Come Usare il VPN

Scritto in collaborazione con: Luigi Oppido

In questo Articolo:Scegliere un Servizio VPNUsare la Connessione VPN5 Riferimenti

Una connessione VPN, acronimo di "Virtual Private Network", è uno strumento usato dagli utenti privati e dalle aziende per proteggere i propri dati personali e la propria identità quando si naviga nel web. Le connessioni VPN vengono usate prevalentemente per crittografare e reinstradare il proprio traffico verso internet, in modo che non sia tracciabile. In questo modo le grandi aziende come Google non saranno in grado di tenere traccia delle tue attività e delle abitudini che adotti quando navighi nel web. Le connessioni VPN offrono anche il vantaggio di permettere di usare servizi web che non sono accessibili dall'area in cui vivi o risiedi. Le reti VPN forniscono inoltre un livello aggiuntivo di sicurezza per i propri dati contro gli attacchi di hacker o i controlli delle istituzioni governative, soprattutto quando si usa una connessione Wi-Fi pubblica. Spesso le connessioni VPN vengono usate dalle aziende per permettere ai propri impiegati di accedere alle risorse della rete interna aziendale anche da remoto. Sono moltissimi i servizi VPN disponibili, gratuitamente e a pagamento. Usare una connessione VPN è molto semplice: basta installare l'apposito client sul computer, tablet o smartphone e usarlo per stabilire la connessione protetta al server indicato.

Parte 1
Scegliere un Servizio VPN

  1. 1
    Accendi il computer e connettiti a internet. Se ti trovi a casa, il computer dovrebbe connettersi automaticamente. Se ti trovi al lavoro o in un altro luogo, per esempio in aeroporto o in un locale pubblico, è molto probabile che dovrai connetterti manualmente alla rete Wi-Fi presente, se non lo hai già fatto in precedenza.
    • Dato che non hai ancora a disposizione una connessione VPN, fai attenzione quando utilizzi una rete Wi-Fi pubblica. In questo caso è meglio non usare applicazioni che condividono dati personali e sensibili, come il client della posta elettronica, finché non avrai stabilito una connessione sicura.[1]
  2. 2
    Scegli se usare un servizio VPN a pagamento o gratuito. Esistono connessioni VPN sia a pagamento sia gratuite ed entrambi questi strumenti hanno pro e contro. Potresti non avere la necessità di sottoscrivere un abbonamento a un servizio VPN di fascia alta, se desideri semplicemente accedere a Netflix o ad altri contenuti multimediali da un Paese diverso da quello in cui vivi o ti trovi attualmente oppure se desideri che le credenziali di accesso ai tuoi account social siano al sicuro quando accedi da una rete pubblica. Questi vantaggi sono offerti anche da un servizio VPN gratuito. Tuttavia, se hai la necessità di usare una connessione VPN che utilizzi algoritmi robusti per la criptazione dei dati e che ti permetta di impedire il tracciamento delle attività che svolgi nel web, potrebbe essere meglio optare per un servizio a pagamento.[2]
    • Fai attenzione ai servizi VPN gratuiti perché alcuni di questi client installano toolbar e altri software indesiderati e inseriscono annunci pubblicitari nelle pagine web che visiti.
    • Tuttavia esistono moltissimi servizi VPN gratuiti e affidabili, come VPN Gate, TunnelBear, ProtonVPN, Windscribe, Cyber Ghost e Starter VPN. Ricorda che la maggior parte dei servizi VPN gratuiti impone un limite di traffico, superato il quale occorre pagare una quota per poter continuare a utilizzare la connessione. Spesso, inoltre, questi servizi si sovvenzionano vendendo i dati degli utenti a terze parti o inserendo annunci pubblicitari all'interno dei propri client. In alcuni casi estremi offrono abbonamenti di prova con una scadenza temporale, come se fossero completamente gratuiti. Alcuni servizi VPN come ProtonVPN, come indicato chiaramente nel loro sito web, non usano annunci pubblicitari invasivi, non diffondono malware, non impongono limiti di traffico e non vendono segretamente i dati degli utenti a terze parti. Tuttavia, anche in questo caso, sono presenti limitazioni, per esempio sull'accesso ai server e al numero di dispositivi che puoi utilizzare contemporaneamente.
    • La maggior parte dei servizi VPN è compatibile con computer Windows, Mac, tablet e smartphone.
    • Le reti VPN possono essere usate anche in ambito aziendale, per permettere agli impiegati di connettersi da remoto con la massima sicurezza e protezione dei dati personali e sensibili.
  3. 3
    Scarica il client del servizio VPN che hai scelto di usare. Visita il sito web del gestore che hai selezionato. All'interno della homepage dovrebbe essere presente un pulsante o un link per eseguire il download del software necessario per poter accedere alla rete VPN. Clicca sul pulsante o sul link e segui le istruzioni che ti verranno fornite per scaricare il file di installazione del client corrispondente al sistema operativo del dispositivo che stai usando.
    • Se vuoi utilizzare la connessione VPN per lavorare, dovrai contattare il reparto IT aziendale per farti fornire il client da usare. Dovrai installarlo sul computer per poter avere accesso ai server dell'azienda. I tuoi colleghi del reparto IT sapranno determinare se il tuo computer è compatibile con il software della connessione VPN e ti aiuteranno a risolvere eventuali problemi di compatibilità, oltre a provvedere all'installazione e alla configurazione del programma.
    • Molti client VPN sono disponibili anche per dispositivi iOS e Android. Se stai consultando il sito web del gestore del servizio VPN che hai scelto, clicca sul link corrispondente al sistema operativo installato sul tuo dispositivo mobile. Verrai reindirizzato automaticamente all'app store di Apple o di Google.
    • Se non stai usando il computer e vuoi scaricare l'app del client VPN direttamente sullo smartphone o il tablet, accedi all'app store ed esegui la ricerca dell'applicazione del servizio VPN che hai selezionato, quindi installala direttamente sul dispositivo.
  4. 4
    Installa il client VPN. Dopo aver scaricato sul computer il file di installazione, accedi alla cartella dove è memorizzato. Selezionalo con un doppio clic del mouse e segui le istruzioni che ti verranno fornite per effettuare l'installazione. Alcuni servizi VPN, come CyberGhost, possono essere utilizzati direttamente senza dover creare alcun account; altri, invece, richiedono l'accesso utilizzando il proprio indirizzo e-mail.
    • Se stai usando un Mac dovrai aprire il file DMG di installazione e trascinare l'icona del programma sulla cartella Applicazioni. Se usi una password per eseguire il login sul Mac, ti verrà chiesto di inserirla per poter effettuare l'installazione e avviare il programma la prima volta.
    • Se stai usando un sistema Windows, normalmente dovrai eseguire il file EXE di installazione e seguire le istruzioni che ti verranno fornite. Dopo aver installato il client VPN sul computer, potrai avviarlo direttamente dal menu Start.
    • Se stai usando uno smartphone, avvia l'app del client visualizzata sulla Home del dispositivo. A questo punto ti verrà chiesto di eseguire il login con il tuo account o di crearne uno.
  5. 5
    Leggi i termini del contratto che regolamentano l'uso del servizio. Se hai scelto di utilizzare la connessione VPN per scopi personali, assicurati di leggere attentamente le informazioni in oggetto. Alcuni servizi VPN, soprattutto quelli gratuiti, installano automaticamente app di terze parti o impongono limiti al traffico dei dati. Assicurati di conoscere quali servizi ti vengono offerti, che cosa ti viene richiesto di fare (e di non fare) e soprattutto quali informazioni vengono memorizzate dal gestore del servizio.[3]
    • Esegui una ricerca online all'interno di forum e community per poter leggere le recensioni degli utenti che hanno già utilizzato il servizio e il client VPN che hai scelto, per scoprire se è affidabile e sicuro.

Parte 2
Usare la Connessione VPN

  1. 1
    Avvia il client VPN. Dopo averlo scaricato e installato sul dispositivo, è arrivato il momento di avviare il programma che ti permetterà di usare la rete VPN. Individua l'icona corrispondente all'interno del menu Start della cartella Applicazioni oppure sulla Barra delle applicazioni o sul desktop. Se stai usando un dispositivo mobile, l'app del client dovrebbe essere visibile sulla schermata Home.
    • Se stai usando un computer Windows, puoi avviare il client VPN cliccando sull'icona corrispondente visualizzata sul desktop o sulla barra delle applicazioni oppure dalla sezione Programmi o Tutte le app del menu "Start".
    • Se stai usando un Mac, puoi avviare il client VPN cliccando sull'icona corrispondente memorizzata nella cartella Applicazioni.
  2. 2
    Segui le istruzioni che ti verranno fornite. La maggior parte dei client VPN ti fornirà semplici istruzioni da seguire al primo avvio del programma. Alcuni servizi, come CyberGhost, non richiedono di eseguire alcuna operazione, se non cliccare sul pulsante giallo posto al centro della finestra del client. In altri casi, per esempio usando TunnelBear, ti verrà chiesto di creare un account. Puoi anche personalizzare le impostazioni di configurazione del programma in base alle tue necessità.[4]
    • La maggior parte dei client fornisce la possibilità di eseguire la connessione automatica alla rete VPN direttamente all'avvio del computer.
    • In alcuni casi avrai la possibilità di attivare la funzionalità "Override TCP". Si tratta di una funzione molto utile nel caso in cui il gestore della tua connessione internet dovesse limitarti la banda, visto che stai sfruttando un servizio VPN. In questo caso puoi forzare il client a utilizzare il protocollo TCP ("Transmission Control Protocol") in modo che la connessione risulti più stabile, anche se a volte leggermente più lenta del normale.
  3. 3
    Fornisci il nome utente e la password quando richiesto. Se non hai ancora un account, molto probabilmente dovrai crearne uno. Se stai usando la connessione VPN aziendale o la maggior parte dei client VPN in circolazione, utilizzare un account ti permetterà di accedere alla rete in modo sicuro. A questo punto i passi da seguire variano in base a come è stata configurata la connessione VPN da parte della tua azienda.
    • In alcuni casi verrà visualizzata una nuova finestra del programma molto simile al desktop del computer che usi al lavoro (chiamata anche "virtual desktop"), che ti permetterà di avere accesso alla rete aziendale e alle sue risorse. In altri casi dovrai avviare il browser e usare un URL sicuro per poter accedere alle risorse della rete LAN aziendale. Se il client VPN non ti fa accedere automaticamente alle risorse della rete LAN aziendale, il reparto IT dovrebbe indicarti la procedura da seguire per poter avere accesso a tali strumenti.
  4. 4
    Usa la connessione VPN. Adesso che hai stabilito la connessione ed effettuato l'accesso, puoi iniziare a usare la connessione VPN per navigare in maniera anonima nel web, accedere a file e risorse protette della rete LAN aziendale o a siti e servizi web che non sono disponibili nell'area in cui vivi o risiedi. Puoi scegliere di configurare il client VPN in modo che si connetta automaticamente a un server casuale oppure puoi decidere tu quando connetterti e a quale server.
    • Se stai usando un servizio VPN gratuito è molto probabile che avrai a disposizione solo un determinato numero di GB mensili oppure potrai usare la connessione VPN solo per un tempo limitato. Per questi motivi è meglio utilizzare la connessione VPN solo quando hai la reale necessità di crittografare il traffico verso internet e nascondere il tuo indirizzo IP reale. Per esempio potrebbe essere saggio usare la connessione VPN quando devi accedere a internet da una rete Wi-Fi pubblica, come quella di un aeroporto o di un centro commerciale, e non usarla quando sei a casa. In alternativa puoi scegliere un servizio VPN che non imponga limitazioni di questo tipo.
    • Puoi usare la connessione VPN per accedere alla piattaforma di Netflix di Paesi diversi per guardare contenuti e serie TV che non sono disponibili nell'area in cui vivi. La connessione VPN permette di selezionare il punto di accesso a internet, cioè di scegliere dal server di quale Paese avrai accesso alla rete mondiale del web. Per esempio, se vivi in Italia, puoi scegliere di usare un server di uno dei vari stati degli USA per poter utilizzare la piattaforma americana di Netflix e non quella italiana.[5]
    Consiglio dell'Esperto
    Luigi Oppido

    Luigi Oppido

    Tecnico Riparatore Computer e Titolare di Pleasure Point Computers
    Luigi Oppido è Titolare e Gestore di Pleasure Point Computers a Santa Cruz, in California. Ha oltre 16 anni di esperienza in riparazioni generali di computer, recupero dati, rimozione virus e aggiornamenti. Va particolarmente fiero del suo servizio clienti e della sua politica dei prezzi trasparente.
    Luigi Oppido
    Luigi Oppido
    Tecnico Riparatore Computer e Titolare di Pleasure Point Computers

    Ricorda che potresti già usare un servizio simile a una connessione VPN. Molto spesso società e aziende provano a venderti i loro servizi VPN allo scopo di crittografare e proteggere i tuoi dati quando navighi nel web. Tuttavia, sappi che se è visualizzata un'icona a forma di lucchetto nella parte superiore della finestra del browser stai già utilizzando un protocollo di criptazione dei dati, che sostanzialmente è come usare una connessione VPN. Ricorda che se compi azioni o attività illegali potrai comunque essere perseguito in base alla legislazione vigente, anche se stai usando una connessione VPN.

Consigli

  • Il reparto IT della società per cui lavori potrebbe fornirti una password predefinita per effettuare il primo accesso alla connessione VPN aziendale, per poi permetterti di sceglierne una personalizzata. In questo caso scegli una password unica (cioè che non utilizzi già per accedere a un altro account o servizio) e che sia facile da ricordare. Fai attenzione a non scriverla da nessuna parte e di non attaccarla in qualche punto vicino al computer. Per creare la password evita di usare date di nascita, nomi di membri della tua famiglia o qualsiasi altra informazione a cui si possa risalire in modo semplice e veloce.
  • Avvisa immediatamente il reparto IT se ti accorgi di aver dimenticato o perso la password o se non riesci più ad accedere alla connessione VPN aziendale.
  • Contatta immediatamente il reparto IT se hai la necessità di reinstallare o aggiornare il sistema operativo del computer o se devi eseguirne il ripristino o ripristinare la configurazione di sistema utilizzando un punto di ripristino. In questo caso potresti perdere le impostazioni della connessione alla rete VPN aziendale.
  • Prima di scaricare il client, esegui delle ricerche sul web e all'interno dei forum relative al servizio VPN che hai scelto di usare. Assicurati che il software in esame non raccolga dati sensibili che riguardano la tua persona o le attività che svolgi.
  • La maggior parte dei servizi VPN gratuiti fornisce un livello sufficiente di privacy e sicurezza anche quando viene utilizzata da un punto diverso dalla propria casa.
  • Se hai scelto di usare un servizio VPN a pagamento, assicurati che i pagamenti vengano effettuati in modo sicuro e che il gestore della connessione ti fornisca effettivamente tutti i servizi di cui hai bisogno.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luigi Oppido. Luigi Oppido è Titolare e Gestore di Pleasure Point Computers a Santa Cruz, in California. Ha oltre 16 anni di esperienza in riparazioni generali di computer, recupero dati, rimozione virus e aggiornamenti. Va particolarmente fiero del suo servizio clienti e della sua politica dei prezzi trasparente.

Categorie: Networking

In altre lingue:

English: Use a VPN, Español: utilizar una VPN, Português: Usar uma VPN, Deutsch: Ein VPN nutzen, Français: utiliser un VPN, Bahasa Indonesia: Menggunakan VPN, ไทย: ใช้ VPN, Tiếng Việt: Sử dụng VPN, العربية: استخدام شبكة افتراضية خاصة, Nederlands: Een VPN gebruiken, 中文: 使用虚拟专用网络(VPN), 한국어: VPN을 사용하는 방법, Türkçe: VPN Nasıl Kullanılır, हिन्दी: वीपीएन (VPN) यूज करें, 日本語: VPNを使用する

Questa pagina è stata letta 3 341 volte.
Hai trovato utile questo articolo?