Come Utilizzare "i.e." ed "e.g." nella Lingua Inglese

3 Parti:Fare Distinzione fra "i.e." ed "e.g."Sapere Quando Usare "i.e." ed "e.g."Impaginare il Testo e Controllare l'Uso di "i.e." ed "e.g."

Le abbreviazioni "i.e." ed "e.g." sono spesso utilizzate in modo improprio perché molte persone non conoscono il loro significato. Questo articolo cercherà di migliorare la tua conoscenza di tali abbreviazioni e di aiutarti a usarle nella maniera corretta.

Parte 1
Fare Distinzione fra "i.e." ed "e.g."

  1. 1
    Impara il significato di queste abbreviazioni. "i.e." è un'abbreviazione della locuzione latina id est, e significa "cioè"; "e.g.", invece, è un'abbreviazione della locuzione latina exempli gratia, e significa "per esempio".
  2. 2
    Prova ad associare ogni abbreviazione con delle frasi più semplici da ricordare. Potrebbe essere difficile memorizzare le locuzioni latine, così, con un po' d'immaginazione, potrebbe essere utile associare "i.e." con "in essenza" o "in altre parole", ed "e.g." con "esempio grandioso".
  3. 3
    Crea degli strumenti mnemonici. A volte neppure l'associazione delle abbreviazioni con piccole frasi è di aiuto. Se hai ancora delle difficoltà, usa dei trucchi più efficaci per ricordare; ad esempio associa a i.e. le parole "I explain" (io spiego) e ad e.g. "egg sample" che pronunciato rapidamente suona vagamente come "example" (esempio).
    • Puoi anche tentare di memorizzare delle frasi bizzarre in cui si usano correttamente queste abbreviazioni: "To drive my cat crazy I've to play it loud Baroque classical music (i.e., complicated classical music composed between 1600-1750)"; "Per far impazzire il mio gatto devo suonare a tutto volume della musica classica barocca (cioè un genere musicale classico molto complesso composto fra il 1600 e il 1750)".

Parte 2
Sapere Quando Usare "i.e." ed "e.g."

  1. 1
    Utilizza "i.e." per parafrasare quello che intendi dire. Scrivi un'affermazione, poi aggiungi a seguire "i.e." per spiegare o descrivere in modo diverso ciò che hai affermato:
    • Se vuoi dire: "L'elefante è un pachiderma, cioè, un animale dalla pelle spessa e con unghie a forma di zoccolo", allora la traduzione è: The elephant is a pachyderm, i.e., an animal with thick skin and nails resembling hooves.
    • "Sono andato nel posto che amo di meno, (cioè il dentista)". I went to my least favorite place (i.e., the dentist).
    • Nota come l'abbreviazione "i.e." viene spesso seguita da un'ulteriore definizione, che può anche rappresentare una metafora. Se sostituisci "i.e." con "in altre parole", la frase possiede ancora un senso compiuto, ma non è lo stesso caso se sostituisci invece la locuzione "per esempio".
  2. 2
    Utilizza "e.g." prima di fornire uno o più esempi. Pensa a ciò che precede "e.g." come a una categoria, e la definizione che segue l'abbreviazione come a qualcosa (o più cose) che potrebbe rientrare in tale categoria (senza fare un elenco completo):
    • Buy some vegetables, e.g., carrots. Compra della verdura, ad esempio delle carote.
    • I like power metal (e.g., Firewind, Iced Earth, Sonata Arctica). Amo i gruppi musicali di power metal (ad esempio Firewind, Iced Earth e Sonata Arctica).
    • Osserva come non avrebbe senso utilizzare l'abbreviazione "i.e.". "Carote" non è un altro modo per descrivere le verdure in genere, è semplicemente uno dei molti alimenti che rientrano in quella categoria. Se volessi utilizzare "i.e." scriveresti: "Buy some vegetables, i.e., the edible part of any plant" ("Acquista delle verdure, cioè la parte commestibile di qualsiasi ortaggio"). Allo stesso modo, i gruppi musicali citati poc'anzi sono esempi del genere power metal, ma non rappresentano in effetti una descrizione. Utilizzando "i.e." scriveresti qualcosa come: "I like power metal, i.e., fast metal with symphonic elements and epic themes" ("Amo il power metal, cioè un genere di musica metal, rapido con elementi sinfonici e temi epici").
  3. 3
    Usa e.g. ed i.e. per dei commenti brevi. Nella lingua inglese queste abbreviazioni si usano per aggiungere un commento fra parentesi quando è necessaria una spiegazione o un chiarimento. Tuttavia, se la spiegazione fa parte della proposizione principale, allora precisa la frase corretta in base a ciò che intendi dire.
    • Ad esempio, supponiamo che stai scrivendo una relazione e vuoi fornire alcuni esempi e citare alcune fonti per rinforzare delle affermazioni. In tal caso puoi usare "e.g.": "Some studies (e.g., Smith, 2015; Yao, 1999) support this assertion, while others — for example, Abdullah's (2013) research on pizza and topping choice — disagree". "Alcuni studi (ad esempio quello di Smith nel 2015 e di Yao nel 1999) sostengono questa tesi, mentre altri, per esempio la ricerca di Abdullah del 2013 sulla pizza e sui condimenti, non sono d'accordo".
    • Usa i.e. per dare una breve spiegazione con una frase che arricchisce il concetto con altri dettagli. Eccone un esempio: "In our research we altered the order of image display (i.e., first, second, or third) as well as their color scheme, that is, whether we had applied a blue or green filter". "Nella nostra ricerca abbiamo alterato l'ordine di visualizzazione delle immagini (come la prima, la seconda o la terza) e anche il loro schema di colore, come se avessimo applicato un filtro blu o verde".
  4. 4
    Tieni in considerazione il pubblico a cui ti rivolgi. La confusione che circonda queste due abbreviazioni è piuttosto diffusa, anche fra i lettori istruiti. Se credi che il tuo pubblico potrebbe non capirle, allora evitale e scrivi la locuzione per intero.

Parte 3
Impaginare il Testo e Controllare l'Uso di "i.e." ed "e.g."

  1. 1
    Scrivi le parole in corsivo solo se ti viene espressamente richiesto. Per il pubblico anglofono è piuttosto comune imbattersi in locuzioni latine scritte in corsivo, come in medias res ("nel mezzo delle cose") oppure in loco parentis ("al posto di un genitore"). Tuttavia, le parole latine e le frasi che sono entrate a far parte del linguaggio comune non andrebbero evidenziate con il corsivo e fra queste ci sono i.e. ed e.g.
  2. 2
    Utilizza le parentesi o le virgole per entrambe le abbreviazioni. Per indicare una proposizione separata puoi inserire una virgola prima di "i.e." o "e.g.", oppure usare le parentesi; entrambi i casi sono illustrati negli esempi sopraindicati. Se usi le parentesi, aprile prima delle abbreviazioni "e.g." o "i.e.", e chiudile dopo aver fornito il tuo esempio o la tua definizione alternativa.
    • Di norma, nella lingua inglese americana, le abbreviazioni "i.e." ed "e.g." sono sempre seguite da una virgola, come illustrato negli esempi sopraindicati. Per l'inglese britannico non usare mai la virgola dopo "i.e." o "e.g.".
  3. 3
    Stabilisci i criteri stilistici dello scritto. Se stai scrivendo delle pagine solo per te o per un'occasione informale, potrebbe non essere necessario rispettare un determinato stile. Se, però, devi redigere un articolo per una specifica materia accademica o devi comporre un testo giornalistico, allora è probabile che ti venga chiesto di adeguarti a una particolare impostazione.
    • Ad esempio, l'APA Style, l'insieme delle regole stabilite dall'Associazione degli Psicologi Americani per scrivere un manuale di psicologia e che viene adottato anche in altri campi della scienza e nel giornalismo, stabilisce che dovresti sempre mettere una virgola dopo e.g. ed i.e. Ecco due esempi: "Some sources (e.g., Janet, 2010; Jeff, 2015) argue that mushrooms are tasty" e "There are three meals in the day (i.e., breakfast, lunch, and dinner)". "Alcune fonti (per esempio Janet del 2010 e Jeff del 2015) dimostrano che i funghi sono saporiti" e "Ci sono tre pasti al giorno (cioè colazione, pranzo e cena).
  4. 4
    Accertati che ciò che scrivi dopo i.e. si riferisca esattamente alle parole che lo precedono. Se utilizzi una proposizione che prevede l'uso di i.e. e si tratta di un commento fra parentesi, devi essere sicuro che abbia lo stesso significato della frase che la precede. Dovresti essere in grado di invertirle senza che il periodo perda di significato.
    • La frase che segue è un buon esempio:"His favorite type of sandwich is an open-faced sandwich (i.e., one that uses only one piece of bread rather than two)" che significa: "Il suo panino preferito è quello aperto (cioè quello con una sola fetta di pane farcita anziché due)".
    • Invece la proposizione: "His favorite type of sandwich is an open-faced sandwich (i.e., a panini or similar type of sandwich)" non è corretta perché la frase "a panini or similar type of sandwich" non è equivalente a "an open-faced sandwich". In Italiano suonerebbe come "Il suo panino preferito è quello aperto (cioè la bruschetta o un panino analogo)".
  5. 5
    Prova a sostituire le abbreviazioni con i loro significati. Se la frase ha senso vuol dire che hai utilizzato il significato appropriato. Per esempio: "I like quiet activities (e.g., reading)" diventa "I like quiet activities (for example, reading)". Tradotto avremo "Mi piacciono le attività tranquille (ad esempio leggere)". Quando provi invece a sostituire l'abbreviazione "i.e.", è spesso più facile usare "in other words" (in altre parole) invece di "that is" (cioè).

Consigli

  • Non è necessario inserire "etc." alla fine di una lista che segue l'abbreviazione "e.g.", dato che "e.g." implica già di per sé una lista incompleta.
  • È meglio non usare "i.e." o "e.g." nel linguaggio parlato. Piuttosto è meglio dire "that is" o "in other words" invece di "i.e.", e "for example" o "for istance" invece di "e.g.".
  • Un ottimo esempio sull'utilizzo di "i.e." ed "e.g." si trova nella scena tra Chili Palmer (John Travolta) e Ray "Bones" Barboni (Dennis Farina) nel film Get Shorty del 1995.
  • Se sei ancora preoccupato di rischiare un uso improprio di queste locuzioni, il modo più semplice per evitarlo è quello di non utilizzarle affatto, anche nella scrittura. Quando vuoi dire "per esempio", scrivi "for example". Quando vuoi dire "cioè" scrivi "that is". Si tratta solo di qualche lettera in più che ti permette di non sbagliare.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Lingue

In altre lingue:

English: Use "i.e." Versus "e.g.", Español: saber cuándo usar i.e. y cuándo usar e.g., Português: Distinguir "i.e." de "e.g.", Français: utiliser "i.e" et "e.g.", 中文: 区分"i.e."和"e.g.", Deutsch: Verwendung von i.e. und e.g. im Englischen, Русский: использовать "i.e." и "e.g.", Bahasa Indonesia: Menggunakan "i.e." dengan "e.g.", Nederlands: De afkortingen i.e. en e.g. in het Engels gebruiken, Čeština: Jaký je rozdíl mezi "i.e." a "e.g." v angličtině, العربية: استخدام الاختصارات "i.e." و "e.g." في اللغة الإنجليزية

Questa pagina è stata letta 176 268 volte.

Hai trovato utile questo articolo?