Scarica PDF Scarica PDF

Usare uno shampoo chiarificante è un trattamento occasionale efficace allo scopo di ridurre gli accumuli di prodotti per capelli, oli, sebo e sporco. Sebbene sia ottimo in caso di capelli flosci o spenti, un utilizzo erroneo può farli seccare. Se vuoi iniziare a usarlo, fai delle ricerche per trovare il prodotto più indicato per il tuo tipo di capello e usalo in sostituzione del tuo solito shampoo. È possibile fare il trattamento una volta alla settimana o soltanto una volta al mese a seconda delle proprie esigenze e del proprio tipo di capello.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Trovare lo Shampoo Giusto

  1. 1
    Considera il tuo tipo di capello. Esistono diverse tipologie di shampoo chiarificanti, con differenti proprietà. Sebbene alcuni vengano considerati adatti a tutti i tipi di capelli, altri sono mirati per caratteristiche specifiche. Se hai i capelli normali, puoi usare uno shampoo chiarificante generico. Se invece soffri di particolari problemi, ti conviene cercarne uno specifico. Ecco alcuni tipi di capelli che possono avere bisogno di questo prodotto:
    • Capelli secchi;
    • Capelli grassi;
    • Capelli ricci;
    • Capelli lisci;
    • Capelli fini;
    • Capelli doppi;
    • Capelli tinti o trattati.
  2. 2
    Se l'acqua di rubinetto è dura o clorurata, cerca uno shampoo chelante, molto simile a quello chiarificante, ma più efficace per combattere gli accumuli di minerali. È un prodotto indicato anche per chi fa nuoto. Non riesci a reperirlo? Puoi usare uno shampoo chiarificante contenente EDTA, un ingrediente chelante [1] .
    • L'acqua dura presenta un elevato contenuto di minerali. Se non conosci bene le proprietà dell'acqua di rubinetto, puoi verificarla contattando l'impianto di potabilizzazione e depurazione della tua città o testandola in casa. Versa 10 gocce di sapone in una bottiglia d'acqua e agitala. Se si forma della schiuma, allora è morbida, in caso contrario è dura.
  3. 3
    Se hai i capelli naturalmente ricci, assicurati di non farli seccare troppo. Dal momento che lo shampoo chiarificante asciuga il sebo naturale, dovresti sostituirlo con un prodotto idratante a base di oli, come quello di argan, cocco, avocado, karité o oliva [2] . Questi shampoo permettono di eliminare le impurità proprio grazie all'azione dell'olio.
    • In caso di capelli ricci, cerca shampoo senza solfati. Sostanze contenute in molti shampoo chiarificanti, possono peggiorare l'effetto crespo.
  4. 4
    Lo shampoo per bambini è un'opzione decisamente più delicata. In caso di cuoio capelluto sensibile, capelli estremamente secchi, tinti o danneggiati, i normali shampoo chiarificanti possono essere troppo aggressivi. Prova quindi a usare uno shampoo delicato per evitare di rovinare ulteriormente i capelli. Con una formulazione che evita di asciugare il sebo, permette comunque di eseguire una pulizia profonda [3] .
    • Se hai i capelli tinti, puoi cercare anche uno shampoo chiarificante che protegga il colore.
  5. 5
    Leggi recensioni online. Molti siti web dedicati alla bellezza offrono paragoni e opinioni su diversi shampoo chiarificanti. Fai delle ricerche prima di procedere con l'acquisto per assicurarti di sceglierne uno efficace ma non troppo aggressivo. Cercane uno che li lucidi e che rimuova al tempo stesso le impurità. In caso di capelli tinti o con colpi di sole, è bene leggere varie recensioni per assicurarsi che il prodotto non li faccia sbiadire.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Lavare i Capelli

  1. 1
    Inumidisci i capelli. Bisogna assicurarsi che siano completamente bagnati prima di applicare lo shampoo. Se ti fai la doccia, inumidiscili sotto il getto dell'acqua. Se utilizzi un lavandino, riempi un recipiente d'acqua, piegati e versala delicatamente sulla testa.
    • Inumidisci i capelli usando dell'acqua tiepida, ma non bollente, per aprire le cuticole. L'acqua troppo calda può danneggiarli e spegnerli [4] .
  2. 2
    Massaggia lo shampoo sui capelli. Spremine una noce sul palmo della mano [5] . Strofinalo con l'altro per formare una schiuma e massaggia il prodotto sui capelli. Assicurati di concentrarti sul cuoio capelluto affinché possa rimuovere il sebo che si è accumulato sulle radici.
  3. 3
    Massaggiato lo shampoo, risciacqualo bene, assicurandoti che non rimanga alcun residuo su cuoio capelluto, radici e punte. Se i capelli sono particolarmente grassi, puoi provare a ripetere il lavaggio, ma nella maggior parte dei casi basta una sola applicazione.
    • Molti parrucchieri consigliano di fare il risciacquo con acqua fredda, in quanto aiuta a chiudere le cuticole e a lucidare i capelli [6] .
  4. 4
    Applica il balsamo. Dato che lo shampoo chiarificante asciuga sia il sebo naturale sia gli oli artificiali, occorre recuperare l'idratazione perduta per evitare che i capelli si spezzino e si danneggino. Risciacquato lo shampoo, applica il tuo balsamo preferito [7] .
    • Se fai un trattamento nutriente una volta a settimana, prova a usare lo shampoo chiarificante prima di eseguirlo. Abbinati, i due prodotti possono essere più efficaci [8] .
    • Se hai i capelli grassi, può essere necessario idratare solo le lunghezze e le punte. Massaggia quindi il prodotto dalla parte centrale dei capelli in giù. Non applicarlo sulle radici e sul cuoio capelluto.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Sapere Quando Usare lo Shampoo Chiarificante

  1. 1
    Se fai nuoto o usi quotidianamente molti prodotti per capelli, applicalo una volta a settimana. Abbinalo a un trattamento nutriente, come una maschera, per evitare di rovinare i capelli [9] .
    • Una maschera è un prodotto nutriente utilizzabile una volta alla settimana per idratare i capelli. Applicala sui capelli bagnati e distribuiscila con un pettine a denti larghi. Lasciala agire per due o 15 minuti, quindi risciacquala [10] .
  2. 2
    Se hai i capelli unti o normali, usa lo shampoo chiarificante solo due volte al mese, ovvero ogni 15 giorni. In questo modo potrai avvalerti delle sue proprietà detergenti senza inaridire o danneggiare i capelli.
    • Gli shampoo chiarificanti purificano i capelli grazie all'azione dei solfati. Per i lavaggi normali, usa uno shampoo che ne sia privo per ridurre l'esposizione a queste sostanze chimiche, aggressive e irritanti. In questo modo eviterai di danneggiare ancora di più i capelli. Cerca un balsamo che idrati il cuoio capelluto mentre lo purifica.
  3. 3
    Se hai i capelli secchi o tinti, applicalo una volta al mese. Usandolo più spesso, rischi di far spezzare il fusto o sbiadire il colore [11] .
  4. 4
    Usa lo shampoo chiarificante uno o due giorni prima di fare la tinta per rimuovere il sebo in eccesso. In questo modo i pigmenti aderiranno meglio al fusto. Non utilizzarlo però il giorno stesso del trattamento: i capelli devono comunque presentare un leggero rivestimento di materia untuosa [12] .
    Pubblicità

Consigli

  • Alcune persone usano lo shampoo chiarificante prima di fare la maschera.
  • Lo shampoo chiarificante si raccomanda a chi ha i capelli tinti di biondo, in quanto aiuta a evitare che virino all'ottone. Gli shampoo chiarificanti viola permettono di mantenere i toni freddi dei capelli biondi.
  • Se hai i capelli spenti a causa di un accumulo di residui, prova a usare meno prodotti e osserva se noti miglioramenti.
  • Lo shampoo chiarificante non deve necessariamente essere costoso. Esistono molte marche da supermercato abbordabili.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se lo shampoo causa bruciore al cuoio capelluto, interrompi subito l'uso.
  • La maggior parte degli shampoo chiarificanti contiene solfati. Se stai cercando di evitarli, non usare questo prodotto o scegli una marca che ne sia priva.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Fare un Taglio ScalatoFare un Taglio Scalato
Applicare l'Olio di Ricino sui CapelliApplicare l'Olio di Ricino sui Capelli
Fare una Treccia con i Capelli
Far Crescere i Capelli in una SettimanaFar Crescere i Capelli in una Settimana
Fare la Doppia Treccia Francese
Farsi un Taglio di Capelli Scalato da Soli
Sfilare i Capelli
Schiarirsi i Capelli con l'Acqua OssigenataSchiarirsi i Capelli con l'Acqua Ossigenata
Fare la Treccia alla Francese
Fare i Capelli Mossi
Prendersi Cura dei Capelli con la PermanentePrendersi Cura dei Capelli con la Permanente
Fare Ricrescere l'Attaccatura dei CapelliFare Ricrescere l'Attaccatura dei Capelli
Evitare che i Capelli si Arriccino con l'UmiditàEvitare che i Capelli si Arriccino con l'Umidità
Scegliere lo Stile di Capelli più AdattoScegliere lo Stile di Capelli più Adatto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Steven Waldman
Co-redatto da:
Parrucchiere Professionista
Questo articolo è stato co-redatto da Steven Waldman. Steven Waldman è un parrucchiere professionista e direttore di formazione tecnica presso Hair Cuttery. Usa il suo intuito creativo e la sua ricca esperienza per guidare la programmazione educativa. Inoltre, motiva facilitatori e studenti a comunicare efficacemente, creare ed eseguire strategie per massimizzare il potenziale e raggiungere il successo. È noto per utilizzare fonti insolite, come arte, architettura e cucina, allo scopo di trovare ispirazione per forme, colori e tagli di capelli. Questo articolo è stato visualizzato 4 533 volte
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 4 533 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità