Un parto cesareo, detto anche taglio cesareo, è un tipo di intervento in cui il chirurgo pratica un'incisione addominale seguita da un'incisione uterina per rimuovere il nascituro. Questa pratica chirurgica è abbastanza comune in Italia, ma è consigliabile solo se strettamente necessario. Considerando che i tagli cesarei sono interventi chirurgici veri e propri, implicano rischi associati con l'anestesia, i punti di sutura, un doloroso processo di guarigione, una possibile infezione e una potenziale impossibilità di avere un parto naturale nelle successive gravidanze. Per molte donne, tuttavia, i medici consigliano di sottoporsi ad un taglio cesareo per la salute della madre o del bambino. Se stai valutando di sottoporti ad un taglio cesareo, leggi attentamente le seguenti informazioni per prendere la migliore decisione.

Passaggi

  1. 1
    Chiedi consiglio ad un'ostetrica o al tuo ginecologo. Per la maggior parte delle donne, un parto naturale è l'opzione migliore. La maggior parte dei medici consiglia, in condizioni normali, un parto vaginale perchè permette un più lungo periodo di gestazione per il bambino e riduce la degenza della madre. Tuttavia, se ti trovi in una delle seguenti situazioni, dovrai valutare se il taglio cesareo sia la scelta migliore.
    • Il bambino si trova in una posizione complicata durante il travaglio. Quando il bebè si trova alla nascita in posizione podalica, il tuo travaglio potrebbe diventare più lungo e complicato, con un più alto rischio di subire danni per entrambi. Se ciò accade, dovrai valutare con il medico i rischi connessi ad un parto naturale. In alcuni casi, un taglio cesareo diventa essenziale per garantire una sicura rimozione del neonato.
    • Il cordone ombelicale si è attorcigliato o è parzialmente passato sulla cervice prima del bimbo. Se il cordone ombelicale è schiacciato a cause delle contrazioni o attorcigliato intorno al collo del bambino durante il travaglio, un taglio cesareo diventerebbe necessario per fornire ossigeno al bambino il prima possibile.
    • Stai avendo un parto gemellare o plurigemellare. In molti casi, anche se il primo bambino nasce con parto naturale, il rischio di incorrere in difficoltà aumenta per gli altri bambini. Spesso il bebè potrebbe presentarsi in una posizione che renderebbe inevitabile praticare un taglio cesareo. Se il primo bimbo nasce senza problemi, si può valutare al momento se il parto cesareo sia la soluzione migliore. In ogni caso, è possibile avere un parto vaginale per tutti i gemellini.
    • C'è un problema con la placenta o il travaglio non procede regolarmente - In alcuni casi, la placenta può staccarsi prima del parto o coprire la cervice, in questo caso un taglio cesareo sarebbe l'opzione migliore per il bimbo. Altrimenti, se hai un travaglio naturale e sono passate diverse ore di dolorose contrazioni regolari senza che il collo dell'utero si dilati abbastanza o senza progressi per il nascituro, un taglio cesareo potrebbe essere la scelta migliore per la salute del bambino.
    • Hai già avuto un parto cesareo - In alcuni casi, la procedura chirurgica praticata nella precedente gravidanza rende il parto naturale pericoloso e sconsigliabile. Se sei già stata sottoposta ad un taglio cesareo il ginecologo potrebbe consigliarti un nuovo parto cesareo. Tuttavia, molte donne dopo un parto cesareo riescono a portare avanti con successo un parto naturale.
    • Se hai una problematica ipertensione, diabete gravidico detto anche gestosi, problemi cardiaci, o altri serie patologie - tali condizioni possono mettere a rischio la tua vita e quella del bambino: il tuo ginecologo ti consiglierà probabilmente un taglio cesareo per ridurre i rischi di complicazioni durante il parto. Molti medici credono che sia più facile portare a termine con successo un parto quando venga effettuato chirurgicamente e potrebbero cercare di programmare un taglio cesareo. Se possibile, il medico aspetterà l'inizio del travaglio prima di operare, ma se la tua condizione medica è grave o rischi di morire, praticherà un taglio cesareo di emergenza.
    • Il bimbo ha una grave condizione medica nota come idrocefalia (fluido in eccesso nel cervello) - se il medico ritiene che il parto naturale non sia sicuro per il bambino, un taglio cesareo potrebbe essere la soluzione più sicura. Allo stesso modo, se la testa del bambino è troppo grande, il ginecologo potrebbe consigliare un taglio cesareo.
  2. 2
    Valuta i rischi di un parto cesareo. Prima di decidere se sottoporti ad un taglio cesareo, specialmente se la procedura non è una decisione d'emergenza, dovresti essere al corrente dei rischi associati all'operazione.
    • In alcuni casi, i bambini nati con parto cesareo hanno temporanei problemi di respirazione. I bambini nati con taglio cesareo prima della 39° settimana di gestazione potrebbero avere problemi associati con la nascita prematura (come avere polmoni non completamente sviluppati), che potrebbero comportare problemi di respirazione.
    • Raramente, la pelle del bambino potrebbe essere incisa dal bisturi, comunque questi incidenti risultano essere molto rari.
    • Il tuo utero o la parete della sua membrana potrebbe infiammarsi o infettarsi. Questa situazione è trattata con antibiotici. Potresti perdere più sangue durante un parto cesareo rispetto a un parto vaginale, ma è improbabile che sia necessaria una trasfusione.
    • Potresti avere una reazione avversa all'anestesia. Alcune donne sono allergiche all'anestesia o presentano effetti collaterali al farmaco. Se in passato hai avuto una reazione avversa all'anestesia vorresti evitare, se possibile, un taglio cesareo.
    • Si potrebbe formare un trombo. L'equipe chirurgica adotterà il protocollo necessario per prevenire la formazione di un coagulo, ma in alcuni casi il trombo potrebbe già essere presente nella gamba, negli organi, o nel cervello. Se ciò avviene, si è a rischio di vita.
    • L'operazione chirurgica potrebbe causare infezioni o danni. In alcuni casi, i tuoi organi potrebbero venire danneggiati durante il taglio cesareo e potrebbe essere necessario un ulteriore intervento per riparare il danno. come in ogni intervento chirurgico, c'è anche un rischio di infezione nell'area che ha subito l'incisione e la suturazione.
    • Potresti aver bisogno di un taglio cesareo per le future gravidanze. Sottoporti ad un parto cesareo ti pone ad un più alto rischio di complicazioni per le gravidanze successive, come la placenta previa, la rottura dell'utero, e un eccessivo sanguinamento che potrebbe essere meno probabile se ti sottoporrai in futuro ad un parto cesareo.
  3. 3
    Se possibile, prendi la tua decisione prima del travaglio.
    • Se durante il travaglio sarai assistita dal tuo partner, da un amico, un parente, o dalla doula, assicurati di informarli in anticipo della tua decisione in modo che possano comunicarla quando il travaglio inizia.
    • Comunica la tua scelta all'equipe medica prima del parto e quando arrivi in ospedale. In alcuni casi, un taglio cesareo è necessario per la tua salute e quella del bambino, ma se preferisci di provare prima con il parto naturale è necessario informare il personale sanitario che ti assisterà durante il travaglio.
    • Se hai una gravidanza ad alto rischio, pianificare un taglio cesareo potrebbe ridurre la tua ansia. Prenderai coscienza di dover affrontare un'operazione che garantirà una maggior sicurezza per la tua salute e quella del nascituro.
    • Confrontati con la tua ostetrica prima di pianificare un taglio cesareo. Ti permetterà di avere delucidazioni e ottenere un suo consiglio. Se il ginecologo consiglia un taglio cesareo, è bene informarsi in anticipo riguardo alla procedura chirurgica. Potrai pianificare un parto cesareo una volta che avrai la garanzia di essere assistita dal tuo ginecologo di fiducia.
    Pubblicità

Consigli

  • Se vuoi un parto vaginale, ma alla fine dei conti hai bisogno di un taglio cesareo per la tua sicurezza e quella del bambino, ricorda che un parto cesareo non è una sconfitta. Quando il procedimento sarà necessario, la cosa più intelligente da fare sarà sottoporti alla procedura, per la tua salute e per quella del bambino.
  • La maggior parte delle donne hanno una degenza più lunga rispetto al parto vaginale. Se decidi di avere un parto naturale, avrai bisogno di stare più tempo lontano dal lavoro, un ulteriore aiuto per prenderti cura del neonato e degli altri figli e un aiuto per eseguire i lavori domestici fino a che sarai completamente guarita.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non è consigliabile programmare un taglio cesareo solo per convenienza, particolarmente se scegli una data antecedente al giorno prestabilito. Se pensi che il ginecologo ti stia spingendo a sottoporti ad un parto cesareo solo per un suo interesse personale, considera di consultare un altro medico.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Stimolare l'Arrivo delle Mestruazioni

Come

Fare il Bagno con le Mestruazioni

Come

Far Cessare il Ciclo Mestruale

Come

Inserire gli Ovuli Vaginali

Come

Sapere se Sei Incinta Senza Fare un Test

Come

Capire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo

Come

Perdere la Verginità Senza Dolore (Ragazze)

Come

Evitare la Gravidanza senza Usare il Preservativo

Come

Trattare le Lesioni Vaginali

Come

Fermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo Naturale

Come

Eliminare gli Odori Vaginali

Come

Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni

Come

Riconoscere le Perdite di Sangue da Impianto

Come

Rimpicciolire il Seno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 488 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 2 488 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità