Come Usare un Obiettivo M42 su una Canon EOS DSLR

Come alternativa agli obiettivi costosi, molti hanno montato un obiettivo M42 (comunemente chiamato “filettatura Pentax”) sulla propria Canon DSLR. L’obiettivo M42 è largamente disponibile, e spesso molto meno costoso degli equivalenti più moderni, fatti per molte SLR da 35mm degli anni ’60 e ’70. A differenze di altre montature, ha profondità di campo della flangia molto simile a quella EOS, il che significa il mantenimento della capacità di mettere a fuoco all’infinito.


Non è un obiettivo utile per la fotografia sportiva che richiede messa a fuoco rapida, per esempio, perché dev’essere quasi sempre fatto manualmente.[1] Né è particolarmente adatto per scatti istantanei, poiché gli scatti hanno bisogno di un po’ di tempo per essere impostati. Ma a volte, il risparmio è importante, o potresti avere un mucchio di obiettivi M42 intorno. Magari vuoi solo vedere che foto fanno i vecchi obiettivi. Se è così, allora potrebbe valer la pena provarne uno con la tua EOS digitale SLR.

Passaggi

  1. 1
    Avvita l’adattatore sull’M42. Questo è sufficiente; ma sii delicato nei primi giri, per non rovinare né l’obiettivo né l’adattatore.
  2. 2
    Allinea il segno rosso sull’adattatore, se ce n’è uno, con quello sul corpo-macchina. L’obiettivo (o meglio l’adattatore attaccato) dovrebbe andare in posizione senza grossi sforzi, come un qualsiasi obiettivo Canon.
  3. 3
    Gira adattatore e obiettivo in senso orario finché non senti “click”. Di nuovo, è lo stesso procedimento degli altri obiettivi.
  4. 4
    Imposta la modalità su “AV (priorità apertura)”. Poiché la macchina non avrà modo di controllare l’apertura dell’obiettivo, questa sarà l’unica modalità a funzionare (eccetto la manuale (M), che però potrebbe essere troppo complicata). “Priorità apertura” significa che l’esposizione sarà controllata dalla macchina adattando la velocità dell’otturatore in base all’apertura scelta.
  5. 5
    Imposta la correzione delle diottrie. Dato che userai il fuoco manuale,[1] è essenziale che la visuale dal mirino sia più nitida possibile, e potresti non averlo dovuto fare col fuoco automatico. Metti a fuoco l’obiettivo su qualcosa a una distanza conosciuta (o più semplicemente metti a fuoco all’infinito e punta a qualcosa un po’ più lontana della cosa più vicina all’obiettivo). Guarda nel mirino e cambia l’impostazione delle diottrie da una finché l’immagine non diventa nitida.
  6. 6
    Imposta l’obiettivo su "Manuale" (M) con la levetta manuale/automatico. Con una normale macchina M42, nella modalità “Auto”, una levetta nella macchina rilascerebbe un punto nel retro dell’obiettivo per bloccarlo sulla tua apertura selezionate durante la messa a fuoco, o scattando una foto. Certo, il corpo-macchina EOS non ha questo collegamento, perciò dovrai bloccarlo manualmente.
  7. 7
    Imposta l’obiettivo sull’apertura più ampia, ovvero l’“f/” più basso. Questo per rendere lo schermo più luminoso possibile per la messa a fuoco.
  8. 8
    Metti a fuoco su un soggetto ben illuminato. Siccome spesso non avrai ausili sullo specchio, come un anello micro-prisma, per mettere a fuoco più accuratamente, potrebbe essere un’esperienza bizzarra. A volte è utile continuare a girare l’anello finché non sei a fuoco, girarlo “un po’ di più” finché non torni fuori fuoco, e poi riportarlo indietro. Una volta a fuoco, abbassa l’apertura di un paio di stop; questo ti darà una maggiore profondità di campo per compensare l’inevitabile errore di messa a fuoco, per quanto minimo.
  9. 9
    Scatta fotografie. Fai molte foto a soggetti ben illuminati. Guardale sul tuo schermo LCD; è probabile che il tuo obiettivo sotto- o sovra-esponga continuamente in determinate condizioni (per esempio, il Pentacon 50mm 1.8 tende a sovra-esporre la macchina di circa +1/+2 EV), perciò dovrai...
  10. 10
    Impostare una compensazione dell’esposizione. La compensazione su una EOS mantiene il controllo automatico dell’otturatore, “ma” sotto- o sovra-esporrà la foto di una certa quantità. Sperimenta con vari gradi di compensazione e scatta tutte le foto che ti servono per imparare.
  11. 11
    Esci e inizia a scattare più foto. Ogni obiettivo ha dei limiti, e molti hanno punti di forza unici. In definitiva, puoi scoprirli solo provandoli e facendo più foto che puoi.

Cose che ti Serviranno

  • Una Canon EOS DSLR. Queste istruzioni potrebbero o meno essere completamente utili per le EOS SLR a rullino.
  • Un adattatore per M42. Ci sono opinioni discordanti tra chi ha usato gli anelli molto più costosi coi chip di conferma-AF sul decidere se valgano davvero la pena.[2]
  • Un obiettivo M42. Puoi trovare recensioni e dettagli degli obiettivi a fuoco manuale, inclusa una gran quantità di obiettivi M42, sul forum [1]. Nello scegliere qualsiasi obiettivo, è molto importante “sceglierne uno con l’interruttore tra fuoco manuale/automatico”. Altrimenti, a seconda dell’adattatore, potresti restare bloccato sul diaframma aperto tutto il tempo.

Riferimenti

  1. 1,01,1 Ci sono alcune rare eccezioni, come il “Sigma 55-200 autofocus zoom”, che ha tutto il necessario per la messa a fuoco automatica incorporato nell’obiettivo. Ma eccezioni simili sono molto poche.
  2. Per esempi, vedi questa storia dell’orrore riguardo a un chip non funzionante che ha ucciso il corpo-macchina di una 20D.
  3. The M42 lens site
  4. Manual Focus Forum

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 14 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Computer & Elettronica | Fotografia

In altre lingue:

English: Use M42 Lenses with a Canon EOS DSLR, Español: usar lentes M42 con una Canon EOS DSLR, Português: Usar Lentes M42 em uma Canon EOS DSLR, Русский: использовать объективы с байонетом M42 на цифровых фотоаппаратах Canon EOS

Questa pagina è stata letta 6 118 volte.
Hai trovato utile questo articolo?