Come Usare il Bicarbonato

Scritto in collaborazione con: Jennifer Rodriguez

Il bicarbonato di sodio, noto anche con il nome più scientifico di idrogeno carbonato di sodio, è un sale che si presenta sotto forma di polvere bianca. Poiché è commestibile ed ecologico, molte persone preferiscono usarlo al posto dei detersivi venduti in commercio. Tuttavia, ha anche altre funzioni: per esempio aiuta a neutralizzare i cattivi odori e favorisce la lievitazione degli impasti.

Metodo 1 di 4:
Pulire con il Bicarbonato

  1. 1
    Prepara un detergente spray multiuso. All'interno di un flacone spray unisci 1 cucchiaino (5 g) di bicarbonato di sodio, ½ cucchiaino (2,5 ml) di detersivo liquido per piatti e 2 cucchiai (30 ml) di aceto. Agita la soluzione in modo che cominci a produrre delle bollicine e lasciala riposare. Quindi, riempi il resto del flacone con acqua calda. Agita sempre prima dell'uso.[1]
    • Puoi nebulizzare questa miscela in cucina e in bagno, su pavimenti e pareti, per pulire il lavandino e il frigorifero e per detergere elettrodomestici e altre superfici.
    • Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina e abrasiva, quindi puoi utilizzarlo per pulire efficacemente gli ambienti domestici.
  2. 2
    Prepara una pasta più abrasiva. In caso di macchie, sporco ostinato e residui di cibi cotti al forno, prepara una pasta combinando il bicarbonato e il sale grosso in parti uguali. Quindi aggiungi qualche goccia di detersivo liquido per piatti e una quantità sufficiente di acqua per far amalgamare gli ingredienti e ottenere una pasta.[2] Dopodiché applicala con un panno pulito, lasciala agire per 10 minuti e strofina prima di procedere al risciacquo. Puoi usarla per pulire varie tipi di superficie, tra cui:
    • Piatti sporchi di cibi cotti.
    • Contenitori macchiati di salsa.[3]
    • Tazze del tè, caffettiere e teiere macchiate.[4]
    • Forno normale e forno a microonde incrostati e unti.
    • Griglie incrostate.
    • Docce e lavandini sporchi.
  3. 3
    Usa il bicarbonato per assorbire il grasso e le tracce di olio. Puoi adoperarlo per assorbire l'unto della cucina che si deposita su stoviglie ed elettrodomestici e persino sul pavimento del garage o nel vialetto d'ingresso, se vivi in una villetta. Per eliminare le macchie di olio e grasso nelle zone esterne della casa, versalo sopra e lascialo agire per circa 10 minuti. Strofina con una spazzola e risciacqua con un tubo da giardino. Se devi intervenire all'interno, distribuiscilo sulle macchie e passa un panno pulito dopo 10 minuti.
    • Per sgrassare i piatti, aggiungi una manciata di bicarbonato nell'acqua saponata e metti in ammollo i piatti per una decina di minuti prima di lavarli.[5]
    Consiglio dell'Esperto
    Jennifer Rodriguez

    Jennifer Rodriguez

    Guru del Pulito e Responsabile dell'Igiene presso Pro Housekeepers
    Jennifer Rodriguez lavora come Responsabile dell'Igiene presso l'impresa di pulizie Pro Housekeepers. Ha più di 20 di esperienza nel settore delle pulizie di proprietà residenziali e commerciali, inoltre è apparsa su riviste, siti web e programmi come "First for Women", "Fatherly", "Business Insider" e "NBC News". Pro Housekeepers offre servizi di pulizia premium per clienti che hanno proprietà residenziali e commerciali a livello nazionale. Assume lo staff eseguendo un accurato controllo delle referenze e delle esperienze precedenti, con metodologie di formazione rigorose al fine di garantire ogni volta elevati standard qualitativi.
    Jennifer Rodriguez
    Jennifer Rodriguez
    Guru del Pulito e Responsabile dell'Igiene presso Pro Housekeepers

    L'esperto conferma: per pulire il piano cottura puoi semplicemente versare il bicarbonato di sodio su grasso e incrostazioni. Lascialo agire per qualche minuto, quindi passa una spugna o un panno umido. Puoi anche cospargerlo sulle macchie d'olio che si formano nel vialetto d'ingresso. Strofina con una spazzola di setole, dopodiché risciacqua.

  4. 4
    Migliora l'efficacia del detersivo per il bucato. Il bicarbonato di sodio può aumentare l'azione pulente del detersivo per i panni eliminando il grasso, sbiancando e neutralizzando i cattivi odori. Ti basta aggiungerne 220 g nel cestello della lavatrice e lavare i vestiti con il prodotto e il programma che usi normalmente.[6]
    • Il bicarbonato è particolarmente indicato per deodorare gli indumenti da palestra, le tenute sportive, i pannolini di stoffa, i vestiti dei bambini, gli asciugamani con tracce di muffa e altri tessuti maleodoranti.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Deodorare col Bicarbonato

  1. 1
    Utilizza una scatola aperta di bicarbonato. Questa sostanza assorbe ed elimina gli odori molesti ed esistono molti modi in cui puoi usarla per deodorare la casa nei punti più piccoli e angusti. Se si tratta di un ambiente chiuso, apri una scatola di bicarbonato e posizionala su uno scaffale o sotto una sedia. Questo metodo è ideale per deodorare:
    • Stanze di piccole dimensioni.
    • Frigoriferi.
    • Armadi.
    • Automobili.
    Consiglio dell'Esperto
    Jennifer Rodriguez

    Jennifer Rodriguez

    Guru del Pulito e Responsabile dell'Igiene presso Pro Housekeepers
    Jennifer Rodriguez lavora come Responsabile dell'Igiene presso l'impresa di pulizie Pro Housekeepers. Ha più di 20 di esperienza nel settore delle pulizie di proprietà residenziali e commerciali, inoltre è apparsa su riviste, siti web e programmi come "First for Women", "Fatherly", "Business Insider" e "NBC News". Pro Housekeepers offre servizi di pulizia premium per clienti che hanno proprietà residenziali e commerciali a livello nazionale. Assume lo staff eseguendo un accurato controllo delle referenze e delle esperienze precedenti, con metodologie di formazione rigorose al fine di garantire ogni volta elevati standard qualitativi.
    Jennifer Rodriguez
    Jennifer Rodriguez
    Guru del Pulito e Responsabile dell'Igiene presso Pro Housekeepers

    L'esperto conferma: metti un po' di bicarbonato in un piccolo recipiente senza coperchio all'interno del frigorifero per attenuare i cattivi odori e mantenere i cibi freschi più a lungo. Puoi anche eliminare i cattivi odori che si propagano dagli scarichi domestici versandone mezzo bicchiere seguito da mezzo bicchiere di aceto e, infine, da 4-6 tazze di acqua calda.

  2. 2
    Assorbi i cattivi odori della tappezzeria e della moquette. Cospargi una quantità generosa di bicarbonato sui mobili o sul pavimento. Lascialo agire per 15 minuti, quindi passa accuratamente l'aspirapolvere in tutta l'area trattata.[7]
  3. 3
    Deodora gli elettrodomestici e i bidoni. Puoi anche distribuirlo direttamente su oggetti e apparecchi maleodoranti per migliorarne le condizioni. Versane 110 g nel cestino, nella ciotola o nel cesto della biancheria da lavare, nella pattumiera, nello scarico, nel water, nel tritarifiuti, nella lavastoviglie o in lavatrice.
  4. 4
    Assorbi i cattivi odori provenienti da oggetti personali. Poiché il bicarbonato di sodio è atossico e può essere consumato senza correre rischi, è anche ottimo per deodorare scarpe, giocattoli e altri piccoli oggetti personali. Distribuiscilo, lascialo agire per 15 minuti in modo che abbia il tempo di assorbire gli odori sgradevoli, infine toglilo in una zona esterna.[8]
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Utilizzare il Bicarbonato per l'Igiene Personale

  1. 1
    Fai degli sciacqui e rinfresca l'alito. Sciogli ½ cucchiaino (2,5 g) di bicarbonato di sodio in 120 ml di acqua tiepida. Usa questa soluzione per fare gargarismi per una trentina di secondi, quindi sputala e sciacqua la bocca con acqua fresca.
    • Questa semplice abitudine può alleviare l'alitosi, uccidere i batteri cattivi presenti nel cavo orale e favorire la prevenzione della carie.[9]
  2. 2
    Pulisci spazzole e pettini. In un piccolo recipiente unisci 240 ml di acqua calda e 1 cucchiaino (5 g) di bicarbonato.[10] Metti spazzole e pettini all'interno e lasciali in ammollo per circa 30 minuti, in modo da sciogliere grasso e altri residui. Passato questo tempo, togli tutto e risciacqua con acqua fresca. Tampona e lascia asciugare completamente all'aria.
    • Puoi utilizzare lo stesso metodo per pulire e deodorare spazzolini da denti, apparecchi ortodontici, dentiere e altri dispositivi per la cura della bocca. Usa 2 cucchiaini (10 g) di bicarbonato di sodio ogni 240 ml di acqua per pulirli.[11]
  3. 3
    Aggiungi il bicarbonato nella vasca da bagno per lenire e ammorbidire la pelle. Prova a sciogliere piccole quantità di bicarbonato nell'acqua per ammorbidire la pelle e persino alleviare la dermatite da pannolino. Riempi di acqua calda un grande secchio, una bacinella per il pediluvio o la vasca da bagno per bambini e aggiungi 2 cucchiai (30 g) di bicarbonato. Immergi i piedi o le mani per circa 10 minuti in modo da ammorbidire la pelle. In caso di dermatite da pannolino, immergi il sedere del bambino nell'acqua.[12]
    • Puoi utilizzarlo tranquillamente in quantità molto ridotte per combattere la dermatite da pannolino perché aiuta a neutralizzare le sostanze acide (presenti nelle urine e nelle feci) che sono all'origine di questo problema.[13]
    • Usalo con parsimonia e in piccole quantità quando deve entrare in contatto con la pelle perché il pH elevato può irritarla e provocare lesioni cutanee.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Usare il Bicarbonato in Cucina e Pasticceria

  1. 1
    Aggiungi 1 cucchiaino da tè (5 g) nei dolci per farli crescere e lievitare. Quando il bicarbonato si combina con liquidi e acidi, crea bollicine di anidride carbonica che permettono di far crescere pane, biscotti e altri prodotti da forno. Puoi aggiungerlo in qualsiasi ricetta che contempli l'uso di un liquido (come acqua o latte) e un acido, tra cui:[14]
    • Succo di limone.
    • Cremor tartaro.
    • Panna acida.
    • Latticello.
    • Aceto.
  2. 2
    Neutralizza l'acidità dei cibi. La natura alcalina del bicarbonato abbassa il pH degli alimenti più acidi. Per esempio, se devi preparare una zuppa o una salsa di pomodoro e scopri che è troppo acida, aggiungi 1 cucchiaino (5 g) di bicarbonato di sodio per equilibrare il sapore.[15]
    • Per ridurre l'acidità e l'amarezza puoi anche aggiungerlo nelle limonate, nelle zuppe e nelle salse acquistate al supermercato, nei pomodori in scatola e persino nel tè.[16]
  3. 3
    Fai in casa il lievito in polvere. Puoi prepararlo unendo 2 cucchiaini (7 g) di cremor tartaro con 1 cucchiaino (6 g) di bicarbonato di sodio. Sbatti il composto per far amalgamare le polveri e ottenere 1 cucchiaio (13 g) di lievito in polvere.
    • Usa le stesse quantità di lievito fatto in casa al posto di quello comprato al supermercato.[17]
  4. 4
    Pulisci frutta e verdura. Bagnale con un po' d'acqua e cospargi il bicarbonato di sodio sulla buccia. Strofina con un panno umido per rimuovere sporco e residui. Sciacqua con acqua fresca prima di consumarle o cucinarle.[18]
    Pubblicità

Avvertenze

  • Si sconsiglia l'uso del bicarbonato di sodio per esfoliare la pelle o come ingrediente nella composizione di deodoranti e prodotti per la cura di pelle e capelli. In genere il pH della pelle e del cuoio capelluto oscilla tra 4,5 e 6,5 (leggermente acido), mentre il pH del bicarbonato di sodio corrisponde all'incirca a 9 (alcalino). Applicare una sostanza con un pH così alto su queste zone può causare eruzioni cutanee, secchezza e lesioni.[19]
  • Il bicarbonato può essere usato come antiacido, ma non è consigliato a causa dell'elevato contenuto di sodio. Ogni cucchiaino (5 g) ne contiene oltre 1200 mg, mentre l'apporto giornaliero raccomandato è compreso tra 1500 e 2300 mg.[20]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Guru del Pulito e Responsabile dell'Igiene presso Pro Housekeepers
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jennifer Rodriguez. Jennifer Rodriguez lavora come Responsabile dell'Igiene presso l'impresa di pulizie Pro Housekeepers. Ha più di 20 di esperienza nel settore delle pulizie di proprietà residenziali e commerciali, inoltre è apparsa su riviste, siti web e programmi come "First for Women", "Fatherly", "Business Insider" e "NBC News". Pro Housekeepers offre servizi di pulizia premium per clienti che hanno proprietà residenziali e commerciali a livello nazionale. Assume lo staff eseguendo un accurato controllo delle referenze e delle esperienze precedenti, con metodologie di formazione rigorose al fine di garantire ogni volta elevati standard qualitativi.
Questa pagina è stata letta 18 952 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità