://www.medicinenet.com/script/main/art.asp?articlekey=10092
  6. http://www.medicinenet.com/script/main/art.asp?articlekey=10092
  7. http://www.webmd.com/mental-health/addiction/disulfiram
  8. http://www.nhs.uk/conditions/Antibiotics-penicillins/Pages/Introduction.aspx
  9. http://www.drugs.com/dosage/zithromax.html
Mostra altro ... (37)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Use Antibiotics Effectively, Español: usar antibióticos efectivamente, Português: Usar Antibióticos de Maneira Eficaz, Deutsch: Antibiotika effektiv verwenden, Français: se servir efficacement des antibiotiques, Русский: правильно принимать антибиотики, Tiếng Việt: Sử dụng kháng sinh một cách hiệu quả, Bahasa Indonesia: Menggunakan Antibiotik secara Efektif, العربية: استخدام المضادات الحيوية بفعالية, 한국어: 항생제 효과적으로 사용하는 법

Questa pagina è stata letta 1 293 volte.
Hai trovato utile questo articolo?