Alcune celebrità, come Kate Moss e Lauren Conrad, si dicono entusiaste della tecnica dello skin icing e la usano come trattamento di bellezza quotidiano. Questo metodo, che serve a mantenere la pelle fresca e luminosa utilizzando dei cubetti di ghiaccio, è perfetto per farti sentire vispa e rinvigorita al mattino. Usato sul viso può aiutarti a minimizzare l'aspetto dei pori e delle rughe e a migliorare il flusso sanguigno. Guardandoti allo specchio ti accorgerai di avere un aspetto più sano e radioso. Dato che il freddo serve anche ad alleviare le irritazioni, la tecnica dello skin icing può contribuire anche a ridurre l'acne e altri disturbi cutanei. Come se non fosse già abbastanza, può essere utile per attenuare l'infiammazione in caso di stiramenti, slogature o lesioni.

Metodo 1 di 3:
Applicare i Cubetti di Ghiaccio sul Viso

  1. 1
    Prepara i cubetti di ghiaccio. Lava lo stampo, riempilo d'acqua e riponilo nel congelatore assicurandoti che sia in piano. Ora non devi fare altro che attendere che i cubetti si solidifichino.
    • Se vuoi, puoi aggiungere alcune gocce di succo di limone o di acqua di rose per ottenere dei benefici ancora maggiori. L'acqua di rose agisce come tonico sulla pelle, rendendola liscia, idratata e tenendo sotto controllo la produzione di sebo. Contribuisce inoltre ad attenuare l'acne, le scottature solari e i segni dell'invecchiamento.[1]
    • Il succo di limone concorre a migliorare l'aspetto delle pelli mature, schiarendo per esempio le macchie e le lentiggini, ma anche di quelle giovani, regolando la produzione di sebo e curando i brufoli.[2]
    • Un'altra opzione consiste nel preparare un tè o una tisana, lasciarlo raffreddare e usarlo per creare i cubetti di ghiaccio. Prova per esempio a usare il tè verde o la camomilla;[3] oltre a ridurre l'infiammazione, possono avere effetti antietà.[4]
  2. 2
    Decidi quando effettuare il trattamento. Se intendi usare il ghiaccio su tutto il viso, è meglio farlo al mattino prima di truccarti. Se invece senti il bisogno di trattare solo delle aree specifiche, puoi farlo anche la sera a giorni alterni. In entrambi i casi, lavati il viso come d'abitudine prima di iniziare.[5]
    • Se soffri di acne, è meglio effettuare il trattamento prima di andare a dormire, in modo che la pelle abbia il tempo necessario per rigenerarsi e guarire.[6]
  3. 3
    Avvolgi i cubetti di ghiaccio in un panno sottile. Puoi usare una garza o un fazzoletto morbido, dato che basteranno solo pochi cubetti.[7] Attendi che il ghiaccio inizi a sciogliersi inumidendo il tessuto prima di metterlo a contatto con la pelle.[8]
    • Se non vuoi usare un panno, indossa un paio di guanti.
    • Non applicare il ghiaccio subito dopo averlo tolto dal congelatore, altrimenti rischierai di danneggiare i capillari cutanei.
    • Sistema un altro panno molto morbido vicino al viso. Serve per assorbire le gocce d'acqua generate dal ghiaccio che si scioglie.
  4. 4
    Applica i cubetti sul viso. Tienili a contatto con la pelle per 1 o 2 minuti. Dovrai compiere dei movimenti delicati e circolari. Ripeti l'operazione su ogni parte del volto: mento, mandibola, guance, fronte, naso e area sotto il naso.[9]
    • Non tenere il ghiaccio a contatto con la pelle per più di 15 minuti.
  5. 5
    Completa il trattamento usando alcuni prodotti per la cura della pelle. Se lo desideri, puoi applicare una crema idratante, un tonico o un rimedio antiacne.[10] Se hai la pelle secca, ricorda che è meglio usare un prodotto in crema anziché una lozione. Il tonico è una soluzione cosmetica a base acquosa, che deterge la pelle in profondità ed è particolarmente utile in caso di cute grassa.[11]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Immergere il Viso nell'Acqua Ghiacciata

  1. 1
    Riempi una boule o il lavandino di acqua ghiacciata. Nel secondo caso è importante lavare accuratamente il lavandino prima di iniziare il trattamento. Una volta pulito, metti il tappo, riempilo d'acqua e aggiungi un buon numero di cubetti di ghiaccio. Dovrà esserci comunque più acqua che ghiaccio.[12]
    • Se vuoi, puoi usare una boule molto capiente, che ti consenta di immergere il viso per intero.
    • Aggiungi all'acqua alcune fette di cetriolo o dei pezzi di melone, se lo desideri.[13]
  2. 2
    Immergi il viso nell'acqua ghiacciata. Trattieni il respiro e rimani sott'acqua per 10-30 secondi.[14] Ripeti diverse volte, lasciando passare alcuni secondi o minuti tra un "tuffo" e l'altro.[15]
    • Le sensazioni che derivano da questo trattamento sono intense, tra cui un possibile malessere o dolore temporaneo causato dallo sbalzo di temperatura improvviso. Se gli effetti sono lievi, significa che probabilmente è meglio aggiungere qualche altro cubetto di ghiaccio.
    • Oltre al fastidio momentaneo, questo metodo può provocare altri effetti indesiderati, eventualità che può accadere anche con i cosmetici.[16]
    • Non prolungare il trattamento oltre i 15 minuti.
  3. 3
    Al termine, usa i tuoi prodotti di bellezza come d'abitudine. Se lo desideri puoi applicare una crema idratante, un tonico o un rimedio antiacne, in base alle tue necessità.[17] Se hai la pelle tendenzialmente secca è meglio usare una crema idratante, mentre in caso di cute grassa è consigliabile utilizzare un tonico per rimuovere gli eventuali residui di latte detergente.[18]
    • Imbevi un dischetto in cotone con il prodotto selezionato e applicalo sia sul viso sia sul collo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Curare un'Infiammazione o una Lesione

  1. 1
    Valuta se il ghiaccio è il rimedio giusto. Applicare una compressa fredda sulla pelle può servire a ridurre l'infiammazione e in più ad alleviare il dolore e il gonfiore provocati da uno strappo o da una distorsione.[19] Usare il ghiaccio sulla schiena può essere utile per attenuare il dolore causato da una lesione, una frattura, l'ernia del disco o un'iniezione o da diversi disturbi correlati ai piedi. Può portare giovamento anche in seguito a un intervento chirurgico per la sostituzione dell'articolazione del ginocchio.[20]
    • Un'infiammazione acuta è una reazione del corpo a un'irritazione, una lesione o un'operazione chirurgica. Può causare dolore, gonfiore, arrossamento e un aumento della temperatura cutanea.[21]
    • Il ghiaccio può servire a placare i sintomi di diversi problemi ai piedi, come la capsulite, la sindrome di Haglund e la malattia di Sever.[22]
    Consiglio dell'Esperto
    Joanna Kula
    Joanna Kula
    Estetista presso Rescue Spa PA

    Lo sapevate? Raffreddare la pelle aumenta la circolazione e il flusso sanguigno. Funziona alla grande per eliminare il gonfiore o l'infiammazione e liberarsi del rossore.

  2. 2
    Usa una borsa del ghiaccio o un cuscinetto in gel riutilizzabile caldo/freddo. Se vuoi ottenere dei risultati rapidi è meglio usare la borsa del ghiaccio, perché consente di raffreddare la parte in modo molto più deciso rispetto a un cuscinetto in gel, dimostrandosi inizialmente più efficace.[23]
  3. 3
    Avvolgi la compressa fredda in un asciugamano. Sistemala sul punto del corpo interessato dalla lesione. In caso di stiramento o distorsione, tienila a contatto con la pelle per 20 minuti e ripeti il trattamento 4-8 volte al giorno.[24]
    • L'asciugamano deve essere sottile. Ricorda che tra un trattamento e l'altro devi lasciar passare almeno 40 minuti.[25]
    • Se hai subito un intervento chirurgico per la sostituzione dell'articolazione del ginocchio, tieni il ghiaccio sulla parte interessata per 30 minuti, prima e dopo aver compiuto gli esercizi di riabilitazione, per attenuare il gonfiore.[26]
  4. 4
    Tieni la parte lesionata sollevata tra un'applicazione e l'altra. Usa una benda elastica compressiva per tenerla rialzata quando non usi il ghiaccio. Se possibile, indossala per tutta la notte, a meno che non ti impedisca di dormire. Dovresti cercare di tenere la parte lesionata sollevata per il maggior tempo possibile, dato che ciò contribuisce a ridurre il gonfiore.[27]
    Pubblicità

Consigli

  • Prima di eseguire la tecnica dello skin icing sul viso, raccogli i capelli dietro la testa con un elastico o delle mollette e lavati accuratamente il volto. Se hai poco tempo a disposizione puoi applicare il ghiaccio direttamente sulla pelle, come descritto nel primo metodo, anziché immergere il viso nell'acqua ghiacciata.[28]
  • Il viso potrebbe gonfiarsi leggermente dopo averlo immerso nell'acqua ghiacciata. Non preoccuparti, è un effetto temporaneo.
  • Dato che il freddo favorisce la riduzione di gonfiore e infiammazione, lo skin icing può servire a ridurre il rigonfiamento sotto gli occhi o quello più generale, che è spesso uno dei sintomi che seguono una sbornia.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non strofinare mai il limone direttamente sulla pelle del viso e non esporti mai alla luce solare durante un trattamento che contiene succo di limone.[29]
  • Se pensi che potresti esserti infortunato in modo grave, vai dal medico. Per esempio, se l'arto o la parte in questione è molto debole.[30]
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Applicare i Cubetti di Ghiaccio sul Viso

  • Acqua corrente
  • Stampo per cubetti di ghiaccio
  • Acqua di rose, succo di limone, tè o tisana (opzionale)
  • Garza o fazzoletto
  • Panno morbido
  • Guanti

Immergere il Viso nell'Acqua Ghiacciata

  • Lavandino o boule capiente
  • Cubetti di ghiaccio
  • Acqua corrente
  • Fette di cetriolo o di melone (opzionale)

Curare un'Infiammazione o una Lesione

  • Borsa del ghiaccio o cuscinetto in gel
  • Asciugamano sottile
  • Benda elastica compressiva

wikiHow Correlati

Come

Fare il Tuo Profumo Personale

Come

Sistemare delle Scarpe che Fanno Male

Come

Restare Fresco Quando il Clima è Caldo

Come

Mettere i Lacci alle Scarpe

Come

Indossare Scarpe di Taglia più Grande

Come

Fare un Massaggio alla Schiena

Come

Restringere i Vestiti Lavandoli

Come

Creare Tagli sulle Sopracciglia

Come

Usare una Pietra Pomice

Come

Applicare le Unghie Finte senza Colla

Come

Snellire le Guance con Alcuni Semplici Esercizi

Come

Realizzare il Balayage

Come

Fare il Profumo (Metodo dei Fiori e dell'Acqua)

Come

Usare lo Shampoo Viola
Pubblicità
  1. https://www.magazinescience.com/en/health/6-benefits-of-skin-icing/
  2. http://www.today.com/style/6-reasons-why-you-should-use-facial-toner-t73941
  3. http://www.bodyandsoul.com.au/beauty/how-to/8-ways-to-fake-flawless-skin/news-story/bdd370bc5c82752cd9a5e541ec763b78
  4. http://www.stylist.co.uk/beauty/kate-moss-talks-holiday-beauty-and-style-inspirations-with-stylist
  5. http://youqueen.com/beauty/skin-care/benefits-of-ice-cold-facials/
  6. http://www.bodyandsoul.com.au/beauty/how-to/8-ways-to-fake-flawless-skin/news-story/bdd370bc5c82752cd9a5e541ec763b78
  7. http://www.mostinside.com/why-icing-your-face-should-be-a-part-of-your-beauty-regime/
  8. https://www.magazinescience.com/en/health/6-benefits-of-skin-icing/
  9. https://intothegloss.com/2014/01/what-is-toner/
  10. https://medlineplus.gov/sprainsandstrains.html
  11. https://medlineplus.gov/backinjuries.html
  12. https://www.foothealthfacts.org/conditions/acute-inflammation
  13. http://kidshealth.org/en/parents/severs-disease.html
  14. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27900131
  15. http://kidshealth.org/en/parents/strains-sprains-sheet.html
  16. https://www.foothealthfacts.org/conditions/acute-inflammation
  17. https://medlineplus.gov/ency/patientinstructions/000170.htm
  18. http://www.acsm.org/docs/brochures/sprains-strains-and-tears.pdf
  19. http://youqueen.com/beauty/skin-care/benefits-of-ice-cold-facials/
  20. http://www.dermatocare.com/blog/-5-Rose-water-benefits-on-skin---know-from-dermatologist
  21. http://www.acsm.org/docs/brochures/sprains-strains-and-tears.pdf

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 669 volte
Questa pagina è stata letta 2 669 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità