Come Usare le Ghiande nell'Alimentazione

Le ghiande sono un’ottima fonte di cibo e sono sempre state utilizzate per l’alimentazione umana fin dall’antichità. Al giorno d’oggi stanno tornando di moda perché sono ricche di vitamina B, proteine, carboidrati complessi e, allo stesso tempo, sono povere di grassi. Inoltre sono molto utili per controllare la glicemia. Tuttavia, per ottenere il massimo dalle ghiande, è necessario migliorarne un po’ il sapore amaro e blando. Ecco alcuni suggerimenti per mangiarle nel migliore dei modi.

Passaggi

  1. 1
    Raccogli delle ghiande mature. Quelle verdi sono ancora acerbe e non adatte all’alimentazione (possono però essere lasciate maturare in un luogo asciutto e pulito). Queste noci non trattate sono ricche di acido tannico, ecco perché sono amare, e possono essere tossiche per gli esseri umani se consumate in grandi quantità. Tratta con l’acqua solo le ghiande marroni/giallognole che sono mature.

    Ecco i veri tipi di ghiande naturali, non lavorate:
    • Le querce bianche producono delle ghiande dal sapore piuttosto neutro. Le varietà migliori da raccogliere sono la Swamp Oak, la Quercus garryana e la Quercus macrocarpa. In generale queste non devono essere risciacquate.
    • Le querce rosse hanno delle ghiande più amare.
    • Le ghiande delle Quercus emoryi sono abbastanza dolci da non richiedere un trattamento.
    • Le querce nere hanno delle ghiande molto amare che devono essere risciacquate moltissimo prima di diventare commestibili.
  2. 2
    Tratta le ghiande per conferire loro un sapore nocciolato e leggermente dolce. Eliminarne l’amarezza, rende questi frutti decisamente migliori, basta risciacquarle in acqua.

    Immergi le ghiande ancora con il guscio in acqua bollente. Drena l’acqua e sostituiscila più volte. Continua in questo modo finché l’acqua di scarto resta chiara e non scura.
    • Un’altra tecnica di risciacquo consiste nell’aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un litro di acqua. Lascia le ghiande in ammollo nella miscela per 12-15 ore.
    • Il metodo rustico, quello adottato dai nativi americani, consiste nel mettere le ghiande in un sacco e lasciarle immerse in un ruscello per diversi giorni, finché non rilasciano più un colore marrone.
  3. 3
    Una volta lavate, toglile dall’acqua e lasciale semplicemente asciugare. In alternativa, una volta asciugate, puoi tostarle. Le ghiande crude si conservano per mesi senza marcire, questo aumenta moltissimo il loro valore nutrizionale. Ricorda però che possono essere consumate solo dopo essere state risciacquate.
  4. 4
    Prepara un "caffè" di ghiande. Sbuccia una ghianda matura e trattata. Dividi i chicchi e mettili in una pirofila per forno con coperchio. Tostali a bassa temperatura per essiccarli lentamente. Mescolali frequentemente e, una volta pronti, macinali. I chicchi possono essere solo leggermente tostati, a tostatura media o molto scura, dipende solo dal tuo gusto personale. Puoi miscelare la ghianda macinata al normale caffè commerciale oppure usarla pura per estrarre la bevanda.
  5. 5
    Prepara della farina integrale di ghianda oppure setacciala per eliminare le fibre e ottenere quello che viene indicato come amido di ghianda! Puoi trovare online molte ricette per cucinare dei muffin, pane e altre leccornie.
    • La cucina coreana è l’unica che fa ampio uso dell’amido di ghianda. Alcuni noodles coreani e marmellate vengono addensati proprio con questo ingrediente. Per questo motivo, molti negozi di alimenti orientali lo vendono.
  6. 6
    Metti le ghiande trattate in salamoia. Usa una ricetta per le olive in salamoia ma sostituiscile con le ghiande.
  7. 7
    Preparale al posto dei legumi, fagioli e noci. Le ghiande macinate o spezzettate possono sostituire tranquillamente le noci e i legumi in molti piatti. Ad esempio puoi utilizzarle al posto dei ceci, delle arachidi e delle noci macadamia. Segui una normale ricetta, ma usa le ghiande al posto dell’ingrediente che vuoi sostituire. Proprio come le noci, le ghiande sono alimenti sani ricchi di proprietà nutritive e puoi usarle senza problemi.
    • Prepara una dukkah, un intingolo speziato, con le ghiande. È ottima sul pane tostato con olio o burro.
    • Aggiungi le ghiande tritate sulle insalate fresche come parte del condimento.
  8. 8
    Tostale e mangiale intinte in un ricco sciroppo zuccherino.
    • Cucina un "croccante di ghiande". Usa questa ricetta ma sostituisci le nocciole con le ghiande. Lascia che il croccante si raffreddi su piatti imburrati.
    • Prepara una crema spalmabile molto simile al burro di arachidi o a quello di mandorla.
    • Usa questa ricetta per cucinare dei pancake o delle crepes a basso contenuto di carboidrati. Puoi anche cucinare dei biscotti e spalmarli con burro di ghianda, stevia o miele grezzo per controllare le calorie.
  9. 9
    Aggiungi le ghiande agli stufati come faresti con i fagioli o le patate. Il loro gusto dolce e nocciolato si sposa alla perfezione con gli stracotti.
  10. 10
    Incorpora delle ghiande macinate al purè o a un'insalata di patate. Conferiscono un sapore particolare che sorprenderà gli ospiti.

Consigli

  • Nutri gli animali da fattoria con le ghiande mature. Evita di dar loro quelle verdi perché potrebbero essere velenose. Quelle acerbe maturano in modo naturale dopo essere cadute dall’albero. Una volta che sono diventate marroni, sono adatte sia all’alimentazione umana che animale.
  • Nell’emisfero settentrionale, la stagione di raccolta delle ghiande di quercia va da settembre a ottobre.
  • Se hai una macina, puoi estrarre l’olio di ghianda. Ha proprietà simili a quello di oliva e viene usato sia in Algeria che in Marocco.
  • In Germania, le ghiande vengono utilizzare per preparare l'"Eichel Kaffee" dal sapore dolce, mentre in Turchia per il "racahout," una sorta di cioccolata calda speziata.
  • Alcuni nativi americani fanno riferimento alle ghiande come "grano d’albero", dato che possono essere macinate e diventare farina.
  • Tra i benefici alimentari delle ghiande ricorda che, come tutte le noci, sono ricche di proteine. Non hanno un’elevata componente grassa come il resto della frutta secca, ma sono una fonte di carboidrati complessi, fibre (se usate intere) e contengono alcune vitamine e minerali.
    • Alcuni studi hanno dimostrato anche che, come le noci in generale, anche le ghiande contribuiscono a controllare i livelli di colesterolo cattivo.

Avvertenze

  • I fori sulle ghiande indicano un’infestazione di vermi, quelle annerite e ricoperte da una muffa polverosa andrebbero evitate.
  • Per raccogliere solo le ghiande buone, fai come i nativi americani, siediti sotto un albero e raccogli le ghiande gettando quelle forate in un contenitore per la spazzatura, così eviti di raccoglierle di nuovo. Prendi le ghiande da un solo albero (o almeno da un solo tipo di quercia) o suddividile in base alla pianta di provenienza. Quando hai finito la raccolta, mettile in un secchio pieno di acqua ed elimina tutte quelle che galleggiano gettandole nel compost o, meglio ancora, essiccale e bruciale, dato che queste sono piene di vermi. Se lasci in circolazione un minor numero di vermi significa che ci saranno meno deposizioni di uova e quindi più ghiande commestibili per te! Se le ghiande sono verdi, conservale in un luogo ombreggiato finché diventano marroni.

Cose che ti Serviranno

  • Acqua calda
  • Contenitori di risciacquo
  • Forno, casseruola
  • Macinino

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Noci & Semi

In altre lingue:

English: Use Acorns for Food, Русский: использовать желуди в качестве еды, Español: comer bellotas, Deutsch: Eicheln als Nahrungsmittel verwenden, Français: consommer des glands, Nederlands: Eikels in voeding verwerken, العربية: استخدام ثمار البلوط في الطعام, 中文: 把橡子做成食物, 한국어: 도토리로 음식 만드는 법, 日本語: ドングリを食べる

Questa pagina è stata letta 34 993 volte.

Hai trovato utile questo articolo?