Come Usare una Bistecchiera

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La bistecchiera aiuta a replicare l'esperienza di grigliare il cibo all'aperto. È utile in particolar modo per chi vive in una casa senza cortile o giardino. La bistecchiera richiede una tecnica di cottura diversa da quella con le normali pentole e padelle. Vanno usati diversi accorgimenti per fare in modo che gli ingredienti cuociano in modo perfetto e per ottenere le righe nere e il gusto affumicato tipici della cottura effettuata sulla griglia. Scopri come preparare la bistecchiera e il cibo, quali sono i passi giusti da compiere durante la cottura e come prenderti cura e conservare correttamente la tua pentola per usarla sempre al suo pieno potenziale.

Parte 1 di 3:
Preparare la Bistecchiera e gli Ingredienti

  1. 1
    Usa una bistecchiera con il fondo ondulato. Generalmente quelle che con le righe molto in rilievo sono da preferire a quelle in cui sono di piccole dimensione o sostituite da scanalature. In sostanza, più le righe sono in rilievo e più evidente sarà l'effetto annerito tipico della cottura effettuata sulla griglia del barbecue. Oltre all'altezza conta anche la larghezza, più le righe sono ampie e più il prodotto finale sembrerà cotto alla brace.[1]
  2. 2
    Meglio usare una bistecchiera in ghisa. Questo materiale tende a trattenere meglio il calore rispetto alle pentole dotate di rivestimento antiaderente. Inoltre, le bistecchiere in ghisa consentono di ottenere delle striature nere sugli ingredienti più simili a quelle lasciate dalla griglia del barbecue. Non meno importante, permette di sigillare meglio i succhi all'interno dei cibi.
    • Le bistecchiere con rivestimento interno antiaderente sono più facili da pulire, ma il cibo non sarà altrettanto bello e buono.[2]
  3. 3
    Risciacqua e asciuga la bistecchiera. Prima di usarla per cucinare, risciacquala brevemente con l'acqua calda. Al suo interno potrebbe essersi accumulata della polvere da quando l'hai usata l'ultima volta e in questo modo sarai certo di averla lavata via. Infine asciugala con uno strofinaccio pulito.[3]
  4. 4
    Taglia gli ingredienti a fette piuttosto sottili. Dato che stai cercando di simulare l'esperienza di cuocere il cibo all'aperto sul grill, ma senza rischiare di bruciarlo, è meglio affettarlo abbastanza fine. In questo modo riuscirai a conferirgli il classico disegno della griglia e il gusto affumicato tipici della cottura con il barbecue, ma non correrai il rischio di bruciarlo mentre attendi che sia perfettamente cotto anche all'interno. Gli alimenti che puoi cuocere usando la bistecchiera includono:[4]
    • Hamburger (sottili), pollo a fette o bistecche;
    • Bacon e uova;
    • Verdure come zucchine, patate, carote, peperoni e cipolle.
  5. 5
    Spennella gli ingredienti con l'olio. Prima di disporli nella bistecchiera, ungili con cura con l'aiuto di un pennello da cucina. Ungendo gli alimenti, anziché la pentola, potrai essere sicuro che non si attacchino al metallo ed eviterai che l'olio bruci sul fondo della bistecchiera.[5]
    • Ogni olio ha un punto di fumo differente. Il punto di fumo corrisponde alla temperatura massima che l'olio può raggiungere prima di iniziare a bruciare. Per questo tipo di cottura, è meglio usarne uno con un punto di fumo elevato dato che il calore sarà molto intenso, per esempio l'olio di arachidi o di mais.
    • In ogni caso è meglio non applicare l'olio direttamente sulla bistecchiera perché potrebbe comunque bruciare.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Grigliare il Cibo

  1. 1
    Preriscalda la bistecchiera usando un calore medio. Lasciala scaldare per almeno cinque minuti in modo che quando inizierai a cucinare sia uniformemente calda. È indispensabile perché il cibo possa cuocere in modo omogeneo. Inoltre, è un modo per assicurarti di ottenere delle belle striature nere sulla superficie degli ingredienti che sembreranno grigliati sul fuoco.[6]
  2. 2
    Disponi gli alimenti nella bistecchiera. Dopo averle dato il tempo di scaldarsi in modo uniforme, adagia gli ingredienti nella pentola usando un paio di pinze da cucina o uno degli utensili tipici del barbecue. Lascia un centimetro e mezzo di spazio tra i pezzi più grandi (per esempio tra le fette di carne). Se stai cuocendo le verdure, ricordati di posizionarle perpendicolarmente rispetto agli elementi della pentola in rilievo, in modo che non rischino di cadere negli avvallamenti.[7]
  3. 3
    Copri la bistecchiera. Anche se è raro che questo tipo di pentola sia dotata di un apposito coperchio, coprirla può servire a velocizzare il processo di cottura. Inoltre è utile per ottenere delle striature nere e un gusto affumicato ancora più marcati. Puoi coprire la bistecchiera:[8]
    • Usando la carta stagnola;
    • Appoggiandoci sopra un'altra pentola.
  4. 4
    Evita di muovere il cibo per circa un minuto. Dopo averlo posizionato nella pentola, è meglio non toccarlo o girarlo per i primi 60 secondi. Lasciandolo immobile, consentirai che i suoi succhi si sigillino all'interno e che si formino le striature nere, dando maggior sapore e carattere al piatto.[9]
  5. 5
    Ruota o muovi gli ingredienti dopo 1-2 minuti, se è necessario. Se c'è la probabilità che qualcosa stia bruciando o non stia cuocendo in modo uniforme, usa le pinze per ruotarlo leggermente. In base agli alimenti che stai cucinando, al tipo di bistecchiera e alla temperatura del fornello, potresti dover fare degli esperimenti per determinare ogni quanto è meglio intervenire.[10]
  6. 6
    Capovolgi gli ingredienti. Dopo averli fatti ruotare e aver atteso qualche altro minuto, è il momento di girarli sottosopra. È un passaggio molto importante perché consente di ottenere una cottura uniforme, inoltre serve a prevenire che il cibo possa bruciare.
    • Se stai cuocendo una bistecca spessa 2-3 cm, lasciala cuocere per 2-4 minuti su un lato prima di muoverla o girarla;
    • Se stai cuocendo un petto di pollo spesso 2-3 cm, lascialo cuocere per 3-5 minuti su ogni lato;
    • I gamberi vanno cotti per 2-3 minuti prima di girarli sull'altro lato;
    • Se noti che il cibo è molto annerito o bruciato, giralo in anticipo. Se il problema persiste, riduci il calore del fornello.[11]
  7. 7
    Misura la temperatura del cibo. Se stai cuocendo una fetta di carne, dovresti misurarne la temperatura prima di toglierla dalla bistecchiera. In questo modo potrai essere certo che al centro abbia raggiunto il grado di calore minimo che garantisce che sia sicura da mangiare. Senza rilevare la temperatura degli ingredienti, potrai solo supporre che siano cotti e non possano causare alcun danno alla salute.
    • La temperatura al centro dei crostacei deve raggiungere la soglia minima di 63 °C;
    • La temperatura al centro della carne di pollame deve raggiungere la soglia minima di 74 °C;
    • La temperatura al centro della carne di manzo, vitello, maiale e agnello deve raggiungere la soglia minima di 63 °C;
    • La temperatura al centro delle preparazioni con carne macinata (come gli hamburger) deve raggiungere la soglia minima di 71 °C.[12]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Pulire e Conservare la Bistecchiera

  1. 1
    Lava la bistecchiera con l'acqua calda. Dopo averla lasciata raffreddare, risciacquala con cura sotto l'acqua calda del rubinetto. Dopodiché prendi un panno pulito, bagnalo con l'acqua calda e strofina la pentola con attenzione. Concentrati in particolar modo sui solchi tra le righe in rilievo. Per riuscire a pulirli bene, rivesti un dito con il panno e fallo scorrere da un'estremità all'altra. Risciacqua il panno di volta in volta.
    • Quando la bistecchiera è pulita, asciugala completamente con uno strofinaccio asciutto. Lasciandola asciugare all'aria tenderà ad arrugginirsi.[13]
  2. 2
    Tratta la superficie della bistecchiera. Prima di rimetterla a posto, strofinala con un foglio di carta da cucina imbevuto di olio di semi, dopodiché riponila capovolta sul ripiano centrale del forno e accendilo a 190 °C. Lasciala in forno per un'ora, quindi spegnilo e non toccarla finché non si è completamente raffreddata.
    • Trattare la superficie della bistecchiera con l'olio dopo ogni utilizzo può rendere il processo di cottura ancora più efficiente, inoltre prolunga la vita della pentola.[14]
  3. 3
    Conservala in un luogo asciutto. È importante riporre la bistecchiera in un luogo secco perché l'umidità potrebbe farla arrugginire. L'ideale è conservarla in uno dei mobili della cucina o in un altro luogo fresco e asciutto.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il metallo della bistecchiera dovesse arrugginire, strofinalo con una paglietta in lana d'acciaio.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Bistecchiera
  • Acqua
  • Paglietta in lana d'acciaio
  • Olio con un punto di fumo alto (per esempio di arachidi o di mais)
  • Carta da cucina
  • Strofinacci
  • Pinze da cucina

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 29 423 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità