Come Usare un Assorbente

In questo Articolo:Indossare l'AssorbenteIndossare Comodamente l'AssorbenteCambiare l'Assorbente, Gettarlo e Diventare un'EspertaRiferimenti

Se ti sono appena venute le prime mestruazioni, molto probabilmente dovrai iniziare a mettere gli assorbenti. Questi prodotti sono semplici da usare, molto più di quelli interni. L'operazione potrebbe intimidirti un po' perché devi indossare gli assorbenti nel modo giusto, altrimenti la scelta di aver indossato un paio di pantaloni bianchi per far colpo su quel ragazzo che ti piace tanto ti si ritorcerà contro. Evita ogni "incidente", problema e preoccupazione leggendo questo articolo.

Parte 1
Indossare l'Assorbente

  1. 1
    Scegli l'assorbente giusto per te in termini di spessore, assorbenza, forma e modello. Ci sono circa 3,5 miliardi di donne al mondo e quindi ci sono una miriade di opzioni per soddisfare le diverse esigenze. Ecco qualche consiglio generale per aiutarti nella scelta:
    • Spessore. Più l'emorragia è leggera e più sottile può essere l'assorbente. Tuttavia, la capacità di assorbenza di questi prodotti, negli ultimi anni, è migliorata moltissimo. Questo significa che anche i modelli più sottili sono in grado di trattenere molto liquido. Tutto ciò li rende molto più comodi da indossare e puoi perfino dimenticarti della loro presenza.
    • Assorbenza. Cerca il livello di assorbenza (flussi leggeri, medi o abbondanti) e la lunghezza, che in genere vengono descritti sulla confezione. Prova diverse marche e modelli differenti prima di scegliere quello che fa per te. A volte il concetto di "assorbenza" varia leggermente fra i diversi produttori e fra le differenti persone.
    • Forma. Esistono molti capi di biancheria intima e per questo sono disponibili assorbenti di varie forme! Le tre categorie principali però sono rappresentate dai prodotti per le normali mutandine, per i tanga e gli assorbenti per la notte. Lo scopo di quest'ultimo modello è piuttosto chiaro, si tratta di un assorbente più lungo adatto alla postura sdraiata, ma le altre due categorie? Per prima cosa ricorda che indossare un tanga durante le mestruazioni significa andare in cerca di guai. Puoi fare un tentativo, ma se sei alle prese con i tuoi primi cicli dovresti limitarti agli assorbenti per le normali mutandine.
    • Stile. Anche in questo caso ci sono due gruppi: con o senza ali. Le "ali" sono in realtà due lembi laterali adesivi che aderiscono alle mutandine. Sono studiate per evitare che l'assorbente si sposti di lato e che trasmetta la sensazione di "pannolino per bambini". In altre parole, le ali sono tue alleate, a meno che non creino irritazioni all'inguine.
      • In linea generale dovresti evitare i modelli profumati, soprattutto se hai la pelle sensibile. Le fragranze usate possono irritare una zona che non dovrebbe esserla.
      • Esistono anche i salvaslip, ma si tratta di prodotti completamente diversi. Dovresti indossarli quando credi che le mestruazioni stiano per iniziare o quando sono alla fine, nei momenti in cui il flusso è molto leggero.
  2. 2
    Mettiti nella posizione giusta. La maggior parte delle ragazze cambia l'assorbente quando va in bagno, ma a volte è necessario farlo a prescindere dalle esigenze fisiologiche. Indipendentemente da questo, cerca i servizi igienici più vicini, lavati le mani e procedi. Per sfortuna l'assorbente non si posiziona magicamente da solo nelle mutandine, pertanto devi affidarti alla scienza.
    • La cosa migliore è sedersi sul WC abbassando gli slip all'altezza delle ginocchia. Puoi stare anche in piedi, se lo desideri, ma fai in modo di poter raggiungere le mutandine distendendo un braccio.
  3. 3
    Togli l'assorbente dal suo involucro o scatola. Puoi gettare la confezione, ma vale la pena utilizzarla per avvolgere l'assorbente usato che stai cambiando. Nessuno gradisce vedere nel secchio dei rifiuti un assorbente sporco. Inoltre non gettarlo mai nel WC, perché potrebbe intasare gli scarichi e tirando lo sciacquone l'acqua uscirebbe dalla tazza!
  4. 4
    Spiega le ali, o i lembi laterali, e togli la lunga pellicola centrale che copre la parte adesiva. Esponi anche l'adesivo che si trova sulle ali e getta la pellicola nella spazzatura (non c'è bisogno di avvolgerla).
    • Alcune marche hanno realizzato degli assorbenti il cui involucro funge anche da pellicola di protezione per l'adesivo. Questa soluzione è più semplice, rispettosa dell'ambiente e ti risparmia un po' di lavoro!
  5. 5
    Appiccica la parte adesiva alla biancheria intima. L'assorbente deve stare esattamente sotto la vagina e non troppo avanti o indietro! Se sai che dovrai sdraiarti per un po', allora dovresti allineare l'assorbente leggermente più indietro, ma in linea generale è sempre meglio lasciarlo nel punto in cui può svolgere al meglio la sua funzione. È meglio imparare in fretta a centrare l'assorbente nel posto giusto!
    • Il tuo modello è dotato di ali? Ricorda di piegarle attorno ai lati delle mutandine affinché si attacchino sotto il tassello. In questo modo impediranno all'assorbente di spostarsi e garantiranno maggior comfort e una sensazione più naturale.

Parte 2
Indossare Comodamente l'Assorbente

  1. 1
    Indossa gli slip come al solito. A questo punto hai finito! Se l'assorbente genera prurito o irritazione alla pelle, toglilo e sostituiscilo con un modello differente. L'utilizzo degli assorbenti non dovrebbe essere un problema. Potrai controllare se deve essere cambiato quando ti recherai in bagno la prossima volta o nel caso ci fossero problemi di assorbenza. Cambialo ogni poche ore per evitare odori sgradevoli.
    • È opportuno ribadire il concetto: cambia l'assorbente ogni poche ore. Ovviamente la frequenza è determinata anche dall'abbondanza del flusso. Tuttavia, se lo cambi spesso non solo ti sentirai più tranquilla, ma eviterai anche che i cattivi odori peggiorino. Ottieni due ottimi risultati con un solo gesto!
  2. 2
    Indossa abiti comodi. Sebbene all'inizio trasmetta una sensazione un po' strana, sappi che in genere l'assorbente è invisibile. È studiato per seguire le curve del corpo e sarà ben nascosto. A prescindere da ciò, potresti sentirti più a tuo agio indossando dei pantaloni o delle gonne ampie. Si tratta solo di serenità psicologica! Se sei preoccupata di sporcarti o che l'assorbente si noti, scegli con cura il tuo abbigliamento.
    • Come regola generale, sappi che vale la pena indossare i "mutandoni della nonna", cioè le mutande a vita alta e comode, quando si hanno le mestruazioni. Conserva i perizomi sfiziosi per gli altri 25 giorni del mese.
  3. 3
    Ricorda di controllare spesso la "situazione", soprattutto nei giorni in cui il flusso è più abbondante. In breve tempo sarai in grado di giudicare da sola quando cambiarti, quanto a lungo puoi tenere un assorbente e nel momento in cui inizierai a provare un certo disagio saprai esattamente il motivo. Tuttavia, ai primi cicli mestruali dovresti fare dei controlli regolari, soprattutto se il flusso è abbondante. Investendo un po' di tempo fin da subito, eviterai situazioni imbarazzanti in seguito.
    • Sappi però che non è necessario correre in bagno ogni mezz'ora. Ti basta controllare l'assorbente ogni una o due ore. Se qualcuno fa domande sulle tue frequenti visite in bagno, rispondi che hai bevuto molta acqua!
  4. 4
    Non usare gli assorbenti, se non ce n'è motivo. Alcune donne li indossano ogni giorno nella convinzione che permetta loro di restare "fresche". Niente di più sbagliato. La vagina ha bisogno di respirare! Mantenere uno spesso strato di cotone appiccicoso fra le gambe permette ai batteri di proliferare grazie al calore. Per questa ragione, se non hai le mestruazioni, limitati alle mutandine di cotone. Non c'è nulla di più fresco, ovviamente se sono pulite!
  5. 5
    Cambia l'assorbente se ti fa sentire a disagio. Per la cronaca, gli assorbenti non sono i migliori amici di una ragazza. Detto questo, è però necessario ammettere che la tecnologia ha fatto molti passi in avanti e per fortuna non sarai costretta a indossare gli ingombranti assorbenti simili a pannolini che doveva usare tua madre (non è uno scherzo, prova a chiederlo a lei). Questo prodotto non è più così terribile, per cui se ti senti davvero a disagio, cambialo. Potrebbe essersi spostato, essere saturo oppure puzzare, o semplicemente non è del modello, dimensione o forma adatta a te.

Parte 3
Cambiare l'Assorbente, Gettarlo e Diventare un'Esperta

  1. 1
    Cambia l'assorbente dopo circa 4 ore. Questo procedimento deve essere ripetuto più volte! Anche se non è completamente sporco, cambialo comunque. Non ti preoccupare, l'assorbente non si "offenderà" per essere stato gettato prima del previsto. Quello nuovo invece ti garantirà un buon odore e una sensazione di freschezza. Per questa ragione, prendine uno nuovo, vai in bagno e fai quello che devi!
  2. 2
    Smaltisci l'assorbente usato nella maniera corretta. Quando provvedi al cambio, avvolgi quello usato nella confezione di quello nuovo. Se hai finito le mestruazioni o non hai l'involucro in cui mettere l'assorbente, allora puoi usare della carta igienica. Alla fine mettilo discretamente nel cestino della spazzatura senza lasciare tracce. Non lasciare immagini moleste in bagno!
    • Non buttare nulla nella tazza del WC che non sia la carta igienica. Il sistema fognario non è un impianto magico che vaporizza istantaneamente tutto ciò che vi getti, bensì conduce i tuoi rifiuti da qualche parte. Per questo motivo comportati in maniera responsabile e non scaricare nel water gli assorbenti esterni o interni (e nient'altro che non vi sia destinato).
  3. 3
    Rispetta le corrette norme igieniche. Le mestruazioni non sono il momento più semplice per la pulizia di una donna, per questo motivo è essenziale rispettare tutte le precauzioni. Lava sempre le mani molto bene quando cambi gli assorbenti e pulisciti con cura (a questo scopo le salviettine intime umidificate sono molto utili). Migliore è il livello di igiene e minore è la quantità di germi, di conseguenza la salute è salvaguardata.
    • Ricorda che non devi essere disgustata dalle mestruazioni. Si tratta del simbolo della tua femminilità, un evento perfettamente normale, mensile e un po' fastidioso. Devi rispettare le norme igieniche per essere pulita e non perché le mestruazioni sono disgustose.
  4. 4
    Portati sempre dietro degli assorbenti di scorta. Non puoi mai sapere quando la situazione può sfuggirti di mano; il flusso potrebbe essere più abbondante del normale oppure presentarsi quando non te lo aspetti. A volte un'amica potrebbe aver bisogno del tuo aiuto. Proprio come le "Giovani Scout" devi essere preparata a ogni evenienza!
    • Se ti trovi in bagno, ti accorgi che sono iniziate le mestruazioni e non hai con te un assorbente, non esitare a chiederlo a un'altra ragazza. Sii gentile, ma non essere timorosa e chiedile se ne ha uno da darti. Ogni donna sarà felice di aiutarti!
    • Dovresti avere sempre con te anche degli antidolorifici studiati appositamente per i crampi mestruali.

Consigli

  • Se le mestruazioni iniziano improvvisamente, ricorda di rimuovere le macchie di sangue con acqua fredda e mai con quella calda.
  • Porta con te uno o due assorbenti di scorta. Puoi nasconderli in maniera discreta in una tasca interna della borsetta, dello zaino, della busta per il trucco, in base a ciò che usi di solito per portare le tue cose. I primi cicli mestruali sono piuttosto irregolari, quindi vale la pena avere sempre un assorbente a portata di mano.
  • Quando usi gli assorbenti indossa delle normali mutandine e non il tanga.
  • Scegli gli assorbenti che vengono venduti con le salviettine umidificate, in questa maniera l'area genitale sarà sempre fresca e pulita. Accertati che siano senza profumi e senza principi attivi antibatterici, così non irriterai la pelle sensibile. Non usare le lavande vaginali perché possono condurre a infezioni da lieviti.
  • Se le mestruazioni iniziano improvvisamente e non hai con te gli assorbenti, usa della carta igienica, ma ricorda di cambiarla ogni una o due ore.
  • Se non sei ancora pronta per usare gli assorbenti interni, usa quelli esterni. Non importa cosa dicono le tue amiche, in fondo si tratta del tuo corpo e non del loro; prendi da sola le decisioni che lo riguardano.
  • Spreca uno o due assorbenti. Fai esattamente quello che vedi nelle pubblicità e versaci sopra dell'acqua per verificare la loro capacità di assorbenza. Non c'è bisogno di comprare del colorante alimentare blu, ma almeno in questo modo ti sentirai più sicura conoscendo le caratteristiche del prodotto che hai scelto.
  • Valuta di usare gli assorbenti interni. Molte donne li preferiscono durante l'attività fisica o in generale per evitare cattivi odori e disagio.
  • Se non ti piace l'odore degli assorbenti senza profumo, usa quelli profumati.

Avvertenze

  • Non gettare mai gli assorbenti interni o esterni nel WC. Buttali nel cestino dell'immondizia.
  • Non aver paura di usare gli assorbenti interni! Non fanno male, quando vengono inseriti correttamente. Potrebbero essere necessari diversi tentativi prima di riuscire a metterli nel modo giusto, ma alla fine saranno decisamente più confortevoli di quelli esterni. Gli assorbenti esterni si rovinano e si spostano mentre dormi di notte.

Cose che ti Serviranno

  • Assorbenti
  • Normale biancheria intima
  • Salviettine umidificate (facoltative)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 39 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Igiene Personale

In altre lingue:

English: Use a Sanitary Napkin (Pad), Español: usar una toalla sanitaria, Русский: использовать гигиеническую салфетку (прокладку), Deutsch: Eine Binde benutzen, Português: Usar Absorventes, Français: utiliser une serviette hygiénique, Nederlands: Maandverband gebruiken, 中文: 使用卫生巾(卫生护垫), Bahasa Indonesia: Menggunakan Pembalut, Čeština: Jak používat dámské hygienické vložky, ไทย: ใช้ผ้าอนามัยแบบแผ่น, Tiếng Việt: Sử dụng Băng vệ sinh Đúng cách, العربية: استخدام الفوط الصحية

Questa pagina è stata letta 21 308 volte.
Hai trovato utile questo articolo?