Gli oli essenziali si rivelano utili per molte cose differenti, inclusa la cura del cuoio capelluto. Il prurito alla testa può essere causato da vari disturbi, fra cui i pidocchi e alcune malattie, e ciascuno potrebbe aver bisogno di una specifica miscela di oli in base alle circostanze. Tuttavia, puoi seguire alcune regole generali per capire quale olio essenziale faccia al caso tuo.

Parte 1 di 3:
Trovare gli Oli Essenziali Migliori

  1. 1
    Chiedi consiglio al dermatologo. Prima di applicare dei rimedi casalinghi per i problemi al cuoio capelluto dovresti parlarne con il medico specialista che ti aiuta a individuare la causa del prurito. Informalo della maniera in cui prevedi di utilizzare queste soluzioni, soprattutto se hai intenzione di usare gli oli essenziali, perché potrebbe aiutarti a trovare la miscela più appropriata per la tua situazione. Descrivigli esattamente che cosa stai organizzando per curarti.
    • Prima di iniziare qualunque trattamento con rimedi casalinghi, fatti diagnosticare il disturbo del cuoio capelluto dal medico di base o dal dermatologo. Comunicagli come hai intenzione di curarti e con quali sostanze; devi essere sicuro che i prodotti che vuoi utilizzare siano adatti a te e che non interferiscano con altri farmaci che stai già assumendo.
    • Alcune soluzioni casalinghe offrono un po' di sollievo dal prurito entro tre o quattro giorni; se non noti alcun miglioramento, ricorda di chiamare nuovamente il medico per ulteriori consigli.
  2. 2
    Prova gli oli antimicotici. Una malattia dermatologica della testa che ben risponde agli oli essenziali è la dermatite seborroica. Gli oli sono particolarmente efficaci quando a questa patologia si sovrappone un'infezione da lieviti (malassezia), responsabile di una risposta infiammatoria che a sua volta innesca il prurito.[1] Gli oli con proprietà antimicotiche sono efficaci per curare la tinea capitis; anch'essa annovera il prurito fra i suoi sintomi.[2] Esistono molti oli antifungini che possono contribuire a risolvere i problemi del cuoio capelluto, fra questi si ricordano:
    • Olio di melaleuca;
    • Olio di cannella;
    • Olio di mandarino tangerino;
    • Olio di cumino.[3]
  3. 3
    Prova gli oli antinfiammatori. Un disturbo dermatologico molto comune della testa che causa prurito è la psoriasi, che innesca un'infiammazione della pelle. Dato che questa malattia viene curata con diversi medicinali, chiedi al medico se possono esserci delle interazioni con gli oli.[4] Questi possono rivelarsi utili se utilizzati in associazione a certi shampoo da banco consigliati dal dermatologo, contenenti catrame o acido salicilico.[5] Le patologie autoimmuni possono anche causare flogosi e prurito del cuoio capelluto; qui di seguito trovi un breve elenco degli oli potenzialmente efficaci:
    • Olio di bergamotto;
    • Olio di oenothera;
    • Olio di semi di lino;
    • Olio di basilico;
    • Olio di arancio;
    • Olio di menta;
    • Olio di curcuma.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Usare gli Oli Essenziali

  1. 1
    Verifica la presenza di allergie. Prima di utilizzare qualunque tipo di olio, devi valutare le possibili reazioni allergiche; non vuoi certo che il prurito peggiori a causa di una sensibilità al prodotto. Dato che la maggior parte dei vari oli agisce in maniera analoga, inizia a testare quello che ha un profumo più gradevole.
    • Scegli un punto del polso o del braccio e applica un po' di olio; aspetta almeno 30 minuti o un'ora per valutare eventuali reazioni, come pelle arrossata o pruriginosa, starnuti o cefalea.
    • Non usare l'olio se manifesti questi sintomi; se invece non c'è alcuna reazione negativa, puoi utilizzarlo tranquillamente.[7]
  2. 2
    Integra lo shampoo con gli oli. Quando hai deciso il tipo di olio, devi trovare un metodo per applicarlo sul cuoio capelluto; invece di massaggiarlo direttamente sulla pelle, aggiungilo allo shampoo. Acquista un detergente neutro, senza conservanti o additivi e versa 2-5 gocce di olio essenziale di tua scelta per ogni 180-240 ml di shampoo.
    • Potresti anche utilizzare una dose maggiore di olio essenziale a ogni lavaggio, ma chiedi prima consiglio al medico, nel caso non ottenessi i risultati sperati.
    • Evitando gli additivi o i conservanti, riduci le probabilità di irritare ulteriormente il cuoio capelluto; gli shampoo per neonati sono perfetti a questo scopo.[8] [9]
  3. 3
    Fai un tentativo con i risciacqui a base di aceto di mele. Invece di usare lo shampoo arricchito con gli oli essenziali, prepara una soluzione di risciacquo con aceto di mele e oli essenziali per lenire il prurito. Per iniziare, lava i capelli e applica il balsamo come al solito; successivamente, unisci 120 ml di acqua calda con altrettanto aceto di mele, aggiungendo poi due o tre gocce di olio essenziale di tua scelta. Versa la miscela sui capelli e massaggiala sul cuoio capelluto per cinque minuti; al termine, risciacqua con acqua calda.
    • Ripeti questo lavaggio a giorni alterni per le prime due settimane; in seguito, riduci la frequenza a due risciacqui a settimana.[10]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Trattare la Pediculosi

  1. 1
    Informati in merito a questa parassitosi. I pidocchi sono piccoli insetti senza ali che vivono sul capo dell'ospite; si attaccano al fusto del capello insieme alle proprie uova. Man mano che crescono causano un intenso prurito; sebbene siano piuttosto comuni fra i bambini di età scolare, in realtà chiunque più avere i pidocchi. Si diffondono solo per contatto diretto con un altro individuo infestato e sono parassiti diversi rispetto ai pidocchi del corpo.
    • Il medico potrebbe consigliarti degli shampoo da banco che contengono degli insetticidi come la piretrina o la permetrina. Segui alla lettera le istruzioni riportate sulla confezione per sbarazzarti di questi fastidiosi ospiti.[11]
  2. 2
    Prova una miscela di oli. Invece di usare rimedi da banco per sconfiggere i pidocchi, puoi fare un tentativo con un trattamento arricchito con oli essenziali. L'olio di melaleuca mescolato con quello di lavanda rappresenta la miscela più comunemente usata e si è dimostrata efficace per uccidere le uova e gli insetti adulti.
    • Per realizzare la soluzione, versa quattro o cinque gocce di olio di melaleuca con altrettanto olio di lavanda in una ciotola piccola. Aggiungi 45-60 ml di olio di cocco o di oliva e mescola con cura.
    • Massaggia la miscela vicino alle radici dei capelli, impregnando bene il cuoio capelluto. Non tralasciare la linea dell'attaccatura del capelli lungo la nuca e dietro le orecchie.[12]
  3. 3
    Copri la testa. Una volta che i capelli sono impregnati di soluzione, indossa una cuffia da doccia in plastica oppure un cuffia per nuotare. Lascia che gli oli agiscano per un minimo di quattro ore, meglio se per tutta la notte.
    • Se non hai una cuffia, avvolgi il capo in un asciugamano annodato, in modo che resti ben fermo.
  4. 4
    Rimuovi i pidocchi. Per eliminare gli oli, lava i capelli con parecchio shampoo e lascialo in posa per circa cinque minuti; risciacqua come al solito ed esci dalla doccia. Cospargi i capelli con un'abbondante quantità di balsamo per sbarazzarti più facilmente degli insetti. Usa un pettine a denti fitti specifico per la pediculosi per rimuovere i parassiti morti e morenti, risciacquandolo dopo poche passate.
    • Risciacqua il pettine nel lavello usando l'acqua corrente molto calda.
    • Inizia a pettinare i capelli dalla radice e non tralasciare alcuna ciocca. Se hai i capelli lunghi, tratta una sezione alla volta accertandoti di far scorrere il pettine fino alle punte delle ciocche.
    • Ripeti questa procedura per tre giorni consecutivi e poi ancora una volta dopo una settimana.[13]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Combattere il Prurito del Cuoio Capelluto

Come

Curare una Scottatura Solare al Cuoio Capelluto

Come

Creare dei Diffusori a Bastoncini

Come

Sbarazzarti di un Brufolo in una Notte

Come

Sbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il Seno

Come

Eliminare l'Arrossamento di un Brufolo

Come

Eliminare un Brufolo Sottopelle

Come

Trattare l'Eczema Attorno agli Occhi

Come

Rimuovere un Fibroma Pendulo dal Collo

Come

Curare una Bolla di Sangue Sottopelle

Come

Sbarazzarsi del Prurito della Pelle con Rimedi Casalinghi

Come

Riconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIV

Come

Far Sparire un Succhiotto

Come

Eliminare i Fibromi Penduli
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Zora Degrandpre, ND
Co-redatto da:
Medico Naturopata
Questo articolo è stato co-redatto da Zora Degrandpre, ND. La Dottoressa Degrandpre lavora come Medico Naturopata Registrato a Washington. Ha conseguito la Laurea in Naturopatia presso il National College of Natural Medicine nel 2007. Questo articolo è stato visualizzato 3 977 volte

Esonero di Responsabilità per le Informazioni di natura Medica

Il contenuto di questo articolo non è inteso come sostitutivo di un parere medico professionale, esame, diagnosi o trattamento. Dovresti sempre consultare un dottore o altri professionisti qualificati del settore dell'assistenza sanitaria prima di cominciare, cambiare o interrompere qualsiasi tipo di terapia medica.

Questa pagina è stata letta 3 977 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità