Come Usare una sega a Nastro Verticale da Banco

Le seghe a nastro verticali, nei lavori fatti in casa che prevedono la realizzazione di un progetto in cui è necessaria la lavorazione del legno, possono dimostrarsi molto utili nella realizzazione di intricati tagli veloci ma accurati. Il loro utilizzo richiede pratica ed una attenzione estrema, ma se usate con perizia i risultati ottenuti ripagano ampiamente degli sforzi impiegati.

Passaggi

  1. 1
    Individua il tipo e le dimensioni della macchina che ti serve. Di solito le seghe a nastro verticali sono un po' più piccole delle loro cugine fisse più grandi. Ecco alcuni aspetti da considerare:
    • Portata. Si prendono in considerazione due misure per determinare la portata di una sega a nastro, una descrive la profondità del taglio che la sega è in grado di realizzare, l'altra è lo spessore massimo del materiale che può essere tagliato. Una sega a nastro verticale di tipo comune può fare tagli ad una profondità di circa 25 cm. su uno spessore massimo di una decina di cm.
    • Velocità. Le seghe a nastro a velocità variabile consentono un po' più di flessibilità rispetto a quelle a velocità fissa, ma sono anche più costose. Per scopi pratici, una sega a velocità fissa va bene per la maggior parte dei progetti in cui è necessario tagliare del legno.
    • Lunghezza della lama. Sebbene la lunghezza della lama non influisce sul taglio della medesima, dovresti scegliere una sega che utilizza una lama di dimensioni comuni reperibile con diversi tipi di dentatura e diverse larghezze.
    • Caratteristiche del piano. Questa caratteristica è relativa al piano di lavoro della sega stessa. I piani realizzati con materiali pesanti e duraturi come l'alluminio o l'acciaio stampati, con guide zigrinate per l'attacco di una squadra per fare tagli a quartabuono, con la possibilità di inclinazione del piano stesso, forniscono una maggiore versatilità rispetto ai piani semplici e fissi.
    • Semplicità di utilizzo. Assicurati che non siano necessari particolari attrezzi o complicate procedure per regolare la sega, per cambiare le lame o per effettuare la manutenzione ordinaria.
    • Sicurezza. Scegli una macchina che abbia un doppio isolamento o la messa a terra elettrica, e che permetta una buona visibilità intorno alla zona di taglio. La presenza di un interruttore di sicurezza rende difficile l'avvio della sega da parte di un bambino anche se avesse accesso alla macchina senza la supervisione di un adulto.
    • Alimentazione elettrica. Gran parte degli attrezzi di questo genere necessitano di una comune alimentazione elettrica di tipo domestico con il voltaggio previsto nel paese in cui vengono commercializzati. I macchinari più grandi, a destinazione commerciale o industriale, potrebbero invece richiedere una alimentazione trifasica che di solito non è disponibile in ambito domestico.
  2. 2
    Regola la sega. Prima di montare una sega a nastro nuova, leggi attentamente tutto il manuale di istruzioni fornito dal costruttore e le informazioni sulla sicurezza. Installa la sega ad una altezza confortevole, di solito appena sopra la vita dell'operatore. Assicurati che ci sia una sorgente luminosa sufficiente. Per evitare che la macchina possa rovesciarsi, la sega a nastro verticale da banco dovrebbe essere avvitata e fissata al piano di lavoro, infatti di solito le macchine nuove vengono fornite con appositi sistemi di ancoraggio.
  3. 3
    Scegli la lama giusta per il tuo progetto. Ci sono due possibili criteri per fare questa scelta, relativi alla larghezza della lama e ai denti per pollice (TPI, "teeth per inch"). Qui di seguito ci sono alcuni esempi:
    • Larghezza della lama. Si tratta proprio della larghezza fisica della lama stessa. Lame più strette consentono curve durante il taglio con raggi inferiori agevolando lavori complessi. Lame più larghe di solito sono un po' più resistenti nel tempo, dal momento che sono meno flessibili e dissipano il calore in maniera più efficiente.

      • Le lame da 30 mm. sono le più strette tra le lame comuni, e consentono di effettuare tagli ad arco con le curve più strette possibili.
      • Le lame da 60 mm. rientrano sempre tra le lame strette e servono per fare tagli di piccoli cerchi o archi.
      • Le lame da 80 mm. sono considerate a larghezza media o lame ad uso generalizzato. Permettono di effettuare tagli con un raggio di circa 7,5 cm., in base alla durezza e allo spessore del legno da tagliare, e sono lame un po' più durature rispetto a quelle più strette da 60 mm.
      • Le lame da 95 mm. non sono adatte per curve strette. Consentono di effettuare eccellenti tagli dritti e a quartabuono, e di solito mantengono l'affilatura più a lungo rispetto alle lame più strette.
    • TPI (denti per pollice). Il numero di denti per pollice determina il risultato del taglio sul materiale. Un elevato numero di TPI permette un taglio più levigato, ma taglia ad una velocità inferiore, mentre un basso numero TPI taglia più velocemente, ma realizza tagli più grezzi.

      • Le lame 16 TPI hanno denti molto piccoli, spesso a piccoli gruppi, o addirittura delle sporgenze inclinate su ogni dente. Di solito vengono usate per tagliare materiali molto sottili, con uno spessore inferiore a 1,25 cm., ad una velocità piuttosto bassa.
      • Le lame 12 TPI sono progettate per realizzare tagli sottili e ben levigati su legno con uno spessore di circa 2,5 cm. dove è necessario avere un taglio rifinito e liscio.
      • Le lame 8 TPI sono di solito quelle per usi generalisti, e permettono tagli abbastanza levigati ad una velocità più alta su legni con uno spessore di 5 cm. o più.
      • Per scopi specialistici in commercio sono reperibili anche lame a dente distanziato, a passo variabile, con denti ad uncino.
    • Un'altra importante caratteristica della lama da considerare è il suo spessore. Più sono piccoli i volani (le ruote tipo puleggia che trazionano e su cui scorre la lama), più dovrà essere sottile la lama, dal momento che si deve continuamente piegare mentre scorre su questi componenti.
  4. 4
    Mentre ti accingi ad effettuare le seguenti manovre, accertati che la sega abbia la spina elettrica staccata. Spegnere semplicemente l'interruttore non è un'alternativa valida, dal momento che l'interruttore potrebbe essere colpito accidentalmente mentre operi sulla macchina.
  5. 5
    Seguendo le istruzioni del costruttore, regola la tensione della lama. Gran parte delle seghe a nastro per regolare la tensione della lama hanno una vite o una manopola posizionata sulla parte posteriore superiore della macchina. La lama deve essere abbastanza tesa da non slittare e da non deviare mentre taglia, tuttavia una lama troppo tesa potrebbe danneggiare la sega. Un comune modo per verificare la tensione della lama è quella di alzare alla massima altezza la sua guida, per poi spingere la lama di lato. Applicando in questo modo una forza abbastanza leggera, si dovrebbe muovere di circa 3 mm. Anche in questo caso, consulta il libretto di istruzioni del produttore per le caratteristiche specifiche della tua macchina.
  6. 6
    Controlla il percorso della lama. Per questo tipo di verifica dovrai aprire il coperchio che nasconde il gruppo del volano superiore, che di solito viene chiuso con dei morsetti o con delle viti a pomello. Fai girare il volano a mano e verifica la posizione della lama sul volano stesso. Deve scorrere al centro del volano per 10-20 giri completi senza traballare e senza deviare. In caso contrario, per correggere la posizione della lama sul volano, bisogna agire sul relativo pomello di regolazione. Una volta terminata questa operazione, richiudi tutti i pannelli di accesso.
  7. 7
    Regola le guide della lama. La gran parte, se non tutte, le seghe a nastro da banco hanno una guida mobile per la lama che scende dall'alloggiamento del volano superiore. Di solito c'è un pomello o una leva che blocca/sblocca questo dispositivo per permettere la sua regolazione in maniera facile e veloce. Dovrai regolare la guida per metterla abbastanza vicina alla superficie del pezzo di legno da tagliare, ma non troppo attaccata per evitare che si incastri o inceppi con il pezzo. Lascia uno spazio di almeno mezzo centimetro rispetto al punto in cui il pezzo è più spesso, e blocca la guida in posizione.
  8. 8
    Regola il piano della sega. Per un taglio ad angolo retto, perpendicolare al piano di lavoro, usa un bozzello squadrato o un pezzo di legno perpendicolare per controllare visivamente l'allineamento della lama. Per agevolare questa verifica, se la tua sega è stata pre-regolata a zero su un indicatore angolare graduato, usa il segno dello zero o dei 90 gradi.
  9. 9
    Regola le guide a quartabuono se le devi usare per fare un taglio dritto. Le guide a quartabuono, se la tua sega le dispone, tengono allineato il pezzo durante il taglio con una inclinazione tra i 90 e i 45 gradi.
  10. 10
    Sul pezzo di legno segna la linea di taglio. Fai delle linee chiare e facilmente distinguibili, usando una matita morbida o un pennarello adatto a questo scopo. Su legno che dovrà avere una finitura al naturale o una verniciatura trasparente o traslucida, non usare un pennarello ad inchiostro indelebile!
  11. 11
    Verifica di avere a disposizione tutto lo spazio necessario. A metà lavoro non ti puoi permettere di scoprire che il pezzo su cui stai lavorando non può girare o non può essere inserito completamente nella sega. A questo punto è arrivato il momento di attaccare la spina della sega.
  12. 12
    Realizza il taglio. Accendi la sega, lasciala arrivare alla velocità di regime, e verifica che la lama viaggi descrivendo una linea dritta e precisa. Se noti una qualsiasi oscillazione o deviazione, ferma il motore e ricontrolla il gruppo del volano superiore per una corretta regolazione! Tieni sempre le dita il più lontano possibile dalla lama della sega a nastro, e introduci il pezzo da tagliare in modo tale che la lama segua la linea di taglio che ci hai tracciato sopra.

Consigli

  • Tieni sempre la macchina pulita ed esegui la dovuta manutenzione ordinaria. Rimuovi la polvere in eccesso che si accumula sui tubi di aerazione e di aspirazione, e mantieni ben oliate le guide della lama.
  • Scegli una sega a nastro che si adatti a tutte le tue esigenze. Le seghe a nastro verticali da banco sono piuttosto comode in ambienti dove lo spazio è limitato, ma macchine più grandi ancorate a terra sono molto più versatili.

Avvertenze

  • Ricordati di staccare sempre la spina quando fai le regolazioni della sega e quando sostituisci le lame.
  • Assicurati sempre di avere una illuminazione adeguata per le operazioni che stai eseguendo.
  • Durante il taglio indossa degli occhiali di sicurezza e una mascherina per la polvere.
  • Come ogni attrezzo ad alimentazione elettrica, una sega a nastro può essere pericolosa se usata in maniera impropria. Sistema il pezzo da tagliare in modo da poterlo spingere sulla lama tenendo le dita a distanza di sicurezza.

Cose che ti Serviranno

  • Una sega a nastro con delle lame idonee.
  • Un banco da lavoro o un piano su cui montare la sega.
  • Dei pezzi di legno da tagliare secondo le esigenze del caso.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Lavorare il Legno

In altre lingue:

English: Use a Bench Top Bandsaw, Español: utilizar una sierra de cinta de mesa, Русский: правильно использовать настольную ленточную пилу

Questa pagina è stata letta 11 272 volte.
Hai trovato utile questo articolo?