Scarica PDF Scarica PDF

Per "far correre i profitti" e "minimizzare le perdite", è utile imparare ad utilizzare gli stop-loss!
Lo stop-loss è un meccanismo automatico per ordinare la vendita di un titolo. Per esempio, se si acquista un'azione al valore di 100 e non si vuole correre il rischio di perdere troppo denaro nel caso in cui subisca un crollo in borsa, è buona norma fissare un prezzo limite al quale vendere per limitare le perdite. Si può fissare questo limite al 10% o al 15%, in modo tale che se il prezzo dell'azione scende a 90 o a 85 il titolo viene automaticamente venduto.

Passaggi

  1. 1
    Come metodo va ricordato che lo stop-loss ha delle caratteristiche sia positive che negative. Prima di tutto, è di difficile applicazione per titoli che hanno un'elevata volatilità. Se il titolo si muove spesso del 5% o più in una sola settimana e lo stop-loss è posizionato troppo vicino al prezzo corrente, si potrebbe incorrere in una vendita forzata anche se non si avrebbe voluto vendere. In tali circostanze sarebbe più appropriato un limite intorno al 20% o superiore. Per quanto riguarda gli aspetti positivi, se si ha la necessità di proteggere il proprio capitale a qualsiasi costo, nel caso in cui il prezzo si dovesse muovere negativamente, la vendita è un sistema essenziale per proteggersi. Di certo in questo modo ci si assicura una perdita del 10%, ma se il prezzo dovesse crollare avremo risparmiato un sacco di soldi. Spesso le azioni crescono e poi scendono in una maniera abbastanza prevedibile - quando il contesto è favorevole e una società sta crescendo e conseguendo buoni profitti, i prezzi del titolo crescono sempre di più. Se al contrario la situazione è cupa e si stanno sopportando delle perdite, il calo del prezzo potrebbe durare per mesi o anni e il valore della società potrebbe essere spazzato via.
  2. 2
    Per trarre beneficio da eventuali trend si usa il 'trailing stop-loss' o stop-loss mobile. Si tratta di un approccio più attivo ai prezzi e alle performance dei titoli ed è strutturato per 'far correre i profitti e minimizzare le perdite'.
  3. 3
    Per mettere in pratica un trailing stop-loss si fissa un numero di punti o una percentuale relativa al prezzo corrente del titolo. Così si fissa il minimo - il segnale automatico per vendere se il prezzo lo dovesse superare durante la discesa. Ma se il prezzo dovesse salire, lo stop-loss verrebbe automaticamente spostato in alto con la stessa percentuale con cui è aumentato il prezzo del titolo. In questo modo il segnale di vendita resterà sempre (per esempio) al di sotto del 15% del prezzo corrente, ma sarà sempre superiore al segnale precedente. Tutte le volte che il prezzo del titolo sale, il segnale di vendita viene spostato. Questo meccanismo ha l'effetto di bloccare e assicurare profitti sempre crescenti. Se il prezzo dovesse invertire il trend, il titolo verrebbe venduto all'ultimo livello più alto dello stop, ma se il titolo dovesse continuare a salire, si otterrebbero profitti anche da questi ulteriori aumenti.
    Pubblicità

Consigli

  • Se vuoi verificare il funzionamento di questo meccanismo, scegli un titolo, prendi il grafico delle quotazioni e segui l'andamento del prezzo per qualche giorno. Fissa per esempio uno stop-loss del 10% al di sotto del prezzo corrente e segui l'andamento del grafico per alcune settimane. Ogni volta che il titolo tocca un nuovo massimo, sposta verso l'alto lo stop-loss. Se il prezzo resta invariato o scende, segui il grafico senza spostare lo stop-loss. In breve tempo tutto risulterà molto chiaro e particolarmente semplice da attuare.
  • Altri esempi: negli ultimi anni (dal 2008) lo stop-loss perfetto per il titolo USO (un ETF sul petrolio) è stato un -20%. Per il titolo MT (Maire Tecnimont) un -30%. Qualcosa di simile anche per SMS. Questi titoli ciclici sono tra i più volatili, quindi non si corre mai il rischio di perdere più del 30% per qualsiasi tipo di titolo! Questi livelli di stop avrebbero sopportato le fluttuazioni delle quotazioni verificatesi negli ultimi anni, ma avrebbero portato alla vendita dei titoli prima del crollo del mercato che si è verificato ad ottobre 2008.
  • Il successo di questo tipo di strategia dipende dall'ottimizzazione del livello a cui viene fissato lo stop. Per un determinato periodo di tempo esiste un valore di trailing stop a cui il titolo verrà venduto al maggior valore possibile. Se lo stop è fissato ad un valore troppo stretto, il titolo verrà venduto troppo presto, prima che raggiunga un picco. Se lo stop è fissato ad un valore troppo ampio, il titolo verrà venduto troppo al di sotto del picco massimo dopo che quest'ultimo si sarà verificato.
  • Per l'indice DJIA (Dow Jones Industrial Average) il miglior stop era intorno al -15%. Questo è stato il calo registrato dai massimi che si è verificato tra ottobre 2007 e gennaio 2008. (Quel calo ha superato i cali registrati nei 5 anni precedenti in cui il mercato era rialzista o come dicono gli esperti di settore negli USA era "toro" e sarebbe dovuto essere interpretato con un generalizzato segnale di vendita.)
Pubblicità

Avvertenze

  • Più si movimenta il dossier titoli più si accumulano commissioni da pagare.
  • Non andrebbero perse le occasioni dei titoli che si stanno muovendo al rialzo.
  • Il livello di trailing stop al di sotto del prezzo corrente del titolo va fissato con molta attenzione. Viene espresso come una percentuale del prezzo corrente. O'Neil, dell'Investor Business Daily, basandosi su una sua analisi della storia dei prezzi delle azioni, raccomanda un livello dell'8%. Tuttavia, per titoli particolarmente volatili, questo livello di stop comporterebbe delle frequenti vendite. Questo comporterebbe:
  • I prezzi sono basati sulla massima offerta, e poiché si verificano delle offerte prima dell'apertura del mercato, potresti finire per vederti vendere il titolo in un momento in cui non te lo saresti aspettato. Per evitarlo dovresti fissare la percentuale dello stop ad un livello più alto di quello della perdita attesa.
  • I trailing stop non possono sostituire un'attenta e costante analisi del titolo, ma permettono di evitare alcune delle vendite "emotive" e impulsive dal momento che ci escludono dal processo.
  • I trailing stop offrono un certo tipo di protezione automatica del capitale. Tuttavia, esistono sempre dei rischi nell'attuare questo sistema.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Acquistare AzioniAcquistare Azioni
Calcolare l'Equivalente a Tempo Pieno (FTE)Calcolare l'Equivalente a Tempo Pieno (FTE)
Usare un Registratore di CassaUsare un Registratore di Cassa
Avviare un Linea di Abbigliamento in ProprioAvviare un Linea di Abbigliamento in Proprio
Iniziare un Business Senza SoldiIniziare un Business Senza Soldi
Calcolare l'Indice di Rotazione del MagazzinoCalcolare l'Indice di Rotazione del Magazzino
Lavorare da Casa con l'Inserimento DatiLavorare da Casa con l'Inserimento Dati
Aprire un'AttivitàAprire un'Attività
Calcolare il Margine LordoCalcolare il Margine Lordo
Guadagnare Soldi da StudenteGuadagnare Soldi da Studente
Avviare la tua Linea di GioielliAvviare la tua Linea di Gioielli
Calcolare il Capitale Operativo o Circolante (Working Capital)Calcolare il Capitale Operativo o Circolante (Working Capital)
Avviare una Piccola ImpresaAvviare una Piccola Impresa
Gestire una Situazione con un Cliente DifficileGestire una Situazione con un Cliente Difficile
Pubblicità

Riferimenti

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 17 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 543 volte
Categorie: Business
Questa pagina è stata letta 2 543 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità