Come Utilizzare un Diario del Mal di Testa

Se soffri di emicranie o frequenti mal di testa, potrebbe esserti utile tenere un diario del mal di testa. Questo diario è una registrazione di ogni mal di testa che ti coglie; inoltre, comprende informazioni riguardanti gli eventi che l'hanno preceduto. Il diario può aiutarti a identificare i possibili fattori scatenanti del mal di testa e a monitorare l'efficacia dei trattamenti. Può anche aiutare il tuo medico a formulare la diagnosi corretta dell'emicrania o altri disturbi.

Passaggi

  1. 1
    Crea o procurati un diario. A differenza di altri diari, ci sono alcune cose molto specifiche che devi inserire in un diario del mal di testa. Per essere certo di ricordarti di inserire questi elementi (ma anche per rendere più facilmente leggibile il diario), la cosa migliore è strutturare ogni annotazione come un modulo contenente campi scritti in precedenza. Puoi scriverle o batterle a macchina su un foglio di carta, oppure cercare su internet "diario del mal di testa" e stampare un modulo da uno dei tanti siti. Anche il tuo medico potrebbe darti uno schema per il diario. Fai delle copie dello schema e tienile assieme inserendole in un raccoglitore ad anelli.
  2. 2
    Inserisci dei campi per le informazioni riguardanti il tuo mal di testa. In questo modo puoi identificare gli schemi ricorrenti nella frequenza e nella gravità dei mal di testa. Puoi anche aiutare il tuo medico a formulare una diagnosi accurata.
    • La data e l'ora dell'inizio e della fine del mal di testa: alcune emicranie possono durare alcuni giorni.
    • Qualunque segno premonitore: le emicranie, in particolare, sono spesso precedute da quelli che si chiamano sintomi prodromici, che potrebbero comprendere disturbi della vista (emicrania con aura), rigidità del collo e irritabilità. Per un elenco più completo di questi sintomi, vedi l'articolo su come prevenire le emicranie. Tieni presente, però, che potresti anche non accusare nessuno di questi sintomi, oppure avvertire altri segni premonitori.
    • Ubicazione, genere e intensità del dolore: descrivi l'ubicazione del dolore nel modo più specifico possibile. Usa aggettivi come "pulsante", "martellante", "lancinante", "accecante", "mortale" o qualunque altra parola che descriva accuratamente il tipo di dolore. Classifica l'intensità su una scala da 1 a 10.
    • Sintomi di accompagnamento: hai avuto nausea o vomito? Hai anche sofferto di febbre o diarrea? Elenca qualunque sintomo che si sia presentato insieme o subito dopo il mal di testa.
    • Che effetto ha avuto su di te il mal di testa: sei stato in grado di svolgere normalmente le tue attività oppure si è rivelato del tutto debilitante?
  3. 3
    Inserisci informazioni sui possibili fattori scatenanti. Le emicranie e altri mal di testa sembrano essere collegati o innescati da determinati fattori, tra cui il sonno, la dieta e particolari attività. Questi fattori scatenanti differiscono notevolmente da persona a persona, quindi è importante identificare quelli specifici che possono innescare i tuoi mal di testa.
    • Ciò che hai mangiato e bevuto: registra tutto quello che hai mangiato e bevuto il giorno in cui hai avuto il mal di testa e/o durante la sera precedente. Assicurati, naturalmente, di comprendere qualunque attività inconsueta, ma non trascurare anche le più ordinarie.
    • Quanto tempo hai dormito: registra l'ora in cui sei andato a letto la sera precedente il mal di testa e a che ora ti sei alzato. Considera anche la qualità del sonno (per esempio, se ti sei svegliato diverse volte durante la notte).
    • Qualunque farmaco tu abbia assunto prima del mal di testa: registra i medicinali prescritti e non, così come gli integratori alimentari o a base di erbe. Anche se devi concentrarti soprattutto su ogni cosa che normalmente non assumi, è una buona idea prendere nota anche dei farmaci che consumi regolarmente.
    • Qualunque evento stressante o inconsueto che si è verificato uno o due giorni prima del mal di testa: c'è stato qualcosa che ti ha provocato eccitazione, ansia o stress di altro genere? Registra questi eventi e prendi nota di come ti sei sentito (felice, depresso, arrabbiato, ecc.) prima di venire colpito dal mal di testa.
  4. 4
    Documenta i trattamenti per il mal di testa a cui ti sei sottoposto. Anche se è auspicabile che il tuo diario riduca il numero dei mal di testa che ti colgono, potresti non riuscire mai a eliminarli completamente. Di conseguenza, è importante stabilire l'efficacia di qualunque trattamento di cui tu faccia uso.
    • Elenca qualunque farmaco preventivo che tu stia assumendo: se soffri di frequenti o forti emicranie, il tuo medico potrebbe prescriverti dei medicinali preventivi (chiamati anche profilattici). Potrebbe anche essere necessario procedere attraverso molti tentativi, prima di determinare quale farmaco ha effetto su di te, quindi è importante tenere nota di cosa stai assumendo e quando.
    • Elenca qualunque antidolorifico o antiemicranico che tu abbia assunto: quando si verifica un mal di testa, potresti prendere delle medicine antiemicraniche, degli antidolorifici o entrambi. Come nel caso dei farmaci preventivi, devi scoprire quali sono quelli che funzionano meglio su di te; quindi, registra quello che hai assunto, quando l'hai preso e quanto ti sembra che abbia funzionato.
    • Documenta qualunque altra contromisura tu abbia preso per alleviare il dolore: ci sono molti mezzi che le persone impiegano per liberarsi del dolore provocato da un mal di testa, dallo sdraiarsi in una stanza buia al bere una tazza di caffè. Registra cosa hai fatto e quando, e quanto ti sembra che abbia funzionato.
  5. 5
    Inserisci qualunque altra informazione che pensi possa risultare utile o che il tuo medico ti ha detto di registrare.
  6. 6
    Scrivi un'annotazione nel diario ogni volta che hai un mal di testa. Anche se è leggero, merita comunque di essere annotato. Registra tutte le informazioni nel modo più fedele e accurato possibile.
  7. 7
    Cerca gli schemi ricorrenti. Maggiori sono le annotazioni contenute nel diario, migliori sono le probabilità di riuscire a scoprire gli schemi ricorrenti nei fattori scatenanti o nell'efficacia dei trattamenti. Detto questo, molte volte sarai in grado di identificarli accuratamente anche dopo solo due o tre mal di testa.
  8. 8
    Evita i probabili fattori scatenanti. Se identifichi una possibile causa responsabile del tuo mal di testa, cerca di evitare quel cibo, quell'attività o quella situazione. Potrai fare riferimento al tuo diario per determinare quanto tempo trascorre senza che tu abbia un mal di testa e stabilire l'intensità di quelli che ti colpiscono: queste informazioni possono aiutarti a capire se il fattore scatenante che sospetti sia effettivamente il responsabile.
  9. 9
    Consulta il tuo medico. Porta il diario al tuo medico. Informalo di qualunque schema ricorrente tu abbia notato e permettigli di leggere il tuo diario, perché potrebbe notare qualcosa che hai trascurato. In base alla tua storia medica, compreso il tuo diario, il tuo medico potrebbe anche cambiare i tuoi farmaci o, se necessario, precriverti nuovi trattamenti.

Consigli

  • Un'eccessiva esposizione a luci intense, al bagliore del sole o a forti rumori può causare, in alcune persone, l'emicrania.
  • Se un rimedio che hai utilizzato si è rivelato efficace, prendine nota per ricordarti di usarlo di nuovo, se dovesse verificarsi un mal di testa simile.
  • Pensa come uno scienziato e limitati a registrare i fatti. Ad esempio, potresti pensare di sapere che un determinato cibo ti ha provocato il mal di testa, ma assicurati comunque di annotare scrupolosamente qualunque altra cosa tu abbia mangiato. Nel tempo, potrebbe emergere un colpevole che non hai mai nemmeno preso in considerazione.

    • Se hai il dubbio che un particolare cibo o bevanda ti stia causando il mal di testa, astieniti dal consumarlo per un paio di mesi. Osserva se i tuoi mal di testa si verificano più raramente o se sono meno intensi. Poi inizia a consumare di nuovo quell'alimento per verificare se i mal di testa tornano a essere più frequnti o più forti.
    • È noto che molti cibi causano le emicranie. Faresti bene a prestare particolare attenzione all'eventualità di aver consumato qualcuno dei seguenti alimenti durante le 30 ore precedenti il mal di testa: cioccolata, dolcificanti artificiali, determinati condimenti, alcol, formaggio stagionato o cibi confezionati (compresi sottaceti e cibi in scatola e fermentati).
  • Cerca di inserire le annotazioni quando gli eventi sono ancora freschi nella tua memoria. Se aspetti qualche giorno per registrare un mal di testa, probabilmente dimenticherai molte informazioni importanti. Se possibile, inserisci l'annotazione appena sei in grado di farlo. Alcune persone sono in grado di scrivere sul diario o dettare a qualcun altro le annotazioni mentre stanno ancora soffrendo del mal di testa, ma, se questo lo peggiora o ti provoca nausea, aspetta finché i sintomi non siano passati.
  • Puoi provare una grande varietà di differenti rimedi a base di erbe per curare i mal di testa, ma dovresti essere sicuro di documentare l'impiego di ognuno col maggior numero possibile di dettagli. Anche se le erbe naturali sono generalmente innocue, dovresti accertarti che non esista alcuna interazione tra le erbe e qualunque farmaco tu stia attualmente assumendo: consulta quindi il tuo medico nei riguardi di qualunque cura naturale per il mal di testa.

Avvertenze

  • Non inziare ad assumere farmaci, non smettere di prenderli e non cambiare le dosi senza aver prima consultato il tuo medico. Anche se potresti pensare di aumentare una dose o smettere di assumere una medicina, potresti ignorare tutti i possibili effetti collaterali che potrebbero derivarne. Inoltre, alcuni farmaci potrebbero richiedere settimane o mesi prima di ridurre efficacemente la frequenza o l'intensità dei mal di testa, quindi non abbandonarli troppo presto.

Fonti e Citazioni

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Use a Headache Diary, Español: usar un diario de dolor de cabeza, Português: Usar um Diário da Dor de Cabeça

Questa pagina è stata letta 2 126 volte.

Hai trovato utile questo articolo?