Se stai cercando di rientrare in contatto con la tua pace interiore o di centrare la tua energia femminile, potresti trarre beneficio dai mudra. I mudra sono gesti simbolici delle mani, pensati per stimolare i sensi, calmare il respiro o esprimere una sensazione o un'idea. Vengono combinati spesso con gli asana (movimenti del corpo) e agli occhi di molti richiamano lo yoga. Tieni presente che anche se i mudra possono aiutarti a ridurre lo stress e a "fare pulizia" a livello spirituale per regolare il ciclo mestruale, è essenziale rivolgerti al medico se manifesti qualunque tipo di sintomo o se il ciclo diventa irregolare in modo improvviso.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Mettersi in Posizione

  1. 1
    Siediti comoda su una sedia se vuoi semplicemente eseguire i mudra. Il termine mudra si riferisce solo ai movimenti delle mani che stai per compiere e non è necessario compiere dei gesti specifici con il resto del corpo, a meno che non lo desideri. La cosa importante è trovare una posizione in cui ti senti comoda! Siediti su una sedia confortevole, controlla la postura e rilassati.[1]
    • Se hai bisogno di riprendere consapevolezza di te mentre sei indaffarata, sono presenti altre persone e quindi non puoi srotolare il tuo tappetino da yoga, sederti su una sedia e praticare alcuni mudra è un'ottima alternativa.
    • Se preferisci, puoi eseguire i mudra stando in piedi. Scegli la posizione che desideri, a patto che sia comoda.
  2. 2
    Se desideri meditare, entra nella posizione perfetta (Siddhasana). Se vuoi incorporare i mudra alla tua sessione di yoga o se sei a casa e hai il tempo per farlo, puoi assumere la cosiddetta posizione perfetta. Siediti con i glutei aderenti al pavimento e la schiena dritta. Incrocia le gambe davanti a te posizionando il piede sinistro sotto la coscia destra e il piede destro sopra la tibia sinistra. Appoggia le mani sulle ginocchia.[2]
    • Tira leggermente indietro le spalle e sporgi il petto in avanti in modo che la spina dorsale si incurvi lievemente. La testa deve essere perfettamente allineata al punto tra le due natiche.
    • "Siddha" deriva dal termine sanscrito che significa "divino". È una posizione che ti aiuta a essere più centrata e generalmente viene usata per meditare.[3]
  3. 3
    Se pratichi yoga abitualmente, puoi sederti nella posizione del loto (Padmasana). Se la tua flessibilità te lo consente, la posizione del loto è un'ottima alternativa alla posizione perfetta per la pratica dei mudra. Siediti sul pavimento o su un tappetino da yoga per essere più comoda e tieni la schiena dritta. Piega il ginocchio destro avvicinandolo al petto e appoggia il lato del piede sopra la coscia sinistra. Ora piega il ginocchio sinistro e appoggia il piede sinistro sopra la coscia destra. Raddrizza la colonna vertebrale e appoggia le mani sulle ginocchia.[4]
    • Questa non è una posizione adatta ai principianti. Se non sei sufficientemente flessibile, potresti infortunarti, quindi rispetta i limiti del tuo corpo. Devi sentirti comoda, non devi sentire dolore.
    • Il loto è un simbolo di rinascita. Se stai cercando di entrare maggiormente in contatto con la tua femminilità e il tuo ciclo interiore, questo simbolo può aiutarti a concretizzare i tuoi intenti.
  4. 4
    Regolarizza il respiro e rilassa gradualmente il corpo. Puoi usare la tecnica che preferisci se mediti abitualmente e sai come fare, ma ricorda che non è necessario per la pratica dei mudra. Puoi anche respirare normalmente inspirando con il naso ed espirando dalla bocca. Fai dei respiri lenti e profondi e senti l'aria che entra nel corpo, riempie i polmoni e fuoriesce dalla bocca.[5]
    • Trova il tuo centro e rilassati. Più il corpo è calmo e più sarà semplice attingere al tuo spirito femminile e riacquistare familiarità con il tuo corpo.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Eseguire i Mudra

  1. 1
    Usa lo Yoni mudra per cercare di combattere il tumulto di energia che circonda il tuo utero. Unisci i palmi delle mani davanti all'ombelico con le dita che puntano in basso. Ora separa i palmi per formare un triangolo rovesciato con le mani intorno all'ombelico tenendo i pollici uniti. Premi i palmi contro l'addome mentre inspiri ed espiri lentamente.[6]
    • Tieni la posizione per un tempo compreso tra 10 e 45 minuti per il massimo del beneficio.
    • Chi pratica yoga abitualmente sostiene che lo Yoni mudra sia un valido aiuto per rendere il ciclo mestruale più regolare. Sebbene non ci siano prove scientifiche che lo dimostrino, può valere la pena provare, dato che non ci sono effetti avversi. Lo yoga e la meditazione ti aiuteranno quantomeno ad alleviare lo stress.[7]
    • Questo mudra rappresenta l'utero di Kali, la dea indù della morte e del tempo. Poiché Kali non ha tempo per drammi e delusioni, questa posizione mira a distruggere l'ego e le ossessioni che ti separano dal tuo corpo. Simboleggia il potere femminile e un amore profondo verso di sé.
  2. 2
    Usa il Gyan mudra per alleviare la stanchezza e lo stress. Appoggia le mani sulle ginocchia con i palmi rivolti verso il cielo e unisci i pollici e gli indici per formare un cerchio. Tieni le restanti tre dita distese, rivolte in avanti e fai dei respiri profondi.[8]
    • Gli appassionati dello yoga sostengono che il Gyan possa dare equilibrio e stabilità. Se il tuo ciclo mestruale non è regolare, non c'è niente di male nel concedergli una possibilità!
    • Puoi praticare il mudra ogni volta che senti il bisogno di concentrarti e avere conforto, per il tempo che desideri. In sanscrito Gyan significa "conoscenza" e questo mudra dovrebbe saper reindirizzare le sensazioni fisiche sgradevoli enfatizzando l'intelletto e restituendo energia alla mente.
    • Dato che questo mudra ti aiuta a ridurre lo stress e le distrazioni fisiche, è indicato in particolar modo per quando il ciclo provoca dolore o irritazione.
  3. 3
    Prova l'Apana mudra per purificare la tua energia e riportare l'equilibrio nella tua vita. Tieni le mani sulle ginocchia con i palmi rivolti verso l'alto. Piega il dito medio e l'anulare per unirli al pollice. L'indice e il mignolo devono rimanere distesi in avanti.[9]
    • Cerca di tenere questo mudra per un tempo compreso tra 10 e 45 minuti, in base alle tue preferenze.
    • Immagina che ciascun dito rappresenti uno dei tre dosha: vata (aria), kapha (acqua) e pitta (fuoco).[10]
    • Nell'Apana mudra i dosha corrispondono alle funzioni corporali (vale a dire escrezione, mestruazione ed eiaculazione). Praticando l'Apana mudra cerchi di purificare il corpo e di riequilibrare il suo ciclo naturale.
  4. 4
    Usa il Dhyana mudra per la saggezza femminile e la tranquillità. Per questo mudra devi utilizzare esclusivamente la mano sinistra che rappresenta la saggezza femminile. Stando seduta in posizione comoda con le mani appoggiate sulle ginocchia, inizia a spostare il gomito verso l'esterno lentamente. Porta la mano sinistra sull'ombelico in modo che sia perpendicolare alla spina dorsale. Gira la mano verso l'alto come se stessi aspettando che qualcuno lasci cadere una moneta sul tuo palmo.[11]
    • Cerca di tenere questo mudra per un tempo compreso tra 10 e 45 minuti, in base alle tue preferenze.
    • Mentre la tieni davanti all'ombelico, senti come la tua mano sta raccogliendo tutta la saggezza e la serenità dell'universo. Confida nelle tue mani e lascia che la natura riversi la sua energia nel tuo palmo che è posizionato in prossimità dell'utero.
    • Se preferisci, puoi usare entrambe le mani e appoggiare la sinistra sopra la destra con i due palmi rivolti verso il cielo. In questo caso formerai un triangolo con le braccia e la tua testa che rappresenta i Tre Gioielli del Buddismo: Buddha (maestro), Dharma (via della verità) e Sangha (comunità spirituale).
  5. 5
    Usa l'Ashwini mudra per riallinearti con te stessa e alleviare i problemi di stomaco. Siediti in posizione comoda, appoggia le mani sulle ginocchia e tieni la schiena dritta. Chiudi gli occhi, concentra l'attenzione sull'ano e inspira mentre contrai lentamente lo sfintere. Rilassalo mentre espiri e ripeti il processo 4-5 volte per completare un ciclo di Ashwini mudra.[12]
    • Questo mudra serve a concentrare l'energia della forza vitale e a farla risalire lungo la colonna vertebrale. Flettendo e rilassando il muscolo alla base della spina dorsale (lo sfintere), spingerai la tua energia dal basso verso l'alto, fino alla testa.
    • Si ritiene che questo mudra possa alleviare la pressione e il disordine intestinale, cosa utile in caso di crampi mestruali o mal di stomaco.
    • L'Ashwini mudra non è un mudra nel senso tradizionale, dato che non coinvolge l'uso delle dita. È un mudra in quanto è l'esecuzione di un gesto che rappresenta un'espressione spirituale.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Migliorare lo Stile di Vita

  1. 1
    Cerca di stare spesso all'aperto per ricevere la vitamina D. Non esistono molti rimedi naturali che possono influenzare o controllare il ciclo naturale del corpo, tuttavia ci sono alcune prove che dimostrano che la vitamina D concorre a mantenere il ciclo mestruale regolare.[13] Mettiti la crema solare e stai all'aperto per almeno 30 minuti al giorno quando è possibile. Inoltre, segui una dieta ricca di alimenti che contengono molta vitamina D.[14] Potrebbe essere utile per regolarizzare il ciclo mestruale.[15]
    • Se stai cercando ispirazione in cucina, sappi che i pesci considerati grassi, l'olio di fegato, i funghi, il formaggio, lo yogurt e il pollo sono ottime fonti di vitamina D.[16]
  2. 2
    Rilassati e liberati dallo stress se è un periodo in cui sei molto tesa. È possibile che lo yoga, la meditazione e i mudra ti aiutino a regolarizzare il ciclo grazie al fatto che favoriscono il rilassamento. Lo stress e la sofferenza psicologica possono influenzare i livelli ormonali in modi bizzarri e imprevisti,. Se riesci a rilassarti, il ciclo mestruale potrebbe tornare regolare.[17]
    • Se hai sempre avuto un ciclo irregolare, può darsi che sia semplicemente il ritmo naturale del tuo corpo.
  3. 3
    Fai esercizio fisico regolarmente e mantieni un peso corporeo sano. Cerca di fare attività fisica per almeno 150 minuti alla settimana per rimanere in forma.[18] Se hai la necessità di dimagrire o aumentare di peso, modifica la dieta per rientrare in un range di peso salutare secondo le tabelle dell'IMC (Indice di Massa Corporea). Se il corpo è fisicamente sano, ha maggiori probabilità di riuscire ad autoregolarsi, quindi rimetterti in forma può essere utile per regolare il ciclo.[19]
    • Gli sbalzi di peso improvvisi possono incidere drasticamente sulla regolarità del ciclo mestruale, quindi se vuoi dimagrire evita le diete troppo restrittive. Scegli un approccio graduale e costante.
  4. 4
    Vai dal medico se manifesti qualunque sintomo insolito. Il ciclo mestruale irregolare non indica necessariamente che qualcosa non va nel corpo, ma tu ti conosci meglio di chiunque altro. Se il ciclo mestruale è cambiato in modo drastico, parlane con il medico il prima possibile per non correre rischi inutili.[20]
    • I cambiamenti improvvisi per cui è necessario andare dal medico includono:
      • Una variazione marcata nella frequenza;
      • Un ciclo particolarmente lungo o doloroso;
      • Un ciclo che si presenta più spesso di ogni 21 giorni o meno frequentemente di ogni 35 giorni.
    • Considera che non è insolito che il ciclo mestruale diventi gradualmente sempre più irregolare nel decennio che precede la menopausa.[21]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Cessare il Ciclo MestrualeFar Cessare il Ciclo Mestruale
Riconoscere le Perdite di Sangue da ImpiantoRiconoscere le Perdite di Sangue da Impianto
Fare il Bagno con le MestruazioniFare il Bagno con le Mestruazioni
Trattare le Lesioni VaginaliTrattare le Lesioni Vaginali
Togliere un Assorbente Interno IncastratoTogliere un Assorbente Interno Incastrato
Capire se le Perdite Vaginali sono NormaliCapire se le Perdite Vaginali sono Normali
Inserire gli Ovuli VaginaliInserire gli Ovuli Vaginali
Nuotare con un Assorbente Esterno durante il CicloNuotare con un Assorbente Esterno durante il Ciclo
Abbreviare il Ciclo MestrualeAbbreviare il Ciclo Mestruale
Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Controllare la Dilatazione della CerviceControllare la Dilatazione della Cervice
Rimpicciolire il SenoRimpicciolire il Seno
Capire se Hai Avuto un Aborto SpontaneoCapire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo
Perdere la Verginità senza Dolore (Ragazze)Perdere la Verginità senza Dolore (Ragazze)
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 39 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità