Scarica PDF Scarica PDF

La coppetta mestruale raccoglie il flusso mestruale invece di assorbirlo. Dato che si può pulire e riutilizzare, in pratica dura parecchio tempo. Inoltre, molte donne la trovano più comoda e funzionale perché il rischio di perdite ematiche è inferiore rispetto agli assorbenti interni. Ti basta inserirla nell'apertura vaginale e ruotarla per assicurarti di averla posizionata correttamente, dopodiché puoi lasciarla anche 12 ore prima di estrarla e svuotarla. Probabilmente ci vuole un po' di pratica e pazienza per abituarsi, ma è un presidio sanitario molto igienico ed ecologico con cui è possibile gestire i giorni del ciclo.

Parte 1 di 3:
Inserire la Coppetta Mestruale

  1. 1
    Acquistala su Internet o in farmacia. Le coppette mestruali sono sempre più diffuse, quindi dovresti trovarla nella maggior parte delle farmacie e parafarmacie. Alcuni modelli sono un po' più piccoli o grandi, quindi ti conviene leggere le recensioni prima dell'acquisto.[1]
    • Ad esempio, puoi provare quella prodotta da Diva Cup, Softcup o Lunette.
    • Le coppette mestruali costano intorno ai 30-40 €, ma tieni presente che garantiscono un uso ripetuto in un arco di tempo molto lungo.[2] Tuttavia, puoi trovarle a un prezzo inferiore, tra i 7 e i 10 € nella fascia più bassa, quindi guardati intorno per confrontare i prezzi se hai deciso di comprarne una.[3]
    • In genere, sono realizzate in gomma o silicone. Se sei allergica al lattice, assicurati che sia composta completamente con silicone.[4]
  2. 2
    Leggi le istruzioni che accompagnano il prodotto. Le istruzioni possono variare da una marca all'altra, quindi è sempre una buona idea consultarle prima dell'uso! In questo modo, saprai esattamente come devi utilizzare la tua coppetta mestruale.
  3. 3
    Lavati accuratamente le mani prima di toccarla. Dovresti lavarle ogni volta che applichi prodotti nella zona vaginale per evitare di introdurre batteri. Usa acqua calda e sapone, assicurandoti di strofinare per almeno 20 secondi prima del risciacquo.[5]
    • Prova a cantare lentamente "Tanti auguri" per calcolare 20 secondi.
  4. 4
    La prima volta lava la coppetta con un sapone delicato prima di usarla. Solitamente, le istruzioni indicano di lavare il prodotto prima di inserirlo in vagina. Scegli un sapone senza profumo per pelli sensibili. Strofina bene la coppetta internamente ed esternamente con il sapone e l'acqua tiepida, quindi risciacquala accuratamente.[6]
  5. 5
    Mettiti in una posizione comoda. Alcune donne preferiscono accovacciarsi, mentre altre trovano più pratico alzare una gamba. Puoi anche sederti sul water, allargando le gambe.[7]
    • La prima volta non avere fretta: prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per inserire la coppetta. Probabilmente dovrai fare vari tentativi. Puoi eseguire questa manovra anche mentre fai una doccia calda in modo da rilassarti.[8]
  6. 6
    Schiaccia la coppetta per facilitare l'inserimento. Puoi provare la piegatura a forma di C, stringendo l'apertura e poi piegandola a metà. Puoi schiacciarla formando un 7: appiattisci l'anello superiore e abbassa un vertice, in modo da rimpicciolirla. Un'altra opzione è la piegatura "punch-down": tieni la coppetta tra il pollice e il medio, quindi abbassa il bordo con l'indice, spingendolo verso il centro della coppetta.[9]
    • Non puoi introdurla senza piegarla, altrimenti si genera un effetto aspirante che ostacola l'inserimento. Prova diversi metodi per piegarla finché non trovi quello più adatto a te.
    • Puoi anche bagnarla leggermente per facilitare l'inserimento.
    • Assicurati che il gambo sia rivolto verso il basso e la coppetta vera e propria verso l'alto.
  7. 7
    Rilassa il più possibile i muscoli. Fai qualche respiro profondo. Se sei nervosa, rischi di irrigidirti complicando l'inserimento. Prova a contrarre i muscoli vaginali per un momento e poi distenderli.[10]
  8. 8
    Spingila verso il coccige. Con l'altra mano allarga le labbra. Introduci delicatamente la coppetta piegata nell'apertura vaginale, muovendola avanti e indietro più che verso l'alto. Allenta la presa che la tiene piegata e lascia che vada al suo posto.[11]
    • In genere, la coppetta non arriva all'altezza dell'assorbente interno, anche se puoi spingerla di più se preferisci. Alcuni modelli sono realizzati per essere inseriti più profondamente, quindi leggi sempre le istruzioni.
    • Se hai la sensazione di averla inserita male, ripeti l'operazione da capo per capire se la senti più comoda.[12]
  9. 9
    Ruotala per assicurarti che sia fissata bene. Afferra la base della coppetta ai lati (non il gambo) e falle compiere almeno un giro completo. In questo modo, ti assicurerai che i bordi dell'anello si siano allargati completamente sigillando il canale vaginale.[13]
    • Potresti anche avvertire o udire un piccolo schiocco: vuol dire che la coppetta si è aperta. Se non sei sicura, allunga la mano e tocca la base. Dovrebbe essere tondeggiante, in base alla tua anatomia genitale interna.
    • Se non si è aperta, tira il gambo leggermente verso il basso facendo attenzione a non rimuoverla completamente.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Estrarre la Coppetta

  1. 1
    Controllala ogni 12 ore. Generalmente è possibile tenerla per 12 ore. Questo significa che puoi limitarti a eliminare il contenuto la mattina e la sera – operazione realizzabile comodamente a casa.[14]
    • Se hai un ciclo particolarmente abbondante, probabilmente dovrai svuotarla più spesso.
  2. 2
    Siediti sul water. Anche se alcune donne preferiscono stare in piedi, dovresti provare sul water. Se non hai ancora preso dimestichezza, può essere complicato. Tuttavia, non preoccuparti. Una volta individuata la tecnica migliore per rimuoverla, non combinerai nessun pasticcio![15]
  3. 3
    Comincia disinnescando l'incastro. Non puoi semplicemente tirarla fuori perché l'effetto aspirante la mantiene al suo posto! Piuttosto, afferra la base appena sopra il gambo e schiaccia i lati. In questo modo riuscirai a disincastrarla e, infine, estrarla. Assicurati di tenerla in posizione verticale mentre la rimuovi.[16]
    • Se con questa manovra non riesci a liberarla dalla sua sede, prova a schiacciare il bordo con un dito per eliminare l'effetto ventosa.[17]
    • Non preoccuparti se non riesci a tirarla fuori al primo tentativo! Non "si perde" all'interno della vagina. Non corri assolutamente questo rischio. Prenditi il tempo che ti occorre, rilassati e riprova.
  4. 4
    Svuotala nella toilette. Continua a tenerla dritta mentre la porti verso il water, quindi capovolgila per scaricare il contenuto. Se non riesci a lavarla subito, puoi semplicemente pulirla con la carta igienica e reinserirla.[18]
    • Fai attenzione a non farla cadere nel water! Se capita, lavala accuratamente prima di reintrodurla.[19]
  5. 5
    Lava la coppetta con acqua e sapone. Se puoi, sciacquala sotto il rubinetto. Quindi, strofinala con sapone e acqua tiepida, assicurandoti di rimuovere tutta la schiuma sotto l'acqua. Infine, puoi inserirla di nuovo.[20]
    • È preferibile adoperare un sapone delicato e senza profumo.
    • Se hai una coppetta usa e getta, buttala e mettine una nuova.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Pulire la Coppetta e Risolvere i Problemi Più Comuni

  1. 1
    Sterilizzala tra un ciclo mestruale e l'altro. Lava la coppetta con acqua e sapone. Quindi, in un pentolino porta a ebollizione un po' d'acqua. Metti la coppetta all'interno e falla bollire per 5-7 minuti in modo da igienizzarla. Ti conviene dedicare un pentolino a questo scopo.[21]
    • Se la coppetta è macchiata, puliscila con alcol denaturato al 70%.
    • Puoi utilizzare anche una soluzione sterilizzante, come quella per i biberon. Puoi comprarla al supermercato o in farmacia.[22]
    • Leggi sempre le istruzioni relative alla sterilizzazione perché il procedimento può variare da una marca all'altra.
  2. 2
    Accorcia il gambo se ti dà fastidio. Per alcune donne il gambo può essere troppo lungo, provocando delle irritazioni. In questo caso, puoi semplicemente tagliarne una parte in modo da renderla più comoda.[23]
    • Puoi anche acquistare una coppetta con un gambo più corto.
  3. 3
    Prova varie coppette se la prima ti sembra scomoda. Non tutte le coppette mestruali sono adatte a ogni donna! Ecco perché ne esistono di vari tipi in commercio. Se quella che hai comprato è un po' fastidiosa, provane un'altra per vedere ti trovi meglio.[24]
    • Ad esempio, puoi prenderne una più piccola, una con un gambo più corto o una per soggetti più sensibili.
    • Alcune hanno anche forme diverse! Ad esempio, sono più appuntite di altre.
  4. 4
    Compra una coppetta per flusso abbondante. Sebbene qualche incidente possa sempre capitare, le coppette mestruali non perdono, a patto che si incastrino correttamente nel canale vaginale. Tuttavia, se la tua si riempie sempre fino a traboccare e non puoi o non vuoi controllarla di frequente, provane una fatta appositamente per flussi abbondanti. È più capiente e riduce il rischio di perdite ematiche.[25]
  5. 5
    Dilata l'imene e l'apertura vaginale se l'ingresso è troppo stretto. Se sei ancora vergine o non hai mai usato un tampone interno, potresti scoprire che l'apertura vaginale e l'imene non si dilatano facilmente per accogliere la coppetta. In questo caso, prova a dilatare l'area nell'arco di un mese, usando le dita. Inizia con 1-2 dita e aumenta fino a 3 se la tua anatomia genitale te lo consente. Potresti anche usare un dildo di piccole dimensioni. Non esagerare. Se ti fa male, fermati e ritorna al punto in cui non senti dolore.[26]
    • Tieni presente che l'imene non copre completamente l'orifizio esterno della vagina, tranne in casi molto rari, in cui andrebbe corretto con un intervento chirurgico. È piuttosto una membrana che riveste parzialmente l'apertura vaginale e che si dilata se è troppo stretta. L'imene non è indice di verginità. Sebbene possa distendersi nel tempo, non è qualcosa che riesci a lacerare per arrivare all'interno della vagina e può avere forme o dimensioni diverse a seconda della donna.[27]
    Pubblicità

Consigli

  • Conserva la tua coppetta in un contenitore traspirante e facile da pulire.
  • Se ti senti a disagio all'idea di inserire tamponi e coppette, ma preferisci comunque un prodotto riutilizzabile, considera gli assorbenti di stoffa.
  • La coppetta mestruale permette di contenere il sangue mestruale invece di assorbirlo come il tampone. Ciò significa che puoi usarla prima che cominci il ciclo.
  • Se non vuoi adoperare coppette e assorbenti, bensì tamponi riutilizzabili che non causino la sindrome da shock tossico, prova il tampone mestruale in spugna di mare.
Pubblicità

Avvertenze

  • Nei giorni in cui il flusso è abbondante, la coppetta può riempirsi e perdere. Porta con te degli assorbenti di scorta e svuotala più spesso.
  • Le coppette mestruali non sono una forma di contraccezione, anzi vanno rimosse prima di fare sesso. Tuttavia, quelle morbide usa e getta possono essere utilizzate durante i rapporti sessuali insieme a un contraccettivo.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Inserire gli Ovuli VaginaliInserire gli Ovuli Vaginali
Far Cessare il Ciclo MestrualeFar Cessare il Ciclo Mestruale
Riconoscere le Perdite di Sangue da ImpiantoRiconoscere le Perdite di Sangue da Impianto
Trattare le Lesioni VaginaliTrattare le Lesioni Vaginali
Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le MestruazioniPrevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni
Capire se le Perdite Vaginali sono NormaliCapire se le Perdite Vaginali sono Normali
Perdere la Verginità senza Dolore (Ragazze)Perdere la Verginità senza Dolore (Ragazze)
Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Capire se Hai Avuto un Aborto SpontaneoCapire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo
Sbarazzarsi della Cisti di BartoliniSbarazzarsi della Cisti di Bartolini
Rimpicciolire il SenoRimpicciolire il Seno
Fermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo NaturaleFermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo Naturale
Applicare una Crema VaginaleApplicare una Crema Vaginale
Stimolare l'Arrivo delle MestruazioniStimolare l'Arrivo delle Mestruazioni
Pubblicità
  1. https://www.plannedparenthood.org/learn/health-and-wellness/menstruation/how-do-i-use-tampons-pads-and-menstrual-cups
  2. https://www.shape.com/lifestyle/mind-and-body/how-to-use-menstrual-cup
  3. https://www.plannedparenthood.org/learn/health-and-wellness/menstruation/how-do-i-use-tampons-pads-and-menstrual-cups
  4. https://www.teenvogue.com/story/menstrual-cups-everything-you-need-to-know
  5. https://health.clevelandclinic.org/tired-of-tampons-here-are-pros-and-cons-of-menstrual-cups/
  6. https://www.shape.com/lifestyle/mind-and-body/how-to-use-menstrual-cup
  7. https://www.shape.com/lifestyle/mind-and-body/how-to-use-menstrual-cup
  8. https://www.plannedparenthood.org/learn/health-and-wellness/menstruation/how-do-i-use-tampons-pads-and-menstrual-cups
  9. https://www.plannedparenthood.org/learn/health-and-wellness/menstruation/how-do-i-use-tampons-pads-and-menstrual-cups
  10. https://www.teenvogue.com/story/menstrual-cups-everything-you-need-to-know
  11. https://www.plannedparenthood.org/learn/health-and-wellness/menstruation/how-do-i-use-tampons-pads-and-menstrual-cups
  12. https://www.shape.com/lifestyle/mind-and-body/how-to-use-menstrual-cup
  13. https://health.clevelandclinic.org/tired-of-tampons-here-are-pros-and-cons-of-menstrual-cups/
  14. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/a13126155/best-menstrual-cups/
  15. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/a13126155/best-menstrual-cups/
  16. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/a13126155/best-menstrual-cups/
  17. http://sexted.org/faq/all-about-the-hymen/
  18. http://sexted.org/faq/all-about-the-hymen/

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 180 073 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 180 073 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità