Un catetere urinario permette il drenaggio dell'urina per quei pazienti che non sono in grado di svuotare la vescica autonomamente o che hanno una mobilità limitata e quindi non possono andare al bagno. In alcuni casi, è il medico che, nel suo ambulatorio, inserisce il catetere. Altre volte, però, consiglia ai pazienti di imparare a metterlo da soli a casa affinché diventino autonomi. Se sei una donna e devi mettere un catetere, ci sono alcuni aspetti che devi tenere in considerazione. La cosa più importante da fare è consultare il medico, per essere sicura che si tratti della soluzione più adatta per te.

Parte 1 di 3:
Usare il Catetere

  1. 1
    Chiedi che ti venga mostrata la procedura da un professionista. I medici e gli infermieri sono adeguatamente istruiti per inserire i cateteri, quindi puoi farti aiutare. Prima di lasciare l'ospedale o l'ambulatorio, chiedi a un operatore sanitario di mostrarti come va inserito il catetere. Assicurati che stia usando proprio il modello di cui hai bisogno tu, in modo che le istruzioni siano pertinenti.[1]
    • Se verrai cateterizzata a casa da un parente o un'amica, fai in modo che sia presente nella stanza al momento della dimostrazione.
  2. 2
    Procurati il catetere. Chiedi al medico che ti indichi il modello più adatto per te. A volte è l'urologo stesso che ne fornisce uno alle pazienti, ma in altri casi è necessario acquistarlo. Chiedigli che ti dia istruzioni precise in merito alla marca, al fabbricante e alla società che ritiene migliori per le tue esigenze.[2]
    • Alcune aziende di forniture medicali includono nella confezione dei DVD da guardare per imparare a inserire i cateteri. Cerca di comprare uno di questi modelli, se sei preoccupata di dimenticare le tecniche insegnate dal medico.
    • Chiedi al medico informazioni relative alle cure a domicilio e se il tuo caso le prevede. Potrebbe essere in grado di mandare qualcuno ad assisterti finché non sarai capace a farlo in maniera indipendente.
    • Se hai una assicurazione medica, verifica se copre le spese o meno.
  3. 3
    Raccogli tutto il materiale. Quando sei pronta per inserire il catetere, devi essere certa di avere tutto il necessario a portata di mano. Oltre a un catetere pulito, ti serve acqua, sapone e delle salviette igienizzanti. Avrai bisogno anche di un lubrificante idrosolubile.[3]
    • Tieni a mente che la vaselina non è un prodotto idrosolubile e pertanto andrebbe evitato.
    • Molti professionisti della salute consigliano di accovacciarsi durante l'inserimento, quindi è una buona idea radunare tutto il necessario e andare in bagno. Vale la pena avere un WC a disposizione.
    • Applica il lubrificante sulla punta del catetere, in modo da rendere più facile l'inserimento.
  4. 4
    Assicurati di procedere in modo igienico. Usa acqua calda, sapone e lavati accuratamente le mani, per evitare di trasferire germi al catetere o alla zona vaginale. Successivamente, pulisci delicatamente tutta l'area genitale con acqua e sapone.[4]
    • Per questa fase puoi usare salviette igienizzanti. Procedi in maniera delicata durante tali operazioni.
  5. 5
    Inserisci il catetere. Accovacciati sul water e allarga le grandi labbra con una mano. Usa le dita o uno specchio per individuare l'apertura urinaria (il punto da cui esce l'urina). Quindi, inserisci il catetere nell'uretra lentamente, ma in modo deciso. L'uretra si trova tra il clitoride e la vagina, si tratta del sottile tubicino che porta l'urina dalla vescica verso l'esterno. Il catetere va inserito proprio in questa apertura. Quando senti che stai per urinare, fermati.[5]
    • Le prime volte potrebbe essere difficile trovare il punto in cui inserirlo. Alcuni infermieri raccomandano di usare uno specchio per facilitare la procedura. Prova a mettere un piccolo specchio su un mobiletto o un ripiano basso e accovacciati sopra questo anziché sul water, in modo da visualizzare meglio il sito di inserimento. In alternativa, fatti aiutare da un'amica intima o un parente.
    • Se provi un dolore lancinante, fermati.
    • Se provi una sensazione di pressione o un lieve disagio, fai un respiro profondo e continua a inserire il catetere.
    • L'auto-inserimento può essere difficile in quanto la posizione dell'uretra può variare da individuo a individuo. Se è troppo complicato, un catetere permanente potrebbe essere utile e meno fastidioso.
  6. 6
    Pulisci. Se il catetere deve essere collegato a una sacca per contenere l'urina, questo è il momento di legarla alla gamba. Leggi le istruzioni sulla confezione del tipo specifico di contenitore che hai preso. Una volta inserito il catetere, assicurati di lavare accuratamente le mani, in modo da evitare di diffondere infezioni.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prendersi Cura del Catetere

  1. 1
    Lavalo. Per mantenerlo pulito, per prima cosa detergi la zona genitale. Fai il bidè ogni giorno, usa acqua calda e un sapone neutro per lavare l'apertura urinaria. Usando lo stesso detergente delicato risciacqua ogni giorno le parti del catetere prossime al punto d'inserimento.[7]
    • Quando risciacqui il dispositivo, tienilo delicatamente vicino al corpo per non generare della tensione inutile sul catetere.
  2. 2
    Pulisci la sacca del drenaggio. Assicurati di lavare accuratamente le mani prima e dopo averla maneggiata. Risciacquala con acqua calda e puliscila con un sapone delicato. Quindi, asciugala con un panno pulito prima di riattaccarla alla gamba.[8]
  3. 3
    Evita il rischio di infezioni. Se non mantieni il catetere pulito, potresti esporti a possibili infezioni del tratto urinario. Assicurati di lavare sempre le mani molto attentamente prima e dopo averlo toccato. Sii sempre molto accurata quando lavi la zona genitale.[9]
    • Questa procedura aumenta il rischio di infezione, in generale. La soluzione migliore è sempre quella di urinare in maniera naturale.
    • I segni di infezione possono includere cattivo odore delle urine, febbre, perdite o stato confusionale. Proprio quest'ultimo viene notato nei pazienti più vecchi ed è un comune sintomo di infezione.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Comprendere la Cateterizzazione

  1. 1
    Informati sul motivo per cui è necessario il catetere. I medici, in genere, lo prescrivono quando non si è in grado di svuotare la vescica. L'incapacità di liberarti dell'urina potrebbe essere sintomo di qualche altra patologia, quindi assicurati che il medico ti spieghi perché hai bisogno di questo dispositivo. Se non riesci a svuotare adeguatamente la vescica potresti provocare un aumento di pressione, che a sua volta può causare l'insufficienza renale.[10]
    • Le malattie neuromuscolari come la sclerosi multipla, la paralisi della spina dorsale o l'incontinenza possono rendere la cateterizzazione necessaria. Assicurati di sapere l'effettiva ragione per cui non puoi urinare in maniera indipendente.
  2. 2
    Fai al medico tutte le domande del caso. Quando analizzi con lui i tuoi problemi di salute, fai in modo di capire bene la situazione per tutelarti al meglio. Non temere di porgli domande sul motivo che ti impedisce di urinare e su come il catetere possa essere utile. Chiedigli anche se dovrai tenere il dispositivo per molto tempo o se si tratta di una misura temporanea.[11]
  3. 3
    Individua i segnali che indicano un problema. Assicurati di conoscere i sintomi che potrebbero essere premonitori di un'infezione o di qualche problema associato al catetere. Se l'urina è di colore scuro e ha un cattivo odore, devi contattare il medico. Devi chiamarlo anche se la temperatura corporea supera i 37,7 °C.[12]
    • Se il catetere non riesce a drenare l'urina o esce dall'uretra, rivolgiti immediatamente al medico.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Consulta il medico prima di tentare di usare il catetere a casa.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Inserire un Catetere

Come

Preparare una Soluzione Reidratante Orale

Come

Curare un'Infezione del Tratto Urinario

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Usare un Preservativo

Come

Crescere In Altezza

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Farsi un Clistere

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Far Durare il Sesso Più a Lungo

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 20 576 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 20 576 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità